PREMIO NON SPRECARE 2015 – SESTA EDIZIONE scaletta di regia

PREMIO NON SPRECARE 2015 – SESTA EDIZIONE
Venerdì 27 novembre 2015 – ore 9:30
LUISS Guido Carli
Aula 200 – Viale Romania, 32
SCALETTA DI REGIA

[articolo sul sito NON SPRECARE] – [articolo sul sito della LUISS]

h. 9.30 – Aula 200
SUL PALCO, DA SINISTRA:
Marcello Di Paola, Antonio Galdo e Dario De Cesaris
Introduce gli interventi Antonio Galdo (podio)

Interventi di apertura, nell’ordine:

Dario Luigi Giuseppe De Cesaris, responsabile della comunicazione della LUISS, presenta la sesta edizione del Premio non Sprecare

Marcello Di Paola https://youtu.be/DpPG7S9R-PM

(Al termine degli interventi di apertura Dario De Cesaris e Marcello Di Paola scendono dal palco e si siedono in prima fila. Antonio Galdo rimane seduto e chiama sul palco Padre Enzo Fortunato per intervistarlo)

h. 9.50

Antonio Galdo presenta Padre Enzo Fortunato

Antonio Galdo intervista il Vincitore della sezione Personaggio Padre Enzo Fortunato 

PRIMA PARTE

SECONDA PARTE

h. 10.30 (Al termine dell’intervista: Antonio Galdo e Padre Enzo Fortunato scendono dal palco e si siedono in prima fila. Sale sul palco Marcello Di Paola per la lezione “Sostenibilità economia e lavoro”) (proiezione slides)

h. 11.15 (Al termine della lezione, Marcello Di Paola scende dal palco e si siede in prima fila, sale sul palco Antonio Galdo per avviare la cerimonia di premiazione)

h. 11.20
Cerimonia di Premiazione delle cinque sezioni:
Antonio Galdo chiama i Premiati sul palco uno alla volta

Di seguito le motivazioni dei premi:

Sezione Personaggio
Padre Enzo Fortunato, Direttore Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi
Motivazione Per la passione e l’impegno dimostrati nella lotta allo spreco di cibo considerato come la violazione dell’undicesimo comandamento

Sezione Scuole
Istituto Comprensivo Don Milani di Latina: Ritira il premio l’insegnante Linda Giannini, Ambasciatrice eTwinning, responsabile e referente del progetto d’istituto.

Motivazione del premio: Per il progetto Orto che promuove il rispetto dell’ambiente, il valore dei prodotti della terra, e i vantaggi del riutilizzo dei materiali di scarto (proiezione del blog Segni di Segni che illustra il progetto)

[la presentazione]

Settore Aziende
Azienda Pedon di Molvena, in provincia di Vicenza
Motivazione Per il progetto Crush Fagiolo che consente di riutilizzare gli scarti di lavorazione dei fagioli e ricavarne carta eco-sostenibile con una significativa riduzione di cellulosa e di gas effetto serra (proiezione slide)

Sezione Istituzioni e Associazioni
Rete Alimentare Siticibo
Motivazione Per l’efficacia di una rete che, unendo cittadini, aziende e volontari, consente di ridurre lo scandalo dello spreco di cibo. E sostiene le associazioni che combattono la povertà

Categoria Giovani
Algorithmica srl
Motivazione Per il progetto Rovina che, grazie all’uso intelligente delle più avanzate tecnologie, consente di utilizzare al meglio il patrimonio archeologico del Paese. E di non sprecarlo (proiezione slide)

h 12:30 – Termine della premiazione e conclusioni di Antonio Galdo

VISITA GUIDATA ALL’ORTO DELLA LUISS
http://www.luiss.it/news/2015/11/19/un-orto-di-ateneo-il-luiss-community-garden

Premio non sprecare [IC don Milani di Latina]

Carissime/i,
poco fa mi hanno telefonato per comunicarmi che la giuria formata da Ruggero Casacchia (Resp. Unità Polare del Dipartimento Terra e Ambiente – CNR), Lucio Cavazzoni (Presidente Alce Nero e Mielizia), Marcello Di Paola (Docente di Sviluppo Sostenibile e Filosofia Politica, LUISS Guido Carli, Roma – Coordinatore Scientifico), Cristina Gabetti (Curatrice della rubrica televisiva “Occhio allo Spreco” della trasmissione “Striscia la Notizia”), Antonio Galdo (Giornalista e Scrittore – Presidente), Lorenza Gallotti (Direttore E-gazzette), Mihaela Gavrila (Docente di Analisi dell’Industria, Università La Sapienza, Roma), Jacopo Giliberto (Inviato Sole24Ore), Enrico Giovannini (Professore Ordinario di Statistica Economica, Università Tor Vergata, Roma), Mons. Vincenzo Paglia (Presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia), Tristram Stuart (Scrittore e Attivista) ha valutato positivamente il nostro progetto d’istituto eTwinning ambiente, arte ed orto

http://www.nonsprecare.it/coltivare-orto-scuola-riciclo-materiali-progetto-istituto-comprensivo-don-milani-latina


Gentile Prof.ssa Linda Giannini,
le scrivo per informarla sui dettagli della cerimonia di premiazione del Premio Non sprecare edizione 2015 prevista per venerdi’ 27 novembre alle ore 9,00 presso l’aula magna dell’universita’ LUISS Guido Carli. Nel corso della mattinata (tutto dovrebbe concludersi entro e non oltre le 13,30) e’ prevista anche una breve lezione (proprio per gli studenti delle scuole) del prof. Marcello Di Paola, direttore scientifico del progetto Premio Non sprecare, sul tema Sostenibilita’  e opportunita’ di lavoro.

Avremmo bisogno di sapere in quanti pensate di intervenire per riservare i posti nell’aula.

Con un gentile saluto Antonio Galdo

n.b. Sarà l’università LUISS “Guido Carli”, uno degli atenei più green d’Italia, ad ospitare il Premio Non sprecare. E sarà la LUISS a fornire la collaborazione scientifica e logistica, all’interno dell’attività accademica del Dipartimento di Scienze Politiche. “La sostenibilità economica, sociale e ambientale è un obiettivo molto sentito dalla nostra università e per questo abbiamo aderito al progetto del Premio Non sprecare” spiega Giovanni Lo Storto, direttore generale della LUISS.

Partner. Il premio si avvale della partnership di rilevanti e sensibili realtà del Paese: il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, il WWF, il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), il Gruppo editoriale Banzai, RAI Radio1, l’Università “La Sapienza” di Roma, la Fondazione Catalano e l’Università LUISS “Guido Carli” di Roma.

Premiazione. La consegna del Premio avrà luogo alla fine di Novembre presso la sede dell’Università LUISS “Guido Carli” di Viale Romania 32, Roma.

[la locandina dell’evento del 27/11/2015]

Premio non sprecare: organizzazione [IC don Milani di Latina]

Carissime/i,
per quanto riguarda la nostra partecipazione alla premiazione che si terra’ a Roma presso la Luiss il 27 novembre 2015 ecco i dati che ho raccolto. Chiedo la cortesia di avere per lunedi’ conferma, cosi’ da poter fornire una risposta al dott. Antonio Galdo.
Grazie. Linda 

[programma definitivo] – [articolo su http://www.scuola24.ilsole24ore.com/]

PARTECIPANTI ALLA cerimonia Luiss del 27 novembre 2015

la referente del progetto: Linda Giannini

Scuola dell’infanzia del Plesso di Via Cilea
una rappresentanza composta da 4 genitori e da 4 bambine/i

Scuola primaria
classi 4 A-B-C
docenti: Battistiol, Bisogno, Nardecchia

Scuola secondaria primo grado
classi 3 A+B
docenti: Mangia, Manzolli

per un totale, cosi’ come gia’ indicato, di 87 persone ovvero
76 studenti
07 docenti
04 genitori

Premio non sprecare [IC don Milani di Latina]

Gentile Professoressa,
la informo che l’evento Premio non sprecare si terrà il 27 novembre 2015 ore 9.00 in LUISS Guido Carli Aula 200 in viale Romania, 32 Roma. Qui il programma provvisorio dell’evento.

Cordialmente. Anna Giona
Rapporti Esterni e Gestione Eventi
Via Alberoni, 7 – 00198 Roma

Gentile dott.ssa Anna Giona
grazie per la comunicazione. Devo pero’ anticiparle che partendo da Latina alle 7.00 circa non riusciremo ad arrivare all’universita’ prima delle ore 9.30. A breve le faro’ sapere il numero delle adesioni in quanto stiamo ancora raccogliendo le risposte delle famiglie.
Buon pomeriggio, Linda
=================
Linda Giannini
IC don Milani di Latina
=================

European Robotics Week 2015

Gentilissimi,
dal 23 al 29 novembre 2015 si svolgerà in tutta Europa la Quinta Edizione della Settimana Robotica Europea. Queste manifestazioni (analogamente alla eu Code Week alla quale vi ho invitati) sono importanti per muovere l’Europa verso obiettivi alti di scienza e conoscenza e per comunicare ai giovani i benefici della robotica, nelle sue diverse applicazioni. La Settimana Robotica Europea è anche l’occasione per discutere degli aspetti etici, legali e sociali di questa nuova disciplina. Nelle passate quattro edizioni l’Italia ha organizzato il più alto numero di eventi in Europa, dalle università ai centri di ricerca, dalle società produttrici agli integratori, alle centinaia di scuole dove migliaia di ragazzine e ragazzini (e anche bambini piccoli) hanno costruito e programmato i loro kit robotici. Questo movimento grass-roots, dal basso è  importantissimo: queste bambine e questi bambini saranno i robotici e gli utenti della robotica di domani. Dove andrà la robotica dipenderà anche da loro.

LA NOSTRA MOSTRA DEI ROBOT

EUROPEAN ROBOTICS WEEK 2015 – REGISTER YOUR EVENT

Dear Reader… are you ready for the Robots? European Robotics Week  2015 is just a few weeks away; an event to inspire students of all educational levels to experience the very real impact that robotics is having on our society and to encourage students of all ages to pursue careers in Science, Technology, Engineering and Mathematics (STEM) subjects. Last year, we encouraged thousands of individuals to participate in over 500 different events and 24 different countries, this year we want #ERW2015 to be even more successful. Bristol takes centre stage and hosts a number of interactive robotics events for participants of all ages. Become a part of #ERW2015 by organising an event and make a difference by inspiring and motivating kids and adults to learn about robots. Everyone is welcome and registration is easy. Make sure to pick a topic, describe your event and it will be immediately accessible from the map page. Please look at our handbook for ideas on how to get started. If you would like some help or further suggestions, then our National Coordinators are only too happy to help.

[FORM PER LA REGISTRAZIONE] – [LA MAPPA DEGLI EVENTI]

TELL EVERYONE YOU KNOW!

Help the European Robotics Week grow and share your passion for robots by spreading the word. If you know people who would be willing to organise an event, let them know about #ERW2015. Have an inspirational story to share? Tell us about it at info-week@eu-robotics.net and we will share it. We’re on Twitter as @eu_Robotics, where we use the #ERW2015 hashtag, and on Facebook. Thank you very much for all your commitment, enthusiasm and collaboration. We are sure we can exceed the great impact we had last year!

euRobotics team

Philip Piatkiewicz
euRobotics AISBL

+32(2)706 84 20
philip.piatkiewicz@eu-robotics.eu

IL SITO UFFICIALE

http://www.eu-robotics.net/cms/index.php?idcat=87&idart=4017

E LA NOSTRA PARTECIPAZIONE NEI VARI ANNI
http://www.eu-robotics.net/cms/index.php?idcatart=358

 

CORRELAZIONI CON 

 

European Robotics Week 2015: i nostri eventi [IC don Milani Latina]

Qui di seguito gli eventi proposti dal nostro istituto

Scuola dell’infanzia – primaria

  • creazione e condivisione di robot artistici
  • lettura di storie robotiche
  • costruzione di “lego–storie” con story visualizer
  • costruzione di modellini con i mattoncini lego
  • coding, bee bot e blue bot

Scuola primaria – sec. primo grado [rif. Paola Serangeli]

  • lezione di robotica da parte dei ragazzi della IIIC secondaria ai ragazzi della 3D primaria mercoledi’ 25 (9:00/10:30);
  • lezione di robotica da parte dei ragazzi della IIIC secondaria ai ragazzi della 3 C primaria mercoledi’ 25 (10:30/12:00);
  • racconti robotici da parte dei ragazzi della IIB secondaria ai ragazzi della 3Dprimaria (10:30/11:30);
  • racconti robotici da parte dei ragazzi della IIB secondaria ai ragazzi della 3C primaria (9:30/10:30)

Scuola primaria – sec. primo grado [rif. Luisa De Matteis]

23/11/2015 Lunedi’ tempistica degli incontri

  • 10.20-11.00 classe 4A
  • 11.20-12.00 classe 4C
  • 12.20-13.00 classe 4B

24/11/2015 martedi’ tempistica degli incontri

  • 9.20-10.00 classe 4D primaria
  • 13.10-14.00 classe 1A sec. primo grado

LA NOSTRA MOSTRA DEI ROBOT

SCUOLA DELL’INFANZIA E PRIMARIA INSIEME

IL VIDEO
Nell’atrio del nostro istituto… ecco  la gioiosa mostra dei robot
della scuola dell’infanzia e delle classi prime di scuola primaria

LE FOTO RICORDO

http://www.kizoa.it/Movie-Maker/d27606670k4027837o1l1/2016-robotmostra

GIOCANDO CON I MATTONCINI LEGO

CORRELAZIONI della European Robotics Week 2015
con Programma il futuro
http://blog.edidablog.it/edidablog/segnidisegni/2015/10/16

European Robotics Week 2015: Viaggio dei robot da casa a scuola [scuola infanzia Latina]

Cari Genitori,
questa settimana e’ dedicata alla robotica e, se vorrete, potrete

  • realizzare a casa, con i vostri figli, piccoli robot utilizzando materiale di riciclo cosi’ che poi verranno esposti nell’atrio del nostro istituto
  •  inventare brevi storie che poi leggeremo in classe. In questo caso potrete spedire al mio indirizzo calip@panservice.it i racconti

A scuola bambine e bambini della nostra classe, insieme a quelli degli altri ordini scolastici,  giocheranno con i mattoncini lego, wedo, l’apetta robot, faranno disegni…

Come sempre troverete la documentazione sul blog Segni di Segni
Grazie per la collaborazione. Linda 

IL ROBOT DI LAURA

I ROBOT DI ROBERTO E SAMANTHA

… finalmente bambine e bambini tornano a scuola..
perche’ le bollicine non ci sono piu’ 🙂 
e con loro portano i robot costruiti in famiglia

Marco I. ci presenta Roby il robot che ha disegnato per noi

http://www.kizoa.it/Movie-Maker/d27606989k2212395o1l1/2016-casa-scuola

European Robotics Week 2015: robot varicella [scuola infanzia Latina]

Roberto e Samantha, cosi’ come molti loro amici ed amiche, in questo periodo hanno la varicella e questa e’ diventata uno spunto per costruire nuovi robot che poi porteranno a scuola. Grazie!

LE FOTO RICORDO condivise anche in Facebook

http://www.kizoa.it/Movie-Maker/d27589093k6468408o1l1/2016-robotvaricella

European Robotics Week 2015 [scuola infanzia Latina]

A giugno 2015, grazie ai punti CONAD raccolti da noi insegnanti e dai genitori, avevamo richiesto un Notebook 15,6″ HP 250

Al Dirigente Scolastico e Al Dsga
IC don Milani di LatinaOggetto: progetto Insieme per la scuola CONAD

Le sottoscritte Linda Giannini e Manuela Macor, insegnanti di scuola dell’infanzia del plesso Via Cilea di codesto istituto, avendo visionato il catalogo on line riferito al progetto “Insieme per la scuola”  scelgono, sulla delle esigenze di sezione e dei punti raccolti (3350) quanto qui di seguito indicato

01. Notebook 15,6″ HP 250 => punti 3350

e chiedono di inoltrare CONAD, così come fatto negli anni passati, i punti che alleghiamo alla presente

Cordiali saluti, Linda Giannini e Manuela Macor

Latina 04/06/2015

Dato che ancora non sappiamo quando e se effettivamente riceveremo quanto richiesto (perché immaginiamo dipenda dalla disponibilità delle tecnologie a disposizione di CONAD), allora ho portato a scuola un portatile ed ho chiesto nuovamente aiuto ai genitori. Dunque il papa’ di Laura e Silvia, oltre ad aver donato alla classe un nuovo mouse…

… ha effettuato un check up completo dell’ACER e, verificato il suo funzionamento,  ce lo ha riportato a scuola. Sul portati abbiamo  installato il software che ci ha consentito di usare il kit wedo. In questo modo bambine e bambini della scuola dell’infanzia hanno cominciato a costruire la barchetta robot.

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d27406992k7946533o1l1/2016-wedonov

Mileila e Sophya ha costruito la citta’ di legno di bee bot. In primo piano c’e’ il cartellone dei robot che bambine e bambini hanno realizzato ieri pomeriggio

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d27407184k1644467o1l1/2016-beebotnov

Dopo aver costruito la citta’ di legno di bee bot, bambine e bambini hanno programmato l’apetta sotto lo guida di Sophya (anni 5).

Intanto c’e’ chi, giocando, ha ricostruito figure tangram

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d27406020k6201143o1l1/2016-tangram

 

European Robotics Week 2015: dal cartellone alle storie di robot [scuola infanzia Latina]

Ecco bambine e bambini della scuola dell’infanzia che “costruiscono” robot di carta e cartone per il cartellone da esporre nel corridoio del plesso di Via Cilea

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d27400676k6702828o1l1/2016-cartrobot

CRISTIAN
C’era una volta un Robot di nome Giuseppe e stava con Giuseppe, Susanna e Zoe. E qui finisce la storia

DIEGO G.
C’era una volta una famiglia di robot che era andata a Roma a giocare con gli amici grandi ai giochi dei robot che sono uguali a quelli di noi bambini: i robot vanno sull’altalena e giocano a palla. Poi dopo Roma i robot andarono nella foresta  e incontrarono uno scoiattolo, un riccio ed anche una farfalla e diventarono amici.  FINE

GIUSEPPE
C’era una volta un robot che andava nel bosco. Incontrò un coniglio e disse: “Ciao coniglio, andiamo a fare una passeggiata insieme” Il coniglio rispose: “No, mi dispiace perché devo andare alla casa dei robot grandi”. “Posso venire anche io?” “Ma certo che sì. Però attento, che vedrai dei robot grandi e tu sei piccino. Non li prendere in giro” Quindi il robot andò con lui. “Ciao robot grandi” disse il coniglio. E i robot grandi dissero: “Ciao” e cominciano a fare l’allenamento. Disse il coniglio: “Io non sono capace di correre. Io so solo saltare” Dopo aver giocato riandò a casa sua. Disse la mamma: “Dove sei stato tutto questo tempo?” disse il coniglio: “Ho incontrato un robot. Sono andato con lui in palestra e sono ritornato qui perché non ero capace di correre” “Ok disse la mamma coniglio “…ora si mangia”

LIDIA
C’era una volta un robot che si chiamava Amber e con lui c’era una bambina che si chiamava Lidia, la sua mammina e il suo papà e c’era pure un nonno e una nonna. Incontrarono un piccolo essere e quando tornarono a casa il robot faceva le pulizie di casa. E vissero tutti felici e contenti

MARIADILETTA
C’era una volta un robot che si chiamava Dolce Cuore e era amico di un altro robot che viveva nel mondo dei dolcetti, capito? Il robot Dolce Cuore una volta andò da sua madre e sua madre gli disse: “Dove sei stato tutto questo tempo?” Dolce Cuore rispose : “Sono andato alla città dei dolcetti con il mio amico”. Poi andò a letto e sognò l’amico che mangiava tutti i dolcetti del mondo.

MARTINA
Una volta viveva una bambina nel bosco insieme alla sua nonna e al suo amico robot che si chiamava Fiorellino. Il Robot Fiorellino, mentre camminava nel bosco con la bambina che si chiamava Martina, le disse: “Vogliamo giocare insieme con altri robot?” lei rispose: “Ma certo!” Poi un giorno la bambina uscì di casa e andò con il suo amico Robot da un altro amico robot grande e giocarono insieme perché si volevano tanto bene. Lui disse: “Per favore, volete dormire qui?” “Aspetta” disse la bambina: “Vado a casa e lo chiedo a mamma” E la mamma disse sì.

MILEILA
C’era una volta un robot Pongo che abbracciava il robot Robot e poi andarono a casa insieme. E poi il Robot Robot disse: “Ciao ciao amichetto”

SILVIA
C’era una volta un Robot che amava stare con la sua sorellina e ci giocava sempre. Un giorno lui e la sua sorellina aprirono la porta della loro casa e uscirono fuori a giocare all’aperto perché c’era tanto sole. Incontrarono un coniglietto e questo coniglietto disse: “Che cosa fate voi due?” “Stiamo giocando all’aperto” E allora il coniglietto li lasciò andare a giocare. A mezzogiorno il robot e la sua sorellina rientrarono in casa e quando rientrarono in casa la tavola era tutta pronta. Si sederono e dopo era pomeriggio e uscirono fuori di nuovo. Fuori c’era un’altra robotTina e ci fecero amicizia. Dopo rientrano in casa con quella robotTina e la mamma si presentò a quella robotTina e quella disse: “Io mi chiamo Sofia” e la mamma disse: “Io mi chiamo Alessandra. Questi sono i miei bimbi e si chiamano Armando, il bambino e la bimba si chiama Marian” E la bimba disse: “Vogliamo giocare insieme?” “Con questa robotTina?” E questa disse: “Ma certo!” e la robotTina rispose: “Sì. Andiamo sopra a giocare nelle vostre camerette”. E sopra c’erano tanti giochi e presero il gioco e ci giocarono insieme.

SILVIA VALERIA
C’era una volta un robot. Andò nel bosco e incontrò un lupo buono. La mamma del lupo buono lo voleva fare a pezzetti. Il lupo era amico del robot e il robot andò nel cielo e vide un’ombra che si faceva il bagnetto e si faceva anche “vasca-doccia”. Questo lupo, camminando camminando vide una casetta e chiamo’ il rotob.

SOPHYA
C’era una volta un robot. Una volta disse alla mamma: “Voglio uscire, voglio andare al parco” Allora uscì al parco con la sua sorellina. Ma al parco incontrò un amico di scuola e la sua cuginetta. L’amichetto di scuola e la cuginetta stavano giocando insieme perché si conoscevano da tempo. Si alzò un grande vento e caddero tante foglie secche e il cuginetto e l’amico di scuola inciamparono ed il robot li aiutò a rialzarsi e raccolse anche tutte le foglie. E così il cuginetto e l’amico poterono ricominciare a giocare. E vissero tutti felici e contenti.

SUSANNA
C’era una volta un Robot che si chiamava Giuseppe. Poi c’era una bambina che si chiamava Sofia che stava con un’altra bambina che si chiamava Susanna e tutte e due andarono dal loro amico Robot Giuseppe. Arrivò un altro robot che si chiamava Filippo e disse: “Bambina, come ti chiami?” Lei disse: “Io mi chiamo Sofia e te come ti chiami?” Lui disse: “Robot” e diventarono tutti amici.

ZOE
C’era una volta, tanto tempo fa, un robot, ma non ci avevo messo un nome. Lui andava in spiaggia con la mamma e il papà, con la nonna, la zia e lo zio. Poi un giorno incontrò un’amica che andò con lui dentro l’acqua del mare. Nel mare trovarono i pesci rossi eppure i pesci marroni. Con loro nuotarono insieme e arrivarono in Africa dove c’erano tutti gli animali. Dopo  i robot andarono nella casa degli animali e mangiarono con loro o carne, o pesce, oppure fagioli, oppure frutta oppure i biscotti fatti a forma di barca o di cuore.

European Robotics Week 2015: coding e bee bot [scuola infanzia e primaria Latina]

Anche oggi, come ogni mattina, abbiamo registrato alla lavagna la data, le presenze ed abbiamo effettuato la rilevazione meteo del tempo…

.. dopo la colazione abbiamo iniziato a giocare con le figure tangram …

… poi ci ha raggiunti la maestra Assunta con bambine/i della classe prima di scuola primaria …  cosi’ tutti insieme abbiamo giocato con https://scratch.mit.edu/Angry Birds

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d27427962k7085004o1l1/2016-codeinf-1


2016 codeInf-1Kizoa Fare Video

… e con l’apetta bee bot …

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d27428104k4895535o1l1/2016-beebotinf-1

 

 

European Robotics Week 2015: i robot L2 [scuola primaria Latina]

Nelle classi prime, grazie alla maestra Cristina, i robot diventano una occasione per imparare l’inglese. Ecco alcuni coloratissimi esempi tratti direttamente dai quaderni di bambine e bambini. Buona visione.

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d27400189k7235140o1l1/2016-quaderni1

European Robotics Week 2015: il robot Edison [scuola primaria Latina]

Praschila, mediante un messaggio whatsapp inviato con sua madre,  condivide con noi

la copertina dei un libro

ed il video con la presentazione del robot Edison che ha costruito a casa con suo papa’.

European Robotics Week 2015: insieme per condividere robot [scuola primaria e secondaria Latina]

In occasione della European Robotics Week 2015 ragazze/i della sec. di primo grado hanno incontrato bambine/i della classe 3C e 3D della scuola primaria ed insieme hanno giocato con alcuni modelli di robot realizzati con il kit mindstorm

FOTO DELLA 3C PRIMARIA + SCUOLA SC. DI PRIMO GRADO

http://www.kizoa.it/Movie-Maker/d27607687k9869451o1l1/2016-robot3c

FOTO DELLA 3D PRIMARIA + SCUOLA SC. DI PRIMO GRADO

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d27391881k6806872o1l1/2016-3desec

LA PLAY LIST DEI VIDEO-RICORDI

IL CARTELLONE DELLE CLASSE TERZE DI SCUOLA PRIMARIA

European Robotics Week 2015: il robot buongiorno [scuola primaria e secondaria Latina]

Da un messaggio whatsapp della collega Loredana Veronese

Cara Linda, ecco il buongiorno di Manuel di questa mattina dopo l’esperienza vissuta ieri con i ragazzi della Serangeli

e questo quello di Michael

European Robotics Week 2015 [scuola sec. primo grado Latina]

Ecco alcuni lavori dei ragazzi di prima B
rif. Paola Serangeli e Tiziana Gatta

Il cartellone di Gabriele Comito Viola e Matteo De Bono

il disegno di Eleonora Inescu IB

IL ROBOT DI FRANCESCO

European Robotics Week 2015 & coding

Cari referenti delle scuole di Code Week,
grazie di cuore per il vostro contributo all’edizione 2015 di Europe Code Week. Stiamo ancora raccogliendo dati e distribuendo certificati, quindi non preoccupatevi se non avete ancora ricevuto la notifica, c’e’ tempo fino a fine anno. Nel frattempo desidero segnalrvi le tante occasioni di coding in corso, ricordandovi che sono tutte valide e che partecipando alle altre iniziative che vi segnalo potrete compunque decidere di caricare anche gli eventi sulla mappa di http://events.codeweek.eu/

Ho raccolto una lista di occasioni immediate in questa pagina:
http://codeweek.it/e-sempre-code-week/

Per cominciare lunedi’ 23 novembre alle 11 ho organizzato un appuntamento in streaming live per festeggiare il compleanno di Cody Roby e dare inizio alla settimana europea della robotica. Potreste seguire il video con le vostre classi e prendere spunto per organizzare attività di robotica unplugged a costo zero!
http://codeweek.it/il-compleanno-di-codyroby/

A presto, Alessandro Bogliolo

European Robotics Week 2015: ERW2015 – Press release & media activities

[visualizza on line la comunicazione]

Dear Event organisers,

We are now close to 600 events in 30 countries for #ERW2015 and new events keep coming in every hour! Please keep using the #ERW2015 on all your social media channels now and especially during the week to spread the word about these great robotics events.

And even more good news, we can welcome two new national coordinators in our circle:
Abayomi Ogundipe for Moldova and
Neven Savanovic for Bosnia and Herzegovina

We are also enclosing the official #ERW2015 – press release which you can translate, customize and send to all your press contacts and share via social networks. We, at euRobotics, are looking forward to next week and hope you have good time at your events!

[registra il tuo evento]

An Hour of Code, featuring Anna and Elsa from Frozen!

While learning the basics of computer science, students will create a winter wonderland, then share their artwork with friends!

Try the early preview now

Our Hour of Code tutorials will be translated into 30+ languages as soon as possible. If you can help, visit http://code.org/translate

20+ additional Hour of Code tutorials for all ages

New Hour of Code tutorials are ready to try – with options for every age, every device, and even “unplugged.”

3 weeks to go – 40,000 events worldwide and counting

The Hour of Code (Dec. 8-14) is 3 weeks away!

  1. Try early previews
  2. Choose an activity for your student’s Hour of Code
  3. Share your feedback us before final tutorials arrive on December 8

Please, keep spreading the word and help introduce 100 million students to foundational 21st-century skills.

Hadi Partovi, Code.org
https://studio.code.org/s/frozen/stage/1/puzzle/1

Next week, students in 57,000 classrooms around the world will learn their first Hour of Code, jumping into a field that can change the rest of their lives!

Double your impact: ask one other teacher to join

We’re on track to top last year’s Hour of Code to make this the largest learning event in history! But to reach our goal of 100,000 classrooms, we need your help! Please, ask one other teacher in your school to host an Hour of Code next week.

Here’s what you need to know now to make your Hour of Code a success:

1) Choose from final tutorials

Every Hour of Code tutorial is now ready. We’ve been adding more options and improving what’s available every day.

2) Use friendly urls

When you’re ready to start your Hour of Code, write an easy, œfriendly url on the board. Each tutorial has a short link. Instruct students to type it into their browsers to get started.

3) Watch inspiring video chats – celebrate computer science all week

Throughout the next week, Sheryl Sandberg, Bill Gates, Ashton Kutcher and more will chat with classrooms around the country. Tune into the live chats, or watch the video archives.

4) Help translate Code.org tutorials

Join our translation project and learn more about our translation process at code.org/translate.

Thanks for your support,
Hadi Partovi, Code.org

An Hour of Code with Star Wars!

Code.org has a brand new tutorial for the Hour of Code 2015, in partnership with Disney and Lucasfilm — featuring Star Wars: The Force Awakens. Work with Rey to guide the new droid, BB-8, through a mission. Then, join Leia to create and share your own game in a galaxy far, far away.

Try an early preview of Star Wars: Building a Galaxy with Code

Students will learn to write JavaScript to power their games. A tablet-friendly, drag-and-drop version will be available in the next few weeks and translated into 30+ languages soon (if you can help translate, visit http://code.org/translate). You can also check out other options for all ages. And stay tuned… more tutorials are coming soon.

Prizes for every educator

There are 80,000 Hour of Code events signed up worldwide. Help your students join in on this record-breaking event! Every organizer will receive a gift card to Amazon, iTunes or Windows Store. Join in.

I couldn’t be more excited to share Star Wars: Building a Galaxy with Code with you today. Code your own game, share it, and tell us what you think.

Hadi Partovi,
Founder, Code.org
https://code.org/starwars

Minecraft joins the Hour of Code!

Since the very beginning, probably the #1 Hour of Code request we’ve heard is a tutorial featuring Minecraft, a game very special to girls and boys alike. We heard you! Today, we present Minecraft Hour of Code, in partnership with Microsoft and Mojang AB for the Hour of Code coming in just three weeks.

The tutorial introduces learners to basic coding and guides them to mine, build, and explore in a 2-D Minecraft world.

Try an early preview of MINECRAFT HOUR OF CODE

The tutorial will be translated into 30+ languages in the next few weeks (if you can help translate, visit https://code.org/translate).

Anybody can participate. No experience needed, no computers either.

You can check out more tutorial options for all ages and browse fantastic teacher-led lesson plans for creative Hour of Code classroom activities. Then, join the worldwide celebration. There are 99,000(!) Hour of Code events worldwide registered to participate during Dec. 7-13.

Sign up to join

Together, we have a special opportunity to empower students to impact the world by creating technology of their own. Try Minecraft Hour of Code now, share the world you build, and tell us what you think.

Hadi Partovi,
Founder, Code.org
https://code.org/mc

Sitografie utili e web sicuro

FACEBOOK DA’ LEZIONI DI PRIVACY
Il social network responsabilizza gli utenti italiani in materia di condivisione e dati personali.
http://www.mondoconnesso.info/

CHI SONO IO PER GOOGLE?
Una pagina messa a disposizione da Mountain View per monitorare i propri dati personali affidati agli account della Grande G.
http://aboutme.google.com/

LA PRIVACY POLICY DEL GARANTE PRIVACY
L’authority italiana per la protezione dei dati personali e la policy relativa alla privacy del suo sito.
http://garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/36573

SCRITTURA COLLABORATIVA
https://titanpad.com/
http://piratepad.net/front-page/

Sitografie utili: Araword

Araword, il primo software italiano per la CAA che parla, grazie ad un finanziamento del MIUR. Il gruppo di sviluppo è composto da:

  • Francesco Fusillo
  • A. Ramella del CTS di Biella
  • Oscar Pastrone del Progetto Radis
  • L. Ferlino e G.P. Caruso di ITD-CNR.

http://sodilinux.itd.cnr.it/index.php/progetto-araword

Araword: ciao con questo programma adesso posso capire molto bene le tue parole!

Con Muu Muu a scuola di alimentazione – Nona edizione

Carissime/i, condivido nel caso possa interessare: il tutto potrebbe essere collegato al progetto d’Istituto eTwinning – AMBIENTE – ARTE – ORTO – ALIMENTAZIONE  

Buona serata, Linda 

Gentile insegnante, è con piacere che ti presentiamo la nona edizione del progetto didattico “Con Muu Muu a scuola di alimentazione“: un programma divertente e stimolante alla scoperta del corretto rapporto con il cibo, in accordo con le “Linee guida per l’educazione alimentare nella scuola italiana” emanate dal MIUR. Il progetto si rivolge agli studenti delle scuole primarie e in questi ultimi anni ha già coinvolto più di 3.200 classi e 150mila bambini. La mucca Muu Muu guida i bambini in un divertente e coinvolgente percorso di apprendimento che prende in considerazione i diversi aspetti del rapporto con il cibo, sotto il denominatore comune della sostenibilità. Concepito per inserirsi facilmente nella normale programmazione didattica, agevolandola e non appesantendola, il progetto offre un kit contenente guide e schede didattiche e un sito WEB dedicato, all’interno del quale saranno rese disponibili tutte le risorse, anche in formato online. E dopo aver lavorato sul progetto didattico, le scuole potranno aderire ad un concorso che premia i 5 migliori elaborati a tema: in palio 3 Lavagne Interattive Multimediali con videoproiettore.

Compleanni in classe: Laura compie 4 anni [scuola infanzia Latina]

Ecco le foto ricordo della festa di compleanno di Laura

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d27087570k8627511o1l1/2016-compllaura

Voglia di PACE: la proposta dei Gessetti Colorati e gli attestati di partecipazione

da Reginaldo Palermo:”La nostra associazione Gessetti Colorati ha lancianto una iniziativa rivolta principalmente alle scuole primarie e medie: nella giornata di martedì (o mercoledì) leggere in classe un testo (breve racconto, poesia, ecc..) che serva ad aprire una riflessione sui tragici fatti di Parigi. A partire da lunedì mattina, nel sito www.gessetticolorati.it pubblicheremo alcuni materiali. Se qualche amico vuole inviare delle proposte le inseriamo con piacere nel kit. Grazie a chi vorrà collaborare e a chi vorrà partecipare.”

Abbiamo aderito alla proposta dell’Associazione Gessetti Colorati: TERRORISMO, GUERRA E PACE (pubblicata il 15 novembre 2015) come scuola dell’Infanzia di Via Cilea e primaria (classi prime) dell’I.C. don Milani di Latina

I drammatici fatti di Parigi ci richiamano ancora una volta ai nostri doveri di educatori ed insegnanti. La nostra associazione ritiene importante che a scuola, in classe si parli di questi tragici avvenimenti Proponiamo quindi a tutti voi di aderire alla seguente iniziativa. Nella giornata di martedì 17 o di mercoledì 18 dedichiamo qualche decina di minuti a leggere e commentare con gli alunni un testo (breve racconto, poesia, ecc.) che possa servire ad aprire una riflessione sull’argomento. In questo sito saranno disponibili alcuni materiali che potranno essere liberamente utilizzati. Per dare un senso “corale” all’iniziativa vi chiediamo solo di comunicarci la vostra adesione indicando i seguenti dati

CITTA’
NOME DELLA SCUOLA (indicare anche se elementare o media)
CLASSE O CLASSI
NUMERO ALUNNI COINVOLTI

[continua a leggere sulla pagina dell’Associazione]
[documentazione su Gessetti Colorati] – [riferimenti al nostro percorso]

LA NOSTRA ADESIONE

CITTA’ Latina
NOME DELLA SCUOLA infanzia IC don Milani di Latina
SEZIONE Plesso di Via Cilea 3 – 04100 Latina
NUMERO ALUNNI COINVOLTI 24

CITTA’ Latina
NOME DELLA SCUOLA scuola primaria IC don Milani di Latina
CLASSE O CLASSI 1 A-B-C di Via Cilea 3 – 04100 Latina
NUMERO ALUNNI COINVOLTI 27+24-19

Ai docenti e alle scuole che hanno partecipato all’iniziativa
TERRORISMO, GUERRA E PACE

Abbiamo predisposto un attestato di partecipazione per le scuole che hanno preso parte all’iniziativa. Il documento è disponibile in due versioni:
1) versione per l’intera classe
2) versione per singolo alunno

Chi è interessato lo può scaricare dal sito www.gessetticolorati.it

Grazie ancora a tutti voi per la straordinaria partecipazione
Segreteria Gessetti Colorati

Voglia di PACE: il nostro cartellone [scuola infanzia Latina]

Questa mattina la rilevazione del tempo… e delle presenze

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d27198551k5650834o1l1/2015-lavpace

Poi bambine e bambini si sono confrontati su cosa sia la PACE
hanno disegnato alla lavagna i simboli della PACE

e poi e’ nato il nostro cartellone della PACE.

w la pace, le maestre Linda, Paola, Silvia

e tutti i bambini e le bambine della scuola dell’infanzia

di via Cilea Latina

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d27040405k8686387o1l1/2016-pace

Voglia di PACE: i nostri pensieri di PACE [scuola infanzia Latina]

COSA E’ LA PACE?

Andrea: i bimbi che giocano, che non litigano e sono tutti amici
Cristian: e’ amore
Diego G: andare d’accordo con mio fratello
Diego M.: è che voglio bene a tutte le persone, i compagni, le maestre e voglio bene anche alla mia casa nuova
Giorgia: andare a scuola e giocare con i compagni
Giuseppe: mi piace questa scuola e voglio bene a tutti i compagni e alle maestre pure
Laura: è mandare i baci
Lidia: è un arcobaleno ed anche un abbraccio
Marco I.: gli abbracci
Marco P.: mamma e papà che si vogliono bene
Mariadiletta: è mamma, papà, Gioia e Gabriele
Martina: che voglio bene alle persone
Maryanne: l’Amore
Mileila: è che voglio bene a tutti
Roberto: è giocare insieme
Rokaya: è stare insieme , essere amici ed essere felici
Samantha: è DIO
Silvia Valeria: volersi bene
Silvia: la pace è tranquillità ed amore
Sophya: è stare sul letto con mia sorella e mio papa’, giochiamo con i giocattoli e dormiamo
Susanna: è l’amore
Vittorio: l’amicizia e l’amore
Zoe: è volersi bene ed essere felici

http://www.descrittiva.it/calip/0203/Image71.gif

Promemoria
di Gianni Rodari (Italia, 1920-1980)
http://www.descrittiva.it/calip/0203/poesia_rodari.htm

Ci sono cose da fare ogni giorno:
lavarsi, studiare, giocare,
preparare la tavola,
a mezzogiorno.
Ci sono cose da far di notte:
chiudere gli occhi, dormire,
avere sogni da sognare,
orecchie per sentire.
Ci sono cose da non fare mai,
né di giorno né di notte,
né per mare né per terra:
per esempio, la guerra.
Gianni Rodari

Ecco la citta’ della PACE che Diego, Mileila, Rokaya e Zoe hanno costruito con i legnetti

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d27198297k5874560o1l1/2016-citypace

Welcome to ENO Treelympics 2015!

CITIUS. PLUS. FORTIUS!

ENO Treelympics 2015 has been opened today for registration! Welcome to join again to this wonderful event of schools, aiming to plant 100 million trees by 2017. Event will go on until 24 October.

Last year 3 541 schoos from 114 countries registered,We are looking forward to double that number this year. Best school and countries will be awarded like last year, award ceremony in Turkey in December 2015.

WELCOME TO JOIN! AND SPREAD THE WORD!

http://www.treelympics.org

ENO-verkkokoulun tuki ry
ENO Programme Association
Siltakatu 12 B 14
80100 Joensuu
FINLAND
www.enoprogramme.org

eTwinning e la festa dell’albero: il girotondo per la PACE [scuola infanzia Latina]

20 NOVEMBRE 2015

Avendo aderito, oltre che all’ENO Tree, anche alla festa dell’Albero promossa da Legambiente [sito web per tutti] – [sito web per le Scuole] ecco che abbiamo deciso di dedicare questa nostra esperienza alla PACE. Dopo un confronto con bambine e bambini ne e’ nato un sereno girotondo nel giardino della nostra scuola, cosi’ come viene raccontato attraverso le nostre foto ricordo. Buona visione.

Documentazione ne’ La Scatola delle Esperienze
http://www.descrittiva.it/calip/1516/percorso_eno.htm

concorso fotografico “Albero ti voglio bene”
http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d27087332k4534852o1l1/2016-alberotivogliobene

Voglia di PACE: i racconti della 1A [scuola infanzia e primaria Latina]

Ecco le foto ricordo dell’incontro di PACE tra bambine/i della scuola dell’infanzia di Via Cilea e quelle/i della scuola primaria sez. A (rif. maestra Assunta)

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d27154488k2822794o1l1/2016-infprimaaa

ALCUNE VIDEO DESCRIZIONI

Voglia di PACE: i racconti della 1B [scuola infanzia e primaria Latina]

Ilaria (classe prima della primaria) e’ venuta a trovarci in sezione accompagnata dalla maestra Cristina e ci ha raccontato la sua storia di PACE

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d27040136k6520024o1l1/2016-paceilaria

E’ stata poi raggiunta dai suoi compagni di classe e tutti hanno condiviso racconti di PACE. Infine abbiamo bambine/i dell’infanzia e della prima B primaria hanno disegnato insieme.

LE FOTO RICORDO:

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d27112793k6253219o1l1/2016-inf-prima

 

 

eTwinning e la festa dell’albero: il racconto di Giuseppe Fiori [scuola infanzia e primaria Latina]

20 NOVEMBRE 2015

Ecco un ponte tra i percorsi Libriamoci, i pensieri per la PACE e la festa dell’albero realizzato grazie al racconto Un leggero vento dall’est muoveva gli alberi tratto dal libro dell’amico Giuseppe Fiori: Il bambino a cui succedono cose impossibili

LE FOTO RICORDO
http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d27111851k1775690o1l1/2016-fiorilibro

La rappresentazione grafica del racconto:

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d27111673k7396575o1l1/2015-fioridis

Il libro e’ stato letto anche da bambine/i della scuola primaria (classe quarta) che sono venuti a festeggiare in sezione da noi.
“E’ una favola dedicata a un bambino sconosciuto, un bambino che non vediamo, lontano dagli altri ed è la storia della sua crescita, durante la quale accadono, come in tutte le crescite, tante cose impossibili. Nel corso del racconto anche il linguaggio cresce e questo non è ammissibile in un libro per bambini (non è ammissibile editorialmente !) perchè il lettore o è piccolo o è grande. Eppure… eppure c’è la possibilità che questa caratteristica narrativa crei complicità tra due età così distanti nella vita. La stessa complicità di quando andiamo al circo, o leggiamo una favola a voce alta, recitando un po’, oppure semplicemente di quando raccontiamo una storia per ingannare il Tempo”.
Qui le foto ricordo ed alcuni video. Buona visione.

eTwinning e poesia per il weekend 679: SOLO UN ALBERO

Una immagine di bufera, ma con un elemento di positivita’… nonostante tutto
Grande Emily!! Irene

Per chi ama approfondire, e’ un testo rielaborato piu’ volte… ce ne restano cinque versioni differenti…
http://blogs.law.harvard.edu/houghtonmodern/2008/05/07/the-wind-begun-to-rock-the-grass/

SOLO UN ALBERO

Il vento comincio’ ad agitare l’erba
con toni minacciosi e gravi –
scaglio’ una sfida alla terra –
una contro il cielo –

Le foglie si staccarono dagli alberi
si dispersero lontane –
come mani si sollevo’ la polvere
e spazzo’ via il cammino –

Si affrettarono i carri sulle strade –
il tuono si fece largo a poco a poco –
il lampo mostro’ un becco giallo –
e poi un livido artiglio –

Gli uccelli sbarrarono i nidi –
gli armenti fuggirono nelle stalle –
cadde una goccia di pioggia gigante
e poi, come se le mani

che frenavano gli argini – lasciassero la presa,
le acque inondarono il cielo –
ma evitarono la casa di mio padre –
facendo a pezzi solo un albero –

EMILY DICKINSON

The Wind begun to rock the Grass
With threatening Tunes and low –
He flung a Menace at the Earth –
A Menace at the Sky –

The Leaves unhooked themselves from Trees
And started all abroad –
The Dust did scoop itself like Hands
And throw away the Road –

The Wagons quickened on the streets –
The Thunder hurried slow –
The Lightning showed a yellow Beak –
And then a livid Claw –

The Birds put up the Bars to Nests –
The Cattle fled to Barns –
There came one drop of Giant Rain
And then as if the Hands

That held the Dams – had parted hold
The Waters Wrecked the Sky –
But overlooked My Father’s House –
Just quartering a Tree –

Voglia di PACE: il dono della lirica Haiku

Ecco per la voglia di pace
il dono dell’amico Luigi Calcerano
Lirica Haik nelle circolari MIUR
[1254_Haiku]

Voglia di PACE: poesia per il weekend 680 l’Haiku dei bambini che se ne vanno a causa della guerra

HAIKU DEI BAMBINI CHE SE NE VANNO A CAUSA DELLA GUERRA

mentre scovavo
per guarire il tuo affanno
note dal cuore

pensavo sempre
che negli stessi istanti
altri neonati

senza rumore
da nessuno cullati
stavano andando

lontano da noi –
forse in un altro cielo
nido d’amore

IRENE BAULE

eTwinning & Eno tree planting [scuola infanzia Latina]

Ahtisaari Days in ENO Certificates 2015

Campus Internazionale di musica ed il concerto di chiusura della Stagione Un’Orchestra a Teatro 2015

Il concerto di chiusura della Stagione Un’Orchestra a Teatro 2015, previsto per il 13 novembre alle ore 21.00, si terrà al TEATRO PALLADIUM DI ROMA. Confermiamo il programma, con Emanuele Arciuli solista nel concerto n. 2 in fa maggiore op.102 di Shostakovic, e l’orario di inizio:

BEETHOVEN. Egmont, Ouverture op. 84
SCHOSTAKOVICH: Concerto n° 2 in fa magg. op. 102
per pianoforte e orchestra
SCHUBERT: Sinfonia n. 4 in do min. D417 “Tragica”

Orchestra “Ottorino Respighi”
Emanuele Arciuli, pianoforte
direttore Benedetto Montebello

Il Campus e il Conservatorio organizzano il trasferimento in bus previa prenotazione con partenza alle ore 18.30 dal Piazzale di OBI di Latina. Per prenotazioni, telefonare al n. 0773 605550 oppure inviare un’e-mail all’indirizzo info@campusmusica.it
(specificando il proprio numero di cellulare) entro mercoledi’ 10 novembre. Il servizio bus è gratuito con precedenza riservata a soci ed abbonati.

Costo biglietti concerto al Palladium:
intero 7.50€
ridotto 2.50€ (studenti)
Apertura biglietteria Teatro Palladium ore 19.00

Giovedi’ musicali al Niguarda

Cara Linda ed amici, “Allegro Moderato” ha ripreso, nei nostri reparti di Pediatria, la sua attività musicale, momento felice che si rinnova ogni giovedì della settimana e che vorremmo condividere con voi. La musica è un linguaggio interiore universale, non c’è bisogno di nessuna comunicazione esteriore, è sufficiente che il nostro cuore si unisca al cuore della musica e in questa unione si diventa una cosa sola. Suonando insieme si raggiunge un risultato condiviso e inaspettato che stupisce sia chi vi partecipa, sia chi ne fruisce l’ascolto. Musica è emozione, evocazione, ritmo,silenzio,allena all’ascolto, all’empatia,aiuta ad ascoltare l’altro e di conseguenza se stessi. Fare musica dà la possibilità di esprimere il proprio mondo interiore e di condividerlo con profondità.

Eugenia

Ciao, siamo Rebecca, Nicolò e Kai, vogliamo raccontarvi una giornata speciale che abbiamo trascorso in ospedale. Nel reparto Pediatria dove siamo ricoverati c’è una sala giochi, al giovedì si trasforma e diventa una sala musica. I maestri Alessio, Maria e Lucilla mettono a disposizione per noi bambini tanti strumenti musicali. Noi abbiamo suonato: il violino, il violoncello, il contrabbasso, l’arpa, i timpani, la grancassa e i piatti. Ci è piaciuto il suono degli strumenti e il fatto di aver suonato insieme tra e con gli amici. Insieme a noi c’erano anche:il contrabbassista Riccardo e il violoncellista Matteo. Il pianoforte era il re degli strumenti perché la sua musica trascinava tutti gli altri. Abbiamo suonato i pezzi classici. Insieme a noi c’erano anche le mamme, c’era nonna Rita, mamma Manuela e la maestra Eugenia che suonava il violoncello. E’ stato molto bello provare degli strumenti nuovi, ma soprattutto suonare con gli amici è stato uno spasso.
Ciao a tutti! Nicolò, Rebecca, Kai

LE FOTO RICORDO
http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d26869491k6889729o1l1/2016-musicami

Una immagine dono su Facebook

Convegno “Tecnologie e ambienti di apprendimento: documentazione e prospetrive”

“Tecnologie e ambienti di apprendimento: documentazione e prospettive”
Convegno 6 novembre 2015

convegnogenova@gmail.com

Esonero MIUR AOODGPER_0027140_22-07-2015

Marchio di qualita’ web-x

Convegno “Tecnologie e ambienti di apprendimento: documentazione e prospettive”

Il nostro corpo [scuola infanzia Latina]

Oggi, dopo aver osservato allo specchio il nostro corpo, lo abbiamo disegnato alla lavagna utilizzando i gessetti colorati. Abbiamo cosi’ scoperto che non ci sono colori da maschio e colori da femmine, che le bambine possono avere i capelli corti ed i bambini possono portarli un po’ piu’ lunghi. Poi abbiamo riportato tutto sui fogli bianchi, utilizzando colori a cera, a spirito ed a matita.

Compleanni in classe: Zoe compie 4 anni [scuola infanzia Latina]

Ecco la coroncina della festa per Zoe ed alcune foto ricordo:

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d26953772k4615981o1l1/2016-complzoe