Corso di Alta Formazione EXPO 2015

Gruppi di lavoro per il corso di alta formazione (CAF) per Ambassador dell’Università Cattolica di Milano

e visita serale all’EXPO di Milano

 

Sceneggiatura di uno spettacolo [scuola infanzia e primaria Latina]

Evelin (anni 11 e mezzo) della classe quinta di scuola primaria, viene spesso a trovarci per proporre a bambine/i della nostra sezione lezioni di inglese, matematica, storia, cittadinanza e Costituzione.

Qui la scheda degli UNNI con il titolo colorato da bambine/i della scuola dell’infanzia

Qui video  e foto-ricordo dell’incontro dedicato alla Costituzione (con particolare riferimento all’art.34 La scuola è aperta a tutti)

https://youtu.be/F4PeufUQK74

http://www.kizoa.it/video-con-foto/d19852601k3551543o1l1/2015-la-costituzione

Qui l’intervista: cosa e’ per voi la scuola primaria

E questo il copione di massima dello spettacolo di fine anno che ha scritto per noi.

AMORE A PRIMA VISTA

ILARIA: Oggi voglio esplorare la foresta!
GIORGIA: ma se sicura?…
ILARIA: sì, sì, non ti preoccupare, non succederà niente
GIORGIA: ma io ho paura!
ILARIA: E che sarà mai! Forza, andiamo!
GIORGIA: Ok, ma se succede qualcosa, la responsabilità è tua
Cominciano a camminare nella foresta …. Dopo poco incontrano delle amiche e degli amici
ILARIA: Guarda, ci sono Andrea, Marco, Martina e Sophya
MARTINA: Ciao Principessa Amore, ciao Giorgia
ILARIA e GIORGIA: Ciao a tutti, dove andate?
SOPHYA: Andiamo ad esplorare la foresta
ELISABETTA: Siamo esploratrici
ANDREA: Vogliamo conoscere qualcosa in più
MARCO I.: Anche se siamo grandi, ci piace fare queste cose.
NICOLA e GAIA: Noi faremo come Tarzan & Jane,
Tutti si guardano e sorridono
NICOLA: io mi arrampicherò su tutti gli alberi
GAIA: io preparerò tanti dolcetti
TUTTI: buoni i dolcetti!!!!
GIORGIA: Ora noi andiamo. A dopo
TUTTI: Ciao
Ilaria e Giorgia continuano a camminare ed incontrano gli amici
SAMANTHA, SUSANNA e MARCO P.: Ciao ragazze, dove andate?
DIEGO M.: Indovino… andate a…
ILARIA e GIORGIA: … ad esplorare la foresta!
MARYANNE: Anche noi , però. Fino ad ora abbiamo solo visto alberi, alberi, e ancora alberi
SUSANNA: No, macché, abbiamo visto anche…
CARLOTTA: … alberi!
ALIDA, CRISTINA: Sì
LUDOVICA: Io ho sentito dire che nella foresta ci sono…
ALESSANDRA: … scimmie, tigri, ghepardi, gatti?
MARCO P.: Tigri grrrr….
LUDOVICA: Ma no, né tigri, né gatti, niente di niente
MARIADILETTA: Io, fino ad ora, non ho visto niente, e voi?
ILARIA, GIORGIA: Zero assoluto
CRISTINA, ALIDA e MARYANNE: Forza ragazzi! Continuiamo ad esplorare … ciao, ciao…
E salutano tutti con le mani. Escono tutti, meno Greta e Matteo
GRETA: Comincia a fare buio ed io non ho ancora trovato la via di casa. Come farò adesso?!
MATTEO: Se vuoi, ti posso aiutare io !?
GRETA: Davvero?
MATTEO: Certo!
GRETA: Grazie mille
MATTEO: Forza, andiamo
GRETA: OK
Ritornano in scena Ilaria e Giorgia
ILARIA: Sai cosa sarebbe bello?
GIORGIA: Che cosa?
ILARIA: Incontrare un ragazzo che abbia i miei stessi gusti e inoltre che gli piaccia esplorare come me, ma soprattutto che sia un principe
GIORGIA: Ehhhhh.. continua a sognare
ILARIA: Guarda!
GIORGIA: E quello chi è?
ILARIA: Sembrerebbe un principe
GIORGIA: Mah… avviciniamoci un po’
ILARIA: Ohhhh sì, è proprio un principe… ed è carino
GIORGIA: Mhhhh, ti inizia a piacere?
ILARIA: No, macché
GIORGIA: Noooo?
ILARIA: Forse un po’.. avviciniamoci ancora di più
DIEGO G.: Ciao belle ragazze
ILARIA e GIORGIA. Ciao, come ti chiami?
DIEGO G.: Diego Rubacuori, e voi?
GIORGIA: Io Giorgia
ILARIA: Io… Principessa Amore
DIEGO G.: Bel nome!… che cosa vi piace fare?
ANDREA: a me giocare con le costruzioni
GIORGIA: A me, andare in bici
DIEGO G.: Anche a me!
DIEGO M.: a me piace andare con papà in bicicletta, con papà che sta davanti e io sto dietro
ILARIA: A me piace esplorare
ALESSANDRA: a me correre
ALIDA: a piace giocare con il cagnolino
SUSANNA: a me leggere le storie
GAIA: a piace fare i dolci
MARYANNE: a me andare a scuola
MATTEO: a me piace andare in treno
ELISABETTA: a andare in bicicletta
LUDOVICA, MARCO I. e SAMANTHA: anche a noi piace andare in bicicletta
MARIADILETTA: a me giocare con mia sorella
MARCO P.: mi piace il gelato
CARLOTTA: a me piace, giocare, correre, andare in bicicletta e disegnare
CRISTINA: a me piace giocare, vedere i cartoni e andare a scuola
GRETA: a me piace correre
SOPHYA e NICOLA: e a noi piace giocare col computer
GIORGIA: Voi con chi andate al ballo di fine scuola?
ILARIA: Io non ho un accompagnatore…
DIEGO G.: Neanche io
GIORGIA: Non per farmi i fatti vostri, ma perché non andate al ballo insieme?
DIEGO G.: e ILARIA: Ok! <3
Arrivano tutti al ballo
EVELIN: Benvenuti al ballo di fine scuola. A danzare per primi saranno: la Principessa amore, il principe Diego Rubacuori … e poi tutti gli altri
Diego e Ilaria cominciano a ballare e poi si mettono a ballare anche gli altri invitati. Finito tutti applaudono
EVELIN: Per finire la serata del ballo vorrei solo dire che la principessa ed il principe hanno dimostrato che il l’amore nasce prima vista
Poi la fatina Evelin e fa una magia: tutti i ragazzi diventano principi e le ragazze delle principesse
TUTTI: Grazie per aver assistito al nostro spettacolo.. Ciao!

LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO E DELLA RIPARTIZIONE DELLE “PARTI” ASSEGNATE

LA RAPPRESENTAZIONE GRAFICA DI “AMORE A PRIMA VISTA”

http://www.kizoa.it/video-con-foto/d20014366k7367534o1l1/2015-spettacolodis

PROVE DI BALLO PER LA RAPPRESENTAZIONE FINALE

https://youtu.be/oz9zGX7sP9Q

 

 

Musica per lo spettacolo, Marco ed il cellulare vero [scuola infanzia primaria Latina]

La musica per lo spettacolo viene riprodotta attraverso il cellulare di Evelin. Oggi Marco lo ha preso per osservarne il funzionamento e poi ha scoperto l’area giochi.

http://www.kizoa.it/video-con-foto/d20013897k3145479o1l1/2015-marcocell

Lo spettacolo “Amore a prima vista” e giochi insieme [IC don Milani Latina]

Questi vi video e le foto ricordo dello spettacolo e della festa cui hanno preso parte:

  • bambine/i della scuola dell’infanzia
  • Evelin e Martina della scuola primaria
  • ragazze/i della classe 2C di scuola sec. di primo grado
  • le colleghe della classe 2C di scuola sec. di primo grado

Al termine dello spettacolo sono seguiti giochi insieme (col pongo, i legnetti, il computer, i travestimenti) e la sfilata di moda

http://www.kizoa.it/video-con-foto/d21527612k9176300o1l1/2015-spettacolo

 

I doni di Alessia e i suoi angeli e della MediaDirect [scuola infanzia Latina]

Oggi abbiamo trovato ad attenderci in aula un grandissimo pacco dono: sul pacco il mittente: la MediaDirect … e la nostra sezione come destinatario. Abbiamo cosi’ cominciato a fare un po’ di ipotesi: cosa conterrà? Questi i suggerimenti

3 libri e 6 pastelli
Giorgia

Bollini
Alida
Carlotta
Cristina
Diego G
Elisabetta
Ilaria
Marco I.
Susanna

Giochi
Andrea
Diego M.
Gaia
Samantha

Cibo
Alessandra
Martina

Fiocchi
Greta
Maria Diletta

Palloncini
Marco P.
Nicola

Ne e’ seguita poi la verifica del contenuto… abbiamo quindi scoperto

Qui di seguito le foto ricordo:

http://www.kizoa.it/video-con-foto/d21006747k8444136o1l1/2015-donibot

… ed i disegni realizzati da bambine/i per “fermare” il ricordo e raccontare l’esperienza

E’ giunta anche una busta dono

ed al suo interno un primo kit lego

… istruzioni ed il catalogo TECNOLOGIE DIDATTICHE

col quale hanno giocato bambine/i unitamente agli altri mattoncini lego gia’ presenti in sezione http://www.kizoa.it/programma-per-fare-video/d23334658k1261862o1l1/2015-kit-costruz

Le storie sono poi state raccontate attraverso ricostruzioni… al computer … mediante http://education.lego.com/pl-pl/storyvisualizer/freemium

Ecco alcune delle molte storie inventate in questi giorni

STORIA INVENTATA DA ALIDA, DIEGOM., SOPHYA
Un giorno i padroni di tre gattini e tre ragni, che erano vicini di casa, litigarono. Allora decisero di costruire un muro nel loro giardino e non si parlarono piu’. Ma un giorno i ragni e i gattini, che volevano tornare a giocare insieme, chiesero ai loro padroni di chiedere scusa. Gli adulti decisero allora di fare pace e fecero una porta dentro il muro per poter tornare a giocare insieme.

STORIA INVENTATA DA ALIDA, DIEGOM.:
Abbiamo costruito una mappa del mondo dove c’erano tutti i paesi, la Francia, la Spagna e il paesi dove stanno le tarantole, dove c’e’ il deserto, dove vivono i cammelli. Tutte le persone volevano andare negli altri paesi per chiedere scusa ai loro amici perché avevano litigato.

* * *

LA PLAYLIST DEI VIDEO
https://www.youtube.com/playlist?list=PLEM7-pasztP1yY39lpNpy3YzZ8Ty5PO48

Giorgia e Diego M. raccontano le storie che hanno realizzato, arriva Marco P. (anni 3) e chiede di unirsi a loro… e promette di non far cadere in terra i mattoncini lego. E cosi’ viene accolto nel gruppo

Lego Story Visualizer ed il mondo descritto da Giorgia

Greta comunica quanto ha realizzato on line con Lego Story Visualizer

Lego Story Visualizer tra virtuale e creazione di storie “reali”

Concorso Web Sicuro [IC don Milani di Latina]

Oggetto: Concorso Web Sicuro

Gentile dott.ssa Letizia Guidi,
come da accordi, le invio gli elaborati grafici realizzati per il concorso indicato in oggetto.

Per la classe 1B di scuola secondaria di primo grado:
• Dalmazia Alessia (Antivirus: protezione totale)
• Dragomir David (Per navigare su internet in sicurezza: non cliccare su alcune piccole scritte ai lati dello schermo; non far vedere la password a persone sconosciute che ti possono cercare fino ad arrivare a sapere dove vivi; non scaricare troppe applicazioni; scarica cose utile; non condividere o avere amici sconosciuti; non scaricare cose o applicazioni con virus; avere sempre un antivirus)

Per la classe 1D di scuola secondaria di primo grado:
• Borraccetti Eleonora
• Calabro Cristina (google cerca internet sicuro… abbasso facebook)
• Coco Elena (Allaccia le cinture al web – Web sicuro)
• De Biaggio Federica (REGOLE: 20.05.2015 Non ti fidare mai di sconosciuti che chiedono l’amicizia su facebook; non postare mai foto imbarazzanti su twitter; non dare mai il proprio numero telefonico a sconosciuti)
• Dello Russo Gabriele (google)
• Federici Jasmine (ASK violazione della privacy)
• Inglesi Andrea (web sicuro whatapp – ask – viber – facebook)
• Marcelli Alice (google è sicuro!)
• Mercugliano Aurora (F = fai attenzione agli occhi invisibili)
• Panzarini Benedetta (google Italia – secure ht…)
• Porcelli Rosita (Se sicuro vuoi navigare, le insidie devi allontanare)
• Tognetto Jasmine (Password.. web sicuro – Facebook- 18 no)

Per la classe 2C di scuola secondaria di primo grado:
• Colangeli Lorenzo (Internet è una grande risorsa da usare con moderazione e attenzione!)

Per la classe 3B di scuola secondaria di primo grado:
• Ceracchi Mirko (Io uso il web sicuro. Il web è sicuro se noi lo manteniamo sicuro”)

Per la classe 3D di scuola secondaria di primo grado:
• Albani Ludovica (A best world with a safe google)
• Fiorucci Federica
• Manfrè Fabiana (Safe Internet = best world)
• Nalin Alessia (Internet: bello ma pericoloso Stai attento e non abusare!)

Per la classe 3E di scuola secondaria di primo grado:
• Rosignuolo Syria

Anche se non richiesto dal concorso, allego anche gli elaborati grafici della scuola dell’infanzia e primaria che hanno preso parte all’incontro del 27 gennaio 2015 che si e’ tenuto presso il nostro istituto http://blog.edidablog.it/edidablog/didatticanuova/2015/01/27/

Per la classe 4A scuola primaria
• Albani Alice (E’ pericoloso accettare l’amicizia di qualcuno che non conosci. – .. e nello schermo… LUI: Io ho 24 anni, ti piacerebbe uscire con me? LEI Certo!)
• Basset Lucrezia e Lucia Veronica -primo disegno- (FACEBOOK: LUI ti metterò paura. LEI aiuto!!! LUI: se dici a qualcuno fai una brutta fine LEI ma come fai a conoscermi? LUI: non è importante LEI emoticon di paura LUI faccina arrabbiata) -secondo disegno (LEI Aiuto, c’è qualcuno che mi ha minacciato su face book LUI non ti preoccupare, ti aiuterò io!)
• Belmonte Nicholas e Agrillo Davide (non ti darò l’amicizia sconosciuto!)
• Cosmi Eleonora (Ecco un problema che può creare internet: Facebook. Con Facebook non sai con quali persone parli. ANONIMO: so dove sei e dove è la tua famiglia TU: chi sei? ANONIMO: Io ucciderò la tua famiglia! TU: hai chiuso la chat)
• Di Mario Sara (i pericoli di internet: uno dei pericoli di internet è quello di incontrare persone che si presentano con una identità finta, con l’intenzione di fare del male. LUI io ho la tua stessa età! Vogliamo incontrarci? LEI sì, dove di vediamo?)
• Di Spirito Aurora “I pericoli di internet” (Anonimo Troppildi: so dove abiti TU chi sei? Anonimo Troppildi: Non te lo dirò mai)
• Ellul Cardone Chiara (ANONIMO: Ciao. Sono un tuo amico. Vorrei conoscerti meglio. Mi dici dove abiti? TU chi sei? Io non ti conosco –chiedere aiuto)
• Livigni Martha (SOS chat!!! Leonardo chiede la tua amicizia. Accetti o no? LEONARDO: ciao, vuoi accettare la mia richiesta di amicizia? Domani vieni al parco così giochiamo un po’? LEI chi sei? Io non ti conosco. Cosa vuoi?)
• Pesci Ludovica e Fiocco Giada (Ecco un problema che può creare internet: Twitter.. con Twitter non sai con quali persone parli. ANONIMO: ti seguo non solo su twitter ma tu non mi hai mai visto. TU: mi metti paura, dimmi chi sei? ANONIMO: menomale che ti stai mettendo paura, quello era il mio scopo. TU: voglio chiudere la chat. ANONIMO: Ok, chiudiamo la chat, ci rivediamo al tuo funerale AHAHAAHA)
• Ragaglia Samuele (YOUTUBE: per vedere un video, inserire nome utente: password**** anni)
• Siragusa Christian (YOUTUBE: per vedere un video, inserire nome utente: password**** anni)
• Trapassi Simone (Google: filtro 3 anni, 10 anni, 12 anni, 16 anni, 18 anni. Password del filtro Nome User Password)

Non li allego, anche se li trovate sul blog Segni di Segni, i disegni di bambine/i della scuola dell’infanzia di Via Cilea (rif. Ins Linda Giannini – Manuela Macor)

• Arrus Martina
• Bruscagin Alida
• Damiani Susanna
• Della Nova Matteo
• Felaco Nicola
• Foderaro Gaia
• Furnari Maryanne
• Gavillucci Giorgia Elizabeth
• Geracitano Diego
• Gobbo Elisabetta
• Iachetti Ludovica
• Iacoppetta Marco
• Mameli Diego
• Marasca Mariadiletta
• Martufi Samantha
• Nepi Carlotta
• Panista Cristina
• Perrino Ilaria
• Priore Marco
• Rizzi Greta
• Salvagni Andrea
• Tosatti Alessandra
• Zannini Sophya

Cordiali saluti. Linda – Latina 25/05/2015

Linda Giannini docente referente web sicuro e ambassador samsung
Istituto comprensivo don Milani di LATINA

Concorso WEB SICURO [scuola infanzia Latina]

Parte integrante del progetto web sicuro è il concorso che prevede l’ideazione e realizzazione di un disegno in tema di sicurezza web e/o un video di max 60 secondi che tratti la tematica della sicurezza in rete. Tutti gli elaborati prodotti dovranno essere inviati al Moige entro venerdì 29 maggio 2015. La prime 5 scuole classificate, riceveranno in dono materiale informatico per la scuola. Tutti gli elaborati partecipanti al concorso andranno spediti al Moige:
C.a. Letizia Guidi
Moige – movimento italiano genitori
Via Dei gracchi, 58 00192 Roma

Prendendo spunto da questo concorso abbiamo chiesto ai bambini di raccontarci -attraverso disegni ed interviste- qual è il loro rapporto con computer, tablet e giochi in genere

Ecco i disegni e le interviste: bambine/i dai 3 ai 6 anni ci parlano dei giochi che fanno -a casa e a scuola- con il computer ed il tablet. Si tratta sia di giochi on line che di quelli off line.

ALESSANDRA T.
Ho fatto una bimba che giocava con i giochi insieme al suo gattino. La bambina era Carlotta che giocava al gioco della bambina che ha il gattino che scappa. E’ un gioco che si fa al computer. Maestra, lo sai che a casa ce l’ho computer? e gioco al gioco della neve. Tu devi guidare lo spazzaneve e lo devi mandare alla strada che vuoi tu. Invece a scuola gioco con Diego G. a cucina. Però a scuola ci sono anche i computer. Sono cinque. Sono veri. Ma il mio gioco preferito, a scuola, è “la cucina”

ALIDA B.
Mamma Francesca mi compra il computer di Rapunzel dove ci sono tutti i giochi di Rapunzel. Una volta invito Cristina a giocarci con me e se sua madre vuole, lei resta a dormire a casa mia. Però si deve ricordare di portare il pigiamino e il cuscino suo. Lo sai che se hai un amico non ci devi litigare perché è brutto perché poi quell’amico non vuole più giocare con te e non ti guarda nemmeno più e non viene nemmeno più a casa tua a giocare con te. Quindi se Cristina viene la faccio giocare con tutti i miei giochi. Qui ho disegnato io che gioco con il computer e con il tablet insieme a Cristina. Ma Cristina non si vede perché non ci avevo lo spazio per farla. Posso dirti un’altra cosina? Questo rosso è il filo del mouse e questo è il mouse. Nello schermo si vedono i cuori. Quello rosa è della sorella grande del fratellino più piccolo.

ANDREA S.
Ho disegnato il computer con il mouse. Ci giocavo in casa con Fede, mia sorella. Il computer di casa mia sta in sala. Lo uso io, mamma, papà, Federica e Matteo, mio fratello. Al computer mi piace fare il gioco delle banane. Devi schiacciare il tasto lungo a striscia e dopo la banana salta e poi va in basso. A scuola gioco con la storia del drago (il castello della fantasia) e ci gioco con Susanna.

CARLOTTA N.
Questo disegno l’ho fatto io. C’è il computer e c’è l’ipad con i giochi. Ho fatto pure i cuoricini perché mi piacevano molto. La bambina ero io. Ho fatto solo “io” perché Greta mi ha detto che dovevo fare solo “io”. In quest’altro foglio ho fatto: computer 1, computer 2, computer 3 e computer 4. Sono quelli di scuola. Ci sono tutti i bambini: io, Cristina, Gaia, Greta, Mariadiletta, poi Sophya, Maryanne e invece questa è Elisabetta. Non ho fatto Ludovica perché eravamo solo 1,2,3,4,5,6,7,8. Quella piccola grigia è una poltrona. Al computer gioco con Manda, poi Castello, poi anche disegni, poi anche la tartaruga (micromondi). Con la tartaruga (micromondi) Cristina ha fatto un bel disegno. Io ci ho fatto un cuoricino.

CRISTINA P.
Questo è il cielo, questo è il sole, questa sono io e poi c’è il cuoricino, poi il mio fratellino e il tablet. Stiamo a scuola e mio fratello Lorenzo ci è venuto a trovare. Io insegno a Lorenzo come si gioca con il tablet e giochiamo e facciamo il gioco dei cuoricini perché ci vogliamo bene.

DIEGO G.
Questo è il computer di casa e sta in cucina. Sto giocando a fare le facce e ho fatto la faccia allegra perché a me piace giocare con il computer. Nell’altro foglio ho fatto il computer di scuola e l’ho fatto che vola come un palloncino. Nel disegno l’ho messo in giardino, ma non è vero perché i computer veri stanno dentro la classe e sono cinque. Quattro sono dei bambini e uno è delle maestre. Le maestre fanno al computer le cose importanti e i bambini con i computer giocano. Una delle cose importanti che fanno le maestre è scrivere quello che diciamo noi come quello che stai facendo tu. Posso andare a giocare maestra?

