RomeCup 2017: la nostra proposta [IC don Milani Latina]

Dal pensiero computazionale ai robot
CO-COSTRUENDO E GIOCANDO VI RACCONTIAMO LA NOSTRA ESPERIENZA

15 marzo 2017

Tipologia di robot presentati (allegare foto e piccola descrizione)

robot artistici (infanzia e primaria)
bee bot + blue bot (infanzia – primaria – sec. primo grado)
cubetto (infanzia – primaria – sec. primo grado)
dash & dot (infanzia – primaria – sec. primo grado)
robot creati con kit wedo (infanzia – primaria – sec. primo grado)
robot creati con kit mindstorm (sec. primo grado)

[la scheda dell’IC don Milani di Latina]

docente referente: Linda Giannini

http://www.romecup.org/

[video 01]

Il cartellone realizzato dalla maestra Debora insieme a bambine/i della scuola dell’infanzia di Via Cilea

LO SPAZIO ESPOSITIVO
La scuola dell’infanzia di Via Cilea e di Via Cimarosa viene presentata da 3 mamme , 1 papa’ ed un gruppo di bambine/i di infanzia e primaria insieme a ragazze/i della scuola secondaria. Primo grado. Grazie
Qui il padlet delle foto ricordo
https://padlet.com/LindaGiannini/RomeCUP_2017esp#

Creato con Padlet

IL LABORATORIO
il padlet delle foto ricordo
https://padlet.com/LindaGiannini/RomeCUP_2017_lab

Creato con Padlet

La RomeCup 2017 dal racconto di papa’ Tommaso [scuola infanzia e primaria Latina]

RomeCup 2017 una inaspettata sorpresa
di papa’ Tommaso De Luca, scuola infanzia e primaria IC don Milani di Latina

È proprio vero che la vita riserva mille e più sorprese. Quando meno te l’aspetti ti porta a vivere, a conoscere persone, luoghi e situazioni che non avresti immaginato. È il mio caso. Ho avuto l’opportunità di vivere una esperienza, come dire, entusiasmante!!! Mesi fa ho avuto l’ occasione di conoscere telefonicamente la maestra Linda Giannini della scuola dell’infanzia di Latina “don Milani” frequentata da mio figlio Andrea. Avverto che il “suo” essere maestra va oltre le caratteristiche che il protocollo le richiede ed il tempo mi darà ragione. Mi fa piacere, mio figlio ne trarra’ vantaggio ad avere una guida, empatica e umana, come lei. Mi coinvolgo anch’io dal suo entusiasmo. In sostanza, io, romano de Roma, ho avuto il privilegio di vivere un’esperienza pazzesca presso l’università Tor Vergata con i miei figli di 5 e 8 anni.
Sono stato rappresentante dei papà della scuola dell’infanzia di Latina…. a Roma.. Che privilegio!!!
La “cibernetica” maestra, in concerto con la scuola tutta ha aderito alla Rome Cup. Giunti all’università, allestiamo il nostro stand: uno ad uno posizioniamo i robot che i bimbi ed i loro genitori hanno costruito, ovviamente diretti e controllati da vigili e severi “cinquenni “. L’impatto visivo è fantastico, sale la mia ansia dovuta soprattutto ad un senso di responsabilità… poi, intorno alle 9… pronti… partenza e…. successone!!
I robot dei bimbi raccolgono un sacco di apprezzamenti -.in maniera trasversale- da addetti ai lavori, semplici avventori o da studenti più grandi. I bimbi sono appagati per i complimenti conquistati dalle decine e decine di persone che “le piccole” opere catalizzano.
Senza paura di smentita, una folla incredibile esalta “la piccola” creatività. E io nel frattempo mi godo complimenti che se non fosse per “attente e sensibili” maestre non meriterei. Evviva quindi l’innovazione, evviva la scuola, evviva la fantasia, evviva i bambini e nel mio caso evviva la sensibilità della maestra Linda e della scuola frequentata dai miei figli.!!!

Il padlet delle foto ricordo https://padlet.com/LindaGiannini/RomeCupRicordo2017

Creato con Padlet

RomeCup 2017: UN GIORNO ALLA ROMECUP 2017 vissuto da mamma…. [scuola infanzia IC don Milani Latina]

UN GIORNO ALLA ROMECUP 2017 vissuto da mamma….
di Valentina Randich, una mamma non troppo tecnologica scuola infanzia IC don Milani di Latina

Spinte dall’entusiamo delle maestre della nostra scuola d’infanzia partiamo con i nostri bambini di 5 anni alla volta di questo evento, ignare di cosa avremmo vissuto e fatto vivere ai nostri figli ma certe che sarebbe stata una giornata diversa e altrettanto faticosa… Arriviamo all’università di Tor Vergata, facoltà di ingegneria, ancora ingnare del fatto che da lì in avanti non avremo fatto altro che rispondere ad un’ondata di domande dei nostri piccoli, a partire da “cosa è l’università?” Domande semplici ma vai a spiegare ad un bambino di 5 anni che cosa è l’università e che cosa rappresenta per il proprio percorso formativo! Però andiamo avanti, sempre più consapevoli che sarà faticoso molto faticoso e non più perché siamo a Roma, in una “scuola dei grandi” -che agli occhi dei nostri figli è una città-, ma perché dovremmo essere in grado di rispondere a domande difficili alle quali non potremmo sottrarci…
Entriamo con i nostri robot costruiti con materiale di riciclo tutti colorati ed alcuni anche con qualche lampadina, quelle prese dagli alberi di natale. Una folla di gente invade le aree espositive. Intimiditi entriamo quasi pensando “cosa c’entriamo noi” ma al passare dei nostri figli ci fanno largo, ci guardano ci sorridono ed i nostri bimbi cominciano a sentirsi “grandi”.
Allestito il nostro stand con l’aiuto dei ragazzi delle medie, cominciamo il nostro percorso tra mani robotiche che si muovono da sole, droni di ogni tipo, elicotteri, robottini che giocano a pallone, fanno percorsi… insomma un mondo fantastico!
Negli stand ci parlano, ci spiegano, noi mamme non capiamo questo strano gergo scientifico ma pare che i nostri figli sì, mah chissà come fanno? erano piccoli bambini della scuola d’infanzia fino a qualche ora prima ed ora li troviamo come “piccoli ingegneri” ad interessarsi a cose di cui noi mamme non sapevamo nemmeno l’esistenza…
La giornata continua: siamo immersi nella tecnologia, nella robotica, nell’elettronica e non sappiamo nemmeno cosa sia, sappiamo solo che i nostri piccoli bimbi hanno trovato le loro risposte altrove. Hanno trascorso un giorno in un modo fantastico e per un giorno hanno vissuto da grandi.
Ad inizio giornata qualcuno mi aveva chiesto se non erano troppo piccoli per queste cose; ora con certezza posso rispondere che forse siamo noi mamme troppo piccole per non capire che questo è il presente ed i nostri figli sono molto più in gamba di noi, più predisposti, più pronti al coding e ad acquisire un linguaggio di programmazione -già dalle scuole d’infanzia-. Basta trovare le “parole giuste” e le giuste maestre.
Torniamo a casa dopo poche ore non potendo pretendere di più dai nostri piccoli ingegneri, certe di aver vissuto un’esperienza indimenticabile che ha aperto gli occhi a noi mamme e fatto accrescere curiosità ed interesse per i nostri bambini, rimasti affascinati da questo mondo, fatto non più di robot lancia missili spaziali -come quelli dei cartoni animati- ma robot in grado di salvare vite umane.
Al ritorno dalla manifestazione i bimbi dormono in macchina comunque distrutti da queste ore di “studio” immersivo e mi viene da pensare che queste sono giornate formative, che valgono quanto un mese di aula tradizionale, non dovrebbero essere a discrezione della scuola, della maestra o del genitore volenteroso… dovrebbero essere obbligatorie perché oggi i nostri bambini hanno frequentato l’università e sono sicura che se lo porteranno dentro per sempre…
Grazie maestre per averci “spronato” e grazie alla nostra scuola che crede in questi progetti.

Documentazione della RomeCup 2017 sul blog Segni di Segni di Linda Giannini
docente referente progetto Pinocchio 2.0
Micromondi, Microscopi, Mondi attivi e Microrobot
IC don Milani di Latina
http://blog.edidablog.it/edidablog/segnidisegni/2017/03/15/
uno dei molti padlet di alcune foto ricordo
https://padlet.com/LindaGiannini/RomeCUP_2017esp#

docenti Scuola infanzia Via Cilea Latina:
Linda Giannini
Debora Zorzan
Alessandra Ventriglia
Silvia Sagnelli

docenti Scuola infanzia Via Cimarosa sez. D Latina:
Anna Palazzo
Silvana Falco
Nicoletta Palombi

docente Scuola infanzia Via Cimarosa sez. E Latina:
Daniela Baldisserri

Le mamme che hanno curato lo spazio espositivo dell’IC don Milani di Latina:
Elisa Dell’Uomo, Gabriella Fusco, Valenina Randich … e papa’ Tommaso De Luca

Articolo sulle news di MondoDigitale

IMG-20170315-WA0010-500x375.jpg (500×375)

https://twitter.com/ing_torvergata/status/841966524382474240/photo/1?ref_src=twsrc%5Etfw

ROBOTICA EDUCATIVA A SCUOLA….alla Don Milani di Latina si può!

ROBOTICA EDUCATIVA A SCUOLA….alla Don Milani di Latina si può!
di Luisa De Matteis *

Di robotica si parla da tempo in vari ambiti: viene considerata la scienza del futuro, l’evoluzione tecnologica per eccellenza che potrà semplificare la vita a tutti in ogni settore, pubblico o privato che esso sia.
Di recente se ne sono occupati anche giornali e reti televisive in occasione dell’evento che ogni anno riunisce a Roma l’eccellenza della robotica: “Rome Cup”.
Tuttavia, sono forse in pochi a sapere che nel comune di Latina esiste una scuola, l’Istituto Comprensivo Don Milani, che da tempo partecipa a questa importante manifestazione e che ha fatto della robotica educativa uno dei fiori all’occhiello della propria offerta formativa.
In questo Istituto, unico nella nostra città, vive e cresce da molti anni un’ attività finalizzata alla conoscenza e al potenziamento delle competenze informatiche attraverso il coding e la robotica. Il progetto, uno dei primi a promuovere la verticalizzazione, ha avuto origine nella scuola dell’infanzia, grazie all’impegno costante e infaticabile della docente Linda Giannini. Da lì si è ampliato nel tempo fino a coinvolgere diverse classi di scuola primaria e secondaria di I grado.
A monte c’è stata la formazione degli insegnanti con la collaborazione di docenti della Scuola di robotica di Genova con cui è sempre stata attiva una proficua collaborazione.
La motivazione didattica che sorregge il progetto è la divulgazione della cultura matematica e tecnico scientifica attraverso le ICT e la robotica in quanto tecnologie in grado di coinvolgere gli studenti e di favorire sia la cooperazione che la motivazione allo studio attraverso un approccio interdisciplinare in grado di:
– agevolare la cooperazione e gli scambi culturali attraverso la “peer education”;
– divulgare e creare cultura matematica, scientifica e tecnica nell’istituto;

Iniziare un percorso di orientamento verso studi a carattere tecnologico.
Le attività vengono svolte nelle classi o in laboratori dedicati. Partono dalla scuola dell’infanzia con disegni, racconti, la costruzione di robot artistici con materiale di riciclo e l’utilizzo di modelli come Bee Bot, Blue Bot, Cubetto, Dash & Dot, robot creati con kit Wedo. Queste attività vengono poi condivise con la scuola primaria e con la scuola secondaria. Quest’ultima, in particolare, utilizza i kit Lego Mindstorm per la progettazione, la costruzione e la programmazione di modelli.
Come è facile immaginare, si tratta di attività capaci di coinvolgere e appassionare molti alunni che con competenza e grande creatività riproducono o elaborano modelli sempre diversi, sviluppando abilità accompagnate da forte motivazione, al punto tale che alcuni ex studenti continuano a partecipare a laboratori e manifestazioni in qualità di tutor, contribuendo ad una straordinaria continuità che così coinvolge anche la scuola superiore. A giudicare dai risultati e dal successo che ogni anno la scuola registra nel corso di ROME CUP non è difficile prevedere che di alcuni alunni si sentirà sicuramente parlare negli anni futuri…

RomeCup 2017: I Riciclo Robot Artistici nell’articolo ANSA

La mamma Valentina Randich ci segnala questo articolo ANSA:
I ragazzi inventori dei robot di domani, alla RomeCup
Dai droni agli esoscheletri, la robotica parte dalle scuole
http://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/ragazzi/news/2017/03/15/i-ragazzi-inventori-dei-robot-di-domani-alla-romecup-_7d1706d3-d931-480e-a594-07fa4129998e.html

GRAZIE!!!

RomeCup 2017: Riciclo Robot Artistici [scuola infanzia Cimarosa Latina]

Il padlet delle foto ricordo della sez. D della scuola dell’infanzia di Via Cimarosa https://padlet.com/LindaGiannini/RomeCup2017robotCimarosa

Creato con Padlet

RomeCup 2017: Riciclo Robot Artistici .. ed una storia [scuola infanzia Cimarosa Latina]

LA FATA E IL GATTO:
storia della sez. E di scuola dell’infanzia di Via Cimarosa Latina

C’era una volta un gatto furbo che girava per il bosco con la macchina della polizia. Qui incontrò una fata bella che con la sua bacchetta preparava una pozione.
Questa pozione serviva a trasformarsi in orco per sconfiggere la strega cattiva che andava in bicicletta nel bosco e schiacciava tutti i fiorellini.
Il gatto, dopo aver bevuto la pozione, si trasformò in orco e insieme alla fata affrontarono la strega cattiva nel bosco e la sconfissero.
La missione era stata compiuta.
Vissero tutti felici e contenti.

Il padlet delle foto ricordo https://padlet.com/LindaGiannini/gattoEfata

Creato con Padlet

RomeCup, l’eccellenza della robotica a Roma: 15 marzo 2017. Un’edizione straordinaria!

Carissimi amici,
vi ricordiamo le date dell’undicesima edizione di RomeCup, l’eccellenza della robotica a Roma! La formula e’ quella che conoscete: convegni e area espositiva, ma quest’anno sono previste grandi novita’ a cominciare dalla sede! Saremo infatti ospitati dal dipartimento di Ingegneria civile e Ingegneria informatica dell’Universita’ degli Studi di Tor Vergata a Roma, che sara’ coinvolto attivamente e aprira’ i propri laboratori agli studenti maggiormente interessati a visitare una delle piu’ grandi universita’ della Capitale. Per i ragazzi delle superiori, e non solo, si tratta di una grande opportunita’: si potra’ assistere a brevi lezioni pratiche di varie discipline, in cui docenti e professori accademici mostreranno casi d’uso e di studio delle materie ingegneristiche. Una sorta di open day quindi, in cui la robotica di alto livello e la ricerca in ambito di sensoristica, domotica, internet of things e automazione saranno le vere protagoniste dell’evento. Inoltre gia’ da adesso, vi invitiamo a sottoporci eventuali idee per realizzare voi dei laboratori nelle aule di TorVergata, anche per i piuì piccoli! Abbiamo deciso poi, dati i grandi e nuovi spazi messi a disposizione dal Dipartimento, di valorizzare l’area espositiva per dare a tutti l’opportunita’ di mostrare e raccontare i propri prototipi e robot. Saranno presenti con gli stand molti centri di ricerca, altre universita’ e aziende all’avanguardia nel campo della robotica multisettoriale!

Seguite le pagine facebook e twitter, dove pubblichiamo video, contenuti e le vostre interviste:

Si preannuncia una grande #RomeCup2017!

Un caloroso quanto robotico saluto a tutti con il video della precedente edizione: https://www.youtube.com/watch?v=RdLEMwIbjhc

Vi aspettiamo!
Fiammetta e Francesca
Fondazione Mondo Digitale

RomeCup, l’eccellenza della robotica a Roma: 15 marzo 2017

Carissimi amici,
dopo la bellissima edizione di marzo vi comunichiamo la data per l’anno prossimo di RomeCup, l’eccellenza della robotica a Roma: 15 marzo 2017! Stiamo lavorando all’organizzazione della giornata di divertimento all’insegna della robotica, con l’area espositiva ed i laboratore: www.romecup.org – video della decima edizione:

Queste le pagine facebook e twitter, dove pubblichiamo video, contenuti e le vostre interviste:
https://www.facebook.com/RomeCup2016-leccellenza-della-robotica-a-Roma-226163571052952/?fref=ts
https://twitter.com/i/notifications?lang=it

Fiammetta e Francesca
Fondazione Mondo Digitale