RISOTTO ALLE FRAGOLE.

Le fragole contengono circa il 90% di acqua e solo 2 mg di sodio, inoltre forniscono antiossidanti, acido ellagico e ben 54 mg di vitamina C ogni 100 gr.
Hanno funzione antibatterica, antivirale, (ideali contro influenza e raffreddore) e antitumorale, infatti l’acido ellagico combatte l’azione delle sostanze cancerogene e ostacola la formazione dei vasi sanguigni necessari per la crescita dei tumori.

RISOTTO ALLE FRAGOLE:

Primo piatto molto leggero e vegeteriano, adatto ai bambini, unico nella sua semplicità.
Piatto tipicamente estivo, per la buona riuscita del piatto vi consiglio di usare fragole di prima qualità: mature al punto giusto e profumate.
RICETTA N. 1:
INGREDIENTI: 500 gr di riso, 300 gr di fragole, 1 bicchiere di vino bianco secco o spumante, 1,5 l di brodo, 5 cucchiai di olio, 2 cucchiai di erba cipollina.
PROCEDIMENTO:
Far rosolare riso con l’olio e lasciare colorire, aggiungere il vino bianco e far evaporare, quindi aggiungere qualche mestolo di brodo e portare a cottura, rimestando ogni tanto. Passare le fragole nel mixer(tenerne qualcuna da parte per guarnire il piatto), unire il composto al riso quasi a fine cottura, quando è quasi asciutto di brodo e spolverizzare con l’erba cipollina e aggiustare di sale.
A piacere mantecare con formaggio fresco.
Disporre in un piatto da portata; guarnire il piatto con le fragole e servire.
Consiglio questa versione più leggera del piatto, molto adatto ai bambini!
In un tegame mettere il rimanente burro e unire le fragole tagliate a pezzetti ( due o tre vanno lasciate per la guarnizione del piatto)

RICETTA N. 2:
INGREDIENTI:
300 gr di riso, 1 scalogno, 1 bicchiere di vino bianco o spumante,40 gr di burro, 200 ml di panna da cucina, 40 gr di parmigiano, 300 gr di fragole, brodo q.b.
PROCEDIMENTO:
Far rosolare lo scalogno affettato sottile con 20 gr di burro, aggiungere il riso e far tostare, unire il vino bianco e lasciare evaporare, quindi portare a cottura aggiungendo qualche mestolo di brodo, quando è necessario.
In un tegame mettere il rimanente burro e le fragole tagliate a pezzetti, devono addensarsi e diventare una crema, aggiungere la panna e amalgamare bene il tutto.
Unire il composto al risotto, quasi a fine cottura, unire il parmigiano e mantecare a picere.
Guarnire il piatto con le fragole e servire.
Variante possibile: se si desidera un piatto dal gusto più inteso, si può sostituire il vino bianco con il rosso e mantecare con formaggi morbidi ma gustosi.
Tina!

RISOTTO ALLO SPUMANTE

Provate questo risotto, molto semplice e veloce da preparare, intanto consumate anche le bottiglie di spumante avanzate dopo le feste natalizie!

INGREDIENTI:

500 gr di riso, 50 gr di burro, 150 ml di panna da cucina, mezza bottiglia di spumante, 1 cipolla, circa 1,5 l. di brodo.
PREPARAZIONE:
rosolare la cipolla tritata nel burro, aggiungere il riso e far insaporire, lasciarlo tostare leggermente.
Unire lo spumante e farlo evaporare completamente.
Versare il brodo e far bollire, quindi far cuocere il riso per 15 minuti, finchè non assorbe tutto il liquido, aggiungere la panna e far addensare, aggiustare di sale e spolverizzare con una manciata di prezzemolo tritato.
Oltre ad un ottimo profumo ha anche un ottimo sapore.
Tina.

Maccheroni alla siciliana

</a

Ho trascorso le mie vacanze in Sicilia, l’isola dove sono nata e voglio proporvi queste tre deliziose ricette di maccheroni che fanno parte dell’ottima gastronomia regionale. Mi ricordo da ragazzina osservavo mia mamma e mia nonna sfornare dei deliziosi manicaretti e queste ricette mi sono rimaste nel cuore!

MACCHERONI ALLA SICILIANA
INGREDIENTI: 400 gr di maccheroni, 200 gr di finocchi selvatici, 200 gr di sarde fresche, 50 gr di olio di oliva, 30 gr d pecorino, 1 cipolla, 1 aglio,sale q.b.
PROCEDIMENTO: Lessare i finocchi nell’acqua che userete poi per cuocere la pasta.
Soffriggere la cipolla e l’aglio tritati nell’olio, lasciare imbiondire e unire le sarde precedentemente pulite e prive di teste e spine, i finocchietti tagliuzzati e far cuocere per venti minuti circa, e se necessario aggiungere del vino bianco.
Nell’acqua in cui avete cotto i finocchietti fate cuocere la pasta, scolare e condire con l’intingolo, cospargere di formaggio e servire!

RIGATONI AL FORNO.
INGREDIENTI: 350 gr di rigatoni, 200 gr di sardine in scatola, 20 gr di pinoli, 50 gr di pecorino, 40 gr di uva passa, 30 gr di olio di oliva, 30 gr di salsa di pomodoro cotta, un mazzetto di finocchietto selvatico, 2 filetti di acciuga, 2 spicchi di aglio, sale q.b.
PROCEDIMENTO:
Lessare i finocchi, scolarli,(tenere da parte l’acqua di cottura per far cuocere la pasta)tritarli e farli rosolare nell’olio con l’aglio tritato, unire le sardine spinate, la salsa, aggiustare di sale e pepe.
Lessare i rigatoni nell’acqua dei finocchi, scolare, condire con olio, pecorino e poca salsa.
Ungere una pirofila da forno, versavi un quarto della pasta, spolverizzare con pane grattugiato, spalmare la salsa, aggiungere acciughe, formaggio, pinoli e uva passa, un’altro strato di pasta, alla fine coprire con un uovo frullato, spolverizzare con formaggio e pane grattugiato e far gratinare in forno per circa 15 minuti.

MACCHERONI DELL’ETNA
INGREDIENTI :400 gr di maccheroni, 100 gr di carne tritata, 150 gr di mozzarella, 70 gr di burro, 3 cucchiaiate di salsa di pomodoro, olio di oliva, 1 cucchiaino di farina bianca, 6 zucchine, un bicchiere abbondante di vino siciliano, brodo, sale.
PROCEDIMENTO:Rosolare la cipolla tritata in un tegame con il burro, unire la carne, il vino e lasciare consumare, aggiungere un pò di farina, la salsa e versare il brodo, quindi far addensare il sugo.
Pulire e tagliare le zucchine a rondelle, friggerle in abbondante olio e lasciare a sgocciolare su carta cucina.
Cuocere i maccheroni in abbondante acqua salata, scolarli al dente e condirli con parte del sugo.
In una pirofila da forno, versare un pò di sugo sul fondo, uno strato di pasta, le zucchine fritte, la mozzarella tagliata a fette e continuare ad alternare gli strati, passare in forno per 15 minuti circa.

BUON APPETITO!

LA PAELLA A MODO MIO

LA PAELLA. INGREDIENTI per 8 persone:1 kg di pesce misto per zuppa (cozze, vongole, seppie, calamaretti, palombo ecc), 4 cosce di pollo dissossate oppure un petto di pollo, 2 etti di carne di maiale, 2 etti di carne di vitello, 2 etti di salsiccia, 1 peperone rosso, uno giallo e uno verde, 2 etti di piselli surgelati, 2 etti di fagiolini verdi, prezzemolo, sedano, carote, cipolle, aglio, un bicchiere di vino bianco, pomodori pelati, 400-500 gr di riso, una bustina di zafferano, peperoncino a piacere, sale e pepe q.b.
Procedimento: preparare una zuppa di pesce con tutto il pesce a disposizione, a parte preparare uno spezzatino con il pollo, salsiccia, carne di maiale e di vitello, il tutto tagliato a piccoli pezzetti e fatti rosolare con il trito di sapori, sfumare con vino bianco, aggiungere i pelati e gradatamente le verdure; i peperoni tagliati a julienne, i fagiolini tagliati a piccoli cubetti e i piselli.
Cuocere il riso al dente con lo zafferano, versare nella paelliera lo spezzatino di carne e la zuppa di pesce, unire il riso, regolare di sale e pepe a volontà.
Si può decorare il piatto con scampi e calamari lessati, più la zuppa sarà ricca di pesci pregiati e più la paella risulterà succulenta.
Ovviamente la paella si serve come piatto unico!

LASAGNE AL PESTO CON VARIANTE AI FUNGHI PORCINI

Provate queste deliziose lasagne al pesto con una variante apportata dalla sottoscritta.
INGREDIENTI per 6 persone: 500 gr di lasagne fresche, 300 gr di pesto, mezzo litro di besciamella, 1 busta di panna cucina, parmigiano reggiano, 4-5 porcini freschi, ( si possono usare anche funghi surgelati) aglio, prezzemolo, sale, qualche mestolo di brodo.
PROCEDIMENTO:Lessare le lasagne in abbondante acqua salata con un filo d’olio per non farle attaccare e disporle su un canovaccio. Intanto far trifolare i porcini tagliati sottili in una padella con olio, aglio e prezzemolo tritati, aggiustare di sale e lasciare cuocere. Dividere il pesto in due parti e in una diluire la panna cucina. Stendere sul fondo di una pirofila da forno un velo di besciamella, uno strato di lasagne, coprire con il pesto, (alternando gli strati con pesto alla panna e pesto normale) qualche cucchiaiata di funghi, una manciata di parmigiano reggiano, poca besciamella e continuare gli strati alternando nell’ordine gli ingredienti. Finire con lo strato di lasagne, coprire con pesto, abbondante besciamella e parmigiano, vi consiglio di unire qualche mestolo di brodo, cosi le lasagne rimangono più morbide. Cuocere in forno caldo 200° circa, per 30 minuti.
Il connubio tra pesto e funghi è ottimo, vi consiglio anche di provare le crepes con questi due ottimi ingredienti……………………

