Incontri in verticale, il giorno dopo

Il robot magico

In un caldo pomeriggio d’estate il robot Michele si prepara per andare al mare. Aziona le sue ali e vola vola verso il mare. Atterra sulla sabbia bollente e si scotta i piedi, si guarda attorno vede il mare, lo vede lontano lontano perche’ c’e’ troppa gente. Michele vuole subito fare un bel bagno fresco, ma ha paura che l’acqua entri nei suoi ingranaggi e lui possa fermassi sempre. Allora il magico Michele si trasforma in un uomo e puo’ finalmente fare un bagno.

firma: Roberto Cadau
Prof.Viana Nigro

[ le foto ricordo ]

Leave a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>



Vai alla barra degli strumenti