Chiesa S. Antonio Abate

Dopo la nostra visita al Complesso Monumentale di Pietrabbbondante, riprendiamo il nostro “viaggio” conoscendo meglio la Chiesa di S. Antonio Abate, un importante luogo di culto di Agnone:

L’edificio sacro è di costruzione assai antica, situato come Sant’Emidio fuori delle mura che circondavano il nucleo urbanistico di Agnone nell’età angioina. L’ultimo cerchio di mura cittadine incluse la sola facciata, mentre il restante corpo della Chiesa ne restava fuori. La Porta di Sant’Antonio era davanti alla facciata e munita di torre circolare, abbattuta solo nel 1866.
La sua fondazione potrebbe risalire al 1118 (data incisa nel capitello in pietra alla sinistra del portale d’accesso).
Il portale é di epoca normanna, il più antico di Agnone. Notevole é il campanile, costruito tra il 1720 e il 1725, con torre campanaria a forma di prisma quadrangolare, munito di finestroni e terminante in una piramide quadrangolare. È il più alto di Agnone, anche se incompiuto. Il campanone maggiore, fuso dalla ditta Saja Marinelli nel 1811, è il più grande di Agnone ed é quello che da il via ogni anno alla sfilata delle ‘Ndocce.
L’interno è in stile romanico; é stato ricomposto nel XVIII secolo nell’attuale unica navata di dieci cappelle sita sui due lati. Nell’edificio troviamo: l’altare della Madonna della Mercede, l’altare dell’Incoronata, l’altare della Natività, l’altare dell’Immacolata Concezione, l’altare del Sacro Cuore di Gesù, l’altare della Madonna dei Miracoli, l’altare dell’Addolorata o della Pietà, l’altare della Madonna con Bambino fra i Santi e l’altare del Crocifisso.
L’altare maggiore, realizzato in marmo con intarsi policromi, sculture e bassorilievi, è in stile barocco; nel paliotto è scolpita l’immagine di Sant’Antonio Abate cui è dedicata la chiesa. Considerevoli gli affreschi: sulla volta sono raffigurati “La cacciata di Adamo ed Eva dal Paradiso “, “Il sacrificio di Isacco da parte di Abramo”, “Le Tavole della Legge” e “La moltiplicazione dei pani e dei pesci”, opere eseguite dal noto pittore molisano Paolo Gamba.   (Luca Masciotra)

Per ulteriori ricerche sulla Chiesa leggere qui.