Posizioni e coordinate …in cerchio:-)

Diapositiva1 Ogni curva è designata con una lettera: “a”, “b” e “c”.

Ho designato con un numero ogni linea che parte dal centro.

Ho segnato il punto (a,8) al punto di incontro della curva a e della linea 8.

Riesci a indicare a tua volta

il punto (a,6)

e poi

il punto (c,4)?

carnevale palloncini Il gioco continua con quest’altra proposta.

Sabrina e Marco hanno preparato in giardino (tempo permettendo…) una festa in maschera.

Danno a ogni invitato un biglietto per trovare il proprio posto.

Si sono serviti dell’esercizio precedente per segnare i posti.

Così Giovanni (G) è posizionato in (b,1).

Diapositiva2 E gli altri/e?

Maria (M) avrà il biglietto:…..

Nadia (N) avrà il biglietto:….

Veronica (V) avrà il biglietto:…..

Luca (L) avrà il biglietto…

Pietro (P) avrà il biglietto…

Riccardo (R) avrà il biglietto…

Buone (ultime 😥 ) giornate di Carnevale

Stats

Grafici e coordinate

” […] E’ stupefacente scoprire quante idee importanti si possono introdurre, e quanto lavoro sui grafici si può fare senza ricorrere ai numeri razionali, e cioè alle frazioni. Naturalmente i numeri razionali sono importanti, ma si ritiene opportuno che il loro impiego in campo matematico venga affrontato più tardi di quanto non si faccia abitualmente. […]”

“Dai grafici all’algebra, Progetto Nuffield per la Matematica,pag.4″

Il metodo delle coordinate sorge in modo naturale quando ci si pone il problema di individuare una posizione: per esempio, si può specificare la posizione di un luogo o di una mappa mediante la longitudine e la latitudine, o, più semplicemente, seppure in modo meno preciso, suddividendo la mappa in quadrati e associando a ciascun luogo il quadrato in cui si viene a trovare; in tal modo il quadrato resta individuato dai numeri o dalle lettere che indicano la colonna o la riga su cui esso si trova.

Alcune attività che vi propongo seguono questo filone.

Chi si affaccerà sul blog in queste ultime due giornate di vacanza può provare a risolvere.

Ecco la prima:

Diapositiva3

Segna sul reticolo i punti A,B, e C di coordinate (3,1), (11,3), (5,7), poi congiungi B con C, C con A e A con B. Che figura viene fuori?

Quando hai risolto questo quesito, costruisci un reticolato nel tuo quaderno e:

cerca le coordinate di quattro punti che diano, se li congiungi:

Un quadrato;

Un rettangolo che non sia un quadrato;

Un parallelogramma che non sia un rettangolo.

Andiamo ad un altro lavoro

😀 SORPRESA  😀

cliccate sulla “sorpresa” e divertitevi

Aggiorno l’articolo per inserire il collegamento al bellissimo blog di maestra Renata. Andate a vedere, non resterete delusi.

Grazie, Renata!

Stats

Rettangoli sul reticolo

Diapositiva7

Contrassegna sul reticolo i punti di coordinate (5,7) e (8,8).

Quanti rettangoli puoi (o riesci a)  tracciare che abbiano questi due punti come vertici opposti, e due altri punti qualsiasi del reticolato come vertici rimanenti?

E quali sono in ciascun caso le coordinate degli altri due vertici?

E se volete osservare più attentamente:

quanti rettangoli di tutte le dimensioni vedete?!!!

Amore116

Stats

Nove bambini “in relazione”

In questa proposta riparliamo un po’ di relazioni. Ricordate tutti i lavori? A presto li condivideremo nel blog.

Ci sono nove bambini/e:

(Valentina, Sabrina, Matteo, Marcello, Sara, Maria, Veronica, Silvia, Michele)

Così per gioco li ho rappresentati nell’immagine che segue e ho tracciato tutte le frecce che significano:

« … il suo nome comincia con la stessa lettera di …».

Ecco lo schema ottenuto

relazioni Valentina, Maria e Sara sono rappresentate ciascuna con una crocetta, i/le loro compagni/e invece con un punto.

Cerca la croce che rappresenta Valentina, quella che rappresenta Maria, e quella che rappresenta Sara.

Scrivi accanto alla crocetta il nome della bambina  corrispondente.

Vi conviene stampare l’immagine o ricostruirla voi stessi/e.

Si tratta solo di un po’ di riflessione.
Stats

I canali di Marte, di Samuel Loyd

Eccovi una mappa delle città e dei canali di Marte che potete stampare per muovervi meglio con carta e matita.

i canali di marte s loydPartite dalla città al Polo Sud, indicata con N, e provate a formare una frase completa facendo il giro di tutte le città, toccandole ciascuna una sola volta e tornando al punto di partenza.

Quando questo gioco fu pubblicato per la prima volta in una rivista, oltre cinquantamila lettori scrissero:

” Non c’è alcuna soluzione”  .

Eppure il gioco è piuttosto semplice… :mrgreen:
Stats

Il nipote ammalato

Questo piccolo enigma è di Samuel Loyd* che scrive:

Ecco un curioso problemino di parentele che ha una soluzione divertente“:

Lo zio Reuben andò in città a far visita alla sorella Marianna.

Stavano passeggiando insieme lungo la strada quando arrivarono di fronte a un piccolo albergo.

Prima di proseguire – disse Reuben alla sorella – vorrei fermarmi un attimo a chiedere notizie di mio nipote ammalato che abita in questo albergo – .

Be’ – rispose Marianna – siccome io non ho nessun nipote ammalato di cui preoccuparmi, me ne vado a casa. Continueremo la passeggiata nel pomeriggio – .

Domandina…:

Che parentela aveva Marianna con questo misterioso nipote?

* E adesso qualche notizia biografica su Samuel Loyd:

Samuel Loyd (1841-1911) è stato uno scacchista e creatore di problemi ed enigmi matematici.

Oltre a una notevole originalità,i suoi problemi hanno degli spunti umoristici,o si articolano come una divertente storiella.

E’ stato inoltre un appassionato del tangram: pubblicò un libro con centinaia di configurazioni originali, corredato da una storia fantasiosa di questo antico rompicapo.

Queste note le ho tratte dalla quarta di copertina del libro: Passatempi matematici 1 – Sfide matematiche – I classici della matematica ricreativa – RBA Italia, 2008
Stats