Il museo Giannini [intervista su Radio Luna]

Intervista a Luigi Ferdinando Giannini su Radio Luna

http://www.radioluna.it/news/2014/12/158569/

http://www.kizoa.it/video-con-foto/d16526532k1799672o1l1/2014-museo-giannini

Gli appuntamenti della Biennale al Museo Giannini

                                   gli Appuntamenti della Biennale

domenica 30 novembre
ore 18.30  “l’allestimento dell’orto,  l’albero e i suoi frutti“ a cura di Marco Cappelletti.
“La Biennale 2014”  a cura di G. Bocconcello, L.F. Giannini, S. Sfrecola Romani, D.Frisina.
(introducono  Andrea Lucidi e Serena Nogarotto)

giovedì 4 dicembre
ore 18.30 “l’ascolto del nostro giardino interno con il movimento” il Feldenkrais a cura di Carla Pietragalla,con Serena Marangoni e Michele Catalano.
(introducono Marilù Nogarotto e Lorenzo Munari)

venerdì 5 dicembre
ore 18.00 “poesie cantate dentro una cornice” a cura di Gianni Ragusa
(performance)
ore 18.30 “l’orto biodinamico” a cura di Alberto Della Senta.
(introducono Marilù Nogarotto e Lorenzo Munari)
ore 19.00 “ il muro”  collettivo curatoriale a cura di Jamila Campagna, Gaia Palombo e Alessandro Tomei
(introduce Solidarte)

sabato 6 dicembre
ore 18.00 “gli orti sociali” a cura di Luca Bracchi.
ore 18.30 “L’orto e l’altro”, a cura di Giuseppe Viglianti e Lucia Viglianti.
ore 19.00“Le ore sospese delle stagioni” a cura di Maria Corsetti e Piera Vertecchi
(introducono Marilù Nogarotto e Lorenzo Munari)

domenica 7 dicembre
Ore 18.30 “Rebirth-Day, la mela del Terzo Paradiso” a cura di Saverio Teruzzi-Artivazione, Stefania Crobe, Loretta Tufo dirigente dell’Istituto Scolastico Comprensivo “G. Verga” di Pontinia e la prof. Adelaide Capobianco , Lorenza Lorenzon curatrice M.A.P. Di Pontinia.
(introduce Solidarte)
ore 19.00 “l’orto delle piante officinali” dell’associazione Matricaria, a cura di Francesca Morini.
ore 19.30 “orto di Opinioni” video a cura dei giovani The Games of Artists
(introducono Marilù Nogarotto e Lorenzo Munari)

giovedì 11 dicembre – alla Casa Circondariale di Latina
ore 13.00  “Frammenti di tempo” a cura del  gruppo artistico le donne di via Aspromonte, incontro con gli artisti della Biennale nello spazio teatrale della Casa Circondariale di Latina (solo su invito).
(introduce Rodolfo Craia)
ore 18.30  Film“Viaggio a Space Metropoliz”- MAAM Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz_Città Meticcia a cura di Giorgio De Finis.
(introduce Tamara Monteverdi)
*in occasione dell’evento, degustazione a cura di Cuomo Latticini  e Cantina Santa Maria

venerdì 12 dicembre
ore 18.00 “poesie cantate dentro una cornice” a cura di Gianni Ragusa
( performance)
ore 18.30 “l’orto urbano nelle ricette di Latina in cucina” a cura di Adriana Vitali Veronese.
ore 19.00 “gli orti nell’architettura di Latina” a cura di Massimo Rosolini
(introducono Marilù Nogarotto e Lorenzo Munari)

sabato 13 dicembre
ore 18.30 “ omaggio a Madre Terra”,il ritmo della Magna Mater tra poesia e danza a cura di Serena Marangoni, Ada Gnessi, Gigliola Aset Di Libero, Raffaella Di Vincenzo e il gruppo  Movimento e Danza. Testi liberamente tratti da PARSIFAL (Edizioni Teatro Valdoca, 2000) e “Senza polvere senza peso” (Einaudi 2003) di Mariangela Gualtieri.
(introducono Marilù Nogarotto e Lorenzo Munari)

domenica 14 dicembre
ore 18.00 “Il giardino di Ninfa”, con Pier Giacomo Sottoriva, presidente
Fondazione Roffredo Caetani Onlus.
(introduce Solidarte)
ore 18.30 ”La vedova d’amore- fili di parole”a cura di Simone Di Matteo.
ore 19.00 “l’hortus conclusus e i liuti” a cura di Pietro Melia, Alfredo Pisano, Gianni Ragusa e Cristiana Paulotto
(introducono Marilù Nogarotto e Lorenzo Munari)
* in occasione dell’evento  assaggio pizza a cura di La Rustichella

giovedì 18 dicembre
ore 10.00 nel piazzale delle Poste Centrali
“mattone n.1001” a cura di Giuliana Bocconcello e Associazione Veneti nel Lazio
(introduce Alberto Panzarini)
ore 18.00 consegna targhe PREMIO SERGIO BAN a cura di Silvia Sfrecola Romani, Eros Ban, Daniele Frisina, Giuliana Bocconcello
(introduce Serena Nogarotto)
*in occasione dell’evento degustazione a cura di Cuomo Latticini e Cantina Casale Del Giglio con la partecipazione della Fondazione Italiana Sommelier delegazione di Latina.

venerdì 19 dicembre
ore 18.00 “Atelier Acanthus” e il progetto SPRAR a cura delle donne rifugiate politiche, Pina Vallerotonda e Pio Federici, presidente della cooperativa Astrolabio.
ore 18.30 “Molto prima del calcio di rigore” a cura di Gianluca Campagna
(introducono Marilù Nogarotto e Lorenzo Munari)

sabato 20 dicembre
ore 18.00 “le 32 opere delle donne di via Aspromonte” a cura di Rodolfo Craia, Serena Nogarotto, Michele Catalano, Gaetana De Longis, Arturo Gallo, Giuliana Bocconcello, Silvia Sfrecola Romani.
(introduce Andrea Lucidi)
ore 18.30 “il giardino Zen” a cura di Nicola Di Bussolo
ore 19.00 “nell’orto urbano d’estate- inchieste giornalistiche”a cura di Andrea Lucidi.
(introducono Marilù Nogarotto e Lorenzo Munari)

domenica 21 dicembre
ore 18.00 “l’Atlante urbano di Latina” a cura della Casa dell’Architettura (introduce Marco Cappelletti)
ore 19.00 “Under Construction” a cura di Tonino Mirabella.
(introducono Marilù Nogarotto e Lorenzo Munari)

sabato 27 e domenica 28 dicembre
ore 18.30 “IMCholding” – pomeriggio musicale a cura di Massimiliano e Alessandro Colaiuta

Gli artisti si scambiano le opere – Solidarte festeggia il suo 10°compleanno.

CORSO DI INGLESE scuola infanzia Latina

ISTITUTO COMPRENSIVO DON MILANI – LATINA
CORSO DI INGLESE PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA
PROGETTO REALIZZATO
GRAZIE ALLA BANCA DELLE RISORSE

INSEGNANTE SIG.ra Frasca Sabrina
OGNI VENERDI’
dalle 11,00  alle 11,30 in via Cilea
Giannini – Macor
a partire dal 28 novembre 2015

 

European Robotics Week 2014

Dear all Roboticists!

The euRobotics team, would like to thank you all, for the huge success that YOU have made the European Robotics week.  Since its inception in 2011 we have attracted more than 100,000 people, and last year we had more than 100 events in 25 countries around Europe – This year we would like break those records!

The European Robotics Week 2014 Communication Centre will be moving to the Cité de l’espace in Toulouse, where we will also be holding the RoCKIn competition, broadcasting via live-streams from the 27th November – Take a look at the Teachers handbook!

All events from ERW2014 will be made available as video life-stream or as a video podcast using the same process as in preceding years. If these are unfamiliar to you, please check here.

Social Media:

#ERW2014 – Official twitter hastag for European Robotics Week 2014

If you haven’t already done so, we would be thrilled if you could all to contribute again! Thank you very much for all your commitment, enthusiasm and collaboration. I am sure together we can exceed the great impact we had in last year and make ERW2014 a great success!

In case of any questions please send an e-mail to info-week@eu-robotics.net .

Kindest regards, Philip Piatkiewicz
Assistant Project Manager

 

 

European Robotics Week 2014

Cody e Roby e la settimana europea della robotica
Cari partner,

per dare seguito alla proposta di organizzare semplici giochi in occasione della settimana europea della robotica ho disegnato dei cartelli-istruzione per chi non avesse tempo e modo di farli disegnare ai bambini.
Nel farlo ho pensato di dare un nome all’iniziativa tanto per renderla riconoscibile. IL nome e’  CodyRoby, in omaggio al legame tra robotica e programmazione.
Ecco i link:
Per ora sul sito ci sono solo le regole del primo dei giochi basati su CodyRoby, ma sto per pubblicare le regole di altri giochi.
Spero che possiate sperimentarli e darmi riscontro per migliorarli insieme.
Chiunque organizzi eventi con CodyRoby (e non solo) e’ pregato di inserirli sia sulla mappa del CodeWeek che su quella del EU robotics week.
A presto! Alessandro Bogliolo

European Robotics Week 2014: Calling all Roboticists!

Calling all Roboticists!

European Robotics Week 2014 is less than two weeks away and we have so far received more than 160 registered events in 14 European Countries. Since its inception in 2011 we have attracted more than 100,000 people, and last year we had more than 300 events in 25 countries around Europe – This year we would like break those records!

The European Robotics Week 2014 Communication Centre will be moving to the Cité de l’espace in Toulouse, where we will also be holding the RoCKIn competition from the 27th November. All events from #ERW2014 will be made available as video life-stream or as a video podcast using the same process as in preceding years.

The Teachers handbook gives you all of the relevant information on how to participate and who to contact in your country.

The euRobotics team, would like to thank you all, for the huge success that YOU have made the European Robotics week. I am sure together we can exceed the great impact we had in last year and make #ERW2014 a great success!

Please make sure to spread the word about #ERW2014 and if you haven’t already done so already, we would be thrilled if you could all contribute again!

Philip Piatkiewicz
Assistant Project Manager

euRobotics AISBL
European Robotics Association
Diamant Building
Boulevard A. Reyers 80
1030 Brussels, Belgium

European Robotics Week 2014

Test new Hour of Code tutorials – featuring Disney’s Frozen

An Hour of Code, featuring Anna and Elsa from Frozen!

We are excited to share Code.org is exclusive new tutorial for the Hour of Code 2014, in beta – featuring Disney isFrozen heroines Anna and Elsa!

While learning the basics of computer science, students will create a winter wonderland, then share their artwork with friends!

Try the early preview now

Our Hour of Code tutorials will be translated into 30+ languages as soon as possible. If you can help, visit http://code.org/translate

20+ additional Hour of Code tutorials for all ages

New Hour of Code tutorials are ready to try – with options for every age, every device, and even “unplugged.”

3 weeks to go – 40,000 events worldwide and counting

The Hour of Code (Dec. 8-14) is 3 weeks away!

  1. Try early previews
  2. Choose an activity for your student is Hour of Code
  3. Share your feedback us before final tutorials arrive on December 8

Please, keep spreading the word and help introduce 100 million students to foundational 21st-century skills.

Hadi Partovi, Code.org

European Robotics Week 2014: la documentazione

Dear All,

We have just reached the end of a really excellent period in the history of the European Robotics Week and one which has highlighted the growing prominence of Robotics in Europe. We received many registrations, which resulted in 475 events being held around Europe. Many of these events were in countries where Robotics Week was being held for the first time, such as Croatia and Israel.

If you would like to read more, here is the link to the latest press release: http://www.eu-robotics.net/cms/upload//ERW_2014_-_Press_Release_28_Nov.pdf

A report on the whole week will follow in the very near future, once I am able to compile the following information from you all:

I would like to kindly ask you to send me the figures of the number of participants attending to all the events in your country. This will then be used to get an idea on how we are progressing and the level of interest that people take in robotics in comparison to previous years.

It would also be great to have some quotes from you, from children, parents, teachers and the organisers of the events to include on our final press release/report.

Finally, I would also appreciate if you could kindly send me some photos and videos.

You can also submit the photos and videos by flickr and youtube:

flickr account:
http://www.flickr.com/photos/europeanroboticsweek/

youtube channel:
http://www.youtube.com/user/EuropeanRoboticsWeek

Please include the name of the activity, ERW2013, city and country, as well as the credits for the photos/videos (e.g. “Robots are exciting” – ERW2013 – Vienna, Austria – Credits: Gregor … ) “

Again, thank you so much for all your engagement and commitment on making the European Robotics Week a success and showing the general public how robotics is progressing in Europe.

Look forward to hearing from you all.

Kindest regards,
Philip Piatkiewicz
Assistant Project Manager
euRobotics AISBL
Promoting Excellence in Robotics
European Robotics Association
Diamant Building
Boulevard A. Reyers 80
1030 Brussels, Belgium
www.eu-robotics.net
BE 0500.891.964

4th edizione della European Robotics Week “A future of robots for everyone” – 24 al 30 novembre 2014

Carissime/,
cosi’ come anticipato anche durante l’incontro di programmazione (scuola Infanzia) del 16 ottobre, siamo giunti alla 4th edizione della European Robotics Week “A future of robots for everyone” e 25 Nazioni europee prenderanno parte all’evento.

Scuola di Robotica, coordinatrice nazionale per l’Italia ci invita ad organizzare eventi nella settimana 24 al 30 novembre 2014 cosi’ come abbiamo fatto anche nei passati anni scolastici. Nelle precedenti edizioni, l’Italia ha sempre organizzato il numero piu’ alto di attivita’ della euRobotics Week 🙂

La novita’ dell’edizione 2014 e’ che per la prima volta il Centro della Comunicazione della European Robotics Week si spostera’ da Brussels a Tolosa. In questo Science Park dedicato alle missioni spaziali si svolgera’ la competizione del progetto European RoCKIn, nel quale team da tutta l’Europa si incontreranno con i loro robot in due gare, su due scenari: “lavorare a casa” e “lavorare in fabbrica”. Nel Science Park si svolgeranno inoltre diverse attivita’ dedicate alla robotica e alle scienze. Dal 2014 la euRobotics Week spostera’ il Centro della Comunicazione di volta in volta in una diversa citta’ europea.

Per quanto riguarda il nostro istituto, la partecipazione all’evento (concordata anche con la Dirigente durante l’incontro del 23 settembre 2014) e’ prevista dallo stesso progetto Micromondi, Microscopi, Mondi attivi e Microrobot cosi’ come quella alla RomeCup e all’appena trascorsa settimana europea della programmazione [Europe Code Week]

Avrei bisogno di sapere (possibilmente entro il 22 ottobre) quante e quali classi sono disponibili a prendere parte all’evento.

– cognome e nome del docente aderente
– classe
– scuola infanzia/primaria/sec. primo grado
– numero alunne/i

e quali tra queste attivita’ pensate di poter realizzare:

  • invenzione di storie
  • programmazione con Scratch (sw) e/o Angry Birds (un po’ come abbiamo fatto in queste settimane)
  • realizzazioni artistiche di robot (con materiale di riciclo e/o attraverso rappresentazioni grafiche)
  • ricerche, componimenti e/o relazioni su robotica, roboetica, coding,…
  • utilizzo di Kit della mindstorm [co-costruzione e programmazione]
  • visione di films
  • altro …………..

(ovviamente potete indicarne anche piu’ di una)

Grazie per la collaborazione. Buona domenica, Linda

Allego il comunicato stampa e la brochure ERW2014_Teachers_Handbook
che se volte puo’ essere condiviso con gli studenti

Segni di Segni nell’articolo di Scuola di Robotica

Guest Post: Segni di Segni!

Guest Post: Segni di Segni!

Oggi ospitiamo, nella rubrica L’Uomo di latta va a scuola, le attività di Linda Giannini e della sua lunga e articolata esperienza nell’ambito della robotica.
Vi lasciamo immediatamente il link al blog Segni di Segni, dove troverete tutte le iniziative e i grandi obiettivi raggiunti e riportiamo la descrizione ufficiale di questa bella piattaforma:

“In questo blog sono documentate alcune interazioni che hanno consentito la nascita di Rob&Ide, Ignoto Transformer, Operazione Androide, Narnia, Coppelia, Roberta, Pinocchio 2.0, Tucano, “Raccontare i Robot”, insomma di tutti quegli oggetti/soggetti inanimati che hanno preso e prendono vita -o piu’ vite- grazie alla collaborazione e cooperazione di genitori, studenti e docenti dalla scuola dell’infanzia all’universita’, italiani e non. I percorsi, avviati in diverse forme ormai da molti anni, sono di volta in volta aggiornati ed arricchiti dalle news del 2.0. Le ipotesi presto diventano realta’ all’interno di spazi condivisi, mondi virtuali e vari ambienti di apprendimento; incontri in presenza, e-mail, chat, forum Robot@Scuola, mailing-list ed altre vie di comunicazione sincrona/asincrona costruiscono ponti, reti. Social network, wiki, blog, podcast, video di youtube costituiscono alcuni dei molti luoghi del progetto dove trovano spazio fantasia, creativita’ connesse a scienze, ICT, robotica e vengono accolti suggerimenti, canzoni, filmati, ricordi, curiosita’, giochi, link a materiale informativo, immagini virtuali statiche, dinamiche, foto, disegni, free software, “storie divergenti”, e tanto altro ancora. Chiunque puo’ partecipare unendosi, in facebook, a Pinocchio 2.0, o al blog Rob&Ide.”

In particolare ci hanno colpito i racconti dei bambini, che troverete qui.
E poi vi consigliamo di dare un’occhiata alle belle foto a questo link e a quest’altro.

Molto felici e fieri di poter dare spazio anche ad altre realtà che, come la nostra, si propongono un buon uso della robotica per la didattica e della didattica della robotica (il mio scioglilingua preferito!), vi salutiamo con un video, realizzato durante l’ultima lezione presso la Scuola Media Burlando, dove i ragazzi vi mostrano la costruzione di un tergicristallo e di una carrucola.

European Robotics Week: LEGO robot [scuola infanzia Cilea Latina]

European Robotics Week 01 http://youtu.be/WkoyLQYbXCI
European Robotics Week 02 http://youtu.be/FSgdDf6ZEo8
European Robotics Week 03 http://youtu.be/vqX7XXbYctU
European Robotics Week 04

Play list http://www.youtube.com/playlist?list=PLEM7-pasztP0vtr9mVPOO4YJKDLPn9tAN

In occasione della European Robotics Week Gaia e Diego G. costruiscono attraverso un simulatore LEGO un robot; intanto i compagni di classe sono al tavolo dei giochi o ai computer 1,2 e 4; Martina si organizza mettendo ben benino il tavolo; Marco legge una storia ed un altro gruppo di bambini disegna alla lavagna. Dopo un po’ Gaia e Diego G. cambiano gioco ed il loro posto viene preso da Nicola che orienta il lego robot all’interno dello spazio virtuale https://www.buildwithchrome.com/

LE FOTO RICORDO

IL VIDEO RICORDO

European Robotics Week: code e dintorni [scuola infanzia Cilea Latina]

European Robotics Week: code e dintorni

01 http://youtu.be/g4hUngETT0A
02 http://youtu.be/JqbEIlBMjQI

Gaia, Cristina ed Ilaria condividono le scelte al fine di programmare gli spostamenti dell’uccellino all’interno del labirinto virtuale; bambine/i si confrontano rispetto ai livelli raggiunti mentre qualcuno segue i vari tutorial ed altri compagni creano robot con il pongo

I DISEGNI

European Robotics Week: Robot DONO [scuola infanzia e primaria Latina]

Ecco il dono di Angelica, Francesco, Aliocha e Dario Perucino per bambine/i della scuola dell’infanzia della nostra sezione di scuola dell’infanzia di Via Cilea: una dolcissima robottina

European Robotics Week: robot artistici [scuola infanzia Cilea Latina]

Ecco il bellissimo robot che Matteo ha realizzato a casa insieme a mamma e papa’

 

European Robotics Week: storie di robot [scuola infanzia Cimarosa Latina]

Le maestre delle sezioni B ed E di Via Cimarosa condividono con noi i loro bellissimi robot

[tutte le foto dei robot della sez. B]

SEZIONE B (rif. ins. Falco – Cannavale)
http://www.kizoa.it/video-con-foto/d15344311k6058054o1l1/2015-robot-b-cimarosa

SEZIONE E  (rif. ins. Baldisserri)
http://www.kizoa.it/video-con-foto/d15344477k6759183o1l1/2015-robot-e-cimarosa

 

(tra questi anche mamma robot che aspetta un bambino)

 

Consigli per creare un robot [scuola primaria Latina]

Oggi vi voglio parlare dei robot, per esempio dei consigli per fare un robot

CONSIGLI PER CREARE UN ROBOT

Prendi

  • uno scatolone quadrato per fare la testa
  • due bottoni per fare gli occhi
  • un bottone per fare la bocca
  • una scatola lunga per fare il corpo
  • due scatoloni lunghi e sottili per fare le gambe
  • due scatoloni lunghi e sottili per fare le braccia
  • dieci stuzzicadenti per fare le dita delle mani

Infine vi voglio dire che i robot sono facili da fare e belli da mostrare nel corridoio della scuola per fare ancora piu’ bella la nostra scuola

ROBOT di Giada F. classe 4 A scuola primaria

IL NOSTRO SPAZIO ESPOSITIVO

European Robotics Week: storie di robot [scuola primaria Latina]

PINOCCHIO ROBOT

Il falegname quando ti ha creato
Molto felice sei stato
Anche se molto birichino sei stato
La fata ti ha sempre guidato
Adesso di metallo sei diventato
E tanta gente hai aiutato

Poesia inventata da Nourredine A. (classe 2 scuola primaria)

noureddine-robot

European Robotics Week: storie di robot [scuola primaria Latina]

4th edizione della European Robotics Week “A future of robots for everyone” – 24 al 30 novembre 2014

Alcune prime rappresentazioni grafiche (rif. A.Spirito)


http://www.kizoa.it/video-con-foto/d15273319k6762216o1l1/2015-spirito-robot

 

European Robotics Week: storie di robot [scuola primaria Latina]

IL ROBOT TUTTO MIO
Tanto tempo fa, c’era un Robot prepotente che prendeva tutte le cose degli altri. Lui stava sempre da solo e per questo motivo si era messo un soprannome “tutto da solo”. Un giorno, mentre camminava per il suo isolato, incontrò un robot con un giocattolo bellissimo che rappresentava un uomo che si muoveva e parlava. Il Robot “tutto mio” gli disse: Dammi il giocattolo. L’altro robot fece cadere il giocattolo e scappò. Un giorno gli altri robot, lo invitarono ad un loro compleanno ma a patto che restituisse tutti i giocattoli rubati. In questo modo sarebbero diventati suoi amici. Da quel giorno in poi il Robot “tutto mio” non prese più le cose degli altri e così diventò “tutti insieme “.

MICHAEL B.
ISTITUTO CONPRENSIVO DON MILANI CLASSE 4° A PRIMARIA

STORIA DI UN ROBOT

Un giorno a Bictack una regina molto cattiva volle impossessarsi della vita di tutte le persone. Ad un tratto venne un robot dal pianeta Roboticks che aiutò La gente di Bictack ad uccidere la regina ma non ci riuscirono così il robot decise di portare tutti gli abitanti dalla città nella sua, a Roboticks, e vissero tutti felici e contenti lontani dalla regina.

Aurora D.S.
STORIA DI UN ROBOT di Aurora Di Spirito – 4° – ISTITUTO DON MILANI

JONNY COME NUOVO

C’era una volta un robot di nome JONNY che abitava in città, mangiava ogni giorno tante caramelle e odiava la natura. Un giorno andò dal dentista per fare una visita di controllo, il dentista gli disse di non mangiare più tante caramelle, perché prima o poi gli sarebbero venute le carie e gli disse anche di lavarsi i denti!!! Il giorno dopo JONNY si guardò allo specchio, aprì la bocca e vide dei denti sporchissimi e puzzolenti. Decise allora di non mangiare più tante caramelle. In quell’istante apparve un super eroe che disse : – “Ciao JONNY io mi chiamo Robot Boy, adoro la natura e mi prendo cura dei miei denti e della mia salute. Vieni con me, andremo nella natura !!!!! Vedrai che ti divertirai !!!!” “No, io non vengo”; disse JONNY. Poi ci ripensò e disse di sì, così tutti e due andarono in un boschetto là vicino. Arrivati lì, Robot Boy gli mostrò gli animali, le piante e tutte le cose che c’erano in quell’ambiente naturale. Dopo un po’ Robot Boy disse : – “Andiamo al negozio di frutta e verdura e mangeremo tanti cibi sani.” -“UFFA…..” sussurrò JONNY. Entrati, Robot Boy disse:-“E’ tanto buona la verdura….io preferisco gli spinaci , le carote e le mele rosse, e tu???” JONNY rispose: – “Qua a me non piace niente, ma posso provare a mangiare qualcosa; in fondo ho superato il boschetto che non mi piaceva e adesso lo adoro!” – “Io mi prendo due banane, i broccoletti e l’insalata”. In seguito JONNY curò di più i suoi denti. Qualche tempo dopo JONNY ebbe un’altra visita di controllo dal dentista ed era preoccupato, ma Robot Boy lo rassicurò: – “Non ti preoccupare sono sicuro che andrà tutto bene! JONNY si sedette sulla sedia, il dentista lo controllò per benino e gli disse: – “Bravo JONNY! Hai dei denti puliti e splendenti come dei diamanti” – e gli chiese anche se gli piacesse la natura. Lui rispose …… – “Si l’adoro!!! “. Alla fine Robot Boy se ne andò e da quella volta JONNY ha imparato che bisogna mangiare tanta verdura, amare la natura e prendersi cura della propria salute.

Lucrezia e Veronica
ISTITUTO COMPRENSIVO DON MILANI CLASSE 4° A PRIMARIA

European Robotics Week: storie di robot [scuola primaria Latina]

4th edizione della European Robotics Week “A future of robots for everyone” – 24 al 30 novembre 2014

IL ROBOT POLIZIOTTO
In una città esiste un robot che allontana il ladro grazie ai suoi meccanismi. Quando il ladro si avvicina, gli spruzza tanta acqua addosso da farlo scappare.

rappresentazione grafica di Andrea B 2C

rappresentazione grafica di Carmine M. 2C

rappresentazione grafica di Lorenzo M. 2C

rappresentazione grafica di Sofia F. 2C

IL ROBOT POMPIERE
Un giorno, nel centro di una città, andò a fuoco una palazzina abitata da una famiglia molto numerosa. Le fiamme diventano sempre più alte e i vigili del fuoco non riuscivano a spegnerle. Tutti si preoccupavano per i genitori e i piccoli bambini rimasti intrappolati tra le fiamme. Fortunatamente arrivò un robot che con il super soffio spense tutto.

rappresentazione grafica di Chiara C. 2C

rappresentazione grafica di Federica S. 2C

rappresentazione grafica di Giorgia Sofia. 2C

rappresentazione grafica di Simone F. 2C

IL ROBOT TRIZIO
Un giorno un robot di nome Trizio andò nel bosco a prendere delle bacche. Alla fine del bosco vide una città meravigliosa, ma con tante cose che non andavano bene: i palazzi erano pieni di topi, alle macchine si sgonfiavano sempre le gomme; le strade si allagavano continuamente. Allora Trizio cercò di sistemare tutto, ma da solo non ce la fece. Così andò a chiamare i suoi amici robot e insieme salvarono la città. Da quel giorno i robot e gli abitanti vissero felici in quella meravigliosa città.

rappresentazione grafica di Alice B. 2C

rappresentazione grafica di Aurora T. 2C

rappresentazione grafica di Beatrice V. 2C

rappresentazione grafica di David B. 2C

rappresentazione grafica di Marilena C. 2C

LA VECCHIETTA SPAVENTATA
Una vecchietta non usciva mai di casa perché aveva paura del traffico. Per questo era molto triste, infatti non poteva mai andare a trovare i nipotini, fare la spesa e andare dal dottore. Un giorno vide vicino al bidone della spazzatura degli elettrodomestici abbandonati. La vecchietta li prese e con i vari pezzi costruì un robot capace di aiutarla a muoversi nel traffico senza avere più paura.

rappresentazione grafica di Mattia R. e Marta B. 2D

UN FANTASTICO ROBOT
Un giorno in una città molto popolata andò via la corrente. Un vero disastro! I semafori non si accendevano più ed il trafficò impazzì, i malati degli ospedali non potevano essere curati; i bambini non potevano più entrare a scuola perché la campanella non suonava; i papà e le mamme non andavano a lavorare perché non si accedevano i computer. Gli abitanti erano tanto dispiaciuti e stavano tutto il giorno a casa senza far niente. Solo cinque bambini si misero insieme per costruire un robot capace di portare la corrente dove serviva. Il robot aveva tantissimi e lunghissimi fili che arrivavano ovunque. L’esperimento riuscì e la corrente ritornò in tutta la città. Gli abitanti furono felici di riprendere una vita normale.

rappresentazione grafica di Alessandra C. 2C

rappresentazione grafica di Davide O. 2C

rappresentazione grafica di Michael Z. 2C

rappresentazione grafica di Manuel C. 2C

STORIE DELLE CLASSI 2C e 2D di scuola Primaria
Trascrizione a cura di Camilla C.,  Valeria B e della maestra Linda Giannini

Bellissime, complimenti. Alessandro Bogliolo

European Robotics Week [scuola sec. primo grado Latina]

Anche quest’anno nel corso della European Robotic week gli alunni del corso A – scuola secondaria di 1° grado, hanno organizzato delle attività finalizzate alla diffusione e alla conoscenza del progetto Pinocchio 2.0 nel nostro istituto per la parte inerente la robotica.
Infatti, è stata questa l’occasione per introdurre il progetto nella classe 1^ A, per organizzare un momento di incontro e confronto nelle classi seconda e terza A e per coinvolgere e appassionare anche gli alunni delle classi quarte B e C.
A fare da tutor sono stati gli alunni più esperti della 2^ e 3^ A che, grazie anche alla collaborazione delle docenti presenti in classe, hanno guidato i ragazzi della primaria in questa nuova esperienza, in un breve ma intenso viaggio alla scoperta dei kit Lego Mindstorm e delle fasi necessarie alla costruzione dei modelli: progettazione, montaggio, programmazione … il tutto sempre accompagnato da tanto entusiasmo e creatività, potenziando manualità, capacità di cooperazione e capacità logiche sulle basi della peer education che rimane la metodologia vincente adottata nel corso ormai da anni.

http://www.kizoa.it/video-con-foto/d16324450k2387287o1l1/2015-sett-robot-sec

European Robotics Week: FAR CRY 3 in una ricerca [scuola sec. primo grado Latina]

FAR CRY 3
Ricerca di Umberto Loreti classe 2C scuola secondaria di primo grado
Rif. Prof.ssa Paola Serangeli

Far Cry 3 è uno sparatutto in prima persona, terzo episodio della serie di Far Cry, uscito in Italia il 30 novembre 2012. Il gioco, disponibile per PlayStation 3, Xbox 360 e PC…
CURIOSITA, STRANEZZE E SCOPERTE SUL VIDEOGIOCO
LA CACCIA . . .
La caccia è una componente importante sull’isola, la pelle di certi animali è materia pregiata, e può essere elaborata per fabbricare diversi tipi di borse. Gli animali predatori attaccheranno il giocatore ed altri animali (ad esempio se una tigre avvisterà un cervo, lo ucciderà) mentre alcuni animali si difenderanno solo se minacciati. I volatili possono essere colpiti solo con armi a pallini come i fucili a pompa. I seguenti animali sono presenti nell’ambiente di gioco:

avvoltoio: Grosso uccello spazzino che si incontra spesso nei pressi di carcasse ma vola via se spaventato.
Uccelli del paradiso: Uccelli molto colorati diffusi un po’ dappertutto nelle isole.
Macaco: Una scimmia che di solito si incontra nella giungla, ma alcuni la tengono come animale domestico.
Cervo: Innocuo erbivoro che si sposta in piccoli branchi ed è piuttosto rapido. La sua carcassa è un’ottima esca per orsi.
Serpente: Un animale molto disprezzato dai nativi dell’isola e non si incontra spesso ma è facile ucciderlo.
Maiale: Animale innocuo e alquanto facile da cacciare. La sua carcassa è un’ottima esca per dingo.
Cinghiale: La principale fonte di sostentamento sull’isola. È simile al maiale ma presenta enormi zanne e se attaccato non esiterà a difendersi. La sua carcassa è un’ottima esca per leopardi.
Tapiri della Malesia: Si trova spesso nei boschi e nelle zone umide, ed ha una forma del corpo simile a quella dei suini, ma presenta una specie di piccola proboscide ed è più rapido e resistente dei suini.
Cani rabbiosi: Cani selvatici affetti da rabbia che si incontrano spesso presso le boscaglie. Presi singolarmente non sono molto pericolosi, ma attaccano sempre in branco rivelandosi avversari da non sottovalutare.
Dingo: Simili ai cani rabbiosi e come i loro parenti attaccano in branco.
Casuario: Grande uccello incapace di volare. Di norma non è aggressivo, ma se attaccato si difenderà con le zampe dotate di enormi artigli.
Bufalo: Grosso erbivoro che si incontra spesso presso i corsi d’acqua, se lasciato in pace non è aggressivo. La sua carcassa è un’ottima esca per tigri.
Capra: Erbivoro innocuo che si sposta in piccoli branchi e che scappa se spaventato. La sua carcassa è un’ottima esca per draghi di Komodo.
Tigre di Sumatra: Grande e aggressivo felino molto temuto sull’isola.
Leopardo: Maestro della furtività e molto agile, si incontra spesso nei pressi dei boschi.
Drago di Komodo: Grosso varano che attacca tutti gli animali che vede. È discretamente resistente al macete e a colpi di piccolo calibro.
Coccodrillo: grosso rettile che si incontra spesso mentre sta fermo presso le rive dei fiumi in attesa di un ignara preda.
Orso nero asiatico: L’animale più pericoloso dell’isola, molto potente e resistente si incontra spesso nelle grotte e presso i fiumi.
Granchio: crostaceo che gira per spiagge.
Tartaruga delle Galapagos: Grossa tartaruga il cui guscio la protegge abbastanza bene da frecce e armi leggere.
Pesci della barriera corallina: Si muovono in grandi banchi e scappano quando ci si avvicina.
Medusa: Animale che non reagisce al giocatore, ma può pungere se ci si avvicina.
Manta: Grande pesce che può essere ucciso ma non gli si può prendere la pelle.
Tartaruga di mare: Rettile che si incontra spesso nelle barriere coralline.
Murena: Animale che di solito resta nelle barriere coralline. Per uccidere il giocatore gli si avvolge intorno e cerca di morderlo.
Squalo leuca: Grosso e aggressivo squalo molto diffuso nei mari che circondano l’isola. Quando attaccano mentre si è in acqua si è quasi privi di difese per cui è consigliabile sparargli prima di entrare.
Via del cacciatore e ricercati
Liberando gli avamposti occupati dai pirati e mercenari si sbloccano due tipi di missioni: via del cacciatore e ricercati. La via del cacciatore consiste nel trovare e uccidere determinati animali con un’arma scelta dal gioco. Alcuni di questi animali sono unici come la Pantera nera, il Tapiro dal ventre bianco, il Bufalo monocorno e il Coccodrillo albino. Le missioni Ricercato consistono nel trovare ed eliminare un comandante nemico con il coltello per onorare i Rakyat. Gli altri nemici possono essere uccisi con qualunque arma.

ARMI UTILIZABILI . . .
Far Cry 3 offre al giocatore un arsenale variegato di armi da fuoco.

Pistole: 1911, 6P9., 44 Magnum, D50, Shadow
Mitra: Skorpion, A2000, MP5, BZ19, Vector.45 ACP, Shredder
Fucili a pompa: M133, 1887, SPAS-12, Bull
Fucili d’assalto: AK-47, STG-90, F1, MS16, P416, ACE, Bushman
Fucili di precisione: SVD, M-700, Z93, AMR
Mitragliatrici: PKM, U100, MKG, Ripper
Lanciagranate: RPG-7, GL-94
Speciali: Bengala, arco ricurvo (frecce normali, esplosive, incendiarie), lanciafiamme, saldatore
Lanciabili: Sasso (per distrarre i nemici), granata, molotov, C4, mina antiuomo
Armi corpo a corpo: Machete, Tanto, antico pugnale rakyat e il wakizashi (spada corta giapponese)
NEMICI . . .
Normali: La maggior parte delle forze nemiche, con corazza debole oppure assente e solitamente armati di fucili d’assalto e granate. Letali a media e breve distanza.
Picchiatori: Nemici privi di corazza, armati con machete, fucile a pompa e molotov. Micidiali a distanza ravvicinata.
Cecchini: Nemici con scarsa corazza per essere più agili, armati con fucile di precisione e mitra come arma secondaria. Letali a lunga distanza ma anche a breve grazie al loro mitra.
Devastatori: Soldati enormi e pesantemente corazzati, armati sempre con una mitragliatrice e granate. Molto resistenti e letali a media e breve distanza. Si consiglia l’uso di esplosivi o dei fucili di precisione sparando alla testa.
Incendiari: Soldati pesantemente corazzati addestrati nell’uso del lanciafiamme. Molto pericolosi in quanto possono bruciare tutto. Si consiglia l’uso di esplosivi o di fare in modo che restino vittime del loro stesso fuoco.

LA TRAMA . . .
Il gioco è ambientato interamente nel vastissimo arcipelago delle Rook Islands all’interno dell’arcipelago malese, da anni sconvolto da una guerra civile tra le tribù indigene e i sanguinari pirati e mercenari guidati dal signore della guerra Hoyt Volker e dal folle Vaas Montenegro, suo collaboratore gestente l’isola a nord. Il protagonista giocabile è Jason Brody, uno studente universitario amante degli sport estremi. Lanciatosi insieme ai suoi due fratelli, Grant e Riley, la fidanzata Liza e gli amici Oliver, Keith e Daisy sull’isola che credevano deserta, viene catturato da Vaas da cui riesce a scappare, ma a caro prezzo: la perdita di suo fratello maggiore Grant. In preda al terrore e soddisfacendo il crudele gioco di Vaas, che gli intima di scappare, corre nella giungla inseguito dai mercenari fino ad un ponte che, crollando, lo fa cascare dritto nel fiume sottostante. Un emigrato liberiano, Dennis, gli tende la mano e lo salva. Lo porta in un piccolo villaggio nel cuore dell’isola con il quale si potrà far conoscenza con gli abitanti. Subito dopo ci si potrà avventurare a proprio rischio e pericolo

 

European Robotics Week: storie di robot [scuola sec. primo grado Latina]

da Stefano Ionescu e Martin Bersanetti questo file:
http://www.descrittiva.it/calip/1415/quadrato.ev3

IL RAGAZZO E IL SUO ROBOT

Un giorno Lewis, un ragazzo americano di 9 anni appassionato di robotica, trovò in cantina dei pezzi di vecchi attrezzi.
Lewis con quei vecchi pezzi costruì un piccolo robot che al posto di un braccio aveva una motosega e al posto dell’altro aveva un trapano. Il robot per Lewis era l’unico amico perché lui non ne aveva, infatti veniva sempre preso in giro dai suoi compagni di classe. Il robot era cosi importante per Lewis che se lo metteva sotto le coperte come se fosse un orsacchiotto. Una notte che pioveva Lewis lasciò il suo robot fuori dalla finestra ma, essendo di ferro, venne colpito da un fulmine cosicché prese vita. Il mattino seguente Lewis si sveglio e vide la sua camera distrutta, non vide il suo robot e neanche i suoi genitori, allora capì che c’era qualcosa di strano. Prese il libro della robotica per leggere le famose 3 leggi:
1. Un robot non può recar danno a un essere umano ne può permettere che, a causa del suo mancato intervento, un essere umano riceva danno;
2. Un robot deve obbedire agli ordini degli esseri umani, purché tali ordini non contravvengono la 1°legge;
3. Un robot deve proteggere la propria esistenza, purché questa autodifesa non contrasti con la 1°e con la 2°legge.
Lewis si ricordò che il prof. Edowhard, uno scienziato, abitava lì vicino e ci andò. Arrivato dal prof. gli raccontò cosa era successo e che il robot era “impazzito”era. Il professore rispose dicendo che per riuscirlo a sconfiggere aveva bisogno di elettricità. Lewis ritornò a casa, prese i cavi per ricaricare la macchina e andò dove pensava che si trovasse il robot. Aveva ragione, il robot si trovava proprio li, al parco, con i suoi genitori legati ad un palo. Lewis gli disse di smetterla e di tornare normale, ma il robot non lo ascoltò quindi il ragazzo attaccò i cavi ad un palo della luce e si andò a nascondere e quando il robot si avvicinò ai cavi Lewis saltò fuori e gli attaccò l’altra estremità del cavo ed il robot prese una bella scossa tornando perfettamente normale.
Lewis imparo’ cosi che la robotica è una cosa molto interessante e utile in medicina ed in altri lavori, ma allo stesso tempo pericolosa se non usata con prudenza.

il racconto di Thomas Chittano, II C
SCUOLA SEC. DI PRIMO GRADO (rif. prof.ssa Serangeli)

Esperienze sui “Circuiti morbidi” e i “Little Bits”, dal D.H. di Onco-Ematologia del “Gaslini” di Genova.

Galleria

Questa galleria contiene 8 foto.

IL PDF http://www.descrittiva.it/calip/1415/little_bits.pdf

Robottino girevole [scuola in ospedale Gaslini di Genova]

…di Alfredo,15 anni…Dall’U.O. di Day Hospital Onco-Ematologico del “Gaslini” di Genova Sent from Huawei Mobile.
Buona visione, Loretta

RomeCup 2015! Save the date!

Carissime/i,
ecco le date della prossima edizione della RomeCup alla quale anche quest’anno siamo invitati ad intervenire: 25 – 27 marzo 2015

Con questa mail le comunico anche ai colleghi della “commissione viaggi” ai quali avevamo indicato solo l’evento e non le date poiche’ non erano ancora note.

Ovviamente, come per le edizioni passate, non saremo impegnati tutti i giorni, dal 25 al 27, ma cercheremo di concentrare tutto, se possibile, in un’unica giornata.

Linda 

At 12.55 18/11/2014
Carissimi,
vi scrivo per comunicarvi le date della prossima edizione della RomeCup: 25 – 27 marzo 2015 naturalmente a Roma. La location sara’ comunicata a brevissimo, e come sempre la finale delle competizioni il 27 marzo sara’ nella bellissima sala del Campidoglio.

Ci saranno tante sorprese e novita’, che vi sveleremo nel corso di questi mesi. La formula restera’ pero’ quella di sempre: area espositiva e laboratori didattici.

Nel frattempo spero che tutti quanti riusciate a organizzarvi per partecipare e essere presenti. In copia trovate un mio collega, Danny Grano, anche lui si occupera’ dell’organizzazione della RomeCup quest’anno, ne approfitto per anticiparvelo.

Per qualunque informazione non esistate a contattarci, a presto!

Cari saluti

Francesca


Francesca Del Duca
Area robotica e organizzazione eventi
Fondazione Mondo Digitale

Progetto SMART FAMILY [scuola sec. primo grado]

L’I.C don Milani di Latina e’ stato selezionato per partecipare al progetto Smart Family; figlio del progetto Smart Future realizzato da Samsung. 

Dopo la digitalizzazione che Samsung ha effettuato nel nostro Istituto, venerdi’ 21 novembre 2014 gli esperti del Moige -in collaborazione con i volontari Samsung- hanno realizzato nell’auditorium del nostro istituto un incontro informativo sull’uso delle nuove tecnologie rivolto ad alunne/i, genitori, nonne/i e docenti. 

Questa l’organizzazione delle classi e dei docenti concordata con il Dirigente Scolastico prof.ssa Laura De Angelis 

– 9.10- 10.10  tutte le classi prime di scuola sec. di primo grado 
SEZ. A = 20 stud. + doc. accompagnatore 
SEZ. B = 20 stud. + doc. accompagnatore 
SEZ. C = 20 stud. + doc. accompagnatore 
SEZ. D = 24 stud. + doc. accompagnatore

– 10.10-11.10 tutte le classi seconde di scuola sec. di primo grado 
SEZ. A = 26 stud. + doc. accompagnatore 
SEZ. B = 22 stud. + doc. accompagnatore 
SEZ. C = 21 stud. + doc. accompagnatore 
SEZ. D = 20 stud. + doc. accompagnatore

-11.10-12.10 tutte le classi terze di scuola sec. di primo grado 
SEZ. A = 22 stud. + doc. accompagnatore 
SEZ. B = 19 stud. + doc. accompagnatore 
SEZ. C = 20 stud. + doc. accompagnatore 
SEZ. D = 18 stud. + doc. accompagnatore 
SEZ. E = 23 stud. + doc. accompagnatore 

Sempre venerdi’ 21 novembre 2014 –dalle ore 16.00 alle 17.00- c’e’ stato un incontro Smart Family sul tema nuove tecnologie: opportunita’ e rischi che e’ stato esteso a tutti docenti del nostro istituto ed alle famiglie degli alunni iscritti.

[breve presentazione del progetto] – [sito moige]

LE FOTO RICORDO
http://www.kizoa.it/video-con-foto/d15230405k7448112o1l1/2015-smart-family-01

Progetto SMART FAMILY [scuola sec. primo grado]

Gli inviti per le famiglie della scuola secondaria di primo grado

eTwinning – ENO tree planting – ECOschools – Legambiente- progetto ORTO [IC don Milani Latina]

Anche quest’anno il nostro istituto ha aderito al progetto Progetto eTwinning Ambiente ed Arte + ENO Tree Planting Day. A questo proposito abbiamo organizzato la festa dell’albero che ha previsto la partecipazione corpo forestale (rif. Alessandra Noal), alla Guardia Nazionale Ambientale E.A.Z.A (rif. Massimiliano Montagner) ed a Dario Perucino (genitore che ha aderito alla banca delle risorse dell’istituto).

 

Questa l’organizzazione concordata con il Dirigente Scolastico prof.ssa Laura De Angelis:

PLESSO DI VIA CIMAROSA (rif. Daniela Baldisserri)
20 novembre 2014, dalle ore 9.30 alle ore 11.00
L’evento ha coinvolto le sezioni A-B-D-E-F-G-H-I di scuola dell’infanzia

LE FOTO RICORDO
http://www.kizoa.it/video-con-foto/d15328468k2847094o1l1/2015-albero-cimarosa

 

PLESSO DI VIA CILEA (rif. Manuela Macor) 
21 novembre 2014; l’evento ha coinvolto la scuola dell’infanzia, primaria e sec. di primo grado

  • 9.30 -10.30 infanzia + classi II e III della primaria
  • 10.30 – 11.30 infanzia + classi IV  V della primaria + la 1A della secondaria

LE FOTO RICORDO
http://www.kizoa.it/video-con-foto/d15180125k3609523o1l1/2015-albero-cilea

INCONTRO SCUOLA DELL’INFANZIA DI VIA CILEA CON LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO
il video http://youtu.be/l8wLqNkQjA0
Video realizzato dalla signora Mattei Stefania rappresentante della classe G prima infanzia della scuola Don Milani (via Cimarosa) http://youtu.be/NmVI9o0S2js
Qui le attivita’ svolte dagli studenti e dalle studentesse della scuola secondaria di primo grado con la prof.ssa Carla De David

Grazie a tutte/i per la collaborazione, Linda 

 

http://www.legambientescuolaformazione.it/documenti/2014/Campagne/FestaAlbero2014.php

[attestato]

eTwinning – ENO tree planting – progetto ORTO: i doni CONAD [scuola infanzia Latina]

Si ringrazia il CONAD della Q4 per aver donato al Plesso di Via Cimarosa piantine per il giardino ed un abete alla sez. C grazie all’interessamento del signor Coretti Daniele, papa’ di Leonardo

[cliccare qui per leggere la lettera sul portale dei quartieri connessi]

eTwinning – ENO tree planting – progetto ORTO: aiule dono [scuola infanzia Latina]

Carissime/i,
abbiamo piantato le piantine donate dalle Sig.re Sabrina Frasca e  Stefania Mattei e condividiamo con voi alcune foto ricordo. Inoltre Nonno Sisto ci ha aiutati ad innaffiarle…. GRAZIE!!! La nostra scuola diventa sempre più bella!

Le insegnanti, i bambini e le bambini delle sezioni A-B-D-E-F-G di Via Cimarosa

http://www.kizoa.it/video-con-foto/d14928132k7990116o1/2015-piantine

eTwinning – ENO tree planting – progetto ORTO: aula verde [scuola sec. di primo grado]

Ecco da parte della collega Paola Serangeli alcune foto delle lezioni di scienze nell’aula verde

http://www.kizoa.it/video-con-foto/d14927659k1101224o1/2015-aula-verde

eTwinning – ENO tree planting – ECOschools – Legambiente- progetto ORTO [IC don Milani Latina]

Carissime/i,
ecco la mail che ho ricevuto da Legambiente per la festa dell’Albero
Trovate anche due files in allegato
Buon pomeriggio, Linda 

Gentile dirigente, gentile insegnante,
la festa dell’albero è alle porte! Nel ringraziarvi per la vostra adesione inviamo in allegato:

IL DIARIO: uno strumento didattico per coinvolgere gli studenti in un percorso didattico sul tema degli alberi e della loro cura

IL MANUALE: una catalogazione e descrizione delle varie tipologie di alberi

L’ABBRACCIO SIMULTANEO: IL 21 novembre alle 12 vi invitiamo a partecipare al più grande abbraccio simultaneo e gesto d’amore per gli alberi, tutti insieme dovunque noi ci troveremo! Vi chiediamo, per chi non lo avesse già fatto, attraverso la scheda di adesione, di farci sapere a breve quante persone saranno coinvolte nell’abbraccio.

FOTO E SOCIAL: Le foto sono essenziali per testimoniare il vostro impegno! Aspettiamo foto di abbracci, seri, scherzosi, di difesa! Potete anche utilizzare il cartello da apporre agli alberi se attraverso le foto volete anche indicare il vostro “perché” lo abbracciate. Potete anche girare dei mini video dove raccontate perché abbracciate quell’albero e il significato che riveste per il territorio. Vi chiediamo di pubblicare le foto delle iniziative su instagram e facebook, utilizzando gli hashtag #ABBRACCIALO e #FESTADELLALBERO, così da avere un immediato ritorno di quanto accade nella vostra scuola.

Se avete scelto di diventare Classe per l’ambiente o Scuola sostenibile in questi giorni avrete ricevuto del materiale cartaceo altrimenti potrete trovare l’opuscolo informativo della festa dell’albero su
http://www.legambiente.it/sites/default/files/docs/fda_2014_per_sito.pdf

CONCORSO Fotografico: Tutte le scuole che partecipano alla festa dell’albero avranno la possibilità di partecipare al concorso Fotografa il tuo abbraccio, il regolamento completo su
http://www.legambientescuolaformazione.it/documenti/2014/Campagne/regolamentoconcorsoFotografailtuoabbraccio2014.pdf

Non ci resta a questo punto che augurarvi…Buona Festa dell’Albero!

Cristina Vecchi
Legambiente Scuola e Formazione


Legambiente Scuola e Formazione
via Salaria 403 00199 Roma
www.legambiente.it

[il diario] – [manuale] – [manuale pag. singole]

Un raggio di sole tra la pioggia [scuola in ospedale Niguarda -MI-]

Carissimi,
siamo nuovamente sotto la pioggia, ma vorrei portare un raggio di sole segnalando un evento organizzato dal Rotary International il 29 Novembre c.m., alle ore 14,00, presso l’Aula Magna A.O. Niguarda Ca’ Granda di Milano.
Per l’occasione il Rotary donera’ al Centro Equestre di Ippoterapia un cavallo addestrato per tale attivita’, a favore dei bambini che necessitano di terapie riabilitative.
La riabilitazione equestre impiega il cavallo come coadiutore terapeutico, utilizzando non solo gli stimoli motori che la sua andatura trasmette al paziente, ma anche le emozioni che l’animale suscita.
Il Centro e’ sostenuto dalla Onlus “Amici del Centro Vittorio di Capua”, con l’obiettivo di dare sostegno economico e organizzativo alla struttura, al fine di potenziarla e permetterle di rispondere sempre meglio e nel minor tempo possibile alle esigenze dei piccoli pazienti.
Grazie per l’attenzione ed un caro saluto a tutti gli amici del blog.
Eugenia

http://www.kizoa.it/video-con-foto/d15328592k7172522o1l1/2015-raggio-di-sole

 

Giochi in palestra [scuola infanzia Latina]

Ecco le foto ricordo di alcuni giochi di psicomotricita’ realizzati nella palestra del nostro istituto.

http://www.kizoa.it/video-con-foto/d15190124k7257850o1l1/2015-palestra

 

Bisogni Educativi Speciali: un confronto positivo Education 2.0 Tv

Aggiornamento:
corso EDUCARE gli EDUCATORI

  • 23/09/2014: h. 15.30-h 18.30 dott.ssa Terribili (Università Tor Vergata)
  • 30/09/2014: h. 15.30-h 18.30 dott.ssa Terribili (Università Tor Vergata)
  • 14/10/2014: h. 15.30-h 18.30 dott.ssa Terribili (Università Tor Vergata)
  • 28/10/2014: h. 15.30-h 18.30 dott.ssa Terribili (Università Tor Vergata)
  • 18/11/2014: h. 15.30-h 18.30 dott.ssa Terribili (Università Tor Vergata)  

Al termine del corso abbiamo regalato ai nostri amici, Aurelio Simone, Claudia e Monica Terribili, i robot artistici realizzati da bambine/i dell’istituto oltre a tanti disegni
http://www.kizoa.it/video-con-foto/d15120166k7417910o1l1/2015-corso

Bisogni Educativi Speciali: un confronto positivo 
Aurelio Simone e Monica Terribili in occasione del Corso Educare gli Educatori, che si è tenuto nell’istituto comprensivo don Milani di Latina, si confrontano rispetto ai disturbi specifici dell’apprendimento. Video intervista a cura di Linda Giannini e CarloNati.

http://www.educationduepuntozero.it/Multimedia/2014/11/bes_video.shtml

[corso Educare gli Educatori calendario degli incontri]

Lezioni sul tema del bullismo

Lezioni sul tema del bullismo  tratte da Padletit.padlet.com

… ed ecco anche questo riferimento on line
http://it.padlet.com/simonamadf/qpc27is2l20v

Sorrisi smaglianti e futuri brillanti [scuola infanzia Latina]

Sorrisi smaglianti e futuri brillanti  e’ un progetto di formazione e prevenzione per l’igiene orale pensato da Colgate al quale ha aderito il nostro istituto.

Queste le foto ricordo e le rappresentazioni grafiche di bambine/i di scuola dell’infanzia di Via Cilea

http://www.kizoa.it/video-con-foto/d15191394k1712433o1l1/2015-colgate

sorrisi smaglianti futuri brillanti il kit didattico

“Sorrisi smaglianti, futuri brillanti” è un’iniziativa promossa da Colgate in tutto il mondo, con l’obiettivo di raggiungere entro il 2020 oltre 1 miliardo di bambini.

Si tratta di un programma di educazione alla prevenzione della salute orale, per aiutare a costruire fin da piccoli sane abitudini. In Italia il progetto è rivolto ai bambini delle scuole elementari.

Per tutte le classi coinvolte nell’iniziativa, Colgate organizzalezioni di igiene orale gratuite tenute da esperti e fornisce un kit didattico: materiale per l’insegnamento, materiale ludico-educativo per i bambini, brochure informative per i genitori e un cartone animato, che vede in missione l’agguerritissimo team dei “Supereroi dei Denti”: Filo, Spazzolina, il Duo Dentifricio e Supercanino, guidati dai loro fidati eroi Dottor Sorriso e la Dottoressa Dentina, che proteggono la città di Dentopoli dai minacciosi acidi della placca procurati dal mostro Carius.

Guida per la vita [scuola sec. di primo grado]

Ecco alcune foto ricordo dell’uscita didattica legata al seminario Guida per la vita (rif. prof.ssa Paola Serangeli)

“Viva la libertà!” su Education 2.0

“Viva la libertà!”, di Lidia Maria Giannini

Sommosse nella storia di ieri e di oggi: la visione di una giovane liceale.

“Viva la libertà!”

ARTICOLI CORRELATI:
Ultimo giorno di scuola, pensando al primo, di Lucia Santucci
Un saluto per il nuovo anno scolastico, di Mario Lodi
Care studentesse! Cari studenti!, di Maurizio Tiriticco
Pensieri sparsi sul primo giorno di scuola, di Martina Di Perna
Lettera a una professoressa, perché conto su di lei! di Martina Di Perna
La Shoah, di Martina Di Perna
10 e lode in civiltà, di Martina Di Perna
“È stato ieri”: una poesia del tempo e dell’anima, di Martina Di Perna
Maturità, che ansia!, di Carlo Nati
Vi presento… il mio esame di terza media, di Sara Consalvo
La spia di Tel Aviv nella tesina di terza media… e altro ancora, di Melania Matacena
La robotica nella mia tesina di terza media, di Riccardo Pastore
Le mie idee e l’Energia nella tesina di terza media, di Elena Priore
Un anno scolastico. 200 giorni vissuti da un adolescente, di Leonardo Macci
Cronache dall’ultimo esame di maturità. INTERVISTA COMPLETA, di Lidia Maria Giannini a Luigi Calcerano
Esami di terza media… ciak, si gira!, di Maria Neve Incollingo
• VIDEO – Prova di musica dell’esame di terza media
Manzoni e la modernità di Gertrude, Lidia Maria Giannini
Global Junior Challenge, un premio per Pinocchio 2.0, di Linda Giannini
“O natura, o natura, perché di tanto inganni i figli tuoi?”, di Lidia Maria Giannini
Riflessioni su… l’Innominato, di Lidia Maria Giannini
Il Mondo Parallelo e Il Potere dell’Amore, intervista di Linda Giannini a Lucia Santucci
Costruzioni ecosostenibili… per un mondo migliore, di Edoardo Marini
Costruzioni ecosostenibili, video intervista di Linda Giannini e Carlo Nati a Edoardo Marini
La nostra casa ecosostenibile, di Lorenzo Colangeli e Thomas Chittano
Una casa ecosostenibile, video intervista di Linda Giannini e Carlo Nati a Lorenzo Colangeli e Thomas Chittano
Una città ecosostenibile, video intervista di Linda Giannini e Carlo Nati a Umberto Loreti
La cavalcata dei mesi, di Linda Giannini
Diario di una giornata nella scuola dell’infanzia, di Francesca Caputo e Alessandra Di Ciancio
I progetti di Anthony, video intervista di Linda Giannini e Carlo Nati ad Anthony Schievano
Cos’è la creatività?, intervista di Linda Giannini e Carlo Nati a Paolo Manzelli
Il robot che sa risolvere il cubo di Rubik, di Francesco Priore e Anthony Schievano
Leggere, fare, toccare e-book, di Raffaella Bilotta
Dalle origini all’Homo Sapiens: una presentazione in digitale, di Rosalinda Ierardi
All’esame con… Prezi, di Eleonora Costa
La nostra gita al Parco del Circeo, di Salvatore Amicucci Melissa Monforte Federico Palmegiani Giorgia Panno
Vi presento i nostri migliori robot, di Francesco Priore
I diritti delle donne: una guerra ancora da combattere, di Giorgia Pruner
I Queen nella mia tesina di terza media, di Simona Ferrandes
La mia tesina di terza media: musica, adolescenza, mondo, di Gaia Reali
Riflettere sul regime totalitario a tredici anni, di Alessandro Cacciotti
La mia tesina multidisciplinare: dall’Unità d’Italia all’età giolittiana, di Viviana Carolina D’Onofrio
Il Nazismo, never again, di Luca Palmegiani
Le differenze che fanno crescere, di Andrea Pietragalla
Poetic Robot, da una mail alla maestra, di Marcello Di Perna e Alessio Piccaro
Speciale Pinocchio 2.0 e la fiaba, alimento prezioso! a cura di Maurizio Tiriticco
Maurizio Tiriticco presenta lo Speciale dedicato a Pinocchio 2.0 in una video interista di Carlo Nati
Speciale Pinocchio 2.0 e le altre storie a cura di Luciano Corradini. L’editoriale di Luciano Corradini – Articoli di Antonio Attini, Paolo Beneventi, Fabio Bottaini, Luigi Calcerano, Eugenia Curti, Virginia Defendi, Anna Letizia Galasso, Linda Giannini, Betty Liotti, Melania Matacena, Emiliano Mele, Donatella Merlo, Immacolata Nappi, Carlo Nati, Alberto Olivero, Riccardo Pastore, Lucia Peloso, Carlo Ridolfi, Savino Roggia, Maurizio Tiriticco
Un welfare della lettura: necessario e possibile, di Giuseppe Fiori
La grande fabbrica delle short stories
clanDESTINI, di Luigi Calcerano e Giuseppe Fiori
• Luciano e la maturità del futuro, di Cristina Dell’Acqua
Maturità: sulle tracce dei temi 2014, di Vittoria Gallina
• “Sulle ali della follia”: amore e letteratura di Lidia Maria Giannini
Economia mondiale e materie prime, di Federica Campagna
• La rivolta di Hong Kong

Scuola di Robotica e l’app Scratch for WeDo Pro

Scratch for WeDo Pro di Scuola di Robotica
View More by This Developer
Apri iTunes per acquistare e scaricare le app.

https://itunes.apple.com/it/app/scratch-for-wedo-pro/id930409900?mt=8

Doni per la nostra sezione [scuola infanzia Latina]

I libri di Ilaria P.

I libri di Prashila C. (che ora frequenta la classe seconda della scuola primaria)
http://www.kizoa.it/video-con-foto/d15236253k8349222o1l1/2015-libri-prashila

i doni di Alessandra, Luca e Lara

I giochi di Sofia M. (che ora frequenta la classe seconda della scuola primaria)
i giochi acquistati con il contributo di Alessia ed i suoi Angeli
Gli animali gommosi di Bruno e Luciano Di Mario

Su Education 2.0: Una biblioteca per il maestro Lodi

Una biblioteca per il maestro Lodi, di Carlo Ridolfi

[l’articolo]

CORRELATI:
Infanzia, insegnamento, Costituzione. Intervista a Mario Lodi, Linda Giannini intervista Mario Lodi
Il maestro che ci dà la rotta, di Linda Giannini e Carlo Ridolfi
Verso i novanta di Mario Lodi
Un saluto per il nuovo anno scolastico, di Mario Lodi
Mario Lodi compie 89 anni!!! di Linda Giannini
Infanzia, insegnamento, Costituzione. Intervista a Mario Lodi, di Linda Giannini
Immagini e parole per l’infanzia, di Linda Giannini
Al telefono con Mario Lodi, di Simona Simonazzi
La costituzione fa scuola a piccoli e grandi, di Lucia Peloso
Mario Lodi Maestro, di Carlo Ridolfi
Cipì ancora in volo, di Carlo Ridolfi
C’è speranza, se questo accade… di Carlo Ridolfi
C’è speranza se questo accade a… Soave! di Carlo Ridolfi
La scuola che vorrei… Auguri a Mario Lodi (1), di Scuola in ospedale (Niguarda di Milano)
La scuola che vorrei… Auguri a Mario Lodi (2), di Scuola Pitteri (Cercignano del Friuli)
La scuola che vorrei… Auguri a Mario Lodi (3), di Scuola Don Milani (Latina)
La scuola che vorrei… Auguri a Mario Lodi (4), di Valentina Bigi
La scuola che vorrei… Auguri a Mario Lodi (5), di Scuola in ospedale (Gaslini di Genova)
La scuola che vorrei… Auguri a Mario Lodi (6), di Scuola in ospedale (Gaslini di Genova)
La scuola che vorrei… Auguri a Mario Lodi (7), di Linda Giannini
La scuola che vorrei… Auguri a Mario Lodi (8), di Scuola Don Milani (Latina)
La scuola che vorrei… Auguri a Mario Lodi (9), di Scuola in ospedale S. Carlo (Milano) e Pintadera (Sassari)
Il tempo dell’educazione: progetti possibili da realizzare, di Carlo Ridolfi
“Il tempo dell’educazione”: confronti e racconti, di Carlo Ridolfi
Riviste per ragazzi, di Carlo Ridolfi
Mario Lodi Maestro, di Carlo Ridolfi
Che roba, professoressa…, di Carlo Ridolfi
Once upon a time… ma c’è ancora, per fortuna, di Carlo Ridolfi
Glee, a scuola non solo cattiva TV, di Carlo Ridolfi
I mondi salvati dai ragazzini , di Carlo Ridolfi
È ancora attuale Pinocchio?, di Carlo Ridolfi
Pulcini in fuga , di Carlo Ridolfi
Immagini e parole per l’infanzia, intervista di Linda Giannini
Il sito Casa delle Arti e del Gioco
La sezione del sito Casa delle Arti e del Gioco dedicata a Mario Lodi
Per ricordare Mario Lodi: un sogno basco, di Carlo Ridolfi

Un saluto dalla nuova scuola [scuola infanzia Latina]

Le maestre Ornella e Stefania, insieme a bambine/i della loro classe ci mandano un saluto dalla nuova scuola e ci presentano…

LA NUOVA E GRANDE AULA
http://www.kizoa.it/video-con-foto/d14780895k2484412o1/2015-aula-g

TUTTI A TAVOLA
http://www.kizoa.it/video-con-foto/d14781273k7144944o1/2015-pranzo-g

CIMAROSA
http://www.kizoa.it/video-con-foto/d14781110k3115243o1/2015-giardino-g

Che tempo fa? [scuola infanzia Latina]

Ogni giorno bambine/i dai 2 anni e mezzo ai 6 della nostra sezione fanno la rilevazione del tempo, la rappresentano alla lavagna e poi la riportano sul calendario. A fine mese ci confrontiamo e vediamo quanti sono stati i giorni piovosi, quanti quelli sereni, quanti quelli cosi’ cosi’  🙂 Infine esponiamo sui cartelloni le nostre scoperte.

http://www.kizoa.it/video-con-foto/d15192138k6690679o1l1/2015-tempo

#TwPinocchio, si comincia!

Dal 10 novembre 2014 al 20 gennaio 2015 TwLetteratura propone agli utenti di Twitter e agli studenti delle scuole elementari, medie e superiori un gioco dedicato alle Avventure di Pinocchio di Carlo Collodi. Su twletteratura.org le istruzioni per partecipare e i personaggi del libro. [Leggi]

Scopri i partner del progetto: Fondazione Nazionale Carlo Collodi, Blogmeter, Calembour Design e Italian Toy, Cbook e Cross Library, Festival delle Generazioni, Litteratour, Pagina 99, Salone del Libro, @Stoleggendo, #Svolgimento e Tweetbook.

pin-twitter