La mia classe amata, di Grazia Raffa

In questa poesia la poetessa Grazia Raffa dedica i suoi versi alla ‘maestra’.

Ciascuna di noi ci si può riconoscere.

La mia classe amata

E’ studiosa, la mia classe:

lei sgarbuglia le matasse

della Scienza e della Storia

per aver, nei voti, gloria.

Se c’è qualche birichino,

lo perdono: è bambino,

ma vorrei fosse pentito,

allo studio convertito.

Io insegno con il cuore:

l’attenzione mi fa onore.

Spero nelle promozioni,

per lo studio da campioni.

Maschi e femmine son pari

quando hanno pregi rari,

ed in tutte le Materie

sanno fare cose serie.

Il Pinocchio di Collodi

pure merita le lodi:

senza muovere un dito,

ha insegnato e divertito!

Diapositiva4

Auguri e saluti da Grazia Raffa

2013/2014

Stats

4 pensieri su “La mia classe amata, di Grazia Raffa

  1. Ancora un grande grazie, Grazia, per questa poesia. Penso che ciascuna insegnante possa riconoscersi nei tuoi versi.
    Un abbraccio, mgio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *