AUTUNNO [scuola infanzia Latina]

Abbiamo raccontato a bambine e bambini la passeggiata a Fontana del Prato (Cori) durante la quale abbiamo incontrato l’autunno con i suoi odori, i ciclamini, le castagne e le foglie cadute dagli alberi che costituiscono in questo periodo un morbido tappeto per gli animali che sono in cerca di un po’ di riposo

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25333982k3445415o1l1/2016-fontana-del-prato

In tema di autunno, Roberto, Samantha, Mileila e Sophya hanno portato a scuola la melagrana che abbiamo osservato insieme alla castagna

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25334170k3621518o1l1/2016-melagrana

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25970973k9404297o1l1/2016-melagranasm

Ne e’ poi seguita la rappresentazione grafica di quanto scoperto

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25334261k4878851o1l1/2016-autunnodis

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25362062k6203723o1l1/2016-autunnoa

IL NOSTRO CARTELLONE

da wikipedia Autunno astronomico
L’autunno astronomico nell’emisfero boreale, nell’anno bisestile (cioè quando l’anno solare viene riallineato con l’anno siderale), ha inizio il giorno dell’equinozio d’autunno, il 23 settembre e termina il 21 dicembre. Avvicinandosi a questo periodo la parte illuminata e le ore di luce diminuiscono. Il 23 settembre (in base al giorno dell’equinozio d’autunno) i raggi del sole sono perpendicolari all’equatore e il circolo d’illuminazione passa per i poli.

Autunno ed una storia inventata insieme [scuola infanzia Latina]

LA STORIA DEL RICCIO, DELLA CASTAGNA E DEL ROBOT
(inventata insieme in occasione dell’Autunno)

Diego M.:  C’era una volta una castagna

Diego G.: … che viveva nel bosco

Giorgia:  … e si chiamava Elisabetta.

Maryanne:  Un giorno incontrò un riccio

Giorgia: .. e gli disse: “Ciao Riccio, come stai? Vuoi venire un po’ a giocare a casa mia?”

Silvia: Il riccio disse che non poteva andare a casa sua perché aveva un impegno.

Maryanne: Allora la castagna triste andò a casa a mangiare.

Lidia: Dopo mangiato ritornò a casa del riccio.

Silvia Valeria: La castagna fa “TOC TOC” a casa del riccio

Martina:  .. perché la castagna vuole entrare…

Diego G.: .. e il riccio la fa entrare.

Maria Diletta: Giocano a palla nel giardino e raccolgono i fiori. Poi, stanchi, vanno a dormire

Sophya:  … e sognano di giocare con i giochi di quando erano piccoli.

Alessandra:  Il giorno dopo vanno a fare una passeggiata insieme

Andrea:  … e riposano un po’ sotto le foglie.

Giuseppe:  Succede che poi viene il caldo e escono dalle foglie

Laura:  … che erano di colore marrone.

Marco P.: Poi cadono le foglie gialle dagli alberi

Zoe:  … e non profumano perché erano sporche e un signore le doveva lavare.

Mileila:  (non lo so come continua, ci devo pensare)

Rokaya:  Poi il riccio e la castagna corrono insieme.

Giorgia: Incontrano un robot e dicono: “Ciao Robot, ci sembra di averti già visto, ma non ci ricordiamo dove”

Giorgia:  Il robot disse: “Non mi ricordo molto bene perché mi sembravo un po’ confuso”

Samantha: Il riccio risponde al robot “Io ti ho visto a Panorama che prendevi le cose da mangiare”

Susanna: Io invece penso che si vanno a fare un gelato insieme

Giorgia: Io propongo che dopo aver mangiato il gelato il robot dice al riccio e alla castagna: “Vi va di andare un po’ ai giardinetti a fare i giochi automatici?” E la castagna dice: “No,perché ho già impegni”. Allora il robot se ne torna a casa ben dispiaciuto

Lidia: Allora io dico che poi il robot e la castagna non si vedono mai più perché le foglie sono sporche e sta piovendo sulle foglie che si stanno staccando dagli alberi perché poi arriva l’autunno

IL NOSTRO BOSCO … DI CARTA E CARTONE

Autunno: la castagna [scuola infanzia Latina]

Autunno al SAN CARLO

Siamo in pieno autunno ormai… sembrava non arrivasse piu’!

L’autunno
Quante foglie colorate
nel giardino le ho trovate
Sono gialle, rosse e arancioni,
molto belle di tutti i colori!
Gli uccellini si richiamano
sopra gli alberi svolazzano,
poi insieme partiranno
e il caldo ancora troveranno.
Autunno di tutti i colori
che con magia riscalda i nostri cuori.

[le foto]

Autunno: le foglie del giardino [scuola infanzia Latina]

Abbiamo raccolto le foglie nel giardino della scuola, poi le abbiamo osservate in classe ed infine le abbiamo incollate su fogli bianchi

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25918378k9264294o1l1/2016-autunnogiardino

Un CLICK per la scuola primaria

OPEN YOUR SMILE VUOLE DESTINARE 15.000€ A 10 SCUOLE PRIMARIE.

Ringraziamo tutti coloro che hanno donato un CLICK alla scuola primaria Domus Mea IC don Milani di Latina mediante questo link : in pochi giorni abbiamo raggiunto il 20° posto!!! Ovviamente non ce l’abbiamo fatta perche’ per avere il contributo minimo occorreva almeno il 10° posto …. ma come si dice… l’importante non e’ vincere…

[ info word ] – [ info pdf ] – [la classifica]

Prova di evacuazione ed orto [scuola infanzia Latina]

In occasione delle prove di evacuazione siamo stati in giardino ed abbiamo controllato lo stato del nostro orto. Purtroppo al momento non gode di ottima salute 🙁 E’ stata tagliata l’erba ma si rende necessario un nuovo piano di semina. Come sempre contiamo sull’aiuto prezioso delle famiglie che siamo certi non tarderà ad arrivare.

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25198103k8106633o1l1/2016-evacuazione

ESTATE [scuola infanzia Latina]

Durante questi primi giorni di scuola bambine e bambine stanno raccontando come hanno trascorso le vacanze anche attraverso la rappresentazione grafica con:

  • acquerelli
  • colori a cera
  • colori a spirito
  • colori a tempera
  • gessetti
  • matite e matite colorate

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25224695k9002697o1l1/2016-estatecolori

ALLA LAVAGNA

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25224534k1532643o1l1/2016-estatelavagna

Dopo aver realizzato lo sfondo, su questo sono stati incollati i soggetti di volta in volta disegnati e ritagliati con le forbicine

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25224852k4754909o1l1/2016-estateforbicine

PREPARIAMO LA SCRITTA COLORATA:

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25225021k5185791o1l1/2016-estatescritta

ECCO -INFINE- IL NOSTRO CARTELLONE DELL’ESTATE

note da wikipedia: L’estate astronomica ha inizio il giorno del solstizio d’estate, il 20 giugno o 21 giugno e termina nel giorno dell’equinozio d’autunno (22 o 23 settembre). Si tratta del periodo dell’anno in cui il sole, raggiunto il suo punto più alto sull’orizzonte, il 20 giugno, inizia a scendere, fino al 23 settembre, giorno dell’equinozio d’autunno, quando la durata del giorno è uguale a quella della notte.  La sua durata è di 93 giorni e 14 ore circa nell’emisfero nord e di 89 giorni e 1 ora circa nell’emisfero sud.

Giunti: NON SOLO APP [scuola infanzia Latina]

Carissime/i,
sperando di fare cosa gradita, vi segnalo
WEB WHITEBOARD: DISEGNARE NEL BROWSER
http://goo.gl/c85IAv .

Buon divertimento, Linda 

Al San Carlo con i pompieri

Carissimi, siete tutti invitati all’evento che ho programmato in ospedale con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che si terrà sabato 19 settembre dalle 10.00 alle 16.00. Parteciperanno le scuole del territorio, è aperto a tutti e fra l’altro, oltre all’unità  cinofila e a tanti percorsi per i bambini, si potrà  andare a visitare “il giardino degli abbracci”, inaugurato a giugno (un percorso sensoriale colorato e profumato all’interno del parco dell’Ospedale) La festa si svolgerà  in un pratone all’interno dell’Ospedale.

Felice anno nuovo, Alessandra

[la locandina]

Biblioteca Nazionale di Roma

Carissimi genitori,
condivido nel caso possa interessare.
Buon anno scolastico, Linda 

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2015, la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, in collaborazione con la Libreria Infinite Parentesi, organizza domenica 20 settembre alle ore 11,00 (ingresso gratuito) una matinée di visita guidata e lettura per bambini  ispirata al sito archeologico romano su cui è sorta la Biblioteca, i Castra Pretoria, e ai suoi mosaici e tesori nascosti.

Le voci narranti di Claudia Ambrosino e Gianluca Parisi daranno vita a questa giornata speciale durante la quale i bambini e gli adulti potranno conoscere e apprezzare le storie proposte, tratte dal ricco patrimonio della narrativa dell’infanzia. Sarà anche un’ ottima occasione per stare insieme coinvolgendo più generazioni e scoprendo quante emozioni l’esperienza della lettura può regalare.

Età: a partire dai 4 anni

I nostri tavoli dei giochi [scuola infanzia Latina]

Così come descritto in questa scheda, le tecnologie non limitano la creatività, la fantasia e la spontaneità di bambine, bambini e ragazzi né la loro capacità di collaborare e condividere con amici, genitori e insegnanti. Ecco, dunque, alcuni momenti di gioco-apprendimento:

UFFICIO e DISEGNO

LEGNETTI e LAVAGNA

CASTELLO, PUPAZZI e INCASTRI

PUZZLE

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d27229765k4403033o1l1/2016-puzzle

Una poesia in Sardo per le mamme [IC San Donato- Sassari]

Ai nostri compagni di viaggio vogliamo dedicare questa tenerissima poesia in Sardo-Logudorese recitata da Alessia e da Lidia Per la mamma .

Per le mamme

Diteci: avete capito le parole recitate dalle due bambine?

Saluti dalla bella Sardegna e da Pintadera

 

Giocando con gli anagrammi [IC “San Donato” Sassari]

Se si prendono le lettere che formano una parola e si sistemano in modo diverso per ottenere una parola differente, si è fatto un anagramma.

Come esempio partiamo dalla parola CIMA. Facilmente si vedrà che le lettere possono essere disposte in modo da formare la parola MICA:

MICA è perciò un anagramma di CIMA; e viceversa.

In classe – è un inizio – si gioca senza tante regole; così tanto per scaldarci:-)

Gli anagrammi sono un tipo assai conosciuto di giochi con le parole, e se ne possono trovare diversi esempi – alcuni facili, altri assai difficili – in riviste enigmistiche e in giornali.

Proviamo a presentare alcune semplici parole su cui esercitarsi: in ciascun caso sono date le parole e la definizione per l’anagramma.

  1. Ira (cattiva)
  2. Mare (metallo)
  3. Corte (sicura)
  4. Coste (canestro)
  5. Rito (hanno le corna)
  6. Mole (in testa al corazziere)

Domani in gruppo proverete a risolvere:-)

E voi compagni di viaggio di Segni di Segni giocate con noi?

Buoni giochi linguistici dalla classe terza di Caniga e dalle maestre Tiziana e Maria Giovanna da Pintadera

Fiocco rosa a scuola [scuola infanzia Latina]

Finalmente e’ nata Tiffany!!! Dunque Martina e Celeste sono diventate zie e per festeggiare il lieto evento bambine e bambini della nostra classe hanno disegnato tanti pensieri augurali.

Compleanni in classe: Roberto compie 3 anni [scuola infanzia Latina]

Oggi Roberto, il fratellino di Samantha, ha festeggiato con noi il suo compleanno. Bambine e bambini hanno impreziosito con firme, disegni e tanto colore la sua coroncina e sono poi seguiti tanti canti, bacini ed abbracci.

Ecco alcune foto ricordo:

Foto ricordo [scuola primaria Latina]

Oggi, così come negli anni passati, noi maestre di Via Cilea e di Via Cimarosa abbiamo accompagnato nel delicato passaggio alla scuola primaria bambine/i che il precedente anno scolastico avevano frequentato la scuola dell’infanzia.

Ecco alcune foto ricordo. Linda 

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25089450k9161097o1l1/2016-iprimaria

 

Volevo ringraziare le colleghe della scuola dell’infanzia per la preziosa collaborazione nel giorno dell’accoglienza della primaria.  I vostri consigli sono stati preziosi oltre che graditi. Grazie a nome di tutti noi insegnanti dei”gruppi  1-2-3″. Saluti,  Cristina B.

Facciamo merenda insieme [scuola infanzia Latina]

Eccoci tutti insieme. E mentre si mangia… vi doniamo un sorriso ed un saluto 🙂

http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d25198281k2060336o1l1/2016-colazione

Foto ricordo [scuola infanzia Latina]

Ecco le foto ricordo del primo giorno di scuola
e del nostro cartellone di classe
[ foto pdf ] [ foto ppt ]

Costruisci anche tu il Colosseo di 27.648 mattoncini insieme a noi!

Carissime/i, se prenderete parte a questo evento che ben si collega al nostro progetto d’Istituto, fatemi avere video e foto ricordo. Grazie, Linda 

Siete pronti a costruire un mosaico del Colosseo composto da 27.648 mattoncini?
Aspettiamo grandi e piccoli costruttori Sabato 12 e Domenica 13 Settembre dalle 10 alle 19 presso la Terrazza del Pincio a Roma, per costruire e divertirci insieme!
La partecipazione all’evento è gratuita.

Durante l’evento sarà possibile:

  • partecipare alla costruzione del mosaico
  • tuffarsi in vasche colme di mattoncini LEGO DUPLO e realizzare sculture originali.
  • farsi guidare da creatività e immaginazione ponendo i mattoncini a proprio piacimento e formando scritte o disegni di tutti i colori sopra un cubo LEGO gigante.

Concorso: VIS PREMIA GLI AUTORI DELLE FAVOLE AI TEMPI DELL’IPAD CON UN CONCORSO AL SAPORE DI FRUTTA

VIS PREMIA GLI AUTORI DELLE FAVOLE AI TEMPI DELL’IPAD

Torna il concorso “Le storie del bosco di Vis”, e quest’anno potranno partecipare anche le scuole, per vincere materiale didattico multimediale.

Lovero (SO), settembre 2015. Non c’è due senza tre: è tornato “Le storie del bosco di Vis” il concorso dedicato a mamme, papà e tutti coloro che amano scrivere fiabe per i più piccoli. Dopo il successo delle prime due edizioni, che hanno raccolto più di 400 fiabe, dal 15 settembre riparte l’iniziativa firmata Vis, azienda valtellinese famosa per le sue confetture di alta qualità, con una grande novità: oltre al consueto premio ai tre autori più fantasiosi e originali, anche un premio speciale dedicato alle scuole pubbliche. Per partecipare c’è tempo fino al 29 febbraio 2016: basta andare sul sito www.storiedelbosco.visjam.com, cliccare su una delle due sezioni (autori oppure scuole), scegliere il proprio frutto preferito e trasformarlo nel protagonista o in un personaggio di una vera favola. La nuova sezione dedicata alle scuole offre infatti la possibilità a tutti i maestri, gli insegnanti e i dirigenti scolastici di partecipare per far vincere materiale didattico multimediale al loro istituto. Tutti gli utenti potranno votare sia le storie degli autori che quelle delle scuole. Le 30 favole più votate nella categoria autori e le 15 più votate tra quelle delle scuole saranno poi sottoposte a una giuria di qualità, che entro il 31 marzo sceglierà i vincitori. Qui di seguito il comunicato stampa dell’evento. Resto a disposizione per qualunque informazione. A presto e buona giornata Liliana

VIS PREMIA GLI AUTORI DELLE FAVOLE AI TEMPI DELL’IPAD

Torna il concorso “Le storie del bosco di Vis”, e quest’anno potranno partecipare anche le scuole, per vincere materiale didattico multimediale.

Lovero (SO), settembre 2015. Non c’è due senza tre: è tornato “Le storie del bosco di Vis” il concorso dedicato a mamme, papà e tutti coloro che amano scrivere fiabe per i più piccoli. Dopo il successo delle prime due edizioni, che hanno raccolto più di 400 fiabe, dal 15 settembre riparte l’iniziativa firmata Vis, azienda valtellinese famosa per le sue confetture di alta qualità, con una grande novità: oltre al consueto premio ai tre autori più fantasiosi e originali, anche un premio speciale dedicato alle scuole pubbliche. Per partecipare c’è tempo fino al 29 febbraio 2016: basta andare sul sito www.storiedelbosco.visjam.com, cliccare su una delle due sezioni (autori oppure scuole), scegliere il proprio frutto preferito e trasformarlo nel protagonista o in un personaggio di una vera favola. La nuova sezione dedicata alle scuole offre infatti la possibilità a tutti i maestri, gli insegnanti e i dirigenti scolastici di partecipare per far vincere materiale didattico multimediale al loro istituto. Tutti gli utenti potranno votare sia le storie degli autori che quelle delle scuole. Le 30 favole più votate nella categoria autori e le 15 più votate tra quelle delle scuole saranno poi sottoposte a una giuria di qualità, che entro il 31 marzo sceglierà i vincitori. I primi tre classificati nella categoria autori vinceranno buoni spesa o gift card da 2.0000, 1.000 e 500 euro, mentre dal 4° al 15° classificato, ci sarà una fornitura di prodotti VIS equivalente a un mese di colazione per una famiglia: dalle linee di Confetture Extra alla crema di nocciole Natura e Tradizione, passando per la frutta sciroppata e la bontà della linea Dolce Piccante, fino al miele, 100% italiano… tutto il gusto di Vis a portata di mano! Per la scuola prima classificata ci sarà invece una Lavagna interattiva multimediale, mentre per gli istituti che raggiungono il 2° e 3° posto, vengono messi a disposizione due Tablet Samsung Galaxy Tab S T805 da 16 GB. Originalità, fantasia, coerenza di tema e linguaggio saranno i criteri che gli utenti del web utilizzeranno per votare le storie e decidere le tre scuole vincitrici. L’iniziativa fortemente voluta dall’azienda, da oltre 30 anni vicina alle famiglie italiane con i suoi prodotti di alta qualità, ha come scopo quello di insegnare a conoscere e ad amare tutto il bello della frutta: non solo la bontà e la ricchezza delle proprietà nutrizionali, ma la magia e la fantasia che ogni singolo frutto può rappresentare per l’immaginario di un bambino. Per il regolamento e maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.storiedelbosco.visjam.com  

Ufficio stampa mediahook | 02.45486501
Liliana Panzino l.panzino@madiahook.it | Sara Gugliotta s.gugliotta@mediahook.it

Concorso: “Crescere è un arte”: grande concorso per l’a. s. 2015/2016

CRESCERE E’ UN’ARTE: IL TEMA DEL CONCORSO 2015-2016
(copio&incollo info dal sito ufficiale)


Avete letto il tema del nuovo concorso? L’idea è nata proprio dal dialogo con le scuole: tra gli insegnanti abbiamo colto l’esigenza di riportare nella scuola dell’Infanzia e Primaria il tema dell’essere parte di una comunità. L’importanza dei valori e delle regole della convivenza civile nella scuola è quindi il fulcro della riflessione che insegnanti e alunni saranno chiamati a fare insieme, per contribuire a promuovere nella scuola dell’Infanzia e Primaria la formazione di buoni cittadini.

Il titolo della  nuova edizione – anche quest’anno patrocinata da MUBA Museo dei Bambini Milano –è “Crescere è un’Arte”, stare bene con gli altri, stare bene a scuola.

L’obiettivo è realizzare un manifesto che sensibilizzi tutti, alunni, insegnanti e genitori, sull’importanza del rispetto reciproco, della rilevanza dei valori e delle regole della convivenza civile nella scuola, ma anche fuori. Perché solo così si possono gettare le basi di un futuro libero da prevaricazioni, discriminazioni, popolato da buoni cittadini, rispettosi dell’ambiente in cui vivono e di chi lo condivide con loro.

In palio, come sempre, un’aula dedicata alla creatività di 25 mq e del valore pari a 25mila euro da realizzare all’interno dell’edificio scolastico, completa di tutti gli elementi d’arredo e dotata di ogni prodotto per colorare, disegnare e modellare in completa sicurezza.

Un sostegno concreto a chi la scuola la vive tutti i giorni e un invito a creare per i cittadini del futuro.

Possono partecipare al concorso tutti gli istituti scolastici delle scuole dell’Infanzia e Primaria sparse sul territorio nazionale. I progetti inviati dalle scuole, secondo le modalità del bando, saranno valutati da una giuria qualificata, composta dal presidente FILA Alberto Candela, dalla responsabile relazioni esterne del MUBA – il Museo dei Bambini – Cinzia Cattoni, dal medico, psicoanalista e scrittore Luigi Ballerini, da Roberto Sconocchini, insegnante e autore del blog “maestro roberto”, e dal celebre Gherardo Colombo – Ex PM, oggi impegnato nell’educazione alla legalità nelle scuole nonché Premio Nazionale Cultura della Pace 2008.

Oltre a scegliere il vincitore assoluto, la prestigiosa giuria premierà anche altre cinque scuole con una fornitura completa di prodotti GIOTTO-FILA. In più, quest’anno per la prima volta, il pubblico sarà protagonista e potrà votare i suoi elaborati preferiti. Tutti gli elaborati pervenuti dalle scuole verranno pubblicati sul sito www.fila.it nella sezione “A scuola”, in forma anonima. Questi elaborati, ad eccezione di quelli già premiati dalla giuria, potranno quindi essere premiati dal pubblico. I primi tre classificati, ovvero i tre elaborati che avranno ottenuto il maggior numero di voti, potranno aggiudicarsi, ognuno, una fornitura completa di prodotti FILA per colorare, disegnare e modellare.

Il giudizio dei giurati si baserà sull’originalità dell’idea, sulla coerenza dell’elaborazione rispetto all’idea stessa e sulle caratteristiche estetiche e creative della presentazione.

Anche quest’anno questo blog vi  supporterà durante tutta la durata del concorso, offrendo approfondimenti e spunti utili sia allo sviluppo del progetto che al coinvolgimento creativo degli alunni nella quotidianità delle lezioni.

All’interno del blog ospiteremo interventi qualificati e interviste a personaggi di rilievo nel mondo della scuola, che speriamo siano utili nello sviluppo del manifesto. Inoltre vi chiediamo già da ora di contribuire con domande e commenti e di creare uno spazio di confronto sulle attività svolte.

Vi invitiamo quindi a partecipare al concorso  – sempre più numerosi! – ma anche a un impegnarvi quotidianamente e attivamente affinché la cultura della pacifica convivenza si diffonda ad ogni livello, non solo scolastico.

[il bando] – [scheda di partecipazione]

Incontro per sostenere il nostro istituto [IC don Milani di Latina]

Il messaggio di Ilaria e di sua mamma Simona

Il sostegno al nostro Istituto

Comunicati stampa:

Ed ecco il giorno del ritorno a scuola! [da Pintadera]

Ci siamo! Entusiasti, motivati, pronti, con la sesta, la settima, l’ottava e anche la decima marcia…

Abbiamo pensato di aprire le danze con il libro Cuore, di Edmondo De Amicis. La maggior parte di voi certamente non ne avrà sentito parlare, forse qualche mamma e qualche papà. Molte nonne e nonni pensiamo invece che l’abbiano anche letto.

E’ un bel libro, lontano nel tempo e nello spazio, ma i suoi insegnamenti, i valori che suggerisce e le situazioni quotidiane che descrive possono tranquillamente succedere anche nel nostro ambiente di apprendimento.

E’ la storia di un bambino, Enrico, che scrive nel suo diario e racconta episodi giornalieri che coinvolgono se stesso, i suoi compagni – tutti maschi; allora non esistevano le classi miste – il suo maestro e tutta l’umanità che circonda l’universo scuola.

Per descrivere tutto, guardate un po’ che programma abbiamo provato con le maestre Concetta e Rossella.

E’ facile.

C’è un’immagine e se ci posizionate il mouse sopra vedrete dei tondini e i collegamenti incorporati; per i video cliccate sul triangolino al centro dell’immagine.

Non ci resta che dire:

Buon anno scolastico:-)

(e che il cielo ce la mandi buona!)

Agli amici e alle amiche di Segni di Segni da Maria Giovanna e da Pintadera

Gli auguri di Gaia [ex scuola infanzia Latina]

Buon anno scolastico a tutti. Vi veniamo a trovare presto.

🙂 Gaia

Gli auguri di Veronica [ex scuola primaria Latina]

Veronica, con il suo drago Zanna Curva (costruito insieme al suo papà) augura a tutti buon anno scolastico

Auguri [scuola infanzia Latina]

Felice e sereno nuovo anno scolastico a tutte/i