Il dopo Expo dal Niguarda

Cari amici del Blog eccoci di nuovo tra voi.

Expo Italia, ha chiuso i battenti, per questo motivo abbiamo voluto fare una piccola riflessione sul messaggio che i nostri bambini/ragazzi, avendo lavorato a scuola sulle tematiche proposte e alcuni di loro avendola visitata, hanno recepito da questo grande evento internazionale.

“Da questa esperienza abbiamo imparato che con la tecnologia, l’innovazione, l’educazione all’ambiente, la cultura, la tradizione, la creatività e con la buona volontà che si traduce con l’impegno civico, lavorando tutti insieme, è possibile combattere la denutrizione e lo spreco alimentare, affinché il diritto al cibo sia un diritto irrinunciabile per tutti.”

Che queste parole di speranza, scaturite dalla purezza dei cuori, si concretizzino in un futuro migliore sia per le nuove generazione che per il genere umano tutto.

Buona consapevolezza alimentare a tutti!

Eugenia

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d26540203k1102159o1l1/2016-expoend

Libriamoci 2015 + progetto Piccoli Maestri [IC don Milani Latina]

INVITO IN MAILING LIST D’ISTITUTO

Dal 26 al 31 ottobre ha preso l’avvio la seconda edizione di “Libriamoci [con giornate di lettura nelle scuole] promossa dal MIUR. Gli studenti e gli insegnanti sono stati invitati a dare avvio a percorsi di lettura attraverso le metodologie preferite : lettura ad alta voce, drammatizzazione di opere, maratone di lettura ecc., per poi inserire il tutto in una Banca Dati i cui contenuti sono visibili sul sito/ blog http://www.libriamociascuola.it, in cui si possono trovare suggerimenti di lettura, bibliografie ragionate e buone pratiche da condividere. Per aderire all’iniziativa e’ stato sufficiente iscriversi all’indirizzo http://risorse.cepell.it/libriamoci indicando la propria attivita’. Per questo anno scolastico si e’ posto l’accento, in modo particolare, sulla lettura ad alta voce e sull’importanza dell’ascolto di storie lette dagli adulti ai piu’ piccoli; cio’ avviene certamente nelle nostre aule per questo lo possiamo condividere.

Qui Francesca, Chiara e Martina della scuola sec. di primo grado leggono “E’ logico” di Anna Cerasoli a bambine/i della scuola dell’infanzia

Per quanto riguarda la scuola dell’infanzia di Via Cilea abbiamo scelto come letture L’insieme fa la forza. Insiemi e logica (durante un rigido inverno i Topinis de Topinibus, stanchi di soffrire il freddo e la fame nella loro umida tana, inventano ogni tipo di stratagemma per cercare di farsi amico l’omone. Lui però non ne vuole sapere di ospitarli nella sua grande casa scaldata dal camino e li accoglie con trappole. Età di lettura: da 5 anni) E’ LOGICO di Anna Cerasoli anche perche’ ben si legano con i progetti d’istituto. Appunto per questo abbiamo gia’ avviato la lettura in occasione della settimana del coding e proseguiremo nei giorni a seguire.

Alcuni momenti .. la lettura ..
(infanzia e sec. di primo grado)
http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25966611k2609185o1l1/2015-leggologico
e le prime rappresentazioni
http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25966997k8642604o1l1/2016-logicodis

Buon pomeriggio, Linda

Libriamoci 2015: Pinocchio 2.0 e le sue storie [IC don Milani Latina]

IL PIACERE DI LEGGERE INSIEME


[la locandina] – [attestato] – [documentazione in Segni di Segni]
[profilo su disqus] – [la scheda di progetto] – [il progetto]
[la newsletter Libriamoci]
[questionario per le scuole che hanno aderito a libriamoci 2015]

VIDEO – RICORDI

ALCUNE FOTO RICORDO DEL NOSTRO PROGETTO

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d26517052k3658462o1l1/2015-libriamoci

Libriamoci 2015: Pinocchio 2.0 e le sue storie [IC don Milani Latina]

Buongiorno, e grazie per averci segnalato la vostra iniziativa.

Il progetto Pinocchio 2.0 e le sue storie e’ stato pubblicato al seguente indirizzo:
http://www.libriamociascuola.it/?p=2152

Emanuele Rosso
Hamelin Associazione Culturale / Libriamoci a scuola

LA SCHEDA: Pinocchio 2.0 e le sue storie

“Libriamoci” è stato inserito in questo anno scolastico nel progetto Pinocchio 2.0. Rappresenta anche un viaggio condiviso tra diversi ordini scolastici (dalla scuole dall’infanzia alla secondaria di secondo grado) ed avviene mediante l’esplorazione di ambienti (reali, fantastici, virtuali) e metodologie diversi.

di Linda Giannini – I. C. “Don Milani” – Scuola dell’infanzia di Via Cilea (Latina)

Il progetto Pinocchio 2.0, che nell’ottobre 2012 ha ricevuto il premio del Presidente della Repubblica Italiana è presente nello speciale di Education 2.0 “Pinocchio 2.0 e la fiaba, alimento prezioso!” curato da Maurizio Tiriticco  e “Pinocchio 2.0 e le altre storie” curato da Luciano Corradini (sito web).

Libri scelti:
È logico di Anna Cerasoli;
Le avventure del Signor 1 di Anna Cerasoli;
L’insieme fa la forza di Anna Cerasoli;
La geometria del faraone
di Anna Cerasoli.

Ospiti della manifestazione: Gli studenti della secondaria di primo grado hanno letto alcuni racconti a bambine/i della scuola dell’infanzia.

Pinocchio 2.0 su Facebook:
http://www.facebook.com/groups/139204519436108/ https://www.facebook.com/groups/pinocchio2.0/

Scheda di progetto su Libriamoci:
http://www.descrittiva.it/calip/1516/14459700-54357_1446054663021.pdf

Alcuni momenti:

– La lettura (infanzia e secondaria di primo grado):
http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25966611k2609185o1l1/2015-leggologico

– le prime rappresentazioni
http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25966997k8642604o1l1/2016-logicodis

Contiamo di portare avanti il progetto, che di fatto ha avuto inizio negli anni scolastici passati, collegandolo al progetto Pinocchio 2.0: Micromondi, Microscopi, Mondi attivi e Microrobot oltre che ad esperienze di logica, spazialità e coding condivisi con gli altri ordini scolastici del nostro istituto, collegando, quindi, scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

Il sito web dell’Istituto Comprensivo “Don Milani”: www.lticdonmilani.it.

Per ulteriori informazioni, potete contattare Linda Giannini l’insegnante referente del progetto al seguente indirizzo e-mail: calip@mbox.panservice.it.

eTwinning ambiente ed arte: una proposta dalla Slovacchia

Gli impressionisti

L’obiettivo del progetto è quello di aumentare l’interesse degli studenti per quanto riguarda il movimento impressionista. L’insegnante descrive il movimento impressionista, i suoi rappresentanti ed i loro più celebri dipinti. Ciascuno degli alunni sceglie una delle opere impressioniste e dipingere la sua riproduzione. Sarebbe meglio se gli allievi scegliessero dipinti di vari artisti in modo da non avere solo riproduzioni di Van Gogh’s Girasoli. L’insegnante analizza le riproduzioni e aggiunge le seguenti informazioni:

Il nome del dipinto, l’artista, il nome dello studente, l’età, la scuola e il paese. Le riproduzioni devono avere un formato di file JPG e la larghezza massima è di 1200 px. Le opere e le loro descrizioni possono essere inviate fino al 25 NOVEMBRE 2015

Dopo aver terminato il progetto, tutte le opere saranno pubblicate in una galleria web il cui indirizzo web verra’ inviato a ciascuno dei partecipanti. (Dicembre 2015). Ogni scuola che partecipa a questo progetto riceverà un CD contenente le opere di tutti gli altri alunni.

Come è stato detto all’inizio, lo scopo del progetto è quello di aumentare la consapevolezza e l’interesse degli studenti relativa al movimento impressionista. Pertanto tutte le opere saranno pubblicate e non ci sarà alcuna valutazione di”best works”. Ogni scuola e allievo verrà rilasciato un attestato di partecipazione a questo progetto.

Project Manager mons. Jozef Zvolenský
Scuola Skýcov, Slovacchia

 Il presente micro-percorso e’ una prosecuzione di quanto avviato nell’anno scolastico 2013/2014 . vedere documentazione
– in Segni di Segni

The Impressionists

The aim of the project is to increase pupils´ interest regarding the impressionist movement. The teacher outlines the impressionist movement, its representatives and their most famous paintings. Each of the pupils is supposed to choose one of the impressionist works and paint its reproduction. It would be best if the pupils chose paintings by various artists in order not to have reproductions only of Van Gogh´s Sunflowers. The teacher scans the reproductions and adds the following information:

The name of the painting, artist, pupil´s name, age, school and country. The reproductions must have a JPG file format and the maximum width is 1200 px. The works and their descriptions are to be sent till November 25, 2015

After finishing the project, all works will be published in a web gallery which link wil be sent to each of the participants.(December 2015). Every school which participates in this project will receive a CD containing works of all other pupils.
As was stated at the beginning, the aim of the project is to raise pupils´ awareness and interest concerning the impressionist movement. Therefore all works will be published and there will be no evaluation of ´´best works´´. Every school and pupil will receive a certificate of participation in this project.

Project Manager Mgr. Jozef Zvolenský
Elementary school in Skýcov, Slovakia

Album Projekt Impresionisti su Facebook  
https://www.facebook.com/profile.php?id=100010454313969&pnref=story

Spojená škola, J.Kráľa 34, Zlaté Moravce, Slovakia
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.104163513275459.1073741829.100010454313969&type=1&l=350136c9

Spojená škola, J.Kráľa 34, Zlaté Moravce, Slovakia
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.104163513275459.1073741829.100010454313969&type=1&l=350136c9ba

Základná škola Skýcov, Slovakia
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.105259303165880.1073741830.100010454313969&type=1&l=e356788a5e

ZŠ SNP Galanta, Slovakia
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.103800819978395.1073741827.100010454313969&type=1&l=f52e9aa704

Spojená škola, J.Kráľa 34, Zlaté Moravce, Slovakia
https://www.facebook.com/profile.php?id=100010454313969&sk=photos&collection_token=100010454313969%3A2305272732%3A69&set=a.104163513275459.1073741829.100010454313969&type=3

[la locandina TheImpressionists.pdf]

eTwinning ambiente ed arte: gli impressionisti [IC don Milani Latina]

Oggi sono venuti a trovarci ragazze/i della classe 2D ed hanno presentato le copie dei quadri che verranno poi inviate al collega Jozef Zvolenský della Slovacchia

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d26953983k6532067o1l1/2016-impressionisti

Hanno poi ricercato sulla cartina geografica:

  • l’Italia e la sua bandiera 
  • la Slovacchia e la sua bandiera 

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d26954372k7445028o1l1/2016-italia-slovacchia

[tutte le copie dei quadri] – [i dati di Latina]

[qui il secondo gruppo di copie di quadri]

scuola secondaria di primo grado

eTwinning ambiente ed arte: le copie dei piccoli [scuola infanzia Latina]

Ragazze/i descrivono a bambine/i della scuola dell’infanzia le copie dei quadri realizzate per il “ponte artistico” con la Slovacchia ed illustrano le varie tecniche utilizzate.

… dopo l’incontro con ragazze/i della sec. di primo grado, anche bambine/i della nostra sezione hanno deciso di effettuare delle copie ed hanno scelto come modelli le schede di vecchi Sapientini.

Ecco alcune foto ricordo:

eTwinning ambiente ed arte: mostra “dagli Impressionisti a Picasso” – Genova 2015

In occasione del convegno “Tecnologie e ambienti di apprendimento: documentazione e prospettive” che si e’ tenuto all’interno del Palazzo Ducale di Genova il 06/11/2016, Carlo Nati ed io abbiamo avuto modo di visitare la  prestigiosa ed importante mostra: Dagli Impressionisti a Picasso che ci ha consentito di ammirare, sempre all’interno del Palazzo Ducale, i capolavori del Detroit Institute of Arts creati dai seguenti maestri: Van Gogh, Gauguin, Monet, Cézanne, Degas, Renoir, Matisse, Modigliani, Kandinsky, Picasso.

Dagli Impressionisti a Picasso I capolavori del Detroit Institute of Arts

Mostra “Dagli impressionisti a Picasso”

Qui alcune foto ricordo:
http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d26953156k3874269o1l1/2016-mostrage

eTwinning ambiente ed arte: gli attestati di partecipazione

[attestato coordinatrice]
[attestato infanzia]
[attestato secondaria]

Message from European Commissioner Navracsics

Cari amici di eTwinning,

oggi è un giorno davvero speciale: eTwinning compie 10 anni. In realtà è il vostro successo che festeggiamo! Desidero ringraziarvi di cuore per l’attiva partecipazione a questa dinamica comunità di scuole europee. Ed è un vero successo: la nostra comunità è passata da 12 200 insegnanti iscritti nel primo anno agli oltre 326 000 di oggi, e le scuole coinvolte sono quasi 145 000! Ciò significa che quasi la metà delle scuole europee partecipa, e il numero continuerà ad aumentare!

Non si tratta di un successo unicamente quantitativo; non si dimentichi infatti l’entusiasmo dei partecipanti a eTwinning, l’interesse che suscita anche al di fuori dell’Europa, e i suoi effetti su insegnanti, allievi e scuole grazie alla promozione dell’innovazione nell’apprendimento e nell’insegnamento.

L’Unione si trova oggi ad affrontare la sfida più difficile che abbia mai incontrato: saremo in grado di mantenere una società non solo aperta e multiforme, ma anche coesa e pacifica? I conflitti nei paesi vicini, la pressione migratoria alle frontiere esterne e gli attacchi terroristici nelle nostre città hanno dato nuova urgenza alla questione.

L’Europa ha il dovere di trasmettere i suoi valori fondanti ­ libertà, uguaglianza, pluralismo, tolleranza, giustizia e solidarietà ­ alla prossima generazione. Le nostre aule scolastiche, dalla scuola dell’infanzia alla scuola superiore, all’università, sono il luogo in cui si svolge gran parte di questo lavoro essenziale. L’istruzione non solo sviluppa conoscenze e competenze, ma aiuta anche i giovani a diventare membri della società responsabili, aperti e rispettosi degli altri. Dobbiamo perciò investire in modo adeguato negli insegnanti che guidano e preparano i nostri figli alla vita. La professione di insegnante dovrebbe godere del massimo prestigio.

In questo contesto eTwinning può contribuire notevolmente ad ampliare gli orizzonti e rimuovere gli ostacoli, consentendo agli alunni di esercitare la tolleranza, sperimentare la diversità e “imparare facendo”, oltre ad offrire agli insegnanti opportunità di crescere professionalmente, imparare gli uni dagli altri e scambiare esperienze. Sono convinto che le competenze e l’esperienza acquisite serviranno anche al di fuori della scuola e gioveranno alla società nel suo complesso, promuovendo la formazione di cittadini attivi, impegnati, tolleranti e rispettosi degli altri. Questo rappresenta per me un risultato unico e fondamentale di eTwinning. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza la vostra partecipazione, dedizione e generosità, senza il vostro entusiasmo e il vostro tempo.

Vi ringrazio perciò sentitamente e auguro a tutti voi … un buon compleanno!

Tibor Navracsics
Commissario UE responsabile per l’Istruzione, la cultura, la gioventù e lo sport

Visual Poetry

Carissime/i,
possiamo esplorare la tua creatività disegnando mosaici con le parole delle nostre poesie.
http://www.languageisavirus.com/visual-poetry/mosaic.html

ISTRUZIONI
Ecco come utilizzare la schermata di controllo:

  1. Inserire la poesia o altro testo nel campo “testo”;
  2. Selezionare la taglia minima, massima dimensione, angolo casuale, colore del testo e/o il colore di sfondo [opzionale];
  3. Fare clic su un punto qualsiasi della pagina, tenere premuto il mouse e disegnare un quadro o altri “percorsi” grafico-testuali;
  4. Fare clic su “Cancella” per ricominciare o “Salva” per salvare il disegno come immagine.

L’innovazione? di Linda Giannini

L’INNOVAZIONE ?

Quando tutto sembra scontato,
precostituito,
appiattito…
ecco a volte comparire all’improvviso
una intuizione.

Questa puo’ nascere da una connessione
tra l’esistente ed il possibile.

Altre volte appare in sogno
ed altre ancora trae origine da una scoperta
posta in equilibrio tra il noto, il gioco, la ricerca, l’ignoto.

L’innovazione?
Forse e’ l’espressione concreta e reale
di una visione creativa,
di quanto può migliorare la qualità della vita
in maniera equilibrata e sicura.

Linda Giannini

L’innovazione? spero vi piaccia. Buona visione. Linda 
https://www.youtube.com/watch?v=WrF2N6n9DTk&feature=youtu.be

Global Junior Challenge: l’attestato per la GIURIA

Carissimi giurati,
con questa mail lo staff di Fondazione Mondo Digitale VI RINGRAZIA per il lavoro svolto come membri della giuria della settimana edizione del Global Junior Challenge 2015 appena conclusa. In allegato trovate l’attestato di partecipazione che potete compilare con i vostri dati. Vi segnaliamo anche la nostra pagina dove potete trovare news, foto, articoli e servizi del concorso:

http://www.mondodigitale.org/it/news/lo-share-del-gjc2015

I numeri ci dicono che e’ stato un grande successo, merito anche del lavoro svolto dalla giuria internazionale a cui avete partecipato! Ringraziandovi per queste giornate significative e interattive, di cui siete stati i protagonisti, vi aspettiamo ad ottobre 2017, con la prossima edizione del Global Junior Challenge, il piu’ prestigioso premio italiano di innovazione per l’educazione e la formazione dei giovani. Un ringraziamento particolare anche da parte di Mirta Michilli, Direttore Generale della Fondazione Mondo Digitale.

Un caro saluto, Staff FMD
Fiammetta Castagnini e Francesca Del Duca Facebook

 

 

Europe Code Week 2015

18 gennaio alle ore 19:33

Pubblicati dalla Commissione Europea i risultati ufficiali di Europe Code Week 2015:
http://codeweek.it/risultati-codeweekeu-2015/

– nuovo record con più di mezzo milione di partecipanti in tutto il mondo
– primato dell’italia con quasi un terzo degli eventi di tutto il mondo
– tre italiani vincono il video contest #odetocode
– sono per la maggior parte italiane le scuole che si aggiudicano la CodeWeek4all challenge

C’è di che essere orgogliosi!

