About me

Durante un corso di aggiornamento svolto recentemente ho imparato che è importante ricordare le esperienze incoraggianti e particolarmente significative prima di affrontare
nuovi impegni con la giusta “carica” di partecipazione attiva/emotiva. Ho pensato pertanto di racchiudere in questo documento alcune delle situazioni educative che mi hanno accompagnato in passato, per ricominciare con nuove classi e nuove esperienze.

Autopresentazione La motivazione alla sperimentazione didattica  risale a oltre un decennio fa, quando, al termine dell’esperienza di coordinamento docenti di Sostegno in un Istituto Professionale della mia città natale, ho realizzato di aver “lasciato un segno” nella formazione di colleghi meno esperti di me, e di aver contribuito alla “costruzione” di una nuova cultura dell’integrazione scolastica presso l’Istituto, ora divenuto CTRH. Due riconoscimenti in particolare hanno ricompensato il mio impegno in questo ambito: l’inclusione nel Sistema Gold di un’esperienza didattica innovativa (BDP, 2000) e la partecipazione alla settimana di ricerca-azione sull’Apprendimento Cooperativo per l’ideazione di un progetto di sperimentazione sportiva nella disabilità (Concorso Centoscuole, 2005/06). logo Anche l’approfondimento delle conoscenze a livello europeo in materia di dislessia, nell’ambito del programma Comenius (Azione 3.2) ha, in quel periodo, formato il carattere di ricercatrice “permanente”, non esauritosi in questa fase (Brighton, 2000).Più avanti nel tempo, dopo una parentesi alla scuola Elementare come specialista nella lingua Inglese, mi sono cimentata con altre tipologie di coordinamento, altrettanto motivanti: la gestione di progetti, con particolare riferimento alla sperimentazione della metodologia EMILE in un Liceo Linguistico della provincia di Brescia (2005-2008, riconosciuta nella partecipazione alla 1° edizione del Concorso “Classe Turistica”).Qui, grazie alla collaborazione con la collega madrelingua e con altri colleghi motivati, ho realizzato lavori originali come l’ideazione di un periodico in lingua francese per partecipare ad un Forum europeo sulle diverse culture (Parlare il mondo, 2006,USR per il Piemonte) e la pubblicazione di una serie di materiali utili per l’insegnamento integrato del Francese e di altre Discipline Non Linguistiche (es: il Sistema Solare). Anche la partecipazione a stage linguistici (Galles 2007), l’organizzazione di un convegno sulla dislessia (in collaborazione con il prof. Muzio dell’Università di Pavia) e di una giornata di formazione sulla motivazione (Convention a Padova, 2007), la progettazione di una “banca del tempo” per far gestire in modo costruttivo le ore di IRC in peer education (Progetto Secondo Tempo), nonchè la funzione di collaboratore del Dirigente Scolastico dell’Istituto superiore “Don Milani” di Montichiari (BS) hanno arricchito la mia formazione di quel periodo scolastico, particolarmente intenso di esperienze positive.
Parallelamente all’attività didattica svolta in seguito nell’Istituto Alberghiero “C.de Medici”, si sono poi susseguite esperienze educative diverse: un progetto di integrazione culturale di Italiano L2, coordinato nelle due sedi della provincia di Brescia dell’Istituto (School year 2008, Scuole Aperte), la collaborazione con il Centro di Formazione Professionale “Zanardelli”, il tutoraggio di una decina di studenti del triennio durante una settimana di alta formazione professionale, alla presenza di esperti del settore di fama internazionale (Learning week, Luglio 2009, Pontedilegno), la collaborazione con la Fondazione Clerici di Milano nel progetto Leonardo “Vivi l’Europa”, con il tutoraggio di studenti del 5° anno stagisti in diversi paesi europei.
I materiali prodotti in questi anni scolastici sono stati davvero cospicui, anche grazie all’impiego sempre maggiore delle risorse video e audio disponibili anche in modalità interattiva (es: “L’italiano in famiglia” o il corso “A tu per tu”).
Successivamente ho iniziato a pubblicare spunti e lezioni di inglese e francese per il biennio sul blog didattico del MIUR, edidablog (C’est plus facile?!, 2006-2010), interrogandomi sugli effetti positivi del Web nella didattica delle lingue ed implementando gradualmente la possibilità di intervento degli studenti alle proposte on-line. Negli scorsi anni scolastici, grazie alla partecipazione ad un Seminario di formazione TICE in lingua Francese, organizzato dal Centre Culturel Français di Milano, ho potuto verificare personalmente l’impatto positivo della tecnologia nel processo di insegnamento/apprendimento di questa lingua, sperimentando sugli studenti stessi i vantaggi della condivisione in rete delle esperienze. I blog didattici creati in lingua francese dopo questa formazione (2010/11 e 2011/12), suddivisi in tematiche differenti (biennio e triennio) e inserite nel sito di un Istituto Tecnico della provincia di Mantova, si sono rivelati decisamente incoraggianti per proseguire in tal senso; le irrinunciabili prospettive di innovazione tecnologica, unite alla ricerca nella didattica, che mi prefiggo di continuare nella costruzione di percorsi CLIL in lingua francese, rappresentano un motivante punto di partenza per le sfide educative che mi attendono.
Per questo motivo ho deciso di ripensare un nuovo spazio di confronto linguistico sulla piattaforma WordPress di Web-X: la nascita di C’est plus facile! (2012) intende ribadire la mia personale convinzione sulla positività del proseguire nella didattica delle lingue col supporto della tecnologia.
Le indicazioni di operare in un quadro di riferimento internazionale, perseguendo traguardi come la mobilità transazionale, la creazione di reti di scuole o il superamento dell’aggregazione per classi, a favore di gruppi di lavoro, eterogenei ed interessati, rappresentano a mio avviso altri spunti irrinunciabili per interpretare attivamente la trasformazione della scuola negli anni a venire.

Documentazione di riferimento (a partire dalla carta euristica  innover *)

Cambiare i paradigmi dell’educazione (Cambiare i paradigmi delleducazione tratto da www.diariodiscuola.it)

Alte professionalità docente http://www.anp.tn.it/index.php?option=com_content&view=category&id=11&Itemid=104

Attestato di eccellenza per competenze plurilingui europee/internazionali (USR per la Lombardia, 2010) www.certilingua.net

Sintesi francofonia Synthese-Langue-Francaise-2010 (Nathan)

Le Professeur de « Discipline Non Linguistique » (Enseignement Bilingue, ADEB 2011)

Passaporto per il francese (Hachette/Cavilam, a cura di Michel Boiron, 2012) http://en.calameo.com/read/001055630fc552a015f4d

Laboratorio di fonetica sperimentale http://www.lfsag.unito.it/index_fr.html IPA/SAMPA
ANFIS-Moodle www.anfis.eu
Tilf http://atilf.atilf.fr/

(*) La carte euristica innover è tratta dal Ministère de l’éducation Nationale, ed è stata realizzata nel quadro di azioni della rete CARDIE di Expérithèque

Sitografia essenziale
Ascolto di testi orali http://www.canal-u.tv/canalu/index.php
http://www.bibliotheque-sonore.net/
Dizionari on line : Le Trésor de la langue française informatisé
http://atilf.atilf.fr/tlf.htm
Supporto e-learning e ricerca www.cineca.it
Esempio di supporto tecnologico www.prezi.com
Site EMILE dans le monde: http://www.lefildubilingue.org
Site EMILE en France http://www.emilangues.education.fr/
Certificazioni http://www.ciep.fr/delfdalf/
Attestato europeo di eccellenza www.certilingua.net
Didattica on line www.france-italia.it, www.curiosphere.tv, www.ccdmd.qc.ca/fr/, http://www.toutenbd.com/
Risorse on line per docenti www.francparler.org, www.fle.fr, www.lepointdufle.net/plan.htm, www.bonjourdefrance.com,
http://www.tv5.org/TV5Site/lf/langue_francaise.php,
http://cle.enslsh.fr/jsp/accueil_cdl.jsp?CODE=70201836&LANGUE=0,
http://www.educnet.education.fr/langues (TIC – français),
Scienze e lingue (francese/tedesco) www.scienze-lingue.net,
Rete di Alliances françaises www.alliancefr.it
Institut français Milano http://culturemilan.com/
Formazione linguistica e QCER http://www.ciep.fr/, www.progettolingue.net
Rete ELOS e Quadro Europeo delle Competenze www.elos.eu
Portfolio Europeo Lingue www.coe.int/portfolio/
Formazione continua www.indire.it
http://www.programmallp.it/llp_home.php?id_cnt=1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *