Visita al Museo Paleolitico di Isernia

Isernia è famosa perché lì è vissuto l’ Homo Erectus. Al Museo Paleolitico
d’ Isernia ci sono tantissime stanze con tante ossa e resti. Noi alunni abbiamo visto anche un mammut finto al quale abbiamo scattato tante foto! Dopo un po’ siamo usciti e
c’era tantissima sabbia a quadratini. Nicola e Valentina, due guide specializzate, ci hanno spiegato che lì c’erano delle ossa seppellite. Gli archeologi le hanno trovate quasi tutte. Dopo un po’ abbiamo pranzato al sacco. Che bella mattinata!

Nicholas P., classe quarta

Festa della Mamma

Auguri affettuosi a tutte le mamme! Questa poesia è stata trascritta da Daniele F. della classe prima:

LA MIA MAMMINA

Quando la mamma si sente giù

perché è un po’ stanca

oppure triste o preoccupata

ecco che faccio:

le salto in braccio, la stringo forte

poi le regalo un grosso bacio.

Funziona sempre – Che medicina! –

Vedi sorride, la mia mammina.

 

Thomas P. della classe seconda ha scelto un’altra bella poesia, eccola!

                AMORE DI MAMMA

Quante cose fai, cara mamma

mentre faccio la nanna:

lavi, stiri e fai da mangiare,

tutto pronto mi fai trovare,

lavori instancabilmente,

per me sei sempre presente.

Per la tua festa ti voglio donare

un abraccio grande come il mare,

un bacio dolce come uno zuccherino

e ti prometto sarò un bravo bambino.

Poesie per la festa della Mamma

Queste poesie per la Festa della mamma sono state scelte e trascritte 

da Francesco F, classe quarta

                    Una parola speciale, mamma.

Ho tanti giochi che mi danno divertimento:

fare le capriole, soffiare le bolle al vento;

correre in libertà tra fili d’ erba e margherite in fiore

creare su un foglio pasticci di splendente colore.

 

Arrampicarmi sulla scala della fantasia

dove tutto diventa libero come per magia.

Ma il gioco più divertente che mi piace fare

e giocare con le tue smorfie che mi fanno sbellicare.

 

Sai farmi ridere con i tuoi cento visi,

ma i lumini di gioia con i tuoi sorrisi.

Mi arrotolo nelle tue parole

soprattutto quando mi abbracci e mi dici: amore.

 

Per ringraziarsi d’ amarmi così tanto

oggi che e la tua festa, non ti do un bacio soltanto,

ma ti voglio dolcemente sussurrare

il nome più bello che i bambini hanno saputo inventare:

mamma.

(Vincenzo Riccio)

                                            Per la mamma

La mia preghiera ascolta

angelo dolce pio

tu che in cielo ogni volta

puoi parlare con Dio.

Digli che sono piccino,

che la mia mamma adoro,

che sono birichino

ma sono il suo tesoro.

Digli che sarò buono

che a lui mi raccomando

e che nessun bel dono

per questo gli domando.

mamma2

 

Il nutrimento degli animali

Gli animali si nutrono

Una delle più importanti relazioni degli animali è il nutrimento, che per gli animali è il combustibile, perché fornisce l’energia che alimenta tutti i muscoli.

Ogni animale mangia del cibo diverso. Alcuni animali mangiano l’erba e gli altri vegetali e per questo vengono chiamati erbivori, come la zebra.

Altri animali, come il leopardo, mangiano la carne di altri animali e vengono detti carnivori.

Il resto degli animali, come la volpe, l’orso, il maiale e anche l’uomo mangiano sia carne che vegetali e vengono chiamati onnivori.

Nicholas P., classe quarta

Boschi

I nostri boschi

 

Il larice                                                                       L’abete

è una gimnosperma, ma                                             è un albero maestoso che

in autunno i suoi aghi                                                  raggiunge i 50 metri d’altezza.

diventano gialle e poi                                                  I suoi semi si trovano in una

cadono.                                                                       pigna e per questo motivo è una

gimnosperma.

 

Il pioppo                                                                      Il castagno

ha la corteccia bianca e liscia e                                  ha la chioma maestosa con lunghe

i suoi fiori sono maschili e                                           foglie. I fiori maschili si trovano

femminili. Alcuni alberi hanno                                      su un rametto mentre quelli

solo fiori femminili e altri solo                                      femminili si trovano nel riccio

fiori maschili.                                                                che racchiude le castagne.

 

Il pino                                                                       La quercia

ha i rami nodosi e gli aghi                                       è un albero maestoso con la

sui rametti. I semi del pino                                      chioma ampia. Il frutto è la ghianda

domestico sono i pinoli.                                           cibo di ghiri, cinghiali e scoiattoli.

 

Il faggio                                                                      Il nocciolo

ha la corteccia liscia e grigia.                                     è un arbusto. Anche il nocciolo

In autunno le sue foglie si                                          ha fiori femminili e maschili. I

colorano di giallo, rosso e ocra.                                  frutti hanno un involucro legnoso

e sono le nocciole.

Francesco F. , classe quarta