Alessandro Bogliolo

new-carousel-codeweek500000people-500x254px_11772_1

Programma il futuro: le basi del coding e del pensiero computazionale (MIUR)

Carissime/i,
colgo l’occasione per comunicare anche che prosegue il progetto “Programma il futuro” le basi del coding e del pensiero computazionale http://programmailfuturo.it/: al quale si collegano i nostri progetti d’istituto.

Si tratta di un evento promosso dal MIUR in collaborazione con il CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica), che mette a disposizione delle scuole una serie di strumenti semplici e divertenti per far comprendere e sperimentare anche ai bambini le basi della programmazione digitale (coding) e del pensiero computazionale. Per facilitare tutti gli insegnanti, anche chi ha meno confidenza con il digitale, TIM, sulla base di un protocollo d’intesa con il MIUR ed ad un accordo specifico con il CINI, mette a disposizione del tutto gratuitamente esperti appositamente selezionati che affiancheranno e faciliteranno l’insegnante nella conduzione IN CLASSE delle attività ludo-didattiche, con un impegno complessivo di un’ora curricolare per ciascuna classe partecipante (è possibile far partecipare più classi della stessa scuola). 

Chi desidera proporre l’esperienza anche quest’anno potra’ farmi avere la propria adesione prima del 25/09 (termine ultimo per inoltrare l’elenco delle classi partecipanti)

Qui http://www.descrittiva.it/calip/1415/schedaCODE-LT.pdf trovate le attività svolte dal nostro istituto nell’a.s. 2014/2015

NB. i posti per l’ora del coding guidata e accompagnata da un esperto sono limitati.

Ho gia’ consegnato alle colleghe Spirito, Malatesta, Mangia e Serangeli alcune informazioni riguardanti il programma Scratch. Altre app sono indicate nei blog Segni di Segni e Didattica Nuova ed aggiunto qui altri riferimenti per scoprire quante attività possono essere realizzate in classe conScratch.

Introduzione alla programmazione http://www.di.unito.it/~capecchi/scratch.pdf
Video manuale in italiano 1
Video manuale in italiano 2
Guida in pdf: Come iniziare
Guida di riferimento di Scratch
Le schede di Scratch
Video su Scratch

Why Our Kids Must Learn to Code https://youtu.be/STRPsW6IY8k

ora copio&incollo le linee guida per l’insegnante

Prendi l’iniziativa e organizza un evento Code Week per la tua classe
La decisione e’ solo tua ed e’ il contributo più grande che puoi dare a CodeWeek
Per il successo dell’evento contano solo la tua motivazione e la tua disponibilità

Scegli il luogo
Se hai a disposizione un’aula informatica usala, ma se ti sembra una complicazione
fanne a meno. Si può fare coding anche senza Internet e senza computer.
Quindi scegli il luogo che ti è più congeniale. La vostra aula va benissimo!
Aggiungo che nel caso di necessita’ possiamo concordare attivita’ a classi aperte e, quindi, anche nella sezione di scuola dell’infanzia di Via Cilea

Scegli la data e l’ora
Fissa subito la data e l’ora tra il 12 e il 16 ottobre, se necessario li cambierai.
Se possibile organizza l’attività in orario scolastico per coinvolgere tutti.

Scegli l’attività
Non serve fare cose originali, ci sono ottime risorse da riusare.
Non serve essere esperti. Se il coding è una novità anche per te la tua curiosità
sarà di stimolo ai ragazzi e lo scoprirete insieme.

Segnala quanto svolto cosi’ che il docente referente possa aggiungere l’evento alla mappa di Code Week
Dai un nome all’evento. Crea curiosità e aspettativa. Prova a coinvolgere tutta la scuola

Gestisci l’evento
Durante l’evento contano soprattutto coinvolgimento, curiosità e divertimento.
Ricordati di contare i partecipanti e di fare foto e video, se autorizzati, per raccontare la vostra esperienza

nb se mi farete avere presto i dati avro’ la possibilità di compilare il modulo di riscontro e di stampare l’attestato di merito in quanto Code Week mi chiederà di indicare il numero di partecipanti al tuo evento e solo dopo rilascerà il certificato di merito

L’obiettivo? quello di offrire ai giovani l’opportunita’ di iniziare a programmare. Da anni il coding e’ uno strumento educativo ormai essenziale: la programmazione e’ il linguaggio delle cose. Gli oggetti che chiamiamo smart contengono un microprocessore che aspetta solo di essere programmato. Programmare e’ il modo piu’ semplice di realizzare le nostre idee e il pensiero computazionale stimola la creativita’ e ci aiuta ad affrontare e risolvere problemi di ogni tipo.

In questa prospettiva la Europe Code Week e’ stata lanciata nel 2013 riscuotendo da subito un grande successo. Ma e’ con l’edizione successiva che si ha una vera e propria svolta: nel 2014 infatti sono state coinvolte circa 150.000 persone distribuite in 39 Paesi e sono stati aggiunti 3.170 eventi alla mappa del coding. In questa fase l’Italia ha assunto un ruolo da protagonista dimostrandosi la nazione con il maggior numero di eventi (1.373) e di partecipanti (28.638), grazie alla collaborazione tra organizzazioni, scuole, Universita’ e istituzioni. Quest’anno quindi all’Italia e’ stato affidato il coordinamento generale dell’iniziativa europea.

Buon divertimento, Linda 

Programma il futuro: info

Cari organizzatori di eventi,

innanzitutto desidero ringraziarvi di cuore per il lavoro straordinario che state facendo. L’Italia spicca nella mappa degli eventi di CodeWeek solo per merito vostro e questo significa che tantissimi bambini e ragazzi beneficeranno in Italia del vostro impegno e del vostro entusiasmo. Di seguito trovate il messaggio che vi abbiamo mandato qualche giorno fa dall’account principale europeo. Quindi solo quelli di voi che avevano già  i propri eventi sulla mappa lo hanno potuto ricevere. Qui ne riporto (tradotto) il contenuto e aggiungo qualche elemento in più per l’Italia:
  • Subito dopo CodeWeek riceverete un messagio e-mail con il link ad un modulo di riscontro in cui vi chiederemo di dichiarare il numero di partecipanti ai vostri eventi. Riceverete un messaggio per ogni evento di cui siete responsabili. Fornite le stime più accurate che potete.
  • Un attestato di merito personalizzato sarà  generato automaticamente per ciascuno di voi dopo l’invio del modulo di riscontro.
  • I numeri di partecipanti per la CodeWeek4all challenge verranno calcolati automaticamente sulla base dei riscontri forniti da tutti gli organizzatori di eventi.
  • Vi incoraggiamo a raccontare le vostre esperienze di CodeWeeksui social network, ma anche a produrre dei video-racconti. Per questo c’è un video-contest ufficiale che resterà  aperto fino al 31 ottobre. Quindi documentate il vostro evento e magari ballate anche la ode-to-code dance! Qui trovate le regole in inglese che appena riesco pubblico tradotte sul sito italiano: http://codeweek.eu/video-contest/
  • Fate riferimento alla sezione notizie del sito italiano per ricevere aggiornamenti e spunti: http://codeweek.it/category/news/
Bogliolo, Alessandro
Europe Code Week
http://codeweek.eu/

segnalati dalla D.S. Laura De Angelis

Coding in classe, da Bruxelles il sito web
con le risorse didattiche per prof e studenti

We would like to bring your attention to the following activities:
  • Europe Code Week has launched a Thunderclap campaign to announce the beginning of Code Week on October 10. We warmly invite you to join the campaign to help us spread the word. It doesn’t take time and it can make a big difference: thndr.it/1id16pM
  • Right after the Code Week you will get an e-mail message with a link to a feedback form in which you will be asked to provide the number of participants that have attended to your event. If you have organized more than one event, you will receive one message per event.
  • A certificate of recognition will be automatically generated for you upon submission of the feedback form
  • Resources and guidelines are available at http://codeweek.eu/resources/
  • We encourage you to tell your CodeWeek story to inspire other people and to increase the impact of the Code Week. Videos shared on the Youtube by October 31 will be able to take part in the CodeWeekEU video contest: http://codeweek.eu/video-contest/

Programma il futuro: comunicazione a colleghe/i [IC don Milani Latina]

Carissime/i,
ecco ulteriori informazioni circa il progetto e le sue possibili attivita’ future.

Scratch3d http://www.scratch3d.org/ di cui vi ho fornito gia’ alcune indicazioni che ho riportato anche qui. Per questo particolare percorso ho avuto per ora la disponibilita’ di Paola Serangeli.

Aggiungo che il percorso delle lezioni tecnologiche avviene secondo due modalita’:

  1. Una modalita’ base (denominata l’Ora del Codice) consistente nello svolgere solo un’ora di avviamento al pensiero computazionale. Si suggerisce che questa attivit� avvenga nelle settimane 10-18 ottobre 2015 oppure 7-13 dicembre 2015, in concomitanza con analoghe attivita’ in corso in tutto il mondo. Puoi svolgere una qualunque delle 6 versioni tecnologiche disponibili sulla pagina dell’Ora del Codice (c’e’ anche un’esercitazione introduttiva per chi non ha mai interagito con un computer).
  2. Una modalita’ avanzata consistente nel far seguire a quest’ora di avviamento uno o piu’ percorsi maggiormente articolati, che approfondiscono i temi del “pensiero computazionale“. Sono disponibili 4 corsi regolari piu’ un corso rapido, strutturati in funzione del livello di eta’ e di esperienza dello studente:

    Ecco alcune indicazioni per individuare il percorso tecnologico (modalita’ avanzata) piu’ adatto alla classe.
    Nel caso gli studenti abbiano precedenti esperienze di programmazione si potra’ adattare la scelta in base al loro livello di esperienza:

    Consiglio di leggere anche le pagine dedicate ai suggerimenti didattici

    In questa sezione ci sono alcune indicazioni utili per lo svolgimento delle attivita’ didattiche:

Per ogni lezione e’ disponibile una breve introduzione ed un video tutoriale.
Si accede a partire dalla sezione dei percorsi didattici.  Ad esempio, leggi l’introduzione della lezione 3 (labirinto: Sequenze del Corso 2.

Qui http://www.istruzione.it/allegati/2015/prot2187.pdf e’ disponibile la circolare del MIUR (Ministero dell’Istruzione, Universite’ e Ricerca) che comunica ai Dirigenti Scolastici e agli Uffici Scolastici Regionali l’apertura del secondo anno del progetto Programma il Futuro.

Buon divertimento, Linda 

Quest’anno il progetto e’ iniziato con un grande l’evento presso la Camera dei Deputati
http://programmailfuturo.it/progetto/avvio-secondo-anno
parlamentari e studenti che sviluppano insieme il pensiero computazionale
https://www.youtube.com/watch?v=6ruGQBtCXxg
e la galleria fotografica
https://www.flickr.com/photos/124601151@N05/sets/72157658633594372/

Programma il futuro: scratch3D [IC don Milani Latina]

Premessa: l’attivita’ proposta e’ molto particolare. Abbiamo l’opportunita’ di sperimentare per primi Scratch3D, una nuova estensione di Scratch per grafica 3D. Gli sviluppatori non solo hanno deciso di rilasciarla in occasione di Europe Code Week, ma offrono anche premi a chi sviluppera’ i migliori progetti da qui alla fine di ottobre! In pratica saremo i primi a sviluppare giochi 3D in Scratch e con le nostre esperienze contribuiremo al testing di questa straordinaria estensione. Se andate sulla pagina della societa’ americana che sviluppa Scratch3D vedrete che e’ interamente dedicata a noi! I premi sono molto interessanti: board Make!Sense per collegare a Scratch sensori di ogni tipo e un super premio di 500 Euro.

Requisiti: i requisiti sono gli stessi di qualsiasi attivita’ con Scratch, poiche’ non e’ necessario installare software e non e’ necessaria la conoscenza di alcun linguaggio di programmazione. Tuttavia consiglio questa esperienza a gruppi di ragazzi (o adulti) che abbiano gia’  fatto esperienza con Scratch).

Proprio per rendere questa nuova tecnologia accessibile anche ai principianti gli sviluppatori hanno suddiviso la gara in 3 fasce: principianti (1), intermedi (2) e esperti (3). Dal punto di vista pratico serve almeno un computer connesso ad Internet con schermo condiviso o proiettato, oppure una LIM per condurre in gruppo l’esperimento, o un’aula informatica per sviluppare progetti individuali.

Rispetto a Scratch segnalo che sono meno immediate l’apertura e la condivisione dei progetti, che devono essere fatte seguendo le istruzioni disponibili sulla pagina principale di www.scratch3d.org. Altra piccola difficolta’: la documentazione e’  in inglese. Ma l�approccio che consiglio e’ quelo intuitivo a partire dagli esempi proposti sul sito. Quindi della documentazione non dovreste avere bisogno, ma sapere che ce’ utile.

Eta’: dai 10 anni in su, adulti compresi, scegliendo il livello in base all’eta’ e all’eventuale precedente esperienza con Scratch.

Scopo: Oltre allo scopo di ogni esperienza di programmazione visuale con Scratch, questa esperienza offre almeno tre altre motivazioni: sperimentare la grafica 3D, provare l�emozione di essere i primi al mondo a sperimentare una nuova tecnologia su richiesta degli stessi sviluppatori, partecipare ad una competizione internazionale.

Durata consigliata: 2 ore

Attivita’: L’attivita’ proposta segue le regole della competizione lanciata dagli sviluppatori di Scratch3D. Si tratta di:

  1. Scegliete il vostro livello. Ecco i link: livello1, livello2, livello3. Il livello al quale concorrerete dipendera’ dai blocchi che userete. Se usate solo blocchi classificati di primo livello concorrete al livello 1, ma se usate anche blocchi di livello superiore automaticamente il vostro progetto concorrera’ per le categorie superiori.
  2. Guardate gli esempi e familiarizzate con la tecnologia. Poi fate il vostro progetto, come remix di uno esistente, oppure cominciando da zero! Ricordate di impostare Scratchs in “turbo mode” dal menu edit.
  3. Inviate il vostro progetto (o i vostri progetti, non c’e’ limite al numero di progetti presentati!) per partecipare alla competizione. Dal menu file salvate il progetto usando come nome del file il vostro nome e cognome seguito da un numero d’ordine se presentate piu’ progetti (ad esempio: AlessandroBogliolo1.sbx). Mandate il file via e-mail contest@scratch3d.org.

Buon divertimento!

Programma il futuro: scratch3D [IC don Milani Latina]

Marco segue la programmazione scratch e la storia che stanno inventando per lui le ragazze della classe 2D di scuola secondaria di primo grado ed ogni tanto fornisce qualche suggerimento

Diego M. racconta ad Andrea e Roberto la storia creata con  scratch  dalle ragazze della classe 2D di scuola secondaria di primo grado

LA NOTTE DI HALLOWEEN
Questa mattina,noi ragazzi della 2°D, siamo stati nella classe della scuola dell’infanzia dalla maestra Linda Giannini e con la programmazione scratch 3D, abbiamo creato una vicenda che narra una spaventosa notte di Halloween tra maghi, streghe, pipistrelli, fantasmi, tappeti volanti e cappelli. Lo stregone Golt, nascosto dietro un albero, aspetta il momento adatto per prendere il cappello magico del suo acerrimo nemico Merlino, distratto intanto dal suo assistente Bart. La strega Morgana, fedele amica di Merlino, scappa dal fantasma Artù, mandato da Golt, per impedire che aiutasse il suo amico.

Ludovica Battistiol e Gabriele Dello Russo
classe 2D scuola sec. primo grado
Computer 1

https://youtu.be/kTCpGC0xbl8

FORESTA INCANTATA

Oggi siamo andati alla scuola dell’infanzia dalla maestra Linda Giannini per il progetto di programmazione, scratch3D. Abbiamo programmato una foresta incantata. Il racconto inizia con due pipistrelli che si sovrappongono al centro. La principessa scappa e, però, incontra due fantasmi; si spaventa e grida aiuto. A salvarla arriva il principe sopra il suo cavallo. La principessa e il principe con il suo cavallo scappano dalla foresta lasciando i pipistrelli e fantasmi.

Elena Coco d Alice Marcelli
classe 2D scuola sec. primo grado
Computer 3

IL NOSTRO PROGETTO

Abbiamo creato una scenetta per halloween  con molte streghe, maghi, fantasmini. Ci sono due maghi che giocano con le loro bacchette magiche…. Ad un certo punto arriva il grande e vecchio capo dei maghi che caccia via la strega cattiva. E così tutti i territori dei maghi sono
liberi dalle streghe cattive.

Eleonora Borraccetti Jasmine Tognetto
classe 2D scuola sec. primo grado
Computer 4

https://youtu.be/uLsADD2qYHI

Thanks so much for your entry to the Scratch3D contest.  Take a look at the Make!Sense product line at www.makesense.co  You can reach us at steve@architectronics.com

Programma il futuro” le basi del coding e del pensiero computazionale [MIUR]

ADESIONI ALLA SETTIMANA DELLA PROGRAMMAZIONE
IC DON MILANI DI LATINA
12-16 ottobre 2015

– infanzia Cilea
24 bambine/i dai 3 ai 5 anni

– primaria:
classi 3A – 3B – 3C – 3D – 4B – 4C – 4D – 5A
+ quelle indicate dalla collega Adele Spirito
� classe 1A – 1B
� n. alunne/i 26 e 22
� classe 2A – 2C
� n. alunne/i 22 e 19
� classe 3A – 3C
� n. alunne/i 19 e 23
� classe 4A – 4C – 4D
� n. alunne/i 19 – 17 – 20
� classe 5A – 5B
� n. alunne/i 26 e 26

– secondaria
classi 1A – 1B
classi 2B – 2C – 2D – 3B – 3C

Per otto giorni si sono svolti migliaia di eventi in ogni angolo d’Europa. Tra questi anche quelli del nostro istituto. Visto che non ci sono giunte informazioni in proposito, cosi’ come per la passata edizione abbiamo fatto a meno dell’esperto esterno 🙂

Programma il futuro: E’ LOGICO [scuola infanzia + sec. primo grado Latina]

12 ottobre 2015

Questa mattina è venuta a trovarci in classe Celeste (classe 2 scuola primaria) e, dopo aver scritto la data, ha rilevato con noi le presenze: quante bambine? e quanti bambini?

Inoltre in concomitanza con la settimana del coding… ecco giungere il graditissimo dono di Anna Cerasoli: il suo libro E’ LOGICO 

È logico!

Abbiamo così iniziato a leggerlo in classe. In questo ci ha aiutati anche una studentessa della scuola secondaria di primo grado la quale ha pure illustrato alla lavagna alcune parti del racconto… prima alla lavagna …

e poi sui fogli di carta

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25966611k2609185o1l1/2015-leggologico

Ne e’ poi seguita la rappresentazione grafica da parte di bambine/i della scuola dell’infanzia della nostra sezione di Via Cilea

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25966997k8642604o1l1/2016-logicodis

La descrizione tratta da IBS libri: La logica è la scienza che studia le forme corrette dei ragionamenti, vale a dire gli schemi argomentativi che, da premesse vere, conducono a conclusioni vere. È anche la scienza fondamentale nell’ambito dell’informatica. C’è attualmente un forte dibattito circa l’introduzione di elementi di logica già nella scuola primaria. In questo nuovo testo di Anna Cerasoli la logica corre sotto traccia lungo tutto il semplice racconto, attraverso l’uso dei connettivi logici non, e, oppure, se… allora. Di volta in volta le illustrazioni contribuiscono alla comprensione illustrando i casi vero/falso. Nelle ultime pagine dieci esercizi propongono la riflessione e la verifica sulle proposizioni oggettive/soggettive, sui termini tutti/nessuno/qualcuno e sulla corretta applicazione dei connettivi. Il racconto ha una sua morale che può essere sintetizzata così: “È colto chi fa bene quello che fa, sia pure l’imbrattarsi nel fango”. Sarà proprio questa capacità, esercitata con impegno e maestria dal maialino protagonista, che lo porterà a conquistarsi la libertà. Età di lettura: da 6 anni.

Non abbiamo resistito e… abbiamo iniziato a leggerlo!

Programma il futuro: giochi – scratch e disegni [scuola infanzia + primaria + sec. primo grado Latina]

Le foto ricordo dei giorni dal 12 al 16 ottobre 2015 che documentano i percorsi attuati nella nostra sezione di Via Cilea da bambine/i e ragazze/i (della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado)

20151014_111521_p 20151015_114536_p

Programma il futuro: scratch ed il fantasma grassottello
https://youtu.be/dVJlAGEEi0M
Ecco la descrizione del racconto del fantasma grassottello che e’ stato ideato e programmato da un bambino ed una bambina della primaria per bambine/i della scuola dell’infanzia

Programma il futuro: scratch che corre nel parco
https://youtu.be/XUUGKV0tQjo
Due bambine della primaria hanno programmato per bambine/i della scuola dell’infanzia la corsa del gatto Scratch in un parco

Programma il futuro: i pinguini che arrivano nello spazio con il jet
https://youtu.be/QSzqITVtH4s
Due studenti hanno programmato questa storia: i pinguini arrivano nello spazio con un jet. Poi il jet torna sulla terra e lascia i pinguini sulla luna

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25969453k9425864o1l1/2016-da12a-16

Infine bambine e bambini della scuola dell’infanzia hanno rappresentato graficamente le storie realizzate con scratch dai “piu’ grandi”

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25970071k3563038o1l1/2016–scratchstory

e la ricostruzione.. di alcuni ambienti… con i legnetti …

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25970571k1943039o1l1/2016-legnetti

Programma il futuro: programmare con scratch [scuola primaria Latina]

Ecco le foto ricordo che documentano le scoperte e le programmazioni realizzati con scratch da bambine/i della scuola primaria (sez. 2C – 3A –  4A – 5A – 5 B) insieme alla maestra Adele Spirito

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25919310k8139580o1l1/2016-scratchspirito

Programma il futuro: scratch nei cartelloni [scuola primaria Latina]

Ecco i cartelloni realizzati da bambine/i della primaria con la maestra Adele Spirito:

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25919958k4517511o1l1/2016-scratchdis

 


 

Programma il futuro: la relazione di Alice [scuola sec. primo grado Latina]

PRESENTAZIONE DEL NOSTRO PROGETTO

Oggi, io e la mia compagna Elena abbiamo creato, con scratch, una ballerina comandata da noi e un gattino. Questa applicazione ci ha permesso di creare una scena con dei personaggi guidati (programmati) da noi. E’ stato molto divertente perché avevamo la possibilità di farli saltare, roteare, fargli cambiare posa, cambiare il colore dei loro abiti e fargli dire qualsiasi cosa. Alla fine, a me ed Elena è uscito uno spettacolino molto divertente. Mi sono dimenticata di dire che abbiamo avuto la possibilità di scegliere uno sfondo a piacere da alcuni sfondi dati o crearne uno noi. Per esempio lo sfondo che abbiamo scelto e’ stato un palcoscenico.

Spero che la mia presentazione vi sia piaciuta.

DA ALICE classe 2D

Programma il futuro [scuola sec. primo grado Latina]

16 ottobre 2015

Cara Linda, ecco il riepilogo delle attivita’ svolte in questa settimana del conding 12-16 ottobre 2015:

 

  • lezione alla lim di coding da parte dei ragazzi della IIIC sec. primo grado ai ragazzi della 3D primaria;
  • realizzazione di una app per Android; realizzazione di una progetto con scratch 3D

Ti invio anche un video e la foto del progetto realizzato da Beatrice Napoletani, III C, per Android. Paola Serangeli

Gli Atomi ed il DNA [scuola sec. primo grado Latina]

Ciao Linda, visto che video carino hanno fatto le ragazze?

Ti invio, inoltre, alcune foto di modellini e disegni. Paola

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25999615k8897192o1l1/2016-atomi

IL MODELLINO ARTISTICO DI DNA
di Beatrice Napoletani IIIC

Programma il futuro: incontro a sorpresa [scuola infanzia e primaria Latina]

16 ottobre 2015

A conclusione della settimana del coding… ecco una sorpresa per bambine/i della scuola dell’infanzia: Gaia è venuta a stare un po’ con noi!!!

20151016_150157_p 20151016_150201_p

Programma il futuro: il certificato

[attestato]

Sitografie: App coding per iPad … e non solo [scuola infanzia Latina]

Carissime/i,
qui alcune interessanti proposte tratte dal seguente sito
http://www.emergingedtech.com/2015/09/15-ipad-coding-apps/
Buon divertimento, Linda


Bee Bot (Free, Age 4 and up):
itunes.apple.com/app/bee-bot/id500131639
Cargo-Bot (Free, Age 10):
itunes.apple.com/app/cargo-bot/id519690804
Daisy the Dinosaur (Free, K-2):
itunes.apple.com/app/daisy-the-dinosaur/id490514278
Hopscotch (Free):
itunes.apple.com/app/hopscotch-coding-made-easy!/id617098629
Kodable (Free, Age 5 and up):
itunes.apple.com/app/kodable/id577673067
Scratch Jr (Free, Ages 5 to 7):
itunes.apple.com/app/scratchjr/id895485086
The Foos (Free, Age 5 and up):
itunes.apple.com/app/id923441570
Tynker (Free, Grades 3 to 5; Also works with Sphero robot from yesterday’s post):
itunes.apple.com/app/tynker-learn-programming./id805869467
Made with code: raccolta di progetti per avvicinare i più piccoli alla programmazione.

Coding – programmazione – giochi e robot

code

BIOMECCANICA
 Il sito della International Society of Biomechanics, fondata nel 1973 presso la Penn State University: risorse per studiare le macchine piu’ complesse, gli esseri viventi.
IL CODICE PER GIOCO
 Codemonkey e’ un gioco online che si rivolge ai piu’ piccoli per farli familiarizzare con la programmazione.
IL WEB DEI PICCOLI
 Mozilla Thimble invita i ragazzi a sperimentare con il Web.
IMPARARE A PROGRAMMARE
 La piattaforma dedicata a Scratch, il progetto del MIT per avviare i piu’ giovani alla programmazione.
LE MACCHINE ISPIRATE ALLA VITA
 Una collezione di robot modellati sugli esseri viventi: un sito gestito dalla Case Western Reserve University.
MEDICINA E ROBOT
 Il Biomedical Robotics and Biomicrosystems Lab del Campus Bio-Medico romano applica la ricerca in ambito robotico alla medicina e alla biologia.
PicSay: creare storie illustrate con tablet Android
PicSay è un’app per il photo editing, installabile su tablet Android. Una delle particolarità di PicSay, in aggiunta alle varie funzioni di miglioramento generale delle immagini, è quella di poter aggiungere fumetti, testi, e alcuni effetti speciali alle foto. In pratica dovrete soltanto selezionare le immagini memorizzate nel dispositivo o negli album di Google Picasa e, una volta finito di modificare le immagini potrete salvarle nel dispositivo o inviarle a diversi siti di storage online, tra cui Evernote, Dropbox e Google Drive. La possibilità di inserire fumetti rendono PicSay uno strumento agevole da utilizzare a scuola per la creazione di storie illustrate. PicSay è scaricabile gratuitamente da Google Play.
ROBOTICA E VITA
 Il sito del Biorobotics Laboratory, centro di ricerca Polytechnique Fe’de’rale di Losanna.
ROBOTICA AL SERVIZIO DELL’UOMO
 Il sito del BioRobotics Institute della Scuola Superiore S.Anna: da oltre 25 anni all’avanguardia nella ricerca dell’ambito della robotica al servizio dell’uomo.
SPENNELLATE DI EMOJI
 Un sito che permette di utilizzare le emoji come strumento per disegnare.

Giunti: NON SOLO APP [scuola infanzia Latina]

Carissime/i,
sperando di fare cosa gradita, vi segnalo
STORY VISUALIZER: COSTRUIRE LE “LEGO–STORIE”
http://goo.gl/1kaR7O

Buon divertimento, Linda 

Orchestra a Teatro

Carissime/i,
segnalo, nel caso possa interessare.
Buon pomeriggio, Linda 

Informiamo che, a causa dei problemi di inagibilità e di manutenzione dei due Teatri del Palazzo della Cultura, il penultimo concerto della stagione previsto per il 9 ottobre si terrà alle ore 21 presso l’Auditorium del Liceo Classico Dante Alighieri di Latina. La segreteria è a disposizione per ogni chiarimento o informazione

Giochi nel pomeriggio [scuola infanzia Latina]

Lidia ci racconta cosa ha disegnato alla lavagna https://youtu.be/iPkAfW749Q0

Bambine e bambini disegnano, giocano al computer, costruiscono strade e ponti con i legnetti… e Samantha ci presenta la sua bandiera del Latina…

Giuseppe ha portato a scuola il CD del trio IL VOLO e da questo suo bel pensiero è nato il gruppo di ascolto e canto

Il “ristorante” dei bambini e delle bambine [scuola infanzia Latina]

Finalmente ha inizio il servizio mensa!

Giorgia: maestra, non vedevo l’ora!

Susanna: E’ tutto buonissimo!

Lidia: Mi piace questa pasta, posso averne ancora?

Silvia: Guardate, ho tagliato la fritta a quadretti

Marco I.: A me piacciono tanto le carote

Giuseppe: Il budino mi piace tanto

Healing gardens – il ben-essere attraverso il contatto con la natura [scuola in ospedale S.Carlo MI]

In collaborazione con il Prof. Senes, dell’Università di Agraria di Milano, che ha realizzato il progetto del Giardino degli abbracci, il 2 e 3 ottobre il nostro Ospedale  (San Carlo) partecipa alle iniziative che il Comune di Milano con Expo ha organizzato per promuovere i parchi e i giardini della città, orto e giardino nel nostro caso, per valorizzare le eccellenze verdi del territorio.

Ecco la locandina e il programma delle giornate in cui sono stati coinvolti coloro che collaborano con il reparto di pediatria.

 

POESIA PER IL WEEKEND 675

E questa la dedico ai bambini migranti,…
quelli che riescono ad arrivare…
<3 Irene

DIRITTO A ESSERE CITTADINI D’ EUROPA

C’era una volta un Nuovissimo Regno
Rima di ferro, rima di legno
Che si chiamava Governo d’ Europa
Rima di straccio, rima di scopa
Tutti i regnanti si sono riuniti
Rima di chiodi, rima di viti
Per stabilire la Costituzione
Rima di stati, rima di zone
Mille bambini sono arrivati
Rima di fiori, rima di prati
Perché volevano dire la loro
Rima di canto, rima di coro
Visto che siete appena all’inizio
Rima di ozio, rima di vizio
Non fate sempre quel solito sbaglio
Rima di puzza, rima di aglio
Fate un bel regno che valga per tutti
Rima di fiori, rima di frutti
Anche per noi, non teneteci fuori
Rima di frutti, rima di fiori
E sarà un regno più degno perché,
Rima con tutti fa rima con me!

 

BRUNO TOGNOLINI