La Primavera Sacra

La Primavera Sacra era un rito praticato nell’ Italia antica. Quando le tribù attraversavano momenti difficili, gli animali della primavera successiva venivano sacrificati agli dei. I bambini non venivano sacrificati perché, diventati adulti, dovevano partire con alla guida un animale sacro (TOTEM). Con il passare del tempo non venivano guidati più dal Totem da alcune sue raffigurazioni, mediante insegne. Questo rito ebbe origine da alcuni pastori nomadi che portavano le greggi verso nuovi pascoli e ciò era utile perché diminuiva  le bocche da sfamare e favoriva l’insediamento di nuovi popoli nei territori disabitati. Le migrazioni del Ver Sacrum portarono alla nascita di nuove civiltà, specialmente nella zona appenninica centro – meridionale. Il nome delle Civiltà derivano dal nome dell’animale sacro come i Piceni dal Picchio, i Lucani dal Lupo e i Vituli o Italici dal Vitello.

                           Alice Gualdieri, Luca Masciotra e Luca Di Zanno

Disegno di Matteo Gigliozzi

Disegno realizzato da Matteo Gigliozzi

 I lavori eseguiti dagli alunni della classe quinta sono visibili qui. Interessanti! Buona lettura!