I MIEI PRIMI PIATTI

In questa pagina pubblicherò alcune ricette di primi piatti con delle varianti apportate dalla sottoscritta………………………..Provatele , aspetto i vostri commenti !

Da buona siciliana adoro le melanzane ; vi consiglio di provare questi ottimi primi, molto estivi, che racchiudono tutti i profumi e i sapori mediterranei………….

PASTA CON PEPERONI E MELANZANE

Per 4 persone: 360 gr di pasta tipo penne o tortiglioni, 1 piccolo peperone verde, 1 giallo e 1 rosso, 1 melanzana media, 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro, 1 tazza di brodo,mezzo dado, 1 cipolla piccola, 1 spicchio d’aglio, prezzemolo, sale e pepe,olio evo e olio per friggere, 50 gr di burro, poca farina.
Procedimento: tagliare la melanzana a bastoncini, disporla in un colapasta, cospargere di sale e lasciare spurgare per circa 1 ora.
Mettere a bollire l’acqua per la pasta, intanto preparare il sugo: in una padella far rosolare aglio e cipolla tritati con 2 cucchiai di olio evo e 50 gr di burro, aggiungere i peperoni tagliati a piccoli cubetti, far insaporire bene il tutto e sbriciolarvi mezzo dado, far dorare bene i peperoni quindi unire il concentrato diluito con il brodo, far cuocere il sugo per 20-25 minuti circa, aggiustare di sale pepe.
Lavare le melanzane, asciugarle e taglirle a cubetti, infarinarle e friggere in abbondante olio caldo, devono dorare, quindi adagiarle su carta assorbente , cuocere la pasta , scolarla al dente, farla saltare con il sugo di peperoni, unire anche le melanzane e un manciata di prezzemolo tritato.

SPAGETTI CON GAMBERETTI E MELANZANE SALTATE
Ingredienti per 4 persone: 360 gr di spaghetti, 150 gr di gamberetti, 100 gr di melanzane, 30 gr di rucola, 1 spicchio di aglio, 2 cucchiai di olio evo, sale e pepe q.b.
Procedimento: rosolare l’aglio nell’olio e unire le melanzane tagliate a cubetti ,(dopo averle lasciate a sgocciolare) fare saltare per 2 minuti.
Togliere le melanzane dal fuoco e tenerle da parte.
In una padella far saltare i gamberetti con poco olio, aggiustare di sale e pepe e infine unire la rucola spezzettata e togliere dal fuoco .
Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolare al dente, far saltare con i gamberetti e le melanzane.

Non poteva mancare LA PASTA ALLA NORMA………..
Questo primo piatto di origine siciliana, è una specialità di Catania, rivolta come omaggio alla più bella opera del celebre compositore catanese Vincenzo Bellini: LA NORMA.
Gustoso piatto di pasta che racchiude i profumi della bella Sicilia, per questo piatto occorrono pochi ma semplici ingredienti e devono essere di primissima qualità.
Ingredienti per 4 persone :360 gr di pasta (a scelta;penne, tortglioni o spaghetti), 600gr di pomodori freschi, 1 grossa melanzana, ricotta salata, olio evo, sale e pepe q.b.
Procedimento:tagliare a fette spesse 1 cm le melanzane, disporle a strati in un colapasta, cospargere di sale e mettere un peso sopra per lasciarle spurgare almeno 1 ora.
In un tegame preparare il sugo con uno spicchio d’aglio rosolato nell’olio, aggiungere il pomodoro fresco, qualche foglia di basilico sale e pepe (a scelta si può usare un pizzico di peperoncino) e far cuocere per 15-20 minuti circa.
Lavare bene le fette di melanzane, asciugarle su di un canovaccio e friggerle in abbondante olio caldo, adagiarle su carta cucina per assorbire eventuali residui di olio, tenere quattro belle fette da parte(serviranno per decorare i piatti, le altre tagliarle a listarelle e unirle al sugo di pomodoro.
Nel frattempo cuocere la pasta, scolarla al dente e farla saltare con il sugo di melanzane.
Disporre nei piatti, decorare con una fetta di melanzana, grattugiarvi sopra abbondante ricotta salata e aggiungere qualche foglia di basilico.
Una variante che vi consiglio di apportare a questo piatto:grigliare le melanzane anzichè friggerle !