Festa del papà 2017

Per la Festa del papà ecco le poesie trascritte da Assunta Mazzocco (classe quarta)
A papà
Caro papà ti ricordi quando sono nata?
Mi hai preso in braccio e mi hai guardata,
poi dolcemente mi hai fatto una carezzina
eri orgoglioso della tua bambina.
Ora sto crescendo piano piano
tu mi accompagni tenendomi la mano.
Se qualche volta ti faccio arrabbiare
non lo faccio apposta,devo imparare
e se con calma mi stai a sentire
avrei anch’io qualcosa da dire…
stringimi forte con tanto affetto
sarò più buona,te lo prometto
e se di bacini mi ricoprirai
stai pur tranquillo,non te ne pentirai,
se poi giocassi con me nel lettone
saresti veramente un SUPER PAPONE!
Ma a me piaci cosi’ come sei
di certo non ti cambierei,
infatti ascolta il mio cuore che dice….
SOLO CON TE IO SONO FELICE!

 

Quando ti presi in braccio

Quando ti presi in braccio
la prima volta
il cuore mi batteva tanto forte
che temetti,
sentendoti piangere,
d’averti fatto male con quei battiti.
E tu, che neppure vedevi,
tu, che neppure sentivi,
subito tacesti
come in braccio alla tua mamma.
E in quel subito tacere,
sentii la tua confidenza di figlio
e la mia gioia di padre.

This Is To My Father

This Is To My Father,
My Father,
My Father.
This Is To My Father,
The Best Father Of All.
He Is Happy
He Is Jolly
I Love Him My Golly.
OH, This Is To My Father
The Best Father Of All.

2 pensieri su “Festa del papà 2017

  1. Ciao maestra sono Giulia; sono appena passata sul blog e ho letto le poesie, mi piacciono un sacco e me le ripasseró fino a domenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *