Archivio mensile:febbraio 2015

E’ MEGLIO L’EUROPA OGGI O IERI?

Parleremo delle differenze e delle somiglianze dell’europa antica e presente.

L’ETA’ DEL BRONZO E DEL FERRO

I primi europei erano cacciatori e contadini e realizzavano pitture sui muri delle caverne, appunto essendo abili cacciatori rappresentavano scene di caccia con le armi da loro costruite.

Gli uomini primitivi diverse migliaia di anni prima di Cristo scoprirono come ottenere i metalli. Riscaldavano vari tipi di rocce fino a fonderle e le colavano in stampi di pietra. L’oro e l’argento divennero subito metalli molto preziosi, mentre il ferro e l’acciaio venivano usati per costruire armi.

IL MEDIOEVO E IL RINASCIMENTO

Durante il medioevo le persone più povere erano analfabete e solo nei monasteri e nell’universutà si trovavano libri scritti dai greci e romani. Nel 300/400 gli studiosi scoprirono molti testi antichi. Nel rinascimento le persone ricche compravano i libri della civiltà greca e romana e iniziarono a farsi costruire palazzi e statue somiglianti a quelli dei popoli antichi.

LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

La nuova rivoluzione industriale iniziò dalla crisi energetica. La legna era il combustibile principale ma in quel periodo le foreste iniziarono a scarseggiare, allora iniziarono a usare, al posto della legna, il carbone. Il combustibile forniva energia alle macchine a vapore ed era trasformato in un combustibile molto più pulito. Il carbone poteva anche essere arrostito.

150 anni fa Henry Bessemer inventò l’alto forno che poteva contenere grandi quantità di acciaio. Grazie a questa scoperta il mondo cambiò e si costruirono:

  • grattaceli

  • ponti

  • transatlantici

  • automobili

  • frigoriferi

  • cannoni

  • bombe

IL MONDO MODERNO

Oggi non si dipinge più sulle pareti delle caverne ma su tele apposite, e le armi, fatte sempre con metalli, sono usate per fini polizieschi, per “divertimento” o addirittura per alcuni sport. Nell’europa moderna la scuola è obbligatoria fino ai 16 anni e quindi tutti vengono istruiti. Ogni persono ha un lavoro e circa un quarto dei lavoratori è impiegato nella produzione cibaria e tecnologica, mentre sette su dieci sono impiegati nei servizi pubblici.

E VOI, COSA PREFERITE?…

L’europa antica o quella moderna?

Ecco una breve descrizione della storia europea.

Come si sono susseguite le guerre nella storia europea? E come sono cambiate le armi?

PREISTORIA /ETA DELLA PIETRA

In questa epoca venivano usate perlopiù lance con la punta in selce o pietra. Le guerre, poiché gli uomini erano divisi in clan le guerre erano soprattutto contro gli animali.

PREISTORIA/ETA DEI METALLI

In questa epoca si usavano armi come spade lance o asce di metalli come il ferro o il bronzo, l’acciaio però era il migliore.

ANTICA GRECIA

Nell’antica grecia c’erano popolazioni piuttosto pacifiche che però presentano grandi battaglie come quelle fra Atene e Sparta senza grandi progressi nel campo delle armi.

IMPERO ROMANO

Questo impero fece grandi progressi nel campo delle armi a distanza con l’ uso della catapulta, inoltre fece innumerevoli guerre per conquistare altri popoli,infatti divenne il più grande impero d’Europa.

MEDIOEVO

In quest’epoca si usano le stesse armi del passato, alcune migliorate, il fatto che i popoli si stanziano in alcuni luoghi favorisce le guerre.

RINASCIMENTO

Viene chiamato anche età dei lumi infatti è un lasso di tempo più dedito allo studio che alla guerra.

RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

In questo periodo si crea l’altoforno che incrementa la creazione di cannoni e bombe.

MONDO MODERNO

Scoppiano le due guerre mondiali e si lanciano le bombe atomiche vengono usati mezzi di trasporto corazzati come armi.

OGGI

Le guerre in Europa sono (fortunatamente) quasi concluse senza nuove armi particolari, si pensa più al progresso tecnologico, di cui parleremo più avanti…

LA STORIA DELL’EUROPA

Durante il corso di moltissimi anni, in Europa, sono nati molti popoli e dall’età della pietra ad oggi, sono cambiate molte cose; inoltre con il passare del tempo sono stati inventati nuovi oggetti, molto utili ancora oggi.

I popoli nell’età della pietra basavano la loro vita sulla caccia, proprio per questo ne pitturavano alcune scene sulle pareti delle caverne. Successivamente impararono a coltivare i campi e ad allevare gli animali; così iniziarono a vivere nei villaggi. Le armi e gli attrezzi erano fatti di pietra.

Nell’età del bronzo, gli uomini scoprirono che, riscaldando ad alte temperature i metalli e fondendone insieme almeno due, se ne potevano creare dei nuovi. Così inventarono il bronzo ed essendo abbastanza resistente, lo usavano per realizzare armi e utensili.

Anni dopo, fu scoperto il ferro, un metallo più duro degli altri. Quel periodo fu chiamato “età del ferro”. L’acciaio era usato per le spade, ma esse erano rare e costose, perché l’acciaio era complicato da realizzare.

In Grecia, appena costruite le città, esse erano governate dai sovrani. Nel 500 a.C. Circa, Atene era una città democratica; non aveva un re, ma le decisione venivano prese mettendole ai voti. I Greci inoltre inventarono i giochi olimpici, tempi e statue di marmo.

L’impero Romano era ben organizzato. Si estendeva dall’Inghilterra del Nord al deserto del Sahara e dall’Atlantico alle porte dell’Asia. I Romani ci lasciarono le strade, i ponti e gli acquedotti, nuovi materiali da costruzione e nuove armi.

Durante il Medioevo i re e i nobili europei erano spesso in lotta fra loro. Essi vivevano nelle fortezze circondate da mura. Alcuni castelli si trovano intatti ancora oggi. Il cristianesimo diventò la religione principale e furono costruite molte chiese.

Nel Rinascimento, solo nei monasteri e nelle università si trovavano i libri scritti dagli antichi Greci. Nel 300 e nel 400 gli studiosi riscoprirono i testi antichi. A Firenze in Italia, le persone ricche e istruite potevano permettersi di acquistare i libri, dopo all’invenzione della stampa.

L’EVOLUZIONE CI HA FATTO VERAMENTE COSI’ BENE?

LA PREISTORIA

Nella Preistoria l’uomo primitivo era forse l’essere più evoluto anche se in confronto ad oggi usava oggetti che ora sostituiremo con piacere. Un tempo, per andare a caccia usava semplici bastoni di legno che al giorno d’oggi sostituiamo con fucili professionali. L’uomo primitivo ci ha lasciato un’ importante testimonianza storica e artistica dipingendo la vita quotidiana sulle pareti della caverna in cui viveva.

L’uomo primitivo scoprì la lavorazione dei metalli scaldando pietre ad alta temperatura.

L’ANTICA GRECIA

Nell’Antica Grecia ci sono alcune delle testimonianze più importanti della storia conosciuta. I Greci ci hanno lasciato un meraviglioso patrimonio culturale e artistico, costruendo templi, inventando storie su miti e organizzando i Giochi Olimpici.

L’IMPERO ROMANO

L’Impero Romano è il più conosciuto dell’Europa, fù

caratterizzato da numerose conquiste, eserciti

ben organizzati, potenti imperatori oggi conosciuti come persone che hanno cambiato la storia guidando l’Impero verso lo splendore.

Oltre a questo i Romani ci hanno lasciato un importante testimonianza culturale, artistica e storica

lasciando invenzioni ancora usate e monumenti meravigliosi.

IL MEDIOEVO

Il Medioevo fu un’epoca caratterizzata da grandi scontri, scoperte e dall’ arrivo di nuove popolazioni, come Normanni e Slavi. Nel Medioevo la Chiesa era l’unico posto dove i poveri potevano imparare qualcosa.

La religione, a quel tempo,era molto importante nella vita di ogni persona.

IL RINASCIMENTO

Nel Rinascimento furono importati nuovi prodotti e furono scoperte nuove terre. Anche nel Rinascimento

le scuole erano molto costose, quindi solo i figli dei nobili potevano permettersi di frequentarle.

Le grandi scoperte geografiche furono fatte da:Cristoforo Colombo, Ferdinando Magellano, Vasco da Gama, Pizarro e Amerigo Vespucci.

Nel Rinascimento ci furono anche degli importanti pittori e scultori come Michelangelo,Botticelli e Leonardo da Vinci,che hanno realizzato meravigliose opere e statue celebri in tutto il mondo.

Leonardo da Vinci ideò il primo elicottero circa 500 anni fa.

I PRIMI PRO E CONTRO DELL’EVOLUZIONE

Ecco che iniziamo a parlare di pro e contro, ovvero da quando Henry Bessemer inventò una lavorazione più facile dell’acciaio rendendolo di facile commercio.

Certo, ora abbiamo i frigoriferi, le automobili e grattacieli imponenti, ma abbiamo