Archivi tag: motricità fine

La motricità fine nella scuola dell’infanzia (Sez.C)

Nella scuola dell’infanzia lo sviluppo della motricità fine ha un ruolo fondamentale.

Si parla di motricità fine per definire tutte quelle attività dedicate allo sviluppo della manualità del bambino, e di conseguenza della coordinazione oculo-manuale: si tratta di giochi ed esercizi che sviluppano la capacità del bambino di compiere gesti sempre più raffinati e precisi, e di realizzare attività di precisione con le mani.

Le attività che richiedono la motricità fine sono parte integrante dello sviluppo del bambino: colorare con i pastelli, giocare con le costruzioni o con i puzzle per passare poi a tutte le attività di cura della propria persona come infilare i bottoni, allacciarsi le scarpe, allacciare le cerniere, usare le posate nel modo corretto a tavola, sono tutte attività con le quali il bambino si confronta ogni giorno.

Tutte queste azioni necessitano un buon grado di motricità fine per essere eseguite; l’esercizio costante permette di maturare queste abilità e trasformarle in competenze.

Possiamo dipingere e ripassare con la punta delle dita intinta nei colori a tempera, realizzare lo stampo della mano, ritagliare, punteggiare, piegare la carta a fisarmonica, strappare la carta in piccoli pezzi, disegnare seguendo il contorno di figure in cartoncino, dipingere, temperare le matite, manipolare la plastilina e creare oggetti.

 

img_2414 img_2417

Realizziamo un bruco piegando la carta a fisarmonica

 

img_2418 img_2419

Digitopittura

img_2424 img_2437

Disegnamo con le forme img_2438 img_2486 img_2492 img_2493Modelliamo la plastilina

img_2508 img_2512

Temperiamo le matite

 

 

 

Cristina Cardone