Anniversario morte di don Lorenzo Milani [IC don Milani Latina]

Latina 02 marzo 2017

Carissime/i,
in occasione del cinquantesimo anniversario dalla morte del priore di Barbiana propongo di organizzare nel nostro istituto qualche evento per don Lorenzo Milani; forse alcune sezioni/classi potrebbero essere interessate a dedicare qualche pensiero o attivita’ in suo ricordo. Intanto condivido questo contributo: “Una vita breve ma intensa”  di Michele Gesualdi https://www.donlorenzomilani.it/biografia/

Un abbraccio, Linda 

Latina 02 marzo 2017

Grazie Linda.
Sarebbe bellissimo organizzare una giornata-evento presso la ns scuola, che ne dite???

Cristina Belmonte, scuola primaria

26 giugno 1967 – 26 giugno 2017

Un caro saluto, Linda 

Don Milani – Lettera a una professoressa parte prima + seconda e ultima
https://www.youtube.com/watch?v=R0uR91mwLIw
https://www.youtube.com/watch?v=Slwdj7KvLqw

Don Lorenzo Milani a cinquant`anni dalla morte
http://www.letteratura.rai.it/categorie/don-lorenzo-milani-a-cinquantanni-dalla-morte/1666/1/default.aspx

Rai Storia
23 giugno alle ore 18:00 ·
Dal 26 giugno del 1967, data della sua morte, sono passati cinquant’anni, eppure don Lorenzo Milani è una figura attualissima, un uomo le cui azioni, il cui entusiasmo e la fede di poter cambiare le cose troverebbero posto e sarebbero utili anche in questa Italia dei giorni nostri.

CALENZANO/SESTO FIORENTINO ­ Sono stati fatti tanti ritratti del prete “scomodo”, critici, romanzati, appassionati. Il documentario “Don Lorenzo Milani, il peso della libertà”, di Simona Fasulo con la regia di Nicoletta Nesler (in onda questa sera, lunedì 26 giugno, alle 21.10 su Rai Storia per il ciclo “Italiani” con Paolo Mieli), si propone di far parlare lui, don Lorenzo, attraverso le numerose lettere che ha scritto: quelle ufficiali redatte con i suoi ragazzi di Barbiana, nella forma di scrittura collettiva (“Lettera ai cappellani militari” e “Lettera a una professoressa”), quelle ai suoi superiori che non lo amavano e tentavano di tenerlo a bada, quelle private agli amici e soprattutto alla madre, Alice Wiess di origine ebraica. Con il racconto di Sandra Gesualdi, figlia di Michele, uno dei primi ragazzi della scuola, autore del libro “L’esilio di Barbiana”, si ripercorre la storia di don Milani dal periodo di Calenzano all’arrivo nella parrocchia sperduta tra le montagne. “Barbiana gridava povertà ­ dice ­ e il giorno in cui lui arrivò pioveva, trovò una chiesa ammuffita, qualche casa sperduta nel bosco, mezzadri timidi e diffidenti”. Nel documentario c’è anche una lunga intervista a don Silvano Nistri che ha conosciuto i dolori e gli affanni di don Milani quando si sentiva il figlio non amato di una Chiesa che non concordava con il suo pensiero e le sue azioni, e che dice: “Se non c’era Barnaba non c’era San Paolo, e il Barnaba di don Milani è stato il suo padre spirituale don Bensi”. Proprio le parole di don Raffaele Bensi, tratte da un incontro televisivo con Enzo Biagi del 1971, narrano l’incontro di Lorenzo Milani con la fede, all’età di 20 anni. Le testimonianze di chi l’ha potuto incontrare ­ fra gli altri la professoressa Adele Corradi e Giuseppe Matulli, e alcuni dei suoi studenti, che l’hanno accompagnato fino alla fine ­ rievocano le durezze della vita di montagna per un fisico minato come il suo, ma anche le gioie e le meraviglie che don Lorenzo condivise con gli allievi che amava come figli, e con le sue “perpetue”, l’Eda e la Giulia. Il materiale di repertorio sulla scuola di Barbiana mostra l’organizzazione puntuale e felice di una scuola dove si studia, si apprendono vari mestieri, si lavora, si impara a pensare.26 giugno 1967 – 26 giugno 2017

correlazione su Segni di Segni 

progetto Moige “Riscopriamo le arti antiche” presso l’IC don Milani di Latina

 

L’IC don Milani di Latina ha aderito al progetto “Riscopriamo le arti antiche” che il MOIGE, grazie al contributo della Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo, ha portato nelle scuole secondarie della Regione Lazio per invitare gli studenti a valorizzare l’enorme patrimonio storico dei mestieri di una volta. L’obiettivo principale è stato quello di orientare gli alunni ad effettuare scelte di studi superiori che tengano conto anche della presenza di numerosi istituti professionali che potrebbero dar loro una competenza e aiutarli a uscire dalla crisi, favorendo nuove opportunità occupazionali.

Il 26 maggio 2017 si è concluso ieri all’I.C.Don Milani di Latina il progetto “Riscopriamo le antiche arti” curato magistralmente dalla prof.ssa Cristina Campolongo che ha visto coinvolti alunni, docenti e genitori e due giovani artigiani: una orafa ed un mosaicista. Facciamo in modo che i nostri alunni conoscano le varie possibilità del mondo del lavoro secondo le loro competenze!” prof.ssa Michela Manzolli

Docenti, alunni e genitori insieme a due giovani artigiani hanno ripercorso antichi mestieri artigiani e nuove tecnologie!

Una foto della Terra dal satellite diventa mosaico grazie all’abilità di Fabio Bordi giovane artista romano.

da un commento da parte del MOIGE: “La passione per le proprie inclinazioni, se alimentata e spronata, può dar vita a buoni frutti! Un esempio? I nostri artigiani Orafa e Mosaicista che oggi sono stati con i ragazzi all’I.C. Don Milani di Latina per mostrare l’importanza delle proprie attitudini per realizzare un futuro lavorativo pieno di soddisfazioni. Scopri il progetto “Riscopriamo le arti antiche” realizzato grazie al contributo di Fondazione Terzo Pilastro Italia e Mediterraneo

L'immagine può contenere: spazio all'aperto

foto e commenti a cura di Michela Manzolli e del Moige

Eventi Fondazione Campus Internazionale di musica

La Fondazione Campus Internazionale di musica
presenta il volume
L’ottuagenario Innamorato di Riccardo Cerocchi
Interventi di:
Luigi Ferdinando Giannini, Giuseppe Bonifazi, Emilio Drudi,
Giorgio Maulucci, Massimo Rosolini
Moderatore: Pier Giacomo Sottoriva
Giovedi’ 18 maggio 2017 ore 17.00
Università La Sapienza Sala conferenze della Facolta’ di Economia
Viale XXIV Maggio 7 Latina

Premio al Gaslini [scuola in ospedale Genova]

concorso “Dal dono alla… condivisione … all’accoglienza” Tutti insieme cittadini del mondo premio al merito IC Sturla Genova, scuola in ospedale Gaslini con i complimenti per il meritato impegno

Congratulazioni!

Educazione alimentare, un kit gratuito offerto da Parmalat, per le scuole primarie

Carissime/i,
in riferimento al progetto storico d’istituto eTwinning ambiente, arte ed orto se vorrete, potrete collegare, anche perche’ in tema,
Buon pomeriggio, Linda 

Parmalat Educational Division offre alle scuole primarie e agli insegnanti che ne fanno richiesta un kit sulla corretta alimentazione.

L’obiettivo e’ fornire un supporto didattico valido per gestire in autonomia un percorso sull’alimentazione consapevole, con un focus specifico sul valore nutrizionale del latte e su uno stile di vita sano.

Cosa contiene il kit?

Guida per gli insegnanti, “Spunti…ni creativi”;
Gioco dell’oca golosa (gioco da tavola);
Poster didattico “Latte, alimento amico”;
Piramide alimentare in 3D, da tenere sulla cattedra in modo da avere un promemoria per monitorare la propria alimentazione;
Mini-guida del latte, un opuscolo di 24 pagine con utili informazioni per una sana alimentazione;
Calciometro, un righello che calcola il fabbisogno di calcio quotidiano;
Cartolina, “Microfiltrazione un trattamento speciale”, che ricorda il contenuto nutrizionale del latte.

Come richiedere il kit
Per richiedere il kit e’ necessario compilare la scheda che trovate a questo link oppure stampando il modulo di richiesta sul sito e inviarlo a Ecosapiens via fax al numero 0522.343077 o via Email educational@ecosapiens.it

Altre info su Parmalat edutational http://educational.parmalat.it/ e sui kit didattici Parmalat http://educational.parmalat.it/kit-didattico/

Festa della mamma [scuola infanzia Latina]

Ecco la poesia ed i pensieri per la festa della mamma che bambine/i della scuola dell’infanzia di Via Cilea condividono mediante Segni di Segni con bambine/i del Percorso Soave di Genova e Milano. Tanti auguri, Debora

ALLA MIA MAMMA

A te mamma non potevo
regalare un fiore vero
si sarebbe poi seccato
e capisci… che peccato!
Ed allora per non correr rischi
l’ho preparato io con tutto l’amore
che c’e’ nel mio cuore
E’ per te, mammina mia,
che sei la piu’ bella che ci sia

Il padlet delle foto ricordo https://padlet.com/LindaGiannini/mammaInf2017

Creato con Padlet

Festa della mamma [scuola primaria Latina]

Poesie ideate, per l’occasione della festa della mamma, dai bambini delle classi IV C e IV D e le foto dei loro disegni. Un abbraccio, Loredana Veronese

ALLA MIA MAMMA
Prashila Classe 4 C

Cara mamma,
tu sei dolce come una caramella,
sei tenera quando mi abbracci e mi baci.

Mamma tu sei
gentile con tutti,
ti voglio tanto bene.

LA MIA MAMMA
Alessio, Lorenzo, Andrea, Simone Classe 4 C

Tu sei come un fiore appena sbocciato,
mi hai sempre amato.

Tu sei una rosa
pronta per ogni cosa.

Tu fai tutto per me
e mi tratti come un re.

Tu mi hai voluto
e mi hai cresciuto.

Tutti mi dicono che:
tu sei la mamma migliore che c’è!!

LA MAMMA PERFETTA
Aurora Classe 4 C

Tu cara mamma
mi canti la ninna nanna.
Con le tue mani leggere come una piuma,
mi auguri buona fortuna.

Con la tua tenera carezza
mi dai la certezza
di essere unica al mondo
ad avere una mamma con un amore profondo.

Sai che c’è ?
Tu sei dolce come il tè.

LA MAMMA
Giorgia, Agnese, Sofia, Beatrice. Classe 4C

Cara mamma,
tu sei delicata come una rosa,
dolce come un piccolo gattino
che ogni giorno mi è vicino.

I tuoi occhi pieni di gioia
mi danno sicurezza.
Il tuo dolce abbraccio
è una calda coperta che mi avvolge.

Tu sei la mia eroina,
mi aiuti e mi proteggi,
mi dai tutto il tuo amore,
sconfiggi la mia tristezza.

Ti voglio bene…MIA DOLCE MAMMA!!

LA MAMMA E’ SPECIALE
Sara, Alice, Marilena, Alessandro( classe IV C)

La mamma è dolce
come una fragola.

È un sostegno
in ogni situazione.

È insostituibile
nelle nostre difficoltà.

Ci starà vicino anche da grandi
come se fossimo sempre bambini .

Per noi la mamma
è davvero speciale.

 

Qui il padlet dei disegni https://padlet.com/LindaGiannini/Mamma4C

Creato con Padlet

La mamma più dolce
Autori: Noureddine Ilias Riccardo e Diego – classe IV D

Dolce mamma,
Sei come un cuscino d’amore,
E un bagliore di luce nel mio cuore

Quando sono triste
Vieni sempre in mio aiuto
Mi consoli e mi rallegri

Tu sei una candela
Sempre accesa nel mio cuore
In un mondo di colore.

LA MIA MAMMA
Autori: Gaia, Caterina, Giorgia, Sofia .S – classe IV D

La mamma è dolce come il miele,
mi coccola mi sorride.

Quando mi guarda mi dice:
-Amore ti voglio bene!

È profumata
Come una viola appena sbocciata.

La mamma è un supereroe,
lei mi salva sempre.

LA MAMMA
Autori: Mattia R. , Andrea M. , Francesco C. , Giuseppe M. , Stefano P.  classe IV D

Oh dolce mamma,
tu mi riscaldi con le tue morbide mani,
mi rendi felice
con il tuo splendente sorriso.

Oh cara mamma,
con i tuoi capelli soffici
e i tuoi occhi raggianti,
m’incanti.

Qui il padlet dei disegni https://padlet.com/LindaGiannini/Mamma4D

Creato con Padlet

Libro sullo spettro autistico, risposte semplici

Carissime/i,
qui https://goo.gl/SmTqjC se volete, potete scaricare gratuitamente il libro:
“Libro sullo spettro autistico, risposte semplici”

 

Articoli interessanti

«I lavoretti scolastici? Inutili» La prof di Yale: «Non aiutano la creativit໫I lavoretti scolastici? Inutili» La prof di Yale: «Non aiutano la creatività»

http://www.corriere.it/scuola/primaria/17_aprile_19/i-lavoretti-scolastici-inutili-prof-yale-non-aiutano-creativita-aa726676-2516-11e7-a8eb-9de3cd2120df.shtml?refresh_ce-cp

Secondo Erika Christakis nelle scuole dell’infanzia (americane) si punta troppo sull’approccio formale e sul prodotto finito. E in Italia? Susanna Mantovani: «Il lavoretto è superato, ma si può fare ancora molto per stimolare in modo adeguato i bambini»
di Antonella De Gregorio