DIEGO M.
Questi sono due bimbi e ci ho disegnato i cuori e il sole. Poi ci sono i computer nostri tra gli alberi e i fiori. I bimbi sono sopra il cuore e si vogliono bene. Questi bimbi siamo io e mia sorella Arianna. I computer sono quelli di casa. Sono quattro. Uno è mio, uno è di Arianna, uno è di mamma e uno è di papà. A scuola invece ci sono cinque computer. I computer di scuola sono quelli che hanno dei giochetti. C’è ADIBUCIU’, MANDA, NIKY, CIP E CIOP e PINOCCHIO. C’è poi il computer delle maestre e lavorano perché devono scrivere delle cose per i bambini. Tipo le poesie, le canzoni. Stampano pure dei disegni e le foto nostre, di quando giochiamo. Anche sui computer di casa ho i giochetti come il lego. Invece il computer di papà serve per giocare con le macchine e papà mi fa giocare con lui. Mamma invece ci ha il gioco di mettere i fiocchetti e le cose bellissime per i cani.

ELISABETTA
Questo è il computer di scuola e io sto giocando a un gioco con i cuori. Mi diverto. A casa papà gioca con me al computer. Mamma non ci gioca al computer. Non lo so perché.

GAIA F.
Allora, lei è Greta. Questa è Mariadiletta e questa sono io. Giochiamo col tablet insieme e stiamo alla mia casa. Il gioco è quello di prendere il cuore, la rete e il sasso. Qui c’è il gioco della casa, dei numeri, dell’abbigliamento con le scarpe. Su quest’altro foglio ci sono i computer di scuola. C’era una bambina, Samantha, c’ero io e Greta. Giocavamo insieme. Io con il coniglietto e il gallo. Greta giocava con il porcospino e il coniglio che era una sirena. Qua c’era Samantha, era con il gioco del maialino che sta con il porcellino. Però sono giochi inventati perché quelli veri di scuola sono Manda, Barbie, Il gatto, i colori, Adibuciù, Little Moster. Lo sai che con il tablet di papà ho scaricato tantissimi giochi?Quello di Elsa, un altro sempre di Elsa, quello delle principesse. Papà ne ha cancellato uno perché non funzionava. Anche a scuola gioco con il tablet vero delle maestre e gioco con il maialino e l’uccellino rosso e anche con Elsa. Fanno il percorso, il quadrato, le forme e tutte queste cose.

GIORGIA
Ho disegnato una bambina con il computer. Si chiamava Mileila. Un giorno stava premendo un tasto e aveva bloccato tutto il computer perché il papà doveva sempre lavorare. Allora lei aveva premuto un tasto che non valeva niente e aveva bloccato tutto. Il papà era molto cattivo perché si chiamava “l’inca..atore” perché il papà si arrabbiava molto e ci teneva tanto al computer perché con il computer faceva i lavori. Allora quando al capo disse che il computer la bambina l’aveva bloccato, allora il capo lo voleva subito licenziare, il papà. In quest’altro disegno c’era una volta un computer quadrato che parlava ed un altro computer cerchio. Poi il computer quadrato aveva mandato alcune letterine a due amici lontani perché il quadrato e il cerchio erano soli e non avevano una casa. Erano molto poveri e non avevano da mangiare. Io a casa gioco al computer. Gioco al cammello che salta la corda. Poi gioco alla bambina che si è persa, non trova più la mamma, ma poi la ritrova. Anche a scuola gioco al computer. Faccio il castello (il castello della fantasia) e mi piace. Ci metto tre cavalli, poi prendevo la bacchetta magica e mettevo stop. Se premevo sopra ai cavalli questi si trasformavano in poni d’oro.

GRETA R.
Qua stavo giocando con mia sorella, stavamo a casa. Io dovevo prendere le farfalle e mia sorella tutti i cuori. Invece nell’altro disegno sono a scuola e sto giocando con Adibuciù. Ci sono tutti i cuoricini perché la nostra è la classe dell’amore. Sto facendo il gioco che dovevo piantare i fiori e le fragole. Il computer sorride perché mi piace questo gioco. E poi a scuola ci abbiamo l’orto vero. Sta fuori, in giardino.

ILARIA P.
Qui sto giocando al computer a casa e gioco con mamma. Il gioco è quello di acchiappare le farfalle. Il computer sta sul tavolo della sala. Invece in questo altro foglio il computer sta su un tavolino piccolo piccolo di casa. La regola è che stiamo in fila. C’è prima papà, poi io, mamma e Sara. Stiamo in fila perché altrimenti il computer si rompeva. Quindi ci giochiamo uno alla volta e no tutti insieme. Papà gioca alla partita della Juve, mamma e io giochiamo ad acchiappa la capretta e Sara gioca ad acchiappa farfalline e palloncini. Qui invece ci sono i computer di scuola. Ci sono io e c’è Gaia. Io gioco con il castello (il castello della fantasia)  e Gaia stava giocando al gattino, Campanellino, il tuo gattino, maestra. E’ un gattino che sta nel computer che gira nello schermo è bianco e nero. Il gioco del computer che mi piace di più è il gioco del gattino.

LUDOVICA I.
Questi sono i computer dei miei amici, sono questi qua che ho disegnato. C’è anche il computer ed il tablet mio. I miei amici sono Gaia, Greta, un maschio è Matteo. C’è anche Diego M., Mariadiletta, Ilaria e Sophia e poi ci sono io, Ludovica. Nel computer 1 ci sono i cuoricini, nel 2 c’è il gioco della bimba felice, nel 3 c’è il gioco della bimba felice, felice con il papà che stava passeggiando e poi andava a scuola. Il computer 4 ci ha il gioco del sole, nel computer 5 c’è il gioco della tartaruga che stava dormendo. Nel 6 c’è il gioco dei pupazzi cavalli del castello della fantasia. Il gioco che mi piace di più è il castello della fantasia con il drago Niky che è un drago buono e gioca con la sua amichetta

MARCO I.
Ho disegnato dei bambini che giocano con il tablet a scuola e sono dei bambini che si chiamano Marco P., Greta, Sophya e poi ci sono io. Ci sono anche i robot che abbiamo visto a Roma. A me mi piace giocare con Mariadiletta e i robot.

MARCO P.
Io (gioco con) Manda. Gioco coi bimbi. Poi coi colori.

MARIADILETTA M.
Questi sono i computer di casa. Questo è quello di mio padre. Questo piccolo è il mio tablet che deve ancora arrivare perché arriva con il concorso, quello a teatro. Se hai fatto un disegno bello vinci un tablet. Questi sono tutti i cuoricini per mia sorella. A scuola abbiamo i computer e i tablet. Ci giochiamo insieme, però giochiamo anche con la cucina, poi con ufficio, con i legnetti, le costruzioni. Con fortino, castello, pongo. Il gioco che mi piace di più al computer è Manda. C’è la musica e fai ballare il personaggio che viene e che balla come vuoi tu. Se schiacci il tasto piccolino del computer entri le stanze con i giochi belli.

MARTINA A.
Sì, questo è il computer di casa e ci sono io che sto giocando con mia sorella Celi (Celeste). Stiamo facendo il gioco che dobbiamo attaccare i cuoricini e abbiamo anche i palloncini. In cielo c’è il sole. Io racconto a mia sorella i giochi che faccio a scuola. Col computer gioco con Adibuciù, Manda, i colori. Poi in classe ci sono anche i colori, ufficio, pongo, pupazzi, castello, fortino, costruzioni, legnetti, cucina. Il gioco che mi piace di più è cucina perché si può fare pure da mangiare. E io regalo il caffè a te, maestra. A casa lo regalo pure a papà e mamma. Lo sai che mia sorella Denise fuma? Fuma anche papa’ e mia sorella Iaia. Fumare fa bene, ma per me fa male perché io sono una bambina. Se fumiamo noi bambini non è bello. Possiamo fumare solo le caramelle che girano e fumiamo per finta. Quando sono grande voglio fumare perché gli adulti possono fumare e i bambini no.

