Promesse importanti e tante speranze.

Lunedì 23 maggio la Scuola Primaria di San Donato è stata sede di un importate accordo tra il Sindaco Sanna, il presidente del Consiglio della Regione Ganau e il Presidente della Regione Francesco Pigliaru.
Non approfondiamo lo scenario politico dell’incontro, ma ci piace sottolineare che la scelta sia ricaduta proprio sulla nostra scuola, centro e cuore pulsante della città. E di quanto questo cuore sia pulsante ed energico ne hanno dato dimostrazione i nostri bambini e ragazzi che hanno saputo riservare una particolare accoglienza a tutte le persone presenti.
I bambini della Primaria hanno atteso e accolto le autorità sulle scale e hanno intonato l’inno della scuola per descrivere in musica il “nostro mondo”.

IMG_20160523_103202

Di seguito, ad attenderli al secondo piano, una bellissima sorpresa: il mini-candeliere del gremio dei Sarti.
Nei giorni precedenti la visita abbiamo formato la squadra dei portatori e sono state effettuate delle prove per “farlo ballare” al meglio. Di seguito alcune immagini:

20160523_104938IMG-20160529-WA0030IMG-20160529-WA0031

Ed ora un breve video che riassume i momenti più significativi.
Cliccate sull’immagine per visualizzarlo.

nuova pigliaru

Ecco il commento che è stato espresso pubblicamente sui social:
Francesco Pigliaru: “Oggi a Sassari, con il sindaco Nicola Sanna, abbiamo sottoscritto un accordo di programma sull’investimento territoriale integrato (ITI) che porta qui 15 milioni di euro per la riqualificazione urbana e sociale.
Non a caso lo abbiamo voluto firmare nella scuola di San Donato, che è il cuore di uno dei quartieri più antichi e complessi della città.
Bambini e ragazzi fantastici, guidati da insegnanti straordinari, ci hanno raccontato i loro progetti, la loro forza, la loro capacità di farsi ascoltare e di incidere nella vita del quartiere, riuscendo a portare il cambiamento. Tutte le scuole sono la chiave per il nostro futuro, esempi come questo lo sono ancora di più”.

Gianfranco Ganau: “Oggi da presidente del Consiglio regionale assisto alla fine di un lungo percorso, di un sogno che finalmente si realizza e che vede nella scuola di San Donato, la sua giusta celebrazione. Grazie alla Regione e al Comune di Sassari partirà il progetto di riqualificazione, inclusione e innovazione sociale che riguarderà direttamente questo quartiere. Quindici milioni di euro per interventi territoriali integrati che cambieranno il volto di quest’importante parte della città, salvaguardandone l’anima e la sua vera essenza.”

E se parliamo di San Donato non possiamo non parlare del Fronte di Liberazione dei Pizzinni Pizzoni che è nato proprio a San Donato, espressione dell’operosità, della motivazione e della grinta della scuola.
I ragazzi hanno riservato una particolare accoglienza al Presidente.
Come in una cerimonia di investitura medievale, hanno insignito il Presidente del titolo di membro onorario dell’ordine dei Pizzinni Pizzoni in cambio lui si è impegnato a diffondere e sostenere le loro idee ed i loro principi in tutta l’isola.

mySuperLamePic_4f36c0d8e233a43129a2ec3d5d9f1c58

I ragazzi hanno ricordato che il 6 e 7 giugno si recheremo a Roma al cospetto del Presidente della Repubblica Mattarella perché sono arrivati in finale al concorso Articolo 9 della Costituzione, sulla promozione della cittadinanza attiva.

Siamo tra i 10 finalisti, selezionati fra 1000 scuole.

Dopo il comune, l’ONU, la regione anche il Quirinale sarà contagiato dai nostri pizzinni pizzoni? Fate il tifo per noi!!!

Se siete curiosi di vedere il nostro video ecco il link

Nuova immagine bitmap

Questo articolo nasce dalla preziosa e costruttiva collaborazione della maestra Rossella Dettori e della professoressa Rita Defalchi.

Dal centro storico di Sassari è tutto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *