La Shoah

Le classi quarta e quinta possono leggere “IL giorno della Memoria”  

Interessanti attività da proporre riguardo a Il bambino col pigiama a righe!

La Giornata della Memoria venne istituita ufficialmente dalla Repubblica italiana nel 2000 per ricordare l’orrore della Shoah, dell’Olocausto. Si è scelta proprio questa data perché il 27 gennaio del 1945 le truppe dell’Armata rossa buttarono giù i cancelli di ingresso al campo di sterminio nazista di Auschwitz, in Polonia. Per ricordare la Shoah e soprattutto l’importanza di non ripetere certi errori, vi proponiamo una frase da ricordare!

È un gran miracolo che io non abbia rinunciato a tutte le mie speranze perché esse sembrano assurde e inattuabili. Le conservo ancora, nonostante tutto, perché continuo a credere nell’intima bontà dell’uomo.
(Anna Frank)

Articolo dedicato al nostro plesso “San Marco”!!!

Carissimi amici del blog,

Vi segnalo un interessante articolo dedicato alla didattica digitale sperimentata nel nostro plesso, pubblicato il 6 dicembre sulla testata on line “Eco dell’Alto Molise e Alto Vastese”. E’ tempo di proseguire nelle innovazioni che favoriscono la motivazione degli alunni! 

Ai genitori segnalo un altro interessante articolo sulle competenze digitali richieste dalle aziende e sul ruolo della scuola per il loro adeguato sviluppo. Un carissimo saluto! 

Festa dei Nonni 2016

Ecco una bella canzone di Walter Bassani per festeggiare i nonni! 

Testo : TU SARAI (Walter Bassani)

I nonni giocano con i bambini che si entusiasmano al passaggio dei treni
guardano il cielo e in uno sguardo sicuro sanno se il tempo cambierà
I nonni sono dei giardinieri e sanno tutto sui pomodori
passano il tempo coltivando fiori pregano dentro per quel mondo fuori
I nonni insegnano senza parlare che senza amore questo mondo muore
I nonni cercano di farci capire qual è la strada per non soffrire
I nonni viaggiano in bicicletta e si ritrovano per un caffé
fanno la spesa senza tanta fretta nel seggiolino ci sei proprio te
Tu sarai un uomo migliore se porterai quei nonni nel cuore perché lo sai,
l’amore non muore mai lo sai, lo sai che quegli occhi sinceri sono i bambini di ieri
I nonni giocano come bambini e si entusiasmano se i figli van bene
I nonni prendono per mano il futuro I nonni aiutano davvero
I nonni insegnano senza parlare che senza amore questo mondo muore
I nonni cercano di farci capire qual è la strada per non soffrire
Tu sarai un uomo migliore se porterai quei nonni nel cuore perché lo sai,
l’amore non muore mai lo sai, lo sai che quegli occhi sinceri
sono i bambini di ieri e che i nostri bambini sono i nonni di ieri.

Poesia : Ai nonni

Nonni…nonni…nonni

È una parola che ti fa pensare

A ricordi immensi come il mare.

A un abbraccio che ti scalda

Come la cioccolata calda.

Con la gioia e l’affetto che mi danno

Mi sento felice e coccolato tutto l’anno.

Alcune volte nei loro occhi scopro tanta tristezza,

ma per me non finisce mai la tenerezza.

Per colpa loro sono viziato

Ma non sono maleducato.

I rimproveri li fanno con saggezza

Senza per questo farmi mancare la dolcezza.

Con loro non smetto di imparare

Così cresce sempre di  più la voglia di aiutare.

Giocando con me sono pieni di vitalità

E sempre disposti a soddisfare ogni mia curiosità.

Con interesse vengo aiutato in ogni momento

“vi voglio bene!”

È  con questa poesia che esprimo per voi il mio sentimento!

(da Danilo ed Erika)

 

Le tecnologie accompagnate da una forte motivazione docente

Cari amici ed amiche del Blog,

vi segnalo un interessante video che sottolinea l’importanza della motivazione dei docenti nell’uso dei tablet a scuola. Come si dice nel video… “Le tecnologie, da sole, non sono in grado di rivoluzionare l’insegnamento e l’apprendimento, ma possono ottenere risultati sorprendenti quando il supporto dei professori è forte. L’elemento centrale della rivoluzione digitale rimane il fattore umano”.

Noi docenti che stiamo portando avanti la sperimentazione EAS siamo molto molto motivati!  🙂  E i nostri alunni lo sono altrettanto! L’entusiasmo, unito ad un’adeguata formazione digital-metodologica, ci sta sostenendo nell’innovativo percorso didattico. Un grazie a tutti i genitori, che hanno creduto in questa novità formativa! 

http://video.repubblica.it/edizione/milano/tablet-a-scuola-un-voto-in-piu-l-appello-dei-ricercatori-della-bocconi-prof-credeteci/251643/251807?refresh_ce

Pronti per il rientro??? Via!!!

Carissimi/e,

come state? E’ tempo di ritornare a scuola, di riprendere il cammino insieme, desiderosi di imparare e sperimentare cose nuove!!! Come avete trascorso le vacanze? Ne parleremo, sorridendo e condividendo le esperienze fatte.

Pronti? Spero di sì! Un grande abbraccio!  🙂 

L’ unità EAS? Conosciamola meglio!

Il prossimo anno scolastico vedrà partire una nuova sperimentazione metodologica, che interesserà due classi del plesso “San Marco”, le classi quarta e quinta. In entrambe le classi si sperimenterà la metodologia EAS, ideata dal Prof. Per Cesare Rivoltella, docente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano: presso la stessa Università ha fondato e dirige il CREMIT (Centro di Ricerca per l’Educazione ai Media, all’Informazione e alla Tecnologia).

Questo video ci fornisce utili informazioni sulla prima fase dell’ EAS, quella preparatoria. Buona visione! 

Progetto Policultura del Politecnico di Milano

Amici ed amiche del blog, 

condividiamo con voi il bellissimo lavoro realizzato dalle classi terza e quarta del plesso “San Marco”, che secondo modalità interdiscipliari hanno dato vita ad un percorso di Digital Storytelling, costruito mediante storie inventate ed illustrate dagli alunni. Aderendo ad un’iniziatva del Politecnico di Milano, è nato il Progetto “Viaggiando nelle nostre storie”. E’ stata un’esperienza “speciale”, piena di entusiasmo e di voglia di affrontare novità digitali, come i programmi di editing audio. Un caro abbraccio a tutti i nostri  “scrittori”! 

Cliccare su  Viaggiando nelle nostre storie , scaricare e poi aprire il file “INDEX” per far partire la narrazione multimediale.