Chiesa S. Croce

La chiesa di S. Croce fu eretta nel 1446 per decisione di S. Giovanni da Capestrano per celebrare la pace raggiunta tra le varie frazioni agnonesi.

La chiesa, di piccole dimensioni, è a croce greca e conserva opere pittoriche di vari artisti. Sulle pareti laterali si trovano due grosse tele, del sec. XVIII dell’agnonese Pelle: a sinistra è rappresentata “Elena che assiste al ritrovamento della Croce”, a destra vi è “L’Adorazione della Croce”. Sulla parete frontale del coro, dietro l’altare maggiore, datata 1761, una grossa tela di Paolo Gamba raffigura “I serpenti velenosi ed il serpente di bronzo”. Sugli altari laterali altre due pregevoli tele raffigurano la “Madonna del Carmelo” e “S. Giovanni da Capestrano”.

Nella cupola, affrescata dall’abruzzese D. Teodori nel 1750, è rappresentato “Il trionfo della Croce” e nei quattro pennacchi i quattro Evangelisti.

Nella chiesa vi è una botola dalla quale si giunge nella cripta dove venivano seppelliti i defunti appartenenti alla Confraternita dei Morti, annessa alla Chiesa e ancor oggi con vari iscritti. ( Alice Gualdieri )

                                Chiesa S. Croce