Bentornata BiblioCroce!

A fine marzo ha riaperto le sue porte la “sala di lettura” della “Croce” per rendere fruibile a tutti,
ma soprattutto agli studenti, il patrimonio librario della Scuola.

DSCN0105

Ad oggi sono più di mille i volumi di narrativa e saggistica per ragazzi catalogati  e destinati al prestito, ed altri di vario genere in consultazione. La BiblioCroce è uno spazio dove è possibile toccare e sfogliare i libri, farsi catturare dalle copertine, dai titoli e poi scegliere autonomamente ciò che si vuole leggere per viaggiare nel tempo, nello spazio, nelle emozioni, nei sentimenti, per fantasticare, per conoscere realtà, culture e punti di vista diversi e coltivare giorno dopo giorno il piacere di leggere e di parlare di libri.

Dall’inaugurazione a fine maggio sono stati dati in prestito più di 500 testi, un dato che gratifica il lavoro svolto dai docenti promotori del progetto e lascia ben sperare per il futuro: un abituale frequentatore della biblioteca scolastica diventerà sicuramente un fruitore delle biblioteche pubbliche e un lettore esperto e critico.

Grazie ragazzi! Continuate così!

Arrivederci al prossimo anno scolastico con il nuovo orario di apertura della Biblicroce, con l’inserimento in catalogo di nuovi titoli e tante altre iniziative.

Vi salutiamo con queste parole di Michael Ende tratte da “La Storia Infinita”:

Per Bastiano Baldassarre Bucci la passione erano i libri […]

Chi non ha mai versato,  apertamente o in segreto,  amare lacrime perché una storia meravigliosa era finita ed era venuto il momento di dire addio a tanti personaggi con i quali si erano vissute tante straordinarie avventure,  a creature che si era imparato ad amare e ammirare,  per le quali si era temuto e sperato e senza le quali d’improvviso la vita pareva così vuota e priva di interesse?

BUONE VACANZE A TUTTI.

 

Le prof.sse Patrizia  Bailone, Elisabetta Freiria, Felicetta Lalli e Paola Visconti

 

La redazione Giugno 2013

DSCN0108 DSCN0112
DSCN0123DSCN0127

La scuola Croce Morelli ed il Progetto Lapis

Pubblichiamo il bellissimo lavoro realizzato al termine dell’anno scolastico.

Il video è stato realizzato con le foto scattate nei locali della Scuola di Piazza dei Mestieri di Torino nell’ambito del progetto  Lapis  laboratorio Operatore Grafico

Il videoclip è stato prodotto da Gianmario Junior Hanami che frequenta il  laboratorio da Operatore Grafico.

Complimento Gianmario!

Schermata 2013-06-21 a 11.37.07

La redazione giugno 2013

 

 

 

Gianmario Junior Hanami Mateo

Basket che passione!

 

Novembre 2012: iniziano i corsi di Basket alla scuola Croce-Morelli  organizzati dall’Auxilium Schoolproject.

Così viene raccontato sul sito dell’Auxilium:

E’ il primo esperimento di gruppo sportivo nelle medie . Abbiamo scelto la Croce per seguire gli studenti di quinta della Parini e della Aurora che l’anno scorso avevano frequentato i nostri corsi.”

 

pubblichiamo due video realizzati durante l’anno scolastico.

la redazione giugno 2013
Schermata 2013-06-21 a 12.07.56
0009-crocebasket-6
per informazioni potete connetervi ai links

Sport: un gioco di testa!

La nostra scuola, con le classi 1°B e 1°C , ha partecipato  al progetto “Sport: un gioco di testa”

organizzato dall’ Associazione Volontari Antidoping VOLA “Stefania Belmondo” per l’anno scolastico 2012/2013.

Le attività si sono concluse con una bella festa nella quale una rappresentanza dei nostri ragazzi ha presentato un balletto “hip hop” sul tema : “Il valore dell’educazione nello sport”.

 

buona visione

la redazione

giugno 2013

clicca qui

 

Diapositiva1

 

2 giugno 2013, Club Croce Rugby: una grande partita!

2 giugno OGGI UNA GRANDE PARTITA

Domenica 2 Giugno siamo andati a Settimo Torinese per disputare l’ultimo Concentramento di Rugby.

Quando siamo arrivati sul campo del Club abbiamo trovato tantissime squadre che erano arrivate anche dalla Valle d’Aosta e parlavano solo francese.

Lo Staff del VII°Rugby ci ha accolto molto bene e l’organizzazione era perfetta.

Abbiamo anche mangiato la pasta al forno ed il prosciutto.

Prima di iniziare le partite ci hanno dato la maglia della Società, di colore azzurro con il numero.

Fino alle 10  il nostro allenatore Vincenzo Rossini e la prof.ssa Castellano ci hanno fatto fare esercizi di riscaldamento ed un piccolo allenamento.

Finalmente abbiamo fatto la prima partita e tutte sono state impegnative.

Ne abbiamo disputate 5 e ci siamo qualificati decimi.

Un buon risultato considerando il fatto che era il nostro primo torneo.

Prima di tornare a casa la Prof. Ci ha premiato tutti con un medaglia.

 

Club Croce Rugby

 

altre info. clicca qui

 

IMG041

 

 

DSCN3089DSCN3086

Il Vescovo di Torino, studente tra gli studenti…

L’insegnante di lettere ha chiesto ai ragazzi della prima C come avessero vissuto la visita del Vescovo  di Torino alla scuola Croce.

Mons. Cesare Nosiglia ha incontrato tutti i ragazzi della scuola lasciandosi interrogare volentieri su diverse tematiche:

dalla sua esperienza scolastica personale , ai campi da calcio, all’importante ruolo che riveste.
Ne è nato un dialogo vivace e stimolante.

in fondo le fotografie dell’evento.IMG_0545

 

I ragazzi di prima C si confrontano.

 

La preside ha detto che senza i ragazzi non esisterebbe la scuola e che la nostra è una scuola che ha lottato per accogliere i ragazzi stranieri. Noi abbiamo dato al vescovo un caloroso e affettuoso benvenuto nelle nostre lingue. Allora lui ha fatto un discorso toccante che tutte le religioni possono condividere, come fossimo un’unica famiglia (Irene, Awa, Ioana, Ana, Mouhameth).

Speravo di fare bella figura e che il vescovo capisse che siamo una scuola accogliente (Amine).

Alla fine ci siamo alzati per stringergli la mano e fargli capire che noi eravamo felici di vederlo e lui ha abbracciato alcuni di noi affettuosamente (Amine, Ioana, Awa, Sara).

Alcuni ragazzi di diversi paesi hanno fatto delle domande al vescovo, mi ha colpito quella di Andrei: “Come si raggiunge la felicità?” (Aminata, Otman).

Credo che il vescovo sia stato soddisfatto della nostra scuola perché è uscito sorridendo (Sara).

Il vescovo ha fatto un lungo discorso sulla sua vita, sulla amicizia e sulla pace. E’ stato bello conoscerlo (Gabriele).

Ho visto in lui tanto amore (Yasmine).

E’ stato un momento bellissimo, non sapevo chi fosse ma sapevo che era un uomo importante e dovevamo dargli il massimo rispetto (Alessia).

Noi siamo tutti diversi ma possiamo stare bene insieme, ognuno di noi ha una sua religione e una sua cultura ma deve rispettare quelle degli altri (Yin Xiu, Chi Chi, Shi Cha, Salma, Dile).

Il vescovo di Torino è una persona educata, gentile e molto paziente (Dennis, Hamza, Andrea).

Awa gli ha donato un tulipano bianco di carta ed è stata generosa perché ha detto che era da parte della 1^C (Sophie, Andreea).

Abbiamo cantato e suonato la canzone “Todo Cambia” di Mercedes Sosa perché tutti abbiamo lasciato dietro di noi una vita, perché vogliamo cambiare per diventare persone migliori. Abbiamo capito che anche lui è cambiato e da ragazzo normale, tifoso di calcio, è diventato vescovo di Torino (Hamza, Matteo, Mouhamet).

Ho detto a mia mamma che è venuto il vescovo, abbiamo cantato insieme ed eravamo tutti molto emozionati (Ruth, Raluca).

Io sono ateo cioè non credo a Dio e il mio amico è musulmano ma per noi due è stata una esperienza positiva accogliere la massima autorità religiosa di Torino perchè ci siamo sentiti protetti e lo ringraziamo per aver scelto la nostra scuola. (Matteo, Mouhameth). 

clicca qui

la Redazione Aprile 2013

pulsante

La seconda D e il decoro urbano !

Il 16 aprile abbiamo fatto un’uscita con la dottoressa Stefania Merlo, della POLIZIA MUNICIPALE, sul decoro urbano. Prima dell’uscita ci hanno spiegato quali sono i nostri diritti e i nostri doveri di cittadini. Il primo dovere è il rispetto delle regole e del vivere insieme; abbiamo diritto di giocare in città in sicurezza e di averla pulita.

Per l’uscita la classe è stata divisa in 2 gruppi: uno fotografava le cose belle mentre l’altro le cose brutte; purtroppo le ultime erano molte di più, come la pipì sugli angoli dei palazzi o la spazzatura per terra. Subito fuori dalla scuola abbiamo visto una cosa molto sgradevole che si trova nella maggior parte dei muri della città: le scritte con le bombolette spray.

Poi siamo andati ai giardini Alimonda e ai giardini di corso Vercelli. Abbiamo notato che nei giochi per bambini c’erano molti rifiuti lasciati dagli adulti ed era brutto vedere queste cose.

Ogni tanto la vigilessa ci faceva delle domande su cosa pensavamo e ci ha fatto i complimenti per come ci siamo comportati.

Abbiamo anche giocato, fatto merenda fuori e fatto delle belle foto!!!

 

clicca qui

I RAGAZZI DELLA 2^ D

“IL VIAGGIO DELL’ACQUA IN BOTTIGLIA”

 

Resoconto di un’uscita didattica all’Ipercoop di via Livorno

di Federica Tampu

Il 15 Aprile siamo andati all’Ipercoop per il laboratorio: “Il viaggio dell’acqua in bottiglia”.

Per prima cosa l’animatore ci ha chiesto se bevevamo acqua in bottiglia o dal rubinetto, e molti di noi hanno risposto di consumare preferibilmente acqua in bottiglia perchè questa è più buona, più pulita e più fresca. Ma il nostro responsabile ci ha detto che in realtà l’acqua é tutta uguale, al limite quella in bottiglia ha un po’ meno cloro.

Poi ci siamo divisi in gruppi. A ogni gruppo è stato dato il compito di cercare un diverso tipo di acqua: l’acqua per gli sportivi, per gli anziani, per chi va in montagna ecc; inoltre, leggendo l’etichetta, bisognava individuare la sorgente.

Quasi senza accorgercene, tutti quanti nello scegliere l’acqua ci siamo affidati alla pubblicità. “Vi ho fregati!” ci ha detto allora la nostra guida; “l’acqua è tutta uguale!”

Il compito successivo è stato quello di cercare l’acqua più cara,e quella meno costosa, nei diversi formati. Veniamo così a scoprire che ciò che determina il prezzo di una bottiglia d’acqua non è tanto l’acqua stessa – che paghiamo pochissimo – quanto piuttosto la pubblicità, la plastica,il trasporto e il tappo.

Alla fine ci è stato chiesto di cercare il prezzo dell’acqua al metro cubo (1000 litri) sulle bollette: 30 centesimi.

guarda le fotografie – clicca quiIpercoop

 

 

la redazione 18 aprile 2013

Così piccolo si fa già sentire !!! E’ nato Artescuola !

Ciao ragazzi.
Siamo felicissimi di annunciare la nascita di ARTESCUOLA, il super-blog di Arte  e Immagine della Croce Morelli.
visitatelo cliccando al link.
 la redazione marzo 2013
urlo

 

ARTESCUOLA, il nuovissimo blog di ARTE e IMMAGINE della nostra scuola prende il nome dal Libro che usate tutti giorni a scuola.
Potrete guardare e confrontare i vostri disegni con i migliori lavori realizzati dai vostri compagni dei tre plessi: Croce-Morelli-Verga. Da oggi potete commentare tutti i disegni (attenzione alle parole) e iscrivervi per essere aggiornati via mail di tutti gli aggiornamenti. Si, perchè il blog non sta mai fermo e verrà sempre aggiornato con nuovi disegni, link a siti utili a migliorare le vostre tecniche di disegno e importanti schede di storia dell’arte.

 

logo

 Ci vediamo tutti su www.artescuola.wordpress.com

 

Prof. Savio, Di Fazio e Perron

“Cittadini sul filo dell’incontro”: Premiati dalla Compagnia di San Paolo!

Centoscuole_2008_-_RELAZIONE CONCLUSIVA_html_m4a3ffa9d

Le Scuole Croce Morelli di Torino e I.C. Falcone di Mappano hanno vinto anche la fase finale dell’XI Concorso Centoscuole

con il progetto “Cittadini sul filo dell’incontro”.

Il concorso è stato promosso dalla Fondazione Scuola della Compagnia di San Paolo con l’intento di incrementare la solidarietà tra le istituzioni scolastiche come componente dell’educazione civica.

Questa la motivazione:

PER L’EFFICACE ATTIVITA’ DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE

fonte clicca qui

Ringraziamo la Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo per aver  finanziato il progetto,

indetto il Concorso.

Schermata 2013-03-13 a 16.06.22

Se volete rivedere il materiale di documentazione prodotto ( cartaceo, video, fotografico), ecco i link.

documenti generali del progetto “Cittadini sul filo dell’incontro”
http://blog.edidablog.it/edidablog/radionote/2012/09/01/cittadini-sul-filo-dellincontro-i/

– le mappe dei percorsi pedo-ciclabili e video attività a Mappano, foto Istituto Falcone
http://blog.edidablog.it/edidablog/radionote/2012/09/01/cittadini-sul-filo-dellincontro-ii/

– le mappe dei percorsi pedo-ciclabili, foto,  e video attività a Torino
http://blog.edidablog.it/edidablog/radionote/2012/09/01/cittadini-sul-filo-dellincontro-iii/

– foto del convegno del 5 giugno 2012  “CITTADINI SUL FILO DELL’INCONTRO”.
http://blog.edidablog.it/edidablog/radionote/2012/07/12/cittadini-sul-filo-dellincontro-il-convegno/

la Redazione marzo 2013

TV Ribelle – musica che passione!

Siete stati avvisati … dopo la visita agli Studios della Rai, ci vedete ora impegnati in una puntata della TV Ribelle.

Quali sono i cantanti preferiti dai teenagers? e i nostri?

Ne abbiamo parlato con Carolina e Mario.

Non vi perdete la TV Ribelle!articolo_rai_TV_Rib

 

La redazione marzo 2013

 

clicca qui

 

oppure qui

 

 

 

 

 

TV_RIBELLE_FEB_13

La Croce in visita alla RAI !!!

Ciao ragazzi.

La terza E e la Terza C sono state invitate a visitare la sede Rai di Torino.

E’ stata una grande emozione entrare negli studi dove si registrano “Voyager”,  “A come Avventura”.

E’ fantastico!  quanti faretti sono sospesi in alto e quanti tecnici, videocamere, cavi …

e gli oggetti in scena.  Grande!

Entrare nello studio della Melevisione è come entrare in un sogno.

Il Fantabosco è meraviglioso, tutto in legno e cartapesta eppure sembra vero.

Ogni particolare è curato  e fatto qui a Torino nella falegnameria della RAI. Bravissimi.

Ma non è tutto qui abbiamo sbirciato nel magico mondo dell’albero Azzurro d incontrato Lui, si proprio LUi.

CHI ??? ma certo LUI …  DODO! Diciamo che ci ha parlato un po’ e ha anche cercato di beccarci perché non lo lasciavamo in pace!

Siamo anche entrati nello studio del Telegiornale Regionale. Che emozione.RAI Piemonte

Infine abbiamo trovato un po’ di riposo nello studio della TV Ribelle (?) …
… ma questa è un’altra storia.

Seguiteci nelle prossime puntate su Radionote!

 

Il Podcast dei ragazzi della Croce Morelli di Torino

 

le terze C ed E

Marzo 2013

clicca qui se vuoi visitare la RAI

 

 

3E, 3C e il lavoro Minorile.

Schermata 2013-01-03 a 20.21.33La piccola fiammiferaia non è una favola.

E’ questo il titolo del progetto proposto alle scuole dalla Prefettura di Torino e dal coordinamento permanente in materia di salute e  sicurezza sul lavoro.
I nostri ragazzi di terza E e terza C  hanno avviato un percorso di analisi, riflessione e produzione creativa di testi che riguardano il mondo dei bambini e degli adolescenti soprattutto in riferimento alle esperienze del lavoro minorile.

Frutto di questa prima fase dei lavori sono queste schede d’analisi riassuntive
e  alcuni racconti creativi, che trovano spunto  anche nell’esperienza diretta, dall’ambiente familiare, sociale degli allievi.               Testi che sono composti e letti dai ragazzi stessi.

Buona visione

la redazione      dicembre 2012

 Lavoro_Minorile_Pubblica                             clicca qui

“Non digitalizziamoci la vita” – il video – immagini dal XIII Sottodiciotto Film Festival

Realtà e fantascienza.
La terza C è una classe digitale, una cl@sse 2.0 dove il netbook 
personale e la lavagna interattiva sostituiscono libri e quaderni, penne e squadrette.  Perfino gli insegnanti.
Per quanto interessante e coinvolgente sia l’avventura si fa strada il rischio che lo strumento “Nuove Tecnologie”  diventi un fine, soggiogando l’individuo, schiacciando  i rapporti interpersonali.

Realtà o fantascienza?

buona visione

la redazione dicembre 2012

per vedere il video clicca qui

Non digitalizziamoci la vita