Pianeta Fantasia chiama… San Donato risponde!

Eccoci qui, siamo tornati! La scuola è iniziata da pochi giorni, ma noi siamo sempre in prima linea, pronti per raccontarvi le bellissime iniziative che stiamo portando avanti. Questa volta vi stupiremo con effetti speciali!

Venerdì e sabato, Kiber Teatro all’interno del festival “Le meraviglie del possibile” ha coinvolto i bambini  della Scuola Primaria di San Donato ed i ragazzi della numero 7 in un colorato e divertente laboratorio.

Andiamo a curiosare un pochino…ma senza svelarvi troppo.picmonkey-collagemedieMatite colorate, pennarelli, squadrette, musica, tecnologia e soprattutto la nostra fantasia che sarà protagonista durante l’evento!!!

Siete pronti a lasciarvi trasportare verso lontani pianeti, città immaginarie al ritmo di musiche e parole fantastiche?

Sì??? Noi non vediamo l’ora….

…VI ASPETTIAMO L’8 OTTOBRE IN PIAZZA SANTA CATERINA ALLE 20.30 😉

Mi raccomando non mancate!

Ps. Se siete indecisi, qui una piccola anticipazione della magia che potrete vivere, non saprete dire di no.

Grazie a Kiber Teatro, la meravigliosa Nina, Edouard Souillot, le mitiche “Tamalacà”,  l’Università di Sassari (Facoltà di Lingue Straniere). Tutte le maestre e le insegnanti che in questi due giorni hanno reso possibile la realizzazione del laboratorio. A sabato!

Siete curiosi di scoprire il vostro nick name alieno???

Visitate allora questa pagina…

http://www.paginainizio.com/nomi/nomitest.php?test=nomealieno

e se avete voglia lasciate un commento all’articolo con il vostro “nuovo nome”

I nostri sono Rita Serleena e Rossella Leela

Dal “pianeta San Donato” …..

nano-nanoa tutto l’universo !!!

Non c’è male come inizio, eh! :mrgreen:

Borse di studio Rotary Club Sassari Nord

Concludiamo questo anno scolastico condividendo con voi un momento che ci riempie di orgoglio e soddisfazione.

Il Rotary Club Sassari Nord ha donato tre borse di studio, in memoria del Past President Giovanni Antonio Scanu, per gli allievi più meritevoli che hanno concluso, con l’esame di stato, il loro percorso di studi nella scuola secondaria di primo grado.

La borsa di studio potrebbe servire per l’acquisto dei libri di testo per le scuole superiori. Un significativo incoraggiamento, per le famiglie ed i ragazzi, affinché continuino ad impegnarsi con la stessa costanza e con la stessa motivazione che  li ha portati a concludere brillantemente l’anno scolastico.

Il premio è stato assegnato alle alunne:

Cherveddu Roberta, Pilo Giada e Ribichesu Alessia.

foto1La cerimonia si è tenuta nell’aula dei ricordi della Scuola Primaria di San Donato.

Erano presenti, oltre la dirigente scolastica Patrizia Mercuri, il presidente uscente Gianni Fois, il nuovo presidente Gianpiero Delogu e l’avvocato Pier Giorgio Poddighe (che ha tenuto nei mesi scorsi una lezione sul bullismo e cyber bullismo di cui vi abbiamo già raccontato).

Ecco le immagini della cerimonia di premiazione.

Roberta Cherveddu viene premiata dall’avvocato Pier Giorgio Poddighe2Giada Pilo viene premiata dal presidente Gianni Fois3Alessia Ribichesu viene premiata da Gianpiero Delogu4

Un sentito rigraziamento va al Rotary Club Sassari Nord, che con questo gesto ha dato confema dell’attenzione e della sensibilità che il Club ha nei confronti della formazione e dell’istruzione dei giovani.

A noi non resta che augurare a queste giovani ragazze (ed a tutti gli studenti che si sono licenzati questo anno) di affrontare serenamente, con motivazione e costanza il nuovo percorso di studi che si apprestano ad intraprendere.

Vogliamo salutarvi ed accompagnarvi con una frase di un grande intellettuale sardo “Istruitevi perchè avremo bisogno di tutta la vostra intelligenza

Studiate ragazzi e ragazze. Lo studio rende liberi.

Articolo a cura della prof. Rita Defalchi

 

Saggio della sezione ad Indirizzo Musicale

Locandina saggio n.7-page-001 (FILEminimizer)Il 31 maggio si è svolto il saggio di fine anno del Corso ad Indirizzo Musicale della Scuola Media del nostro Istituto.

Vi avevamo già raccontato in questo blog la loro prima esibizione al Solstizio d’Inverno presso la Scuola di Bancali.

Durante l’anno gli alunni hanno continuato a studiare diligentemente, appassionandosi allo studio dello strumento.                                                                                                            Il saggio finale è stata sicuramente l’esibizione più carica di trepidazione: suonare davanti ai genitori, parenti, amici e compagni di scuola richiedeva una spinta in più.

Gli allievi hanno dato prova di maturità, affrontando il palcoscenico con serietà e la giusta dose di emozione.

       Silenzio in sala, accordiamo gli strumenti…Diapositiva3     e che la magia abbia inizio…Diapositiva1Lasciamoci trasportare dal vortice della musica…Diapositiva4L’orchestra, composta da pianoforte, violino, arpa e corno, ha eseguito dei brani appositamente arrangiati per questa formazione

Mozart: tema e variazioni di “Ah vous dirais-je maman”                                              Praetorius: una danza tedesca.Diapositiva6Diapositiva2Diapositiva5Abbiamo inoltre potuto assistere all’esibizione dei solisti con brani di repertorio di vari autori spaziando da Bach a Bartok.

Bravi ragazzi e bravi maestri:

M° Lumbau Gioele– violino

M° Agnesa Lorenzo – corno

M° Manca Alessandra – arpa

M° Marras Maria Rita – pianoforte

E Adesso salutiamoci. Ci rivedremo  a settembre!

Buona musica a noi!

Articolo curato dalla prof Rita Defalchi

Scienze che passione 2

Ci siamo ormai affezionati alle avventure scientifiche della mitica 1aA della Scuola Media, guidata dalla “ingegnosa” prof. Monica Santona, che con materiali facilmente reperibili ha permesso agli alunni di approcciarsi in maniera semplice e motivante alla biologia e alla chimica.                                                                                                                         Vediamo cosa hanno in serbo per noi…uno (FILEminimizer)

Occorrente: pongo colorato, piatto di plastica (meglio se verde così ricorda meglio la foglia).

Gli alunni con il pongo costruiscono dei modellini di acqua e anidride carbonica.

In questo modo iniziano a familiarizzare con concetti complessi e astratti, come atomi, molecole, elementi chimici, formule chimiche, reagenti, prodotti, legami chimici, energia, etc, etc…

Cosa avviene nella foglia? 2 (FILEminimizer)3 (FILEminimizer)Grazie all’energia del sole 6 molecole di acqua e 6 molecole di anidride carbonica vengono utilizzate per fare una molecola di glucosio e liberare 6 molecole di ossigeno. 4 (FILEminimizer)Gli autotrofi in questo modo costruiscono molecole fondamentali per la vita sulla Terra e il sole-clipart-previewSole è il motore di questo meraviglioso sistema.

Arrivederci  a  settembre, con nuove idee, nuove avventure e nuove scoperte,

e tanti entusiasmi 😉

Rita Defalchi

Cold Case – Tutti a Iscol@!

Si è recentemente concluso il laboratorio Cold Case realizzato al’interno della LINEA B dei progetti Tutti a Iscol@, proposti dalla R.A.S.

Facciamo, assieme ai ragazzi, un bilancio-racconto dell’esperienza appena conclusa.

Durante le attività abbiamo creato una particolare caccia al tesoro aumentata, interattiva e multimediale che si  è basata su pensate un po’ ! un giallo, interamente scritto da noi,  ambientato nei luoghi simbolo della discesa dei Candelieri.

Durante le attività abbiamo ideato la mappa, approfondito le conoscenze sulla storia della città, imparato ad utilizzare la piattaforma wordpress e diverse applicazioni.

Ci è sembrato giusto, dopo aver fatto giocare la nostra caccia agli studenti del Canopoleno, riproporla anche ai nostri compagni di classe delle prime e seconde dei corsi A, B, C.

Ecco cosa abbiamo ideato… immergiamoci in un tempo passato, in una lontana estate sassarese.

Agosto 1982, qualcuno ha rubato i Bora Bora del gremio dei calzolai per impedire che la discesa abbia luogo.

Chi ha osato tanto?

Saranno stati i nulvesi? Oppure i ploaghesi? O Nino D’Angelo che proprio il 14 agosto deve fare un concerto a Marina di Sorso?

Ciascuna delle sei classi partecipanti ha avuto la lista dei sospettati, smartphone alla mano, si comincia!

Alla ricerca dei QRCODE. www.kizoa.com_collage_2016-06-14_23-32-35 (FILEminimizer)www.kizoa.com_collage_2016-06-14_23-29-08 (FILEminimizer)Attraverso la scansione del QRCODE si possono ottenere varie informazioni.

In questo caso si ricevevano dei quesiti sulla storia dei candelieri (inventati da noi ) oppure delle prove pratiche da superare.www.kizoa.com_collage_2016-06-14_23-16-16 (FILEminimizer) Una volta superate le prove, un veloce sguardo alla mappa e via verso la prossima tappa! www.kizoa.com_collage_2016-06-14_23-20-15 (FILEminimizer)www.kizoa.com_collage_2016-06-14_23-26-12 (FILEminimizer)Bravi ragazzi!www.kizoa.com_collage_2016-06-15_00-03-54 (FILEminimizer) Il nostro bilancio è decisamente positivo, ci siamo divertiti e siamo pronti a rifarlo.

Buona estate a tutti dai ragazzi del gruppo Cold Case!

Ringraziamo TaMaLaCà e Abinsula per il progetto. Grazie a tutti i docenti della Scuola Secondaria che in una calda mattina di giugno hanno percorso (camminando e spesso correndo) le vie del Centro Storico per permettere a tutte le classi di partecipare al gioco We Love You.

Rita Defalchi ancora trafelata per la caccia al tesoro, ma decisamente soddisfatta.

Bonu istiu a tottus

Siamo cittadini attivi per il paesaggio e per l’ambiente

FLPP,  sempre e comunque 😀

Eccoci qui a raccontarvi l’esperienza del Fronte di Liberazione dei Pizzinni Pizzoni a Roma.

Come vi avevamo già annunciato la classe 2a A della scuola secondaria è arrivata tra le 10 finaliste (su 1000 partecipanti!!!) al concorso Articolo 9 della Costituzione.

La prima settimana di giugno due rappresentanti del Fronte sono partite alla volta di Roma per partecipare alla cerimonia finale di premiazione.

Armate di entusiasmo e coraggio (primo viaggio in aereo per entrambe) si parte!

Che il viaggio abbia inizio!www.kizoa.com_collage_2016-06-12_22-43-45 (FILEminimizer) Al nostro arrivo siamo stati accolti, assieme a tutte le altre scuole, nella Biblioteca Nazionale per partecipare alla tavola rotonda sul progetto.www.kizoa.com_collage_2016-06-12_22-17-10 (FILEminimizer) Durante la tavola rotonda gli studenti hanno presentato le varie fasi di realizzazione del progetto.

Le nostre alunne hanno ripercorso, presentandole al pubblico, le tappe principali del FLPP.

È stato molto emozionante sentirsi chiedere con le diverse impronte regionali:

ma chi sono questi Pizzinni Pizzoni?” .

Abbiamo potuto conoscere e confrontarci con altre realtà scolastiche provenienti da tutta Italia, apprezzarne la serietà e motivazione.

Un momento di crescita per alunni e docenti che difficilmente dimenticheremo.www.kizoa.com_collage_2016-06-12_22-25-05 (FILEminimizer) Il giorno successivo siamo stati ricevuti presso il Senato della Repubblica dal presidente Pietro Grasso per la premiazione dei vincitori. Purtroppo, a causa di rigidissime restrizioni, non abbiamo potuto scattare fotografie.

Siamo molto felici che per la sezione Scuole Secondarie di primo grado il primo premio sia andato ad  una Scuola sarda, l’Istituto Comprensivo “Pietro Leo” di Arbus, che ha vinto con il video “Quel che ami resta”.

Due scuole sarde in finale è un bel traguardo!

Un meritato applauso ai nostri corregionali.

Speriamo di poter festeggiare presto tutti assieme l’eccellenza delle nostre due scuole e dei ragazzi, che con il loro lavoro e la loro tenacia propongono lavori di qualità registrando consensi e riconoscimenti.

Nella sezione Scuole Secondarie ha vinto l’Istituto Statale d’Istruzione Superiore Melissa Bassi del quartiere di Scampia a Napoli.

Tra i vari intereventi ci piace ricordare le parole dello studente del Liceo “Ernesto Basile” di Palermo, che sorge nel quartiere di Brancaccio:

noi non abbiamo vinto è la mafia che ha perso!

riferendosi al fatto che la loro scuola si trova all’interno di un bene confiscato alla mafia, un luogo dove si  educa alla legalità e alla cittadinanza attiva.

Che dire, non ci siamo aggiudicati il primo premio ma torniamo sicuramente più ricchi. Carichi di emozioni, nuove idee e tanta voglia di fare!

Ringraziamo tutti quelli che hanno contribuito alla realizzazione del progetto, la Dirigente Patrizia Mercuri, Ta.ma.la.cà., tutto l’I.C. San Donato.

…sempre e comunque

 W IL FLPP!  “Libera il pizzinnu pizzone che è in te!”
Cliccate sull’immagine per rivedere il nostro video

Nuova immagine bitmapAlla prossima, professoressa Rita Defalchi

L’incontro tra Primaria e Secondaria

Ecco a voi la documentazione di una bellissima attività per classi ponte portata avanti dagli alunni della secondaria e  primaria del plesso di Fabrizio de André.

Le attività sono state realizzate dalla prof.sse di inglese Cristiana Deidda e Manuela Canalis (potenziamento) e dalla prof.ssa Lorella Stangoni.

I ragazzi ci descrivono il lavoro fatto attravverso le immaginiDiapositiva1Diapositiva2Diapositiva3Diapositiva4Diapositiva5Diapositiva6Diapositiva7Diapositiva8Diapositiva9Complimenti alle docenti ed a tutti gli studenti del plesso di Fabrizio de André, un ottimo esempio di collaborazione tra scuole di diverso grado. Bravi!

Grazie alle colleghe Deidda, Canalis e Stangoni che hanno interamente realizzato la documentazione delle attività restituendola in formato digitale. 😀

Articolo a cura della professoressa Rita Defalchi

Scienze, che passione!

Dallo scorso anno scolastico la Scuola Media di via Satta ha riorganizzato gli spazi e risistemato il Laboratorio di Scienze.

Potete solo immaginare quanto sia motivante ed entusiasmante per  i nostri giovani scienziati destreggiarsi tra vetrini, beker e microscopi.

Ecco un piccolo reportage di due attività significative.

Seguiamoli passo passo nell’osservazione delle cellule della cipolla…FotorCreated (FILEminimizer)image(1) (FILEminimizer)image (FILEminimizer)

Un’altra attività riguardava l’osservazione degli organismi unicellulari.

FotorCreated2 (FILEminimizer)VipTalisman3 (FILEminimizer)VipTalisman2 (FILEminimizer)

Bravi ragazzi continuate così!… e brava anche la prof. Monica Santona che propone sempre nuove e coinvolgenti attività! Alla prossima.

Articolo curato dalla prof Rita Defalchi

 

Tutela dell’ambiente? Noi ci crediamo!

La nostra Scuola è sempre molto attenta a tutte le iniziative che riguardano la tutela dell’ambiente e l’importanza di una corretta raccolta differenziata. Ecco perché accogliamo sempre con grande entusiasmo i progetti di sensibilizzazione verso questi temi.

Lo scorso anno la 1a e 2a B della Scuola Media hanno vinto il primo premio del concorso “Differenziare con qualità”.

Quest’anno, le stesse classi hanno seguito un percorso di educazione ambientale proposto dalla Cooperativa Sealand Asinara: “No littering”.

Il progetto mirava a far acquisire agli alunni spirito critico rispetto alle questioni ambientali e contribuire alla formazione di cittadini consapevoli e responsabili. Le docenti Falchi, Foddis, Lai e Scanu hanno partecipato alla realizzazione delle varie attività, suddivise in 4 fasi.

1.Presentazione del progetto e creazione di cartelloni sul littering.miniFotoJet1

Ma voi sapete cosa è il littering?

Con il termine littering si intende l’abitudine incivile di gettare piccoli rifiuti dove capita, senza curarsene e senza utilizzare gli appositi contenitori.

2. Interviste nel territorio accanto alla scuola.

Il questionario prevedeva questo genere di domande: “Lei sa cosa è il littering?”, “Secondo lei Sassari è una città pulita?” , “Quali le possibili soluzioni per migliorare la situazione?miniFotoJet 2

3. Uscita nella spiaggia di Platamona. I nostri ragazzi armati di guanti, sacchi e palette si sono occupati della pulizia di una piccola zona della spiaggia e della pineta.

Ecco la seconda B in azione…miniFotoJet Collage3

…e la terza B…miniFotoJet Collage4miniFotoJet5

4. L’incontro finale è stato un momento di riflessione e condivisione tra operatori e ragazzi circa l’esperienza fatta. Dalle interviste è emerso che i cittadini considerano la loro città abbastanza sporca. Pensano che se ci fossero più cestini forse sarebbe più pulita, ma alcuni di loro hanno ammesso di aver gettato dei piccolissimi e insignificanti rifiuti per terra nonostante ci fosse un contenitore vicino.

I ragazzi hanno potuto constatare in prima persona che il gesto di abbandonare un piccolo pezzetto di carta o il chewing-gum è un atto grave e dannoso per l’ambiente e per il decoro urbano.

Basterebbe un po’ più di senso civico e attenzione.

Noi siamo certi che tutte queste iniziative stiano contribuendo a formare dei cittadini virtuosi ed attenti all’aspetto ecologico.

6 Maggio 2016

miniFotorCreated2

Gli alunni delle classi 1a e 3a A, accompagnati dalle professoresse Oggiano e Santona, si sono recati a Palazzo Ducale per partecipare alla conferenza stampa sulla presentazione delle nuove misure a sostegno dello sviluppo della raccolta differenziata di carta e cartone nel Comune di Sassari.

Durante l’incontro è stato comunicato che finalmente verranno distribuiti, nelle scuole e negli uffici delle amministrazioni comunali, 5.000 salvacarta, appositi contenitori per effettuare la raccolta differenziata di carta e cartone. Noi siamo pronti!

Emergenza ambiente chiama, San Donato risponde!

Articolo curato dalla professoressa Rita Defalchi.

Buone sensibilità ecologiche a noi

Campionati Studenteschi 2016

Eccoci qui a raccontarvi un’altra bellissima esperienza che ha coinvolto gli alunni della Scuola Media del nostro Istituto Comprensivo: la partecipazione ai Campionati Studenteschi.

La manifestazione si è svolta allo Stadio dei Pini ed ha coinvolto i partecipanti in sette discipline diverse: 1000 metri, corsa ad ostacoli, salto in alto, salto in lungo, vortex, 80m piani , getto del peso e staffetta 4×100. FotorCreated4Gli alunni coinvolti sono stati selezionati durante le lezioni di Ed. Fisica e per anno di nascita,  obbligatoriamente 2001/2002.FotorCreated7

Ecco alcune immagini della giornataFotorCreated2

FASE DI RISCALDAMENTOFotorCreated5

PRONTI??? VIA!!!

FotorCreatedFotorCreated8I risultati sono stati soddisfacenti in tutti i settori considerando il fatto che era la prima volta che si cimentavano in queste specialità e che gareggiavano con alunni già da anni agonisti nell’atletica leggera. La fase precedente della Corsa Campestre svoltasi presso il CUS Sassari ha evidenziato invece risultati migliori e per il prossimo anno alcuni alunni e alunne in età, potrebbero dare molte soddisfazioni in questa disciplina.

Tutte le attività sono state curate dalle professeresse di Educazione Fisica Paola Pilicchi e Monica Oggiano.

Grazie alla professoressa Lai per la documentazione fotografica.

Articolo curato dalla professoressa Rita Defalchi

E’ stato bello vedere i nostri ragazzi e le nostre ragazze gareggiare insieme in un clima di sana competizione e di autentico e leale confronto.

Ad Maiora!