In giardino, nel pomeriggio [scuola infanzia Latina]

Cosi’ come avevamo comunicato sia alla segreteria della nostra scuola che ai genitori, durante l’ultima riunione, non si sarebbe andati in giardino a giocare a causa dell’erba alta e delle grandi pozze d’acqua che si erano venute create durante le continue piogge che ci hanno accompagnato in questo ultimo periodo.

Per fortuna da qualche giorno l’erba e’ stata tagliata ed il sole ha reso asciutto e sicuro il prato. Allora ecco qualche gioco, a piccoli gruppi di bambine e bambini, nel cortile della scuola.

Resta ancora da fare la manutenzione alla casina ed alla scivolo…

ma i piccoli sono stati ai patti: “si gioca con la palla!”

Tra i nostri desideri resta anche una recinzione che separi la zona dedicata all’infanzia dal resto… ma non disperiamo 🙂

Lego, la passione di Romeo [scuola in ospedale S.Carlo di Milano]

Cari amici, mi chiamo Romeo, ho 12 anni e sono un appassionato di lego.
Sì, mi piace costruire delle scene e riprenderle, per realizzare dei piccoli filmati. Andando su youtube lego battle of hurtgen si aprono tanti filmati! Ecco ciò che ho costruito nella mia camera 4.
Ciao a tutti! Romeo

Viaggio robotico tra scienze e tecnologia [scuola sec. di primo grado Latina]

Anche quest’anno è stato attivato il laboratorio dedicato alla robotica. L’attività, completamente gratuita, ha coinvolto alunni delle classi 1^, 2^ e 3^ A ed è stato avviata dalla docente di matematica prof.ssa Luisa De Matteis, su richiesta degli stessi alunni. Si è svolta nell’aula di informatica con 5 incontri da 90 minuti in orario pomeridiano.
La motivazione didattica che sorregge il progetto, sviluppato in verticale nei tre ordini di scuola, è la divulgazione della cultura matematica e tecnico scientifica attraverso le ICT e la robotica in quanto tecnologie in grado di motivare gli studenti e di favorire sia la cooperazione che la motivazione allo studio attraverso un approccio interdisciplinare in grado di:

  • agevolare la cooperazione e gli scambi culturali attraverso la “peer education”;
  • divulgare e creare cultura matematica, scientifica e tecnica nell’istituto;
  • iniziare un percorso di orientamento verso studi a carattere tecnologico.

I ragazzi hanno partecipato con buona motivazione, interesse ed entusiasmo, dimostrando creatività e acquisendo velocemente le competenze necessarie.
L’impostazione del laboratorio, basato come è stato già detto, sulla “peer education”, ha dato, come già accaduto nel precedente anno scolastico, risultati molto soddisfacenti, sviluppando le capacità di collaborazione, socializzazione e interazione. Gli alunni, divisi in piccoli gruppi, hanno progettato, costruito e programmato nuovi modelli. Dalle costruzioni più semplici alle più complesse, l’attività ha sollecitato in tutti il desiderio della scoperta, evidenziando la necessità di saper lavorare insieme come modalità elettiva per trovare soluzioni ottimali alle varie situazioni problematiche. In sintesi: una valida esperienza che ha lasciato nei partecipanti il desiderio di riprovarci al più presto!

La professoressa e tutti gli studenti che hanno preso parte a questo viaggio tra scienze e tecnologie mandano un saluto particolare a Romeo del S.Carlo di Milano e lo ringraziano per i link di youtube e per le foto che ha condiviso con il nostro gruppo.

Vigili in corsia [scuola in ospedale S.Carlo di Milano]

Al martedì mattina arrivano i Vigili della Polizia Municipale di Milano, per fare Vigili in corsia! Roberto ha lavorato con noi. Ci ha fatto giocare e ci ha spiegato tante regole della strada, per cui dobbiamo sempre fare attenzione. Roberto è il vigile che mi fa attraversare quando vado a scuola in via Airaghi.

  
E’ stata una lezione divertente: ci ha spiegato i tipi di segnali, e abbiamo disegnato cartelli immaginari! Ci ha fatto un test finale con tante domande e ci ha dato la patente per andare in bicicletta a Milano!! Mi sono divertito molto e per un po’ ho dimenticato il motivo per cui ero ricoverato in ospedale.
Grazie a tutti!
Federico Tanzi ((7 anni)

 

Nelle foto ci sono io, Andrea, Alessio, Giulio, Romeo, Christian, Nicole.

 Questo è Said! Che bravo!!

vicino a lui c’e’ anche Nicole
 
Poi c’è anche Christian
 

Diventano grandi e … tornano … [scuola infanzia e primaria Latina]

Bambine e bambini crescono… e … appena possono … tornano a trovarci.

Ecco due foto ricordo “degli ex” della nostra classe… ora nella classe terza della  scuola primaria. Oggi sono venuti a portare anche un saluto a tutto il gruppo di Soave Kids ed a fare i complimenti a Romeo del S.Carlo di Milano ed ai piccoli-grandi artisti del Gaslini che hanno creato robot fantastici!

Linda 

di

Mekup in corsia [scuola in ospedale S.Carlo di Milano]

Nicole è ricoverata da Pasqua in reparto e oggi Barbara l’ha truccata, con magia è diventata una farfalla!

Ecco la sua poesia:

Oggi è venuta Barbara, con i suoi colori
mi ha trasformato in una farfalla
fucsia, arancione e gialla.
I maschi hanno voluto disegnare
la loro squadra del cuore,
ma la mia farfalla aveva più colore!
In questo ospedale mi sto divertendo,
e ogni giorno faccio un disegno.
Però a scuola vorrei tanto tornare,
perché con i miei compagni mi piacerebbe giocare!

Nicole Zuffoli (6 anni)

Barbara ha truccato tanti bambini, chi sul viso, che sulle braccia e chi ancora sulla gambina, come a me!

un saluto dalla pediatria, che la tristezza porta via!!
Alessio, Andrea, Chiara, Christian, Denisa, Emanuele, Federica, Giulio, Luca,Maria, Martina,  Nicole,  Romeo, Said,

La nostra partecipazione al progetto MIUR “Parlo la tua lingua”

PARLO la tua LINGUA
D.G. per il Personale scolastico – Miur

[Presentazione di Luciano Chiappetta]
La presenza nelle Istituzioni scolastiche italiane di un numero sempre crescente di alunni provenienti da famiglie di lingua materna non italiana pone di fronte a problematiche di comunicazione che devono essere risolte in maniera semplice ed organizzata, per garantire a ciascun alunno di realizzare il dettato costituzionale del proprio diritto all’istruzione e consentire alla Scuola di utilizzare strumenti idonei a favorire il processo di accoglienza ed integrazione di tutti gli alunni.

“Parlo la tua lingua”, attraverso le tecnologie dell’informazione, propone a tutte le istituzioni scolastiche una raccolta di modelli per la comunicazione tra la scuola e la famiglia, con lo scopo di agevolare la piena integrazione degli alunni di lingua madre non italiana.

 Altri riferimenti on line in Segni di Segni http://blog.edidablog.it/edidablog/segnidisegni/2012/11/20/

 I disegni dell’I.C. don Milani di Latina
https://plus.google.com/photos/100414316263452508178/albums/5862910483368391249