MARYANNE F.
Ho fatto una fila di bambini che sono i miei compagnetti e questa sono io. Stiamo facendo il concorso quello del computer. Una volta per uno usiamo il computer per giocarci. Giochiamo ai giochi dei robot. Ho disegnato anche il tablet. Ho fatto anche una bambina che voleva partecipare anche lei ai nostri giochi. A casa non gioco con il computer perché è scarico, non funziona, è rotto e poi sta al ristorante. Io, a casa, ho il computer di hello kitty che però è finto. Non è tipo quelli che usate voi e tipo quelli che abbiamo a scuola. Il mouse non è come i mouse che abbiamo a scuola. E’ un po’ più diverso.

MATTEO D.N.
Questo è il computer di scuola, sorride e ci sono io. Mi sono fatto i capelli verdi perché il volevo fare così. Stavo giocando al computer tre e stavo guardando Pinocchio. Pinocchio era bello e giocava tanto con i suoi amici. A casa non ho il computer, però ho il tablet. E’ mio. Ho tanti giochi nel tablet. Scrivo e poi faccio i disegni. Gioco fino alle sei e poi guardo la televisione. La televisione guardo da solo. Vedo tutti i cartoni.

NICOLA F.
Io gioco al computer con compagni. Faccio il gioco di Manda. A casa non ce l’ho il computer.

SAMANTHA M.
Ho disegnato io, il computer, mio fratello, il gattino mio, il sole, il cielo e l’albero. Al computer stavo facendo il gioco di Manda che ho anche al computer di scuola. In questo gioco Teo stava ballando fuori della casa e Manda stava giocando a pallone con Teo. Erano amici. Ai computer di scuola gioco con i miei compagni. A casa non ce l’ho il computer mio perché quello che c’è è di mamma e papa’. Mamma di certo lo usa per chiamare i nonni che stanno in Albania. Papà, invece, guarda la tv perché non lavora mai al computer. Lui vede i mostri, i fantasmi, gli scheletri, gli zombi. Anche io me li vedo, ma non mi fanno paura i mostri perché papà, quando vedo i film dei mostri, mi dà sempre la caramella che non fa avere paura. Papà adesso lavora ai gelati. Mi prende anche il ghiacciolo alla menta e il tesoro. A casa ho il tablet che è mio. Ci gioco a pittura, un gioco di Roberto, mio fratello, quello che devi fare il percorso. Ci ho anche quello del cane inglese, One, Two, Three, Four, Five, Six, Seven, … che sono i numeri

SOPHYA Z.
Stavo giocando al computer a casa con mamma. Giocavo al gioco che c’è nel computer. E’ un gioco che devi acchiappare le farfalle e quando ne prendi tante vinci. Se ne prendi poche, perdi. Poi ci ho un altro con Orso Panda. E un altro che è dell’Orso. Devi acchiapparli tutti insieme. Se ne acchiappi solo uno, perdi. A scuola abbiamo altri giochi. Quello di Manda, quello del Castello (il castello della fantasia)  e altri. A scuola gioco al computer con tutti i bambini. Mi piacciono di più i giochi della scuola.

SUSANNA D.
Ho disegnato io e Sophya che cercavamo il pulcino sull’erba nel computer. Poi c’era la tromba per suonare e il computer di casa. Il computer di casa è mio e sta in salotto. Lo usa anche mio fratello Riccardo. Con il computer di casa faccio il gioco di Winnie The Pooh e quello della faccia. In quest’altro disegno ci sono i computer di scuola e ci sono io che gioco con Manda. Coloro, sposto il gattino nero, poi faccio il gioco della tartaruga (micromondi) . Mi piacciono sia i giochi di casa che quelli della scuola

Concorso WEB SICURO [scuola primaria Latina]

Questi alcuni disegni realizzate da bambine/i della classe 4B di scuola primaria

Chiara 

Christian

Davide e Nicholas

Martha

Samuele

Simone

 

Concorso WEB SICURO [scuola sec. primo grado Latina]

Questi alcuni dei disegni realizzati per il concorso da ragazze/i della scuola secondaria di primo grado del nostro istituto

http://www.kizoa.it/video-con-foto/d21522099k6184263o1l1/2015-websecondaria

Webinar realizzato nell’ambito del progetto “Formalmente, formare la mente liberamente

Webinar realizzato nell’ambito del progetto “Formalmente, formare la mente liberamente”
Il corpo medium di comunicazione e crescita – Linda Giannini (IC Don Milani Latina)
https://www.youtube.com/watch?v=oALJHLiWn3I

[la presentazione] – [audio Fabio] – [audio Paola]
[la video registrazione]
https://www.youtube.com/watch?v=oALJHLiWn3I

Il dono di Cristina [scuola infanzia Latina]

Oggi Cristina e’ venuta a scuola con una sorpresa per noi maestre e per le sue compagne: questo bellissimo disegno. Grazie!!!!

CORSO DI INGLESE scuola infanzia Latina

Oggi, venerdi’ 15 maggio, c’e’ stato l’ultimo incontro con Sabrina Frasca, la maestra di inglese, oltre che rappresentante dei genitori della sez. E di scuola dell’infanzia di Via Cimarosa, la quale ha prestato la propria opera, a titolo gratuito, aderendo alla banca delle risorse del nostro istituto.

Questi i disegni che bambine/i hanno realizzato per lei insieme agli orecchini che le abbiamo donato cosi’ che, indossandoli, possa pensare a noi ed a questa bella esperienza.

http://www.kizoa.it/video-con-foto/d20639735k7271684o1l1/2015-inglesedis

L’ATTESTATO RILASCIATO DALLA MAESTRA D’INGLESE

Web Whiteboard: disegnare nel browser col tablet [scuola infanzia Latina]

Greta e Gaia disegnano sul tablet utilizzando Web Whiteboard: disegnare nel browser e Marco P. le osserva con curiosità

https://youtu.be/T4BeYWbPZ5w

Smart Family e web sicuro [IC don Milani Latina]

Nell’ambito del progetto Smart Family WEB SICURO il giorno mercoledi’ 13/05/2015 -dalle 15.00 alle 16.30- si è tenuto nel teatro del nostro istituto un incontro con l’ing. Salvatore Fratejacci e l’ing. Mauro Mariani (intervenuti come ANSSAIF all’evento) al quale hanno preso parte i genitori di alunne/i dell’IC don Milani. Le famiglie sono state intrattenute sui rischi di Internet e, in particolare, sul tema delle frodi finanziarie, attuate via Internet tramite tecniche quali: Phishing, Man in the Middle, ecc., e non sono state trascurate alcune avvertenze quando si eseguono acquisti con le carte di credito ed il Bancomat. Si è trattato di una sessione interattiva, molto poco tecnica, con facili suggerimenti pratici, tesa a far percepire i rischi e l’approccio piu’ corretto. L’invito e’ stato esteso anche ai docenti dei tre ordini scolastici.

Articolo pubblicato sul portale del MOIGE

http://www.moige.it/comunicato/latina-genitori-insieme-per-un-web-sicuro

Questo il materiale informativo che verra’ consegnato alle famiglie in occasione dell’evento (giunto nel nostro istituto il 19 marzo 2015)

Su www.key4biz.itAssetProtection. Sensibilizzare i ragazzi alla Sicurezza, per aiutare (anche) gli adulti,  di Anthony Cecil Wright (Presidente ANSSAIF)

Concorso letterario e grafico “Chiara Longoni 2015” scuola in ospedale Niguarda

Sabato 16 maggio alle ore 10,00 presso la pediatria dell’ospedale Niguarda di Milano (padiglione Nord 2° piano settore D) si terrà  la cerimonia di premiazione dei concorsi indetti per l’anno 2015 dalle pediatrie del Niguarda e del San Carlo. i concorsi premiati sono Chiara Longoni  con La pace e Zaccaria Sakkis Io e il mio animale preferito. Verranno premiate due sezioni: una grafica e una letteraria. La manifestazione si terrà  alla presenza dei Dirigenti scolastici, dei Dirigenti degli ospedali, dell’Associazione del Malato Cronico, dei Clown di Dottor Sorriso e di un attore che reciterà  alcune poesie… naturalmente anche  di tanti bambini!!

Alessandra
Ciao! Invio i 1 libretto realizzato in occasione del Concorso letterario e grafico “Chiara Longoni 2015”. Buona serata Alessandra

[copertinaBOOKO1.pdf] – [copertinaBOOK02.pdf] – [BOOK02 POESIE.pdf]

IL DISEGNO DI CHIARA [book poesie]

Introduzione
“Non basta lo sguardo degli occhi per aprire le porte del cuore”…sono state queste le prime parole dette alla madre di Chiara quando la piccola ci aveva lasciato. La mamma della bambina ha chiesto espressamente di ricordare Chiara menzionandola sul giornalino di reparto “Il Niguardino”.
Così le è stata fatta la proposta di organizzare un concorso di poesia in onore della piccola.
A volte, ciò che sembra un’illusione può diventare una bella realtà. Nasce così l’importante iniziativa che coinvolge le scuole degli ospedali Niguarda e S. Carlo, la scuola primaria Pirelli, oltre naturalmente alla scuola di Arosio frequentata dalla piccola Chiara, che aveva sempre manifestato la sua passione per la scrittura e il disegno.
La prima manifestazione si è svolta il 26 maggio 2014 con un indimenticabile successo.
La seconda edizione del Premio, per l’anno 2015, ha coinvolto anche i ragazzi della Scuole Secondarie di primo grado “G.Verga” e “Falcone e Borsellino”, dalle quali dipende la sezione di scuola secondaria di primo grado per la pediatria. Gli studenti sono stati coinvolti con l’obiettivo di cogliere il valore ”umanizzante” oltre a quello puramente artistico legato al premio stesso.
Abbiamo scelto il tema ”La pace è…” in un percorso reale e fantastico,tra le pareti dell’ospedale e i palpiti del mondo per creare la premessa di un futuro migliore, l’attesa della guarigione, l’armonia nell’angoscia e nel disagio. Questa esperienza di raccordo con la Scuola Secondaria di primo grado si è rivelata molto importante: avvicinare i giovani al culto del dono e della solidarietà rappresenta un “cammino” importante che ci potrà portare alla scoperta di una scuola che da “culto dell’apprendimento” diventa “scuola dei valori fondamentali della vita”. Due mondi, la scuola in ospedale e la scuola “tradizionale”, che sembrano così lontani tra loro, si sono uniti nei versi e nei colori di bambini e ragazzi che in comune hanno un unico e grande sogno: la pace.
In questa raccolta, ideata e realizzata dai docenti Eugenia Curti e Marciano Famiglietti, sono contenuti versi e colori bellissimi, realizzati dagli studenti della Scuola Secondaria di primo grado “G. Verga” di Milano, della Scuola Primaria “G. Casati” di Arosio e della Scuola in Pediatria dell’Ospedale “Niguarda Cà Granda” in omaggio a Chiara, alla pace e alla poesia.
Gli Insegnanti:
Eugenia Curti
Marciano Famiglietti
Elisabetta Turano

Foto premiazione Concorso “Chiara Longoni” 2015 – Zaccaria Sakis – Niguarda

Carissimi, vi invio le foto della premiazione inerenti ai concorsi grafici/letterari “Chiara Longoni e, Zaccaria Sakis, che si è svolta presso il reparto di pediatria dell’Ospedale Niguarda.
Colgo l’occasione per ringraziare tutti i partecipanti ed in particolare:
– Dottor Mario Di Stefano
– i professori:.Famiglietti, Calderini, Strepparava
– le insegnanti: Suglia, Zamboni, Turano
– la scuola primaria Gianni Casati di Arosio,
– le scuole medie Verga, Pertini di Milano
– l’Ospedale San Carlo e l’insegnante Alessandra Guanzani
– la famiglia Sakis
– i genitori che con la loro solidarietàhanno contribuito a sovvenzionare l’acquisto di due PC.
Un caro saluto. Eugenia

http://www.kizoa.it/video-con-foto/d21521271k1932129o1l1/2015-premiazionemi

Festa della mamma [scuola infanzia Latina]

Ecco la poesia che abbiamo scelto per la festa della mamma:
DONO D’AMORE
Mamma, e’ il giorno della tua festa,
vorrei metterti una corona in testa.
Regina vorrei farti.
Brillanti ed oro vorrei donarti.
Ma non ho che questo fiore
accettalo,
è un dono del mio cuore

Il Pronto Soccorso del Niguarda

Cari amici, i bambini della Pediatria del Niguarda, per rendere l’ambiente più accogliente, hanno pensato di allestire con fiori e farfalle il Pronto Soccorso Pediatrico. In questo lavoro ci ha aiutato Caterina, una ragazza del liceo scientifico Giacomo Leopardi, che aderisce ad un progetto di volontariato attivo presso il nostro reparto con l’associazione “Cuore e Parole”. Ringraziamo la nostra amica Caterina con una pezzo musicale di De Gregori e insieme a lei vi salutiamo con affetto. Eugenia

https://youtu.be/guKCq4p2Ing


http://www.kizoa.it/video-con-foto/d20409273k2875656o1l1/2015-prontosoccorso

Programma LIEVITO dal 25 aprile al 8 maggio 2015

LIEVITO

eTwinning compie 10 anni: festa di compleanno + Ambiente, arte ed ORTO [IC don Milani di Latina]

Il 7 maggio 2015 è la data ufficiale di celebrazione del compleanno di eTwinning, anche se nel nostro istituto abbiamo avuto una prima anticipazione con il lancio dei palloncini del 15 aprile 2015, in occasione del seminario Erasmus+.
http://blog.edidablog.it/edidablog/segnidisegni/2015/04/15

Questo il programma per via Cilea:

LUOGO:  il giardino della scuola
ORARIO:  10.20 – 11.20

CLASSI COINVOLTE
– infanzia
– primaria
– sec. primo grado

Attività:
– Realizzazione dell’orto nel giardino della scuola
– Volo dei palloncini

OCCORRENTE:
– cappellini
– palette
– secchielli
– bottigliette d’acqua

Questo il video-ricordo https://youtu.be/JQfJ-XdsHE4

e qui alcune FOTO RICORDO

http://www.kizoa.it/video-con-foto/d20251234k9473105o1l1/2015-palloncinivolo

Genitori e nonne/i hanno preso parte alla festa ed alcuni si sono resi disponibili a contribuire alla realizzazione dell’orto usando quanto abbiamo richiesto aderendo all’iniziativa L’ORTO VA A SCUOLA. Quest’ultima attività, collegata anche all’ENO Tree, proseguirà nei prossimi giorni.

LETTERA PER I GENITORI
Il 7 maggio, dalle ore 10.20 alle ore 11.20 ci sarà piantumazione e semina nell’orto della scuola. E’ gradito l’aiuto di due genitori (che avranno aderito alla banca delle risorse) muniti di zappa, rastrello o altro occorrente idoneo all’attività educativa programmata. Gli alunni potranno portare una paletta da mare, il cappellino, bottiglietta vuota o secchiello o innaffiatoio. Durante l’evento, in occasione del compleanno eTwinning ci sarà anche il volo dei palloncini. Grazie per la collaborazione

GRAZIE A TUTTE/I PER LA COLLABORAZIONE E PARTECIPAZIONE

Carissimi ambasciatori e referenti,
sono state tantissime le iniziative per il compleanno di eTwinning ieri e tante altre sono previste per maggio in tutta Italia! Grazie a tutti di cuore! Anche se a volte siamo oberati di lavoro e sembriamo assenti, siamo consapevoli e apprezziamo molto la ricchezza e il valore di quello che viene fatto dalle scuole a livello locale. Ancora grazie a tutti per aver festeggiato con noi questi primi 10 anni di eTwinning! Grazie per l’entusiasmo che mettete nel vostro lavoro, grazie per l’energia che ci trasmettete! Voi siete il cuore pulsante di eTwinning!

Alexandra Tosi unità eTwinning Italia

Alexandra Tosi
Unita’ Nazionale eTwinning Italia
Agenzia LLP – INDIRE – Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa

Video saluto Donatella Nucci per i 10 anni di eTwinning (8 minuti)

Buongiorno,
ringraziamo tutti coloro che hanno inviato materiale dei festeggiamenti per i 10 anni di eTwinning.
I contributi multimediali saranno selezionati e utilizzati per creare una galleria fotografica e un filmato promozionale che presto condivideremo nei nostri canali Flickr e Youtube. La selezione dei materiali si baserà sulla qualità dei prodotti dal punto di vista tecnico (formati, risoluzione, durata..) e dei contenuti, ovviamente ai fini della realizzazione di un filmato di qualità  e coerente nel mix dei vari prodotti.
Anche se non utilizzati TUTTI i materiali saranno archiviati e saranno valutati per eventuali nuove pubblicazioni o iniziative.
Informiamo che le foto ed i video che ritrarranno primi piani diretti di minori saranno scartate per ragioni di privacy.
A breve sveleremo chi di voi sarà selezionato per partecipare alla Conferenza europea eTwinning 2015.
Vi ricordiamo infine che fino al 31 luglio sarà  possibile partecipatre al contest fotografico su Instagram ScattaeTwinning, in palio una videocamera Go Pro, info QUI.
Grazie ancora della collaborazione e buon lavoro,Lorenzo
Lorenzo Mentuccia

Unità  Nazionale eTwinning Italia
Agenzia Erasmus+ INDIRE – Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca EducativaVia Lombroso, 6/15
50134 Firenze, Italia
Tel +39 055 2380421
Fax +39 055 2380584
Skype: lorenzo.mentuccia.llp
Mail: l.mentuccia@indire.it
Web: http://www.etwinning.it/
Facebook: eTwinningItalia
Twitter: @eTwinning_ita

ENO TREE & eTwinning ambiente ed arte: l’orto va a scuola [scuola infanzia Latina]

28/04/2015 Oggi pomeriggio hanno portato a scuola quanto avevamo richiesto per la realizzazione dell’orto nel giardino del nostro istituto. Ora non ci resta che sperare nell’arrivo delle belle giornate e delle condizioni generali che ci consentiranno di procedere nel progetto.

http://benessereacolori.it/magazine/orto-scuola/

I DISEGNI DI BAMBINE/I

http://www.kizoa.it/video-con-foto/d20217372k8195215o1l1/2015-ortodis

tratto dall’articolo pubblicato su Il Portale dei quartieri Connessi
http://www.q4q5.it/n/6364/taglio_del_prato_alla_don_milani

20/04/2015 Questa mattina l’associazione Quartieri Connessi ha tagliato parte del prato della scuola Don Milani, plesso di Via Cilea. […]La nostra Associazione ha raccolto l’appello della Dirigente e di alcune Insegnanti e ha restituito un po’ di decoro alla scuola dei nostri quartieri. Purtroppo non e’ stato possibile completare il lavoro poiche’ in alcuni punti il “fieno” aveva ormai superato il metro di altezza e non ci e’ stato possibile, con i nostri poveri mezzi, espugnare l’intricata giungla. […] Speriamo che i bambini e i ragazzi della Don Milani possano trarre giovamento dal taglio odierno… e speriamo che crescano cittadini civili e consapevoli. Salvatore Antoci

13/05/2015 I semini dei fiori che ha portato a scuola Alessandra

Periodicamente le mamme di Nicola, Martina e Matteo si sono prese cura dell’orto. Sara’ di supporto anche la maestra Annamaria e speriamo di realizzare anche uno spaventapasseri.

14/05/2015 Le nostre prime foglioline

15/05/2015 Grazie alla disponibilita’ di alcuni genitori e nonni, iscritti alla banca delle risorse, e’ stata delimitata con rete di recinzione l’area dedicata alla piantumazione di piante e alla realizzazione dell’orto.

LA RETE: IL NONNO DI DIEGO M. che taglia la rete e la divide in tre parti

 

IL NONNO DI DIEGO M. che taglia la rete e la divide in tre parti

LA RETE ED I PALETTI che recintano lo spazio destinato all’orto ed alla piantumazione di piante grazie al papà di DIEGO G.

28/05/2015 I RUBINETTI che ha montato il papa’ di Andrea S.

A questo proposito ricordiamo che abbiamo un impianto di irrigazione regolato con timer, dunque se si vuole procedere ad innaffiare anche in orari diversi si deve procedere secondo le indicazioni che ci ha dato il papa’ di Andrea

1) togliere il tappo verde al “pozzetto”

2) girare la levetta arancione posta nel pozzetto ed aprire l’acqua

3) riportare la levetta arancione nella posizione iniziale al termine dell’irrigazione “manuale”

correlazioni:
http://blog.edidablog.it/edidablog/segnidisegni/2014/10/10/progetto-orto-a-scuola-ic-don-milani-latina/

eTwinning Ambiente ed Arte: progetto ORTO A SCUOLA [IC don Milani Latina]

Se trovate interessante il progetto potete condividere il link http://www.nonsprecare.it/coltivare-orto-scuola-riciclo-materiali-progetto-istituto-comprensivo-don-milani-latina su Facebook, Twitter e G+!  Ai fini della valutazione finale da parte della Giuria avra’ un peso il numero di condivisioni che l’articolo del progetto pubblicato sul sito avra’ ottenuto nei mesi.

 

From: Premio Nonsprecare
To: Linda Giannini
Date: Thu, 16 Apr 2015 17:50:32 +0200
Subject: Re: candidatura al Premio Non sprecare. Il Premio

Ti ringraziamo per l’invio della candidatura. Il tuo progetto e’ stato pubblicato aquesto link ed e’ ora in concorso per il Premio Non Sprecare 2015.

Puoi promuoverlo sui social network – Facebook, Twitter, G+. Ai fini della valutazione finale da parte della Giuria avra’ infatti un peso il numero di condivisioni che l’articolo del progetto pubblicato sul sito avra’ ottenuto nei mesi.

I vincitori saranno indicati dalla Giuria entro il 15 ottobre 2015 e la cerimonia di premiazione avverra’ durante un evento che si terrà presso le sedi della Luiss – Libera Universita’ Internazionale degli Studi Sociali Guuido Carli di Roma – entro il mese di novembre 2015.

Rimaniamo a disposizione per ulteriori informazioni e chiarimenti


Coordinamento Premio Non Sprecare 2015

COLTIVARE ORTO A SCUOLA

Aumentano, ogni giorno di più, le scuole in cui i bambini non solo studiano le materie classiche ma imparano anche come coltivare l’orto. Un modo per permettere ai piccoli di crescere a contatto con la natura, apprendere l’importanza della stagionalità dei prodotti e capire quanto mangiare quotidianamente frutta e verdura sia importante per la loro salute.

LEGGI ANCHE: Orti didattici, a scuola per imparare a coltivare pomodori, carote e zucchine e diventare degli adulti consapevoli

IL PROGETTO “ORTO” DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO DON MILANI DI LATINA –

In particolare, oggi vogliamo parlarvi del progetto “Orto” portato avanti dall’Istituto Comprensivo Don Milani di Latina che, da anni, promuove e cura progetti sul rispetto dell’ambiente. Iniziative che hanno consentito all’Istituto di ricevere nell’ottobre 2012, in occasione della sesta edizione del “Global Junior Challenge”, il premio del Presidente della Repubblica Italiana con il progetto PINOCCHIO 2.0.coltivare-orto-scuola-riciclo-materiali-progetto-istituto-comprensivo-don-milani-latina (2)

RICICLO CREATIVO A SCUOLA –

Il progetto, portato avanti da diverse classi della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria dell’Istituto Comprensivo Don Milani, ha visto la costruzione di giochi mediante il riutilizzo di materiali di riciclo e la realizzazione di un orto sia nel plesso di via Cilea che in quello di via Cimarosa.

VANTAGGI COLTIVAZIONE ORTO A SCUOLA –

La coltivazione dell’orto ha permesso ai giovanissimi allievi di ampliare e sistematizzare le proprie conoscenze sulla realtà naturale,acquisire maggiore consapevolezza nei confronti dell’ambiente e della necessità di non sprecare le sue risorse oltre alla capacità di lavorare in gruppo e cooperare per il raggiungimento di un obiettivo comune.

VANTAGGI RICICLO MATERIALI DI SCARTO –

Il riutilizzo dei materiali di scarto per la costruzione di nuovi giochi ha invece consentito loro non solo di sviluppare le proprie capacità artistiche e manuali ma ha anche offerto agli studenti l’opportunità di capire quanto è facile dare una nuova vita a tutti quei materiali che spesso erroneamente consideriamo scarti e, allo stesso tempo, ridurre il numero di rifiuti.

IL PROGETTO “ORTO” –

Il progetto “Orto” è inserito all’interno di: eTwinning (gemellaggio elettronico tra scuole europee), ENO Tree Planting Day, un evento aperto a scuole e a gruppi interessati all’ambiente ed alla pace in cui vengono piantati degli alberi ed Eco-schools, programma internazionali della Foundation For Environmental Education –FEE – per l’educazione, la gestione e la certificazione ambientale. Partecipano inoltre alla rete informale di progetto le scuole partners EUN + eTwinning.

Il progetto è in concorso per l’edizione 2015 del Premio Non Sprecare. Per conoscere il bando e partecipare vai qui! 

Se il progetto ti è piaciuto condividilo su Facebook, Twitter e G+!

PER APPROFONDIRE: Orti a scuola, ecco dove crescono. Moltiplichiamoli in tutto il Paese

eTwinning projects

Dear Linda Giannini,
Daniela Arghir sent you a message.

Oggetto: Visibility eTwinning Group – February 2014 New Task

My dear friend,
Storybird http://storybird.com is a site that allows users to create their very own personalized stories. The site is committed to sparking user imagination by providing a variety of colourful and vibrant illustrations that ignite creativity. Choose which photos you want to include in your book, then incorporate your very own dialogue – before long words will be pouring onto the page.

You are kindly invited to read the tutorial prepared by Cristina Rocha (it is in the File Archive here) and contribute to the discussion and/or the gallery.
Cristina, Emine and Daniela.

Mia cara amica,

Storybird http://storybird.com è un sito che permette di creare le proprie storie molto personalizzati e consente di scatenare la fantasia, fornendo una serie di illustrazioni colorate e vivaci che accendono la creatività. Puoi scegliere quali foto desideri includere nel libro, poi incorporare il dialoghi che verranno riversati sulla pagina.
Ti invitiamo a leggere il tutorial preparato da Cristina Rocha ed a contribuire alla discussione e/o alla galleria.
Cristina, Emine e Daniela.

Storybird tutorial for eTwinning
http://www.descrittiva.it/calip/1415/Storybird-tutorial-for-eTwinning.pdf

QUI DI SEGUITO UNA BREVE STORIA 

eTwinning compie 10 anni: Premiazione Liceo Classico statale Ugo Foscolo di Albano Laziale

From: Alessandra Cannelli
To:  Liceo Classico statale Ugo Foscolo di Albano Laziale
Sent: Saturday, May 02, 2015 4:53 PM
Subject: Premiazione scuola e Prof.ssa Marini Bettolo Marconi

Gentile Dirigente,
il 7 maggio, presso lo Spazio Europa a Roma, dalle 15 alle 18,30, durante il seminario di festeggiamento per i 10 anni di eTwinning, premieremo la sua scuola e la Prof.ssa Maria Vittoria Marini Bettolo Marconi, per l’impegno profuso nella attivita’ di gemellaggio fra scuole europee.
Le saremmo grati se Lei e la Prof.ssa poteste partecipare all’evento.
La ringrazio e rimango in attesa di una sua risposta.

Alessandra Cannelli
Referente pedagogico eTwinning per il Lazio

 (12.22 MB)Locandina del Progetto tratta da
http://www.comune.albanolaziale.rm.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/1097

eTwinning compie 10 anni: festa di compleanno + Ambiente, arte ed ORTO [IC don Milani di Latina]

Questa l’organizzazione per il giorno 7 maggio 2015 per il plesso di Via Cimarosa

Le sezioni B-E-F-I di scuola dell’infanzia di via Cimarosa, nell’ambito del progetto eTwinning Ambiente, Arte ed ORTO, sono andati all’istituto Agrario di Latina.

Questo il programma:

  • ore  9,30  arrivo – saluti – inizio visita
  • ore  9,40  pineta – il ciambellone di nonna Simonetta
  • ore 10,30 mensa – la spiga e il chicco di grano, dal chicco alla farina, utilizzo mulino manuale
  • ore 11,00 preparazione pizzette
  • ore 11,30 visita alla serra- travaso delle piantine
  • ore 11,45 mensa – degustazione pizzette e succhi di frutta preparati dai ragazzi dell’indirizzo alberghiero
  • ore 12,15 lancio dei palloncini – partenza

ed il breve report a cura della collega Daniela Baldisserri:

Oggi, nell’ambito del progetto eTwinning le sezioni B- E – F- I della scuola dell’infanzia di via Cimarosa hanno festeggiato il decennale del progetto con una visita guidata all’istituto agrario “San Benedetto” di Latina, che prevedeva un programma ricco di esperienze per i bambini. La dirigente Laura De Angelis e le insegnanti ringraziano il preside Vincenzo Linfranchi, tutto il personale e i ragazzi dell’istituto per la calorosa accoglienza e l’ineccepibile organizzazione. Confidando in una proficua futura collaborazione, si ringrazia ancora per la pazienza e la disponibilità  dimostrata.

Sitografie utili … First lego 2015 e non solo

DISEGNARE NEL BROWSER
A matita o con i colori, con le dita o in punta di mouse, il browser diventa un foglio bianco su cui scatenare la propria fantasia.
http://awwapp.com/

STREET VIEW DI LEGO
Il mondo fotografato da Google Street View, riprodotto come se fosse composto dai mattoncini LEGO.
http://brickstreetview.com/

LEGO E NOTIZIE
Un sito che racconta fatti di cronaca illustrandoli con omini e scenari costruiti con i mattoncini LEGO.
http://theshortnews.com/

SCIENZA E MATTONCINI
Ricerca e innovazione illustrati a mezzo LEGO.
http://scibricks.blogspot.it/

DALLA FOTO AI LEGO
Basta caricare un’immagine su questo sito per ottenere il corrispettivo composto di mattonicini. La realizzazione fisica del progetto e’ supportata da una raccolta fondi Kickstarter.
http://me.brickapic.com/index.php

STORIE RICOSTRUITE
Dai film ai fumetti, passando per la letteratura, immagini ricostruite con i LEGO.
http://lego-stories.tumblr.com/

MATEMATICA SENZA PROBLEMI
Una risorsa per risolvere all’istante problemi matematici.
http://www.mathway.com/
Collegamenti a First lego 2015
http://fll-italia.it/