Brainstorming: Cosa sono le difese?

Bari-20150413-00800

Michail: Quando mamma non mi vuole dare tre gocciole, mi difendo con l’armonica. quando qualcuno non sa come difendersi chiama un amico.

Yanis: La difesa è quando uno ha paura e qualcuno lo salva. Io difendo sempre mamma dai ladri quando esce e ha paura. Papà difende la mamma perché lui ha una spada e con la spada taglia i ladri a pezzetti piccolissimi.

Aureliano: Ma se li taglia poi va in prigione. Altrimenti diventiamo come Hit il pagliaccio.

Yanis: Papà per non andare in prigione si trasforma in pietra.

Aureliano: Hit uccide le persone perché è un assassino.

Domenico: Mamma mi dice: “Tu hai troppe macchinine, troppi motori e troppi giocattoli” e mi ha buttato tutto.

Elisa: E’ quando mamma non mi dà le barrette, io le voglio. Poi voglio anche il ciuccio e mamma non me lo dà.

Matteo Vito: Lo scudo serve per difendersi.

Ornella: Quando un bambino gli dà le botte, lui si difende.

Matteo Vito: La mamma, che è già diventata una principessa e io sono il principe, che con la spada difende la principessa dal drago.

Marino: Con la spada ci si difende.

Aureliano: Io mi difendo da mia cugina perché lei mi picchia sempre e io mi difendo con le braccia, come uno scudo: così (mette le braccia davanti alla faccia).

Marino: …Con la pistola. Quando non mi voglio alzare dal letto e mamma mi dice che mi devo alzare, mi alzo con la faccia un po’ stanchina.

Felice: Io faccio i capricci e non voglio venire a scuola perché ho sonno tutti i giorni.

Alice: Dico alla mia baby-sitter che voglio mamma. Se lei dice no io batto i piedi.

Ennio: Mia madre non mi fa andare da nessuna parte, allora torno fra dieci minuti e glielo dico di nuovo. Ma mamma dice sempre no, allora io piango forte.

Marino: Un giorno volevo comprare Iron Man blu. Mamma dice no e nonno me lo compra e poi nonna me lo compra e mamma dice: “facciamo i conti a casa”.

Ornella: Io, se mamma non mi vuole comprare un peluche, lo ripeto sempre finché poi mamma me lo compra.

Eva: Io batto i piedi, urlo che non mi compra Spiderman, ma mamma non me li compra.

Sabina: Io piango fortissimo.

Domenico: Male, mi metto a battere i piedi. Allora, me li comprano la nonna Lina e nonno Nicola e anche Anna, la mia baby-sitter. I miei nonni, che sono bravissimi, e io che mi chiamo Domenico, sono furbo, mi metto a dormire quando sono arrabbiato e la notte dico: “Mamma vieni”.

Matteo Vito: Mamma ha detto che se vado a dormire nel lettone non mi compra più neanche un regalo. Ma io vado lo stesso.

Marino: Dal giornalaio i miei nonni mi comprano sempre un regalo. I nonni non dicono mai no.

Bari-20150304-00671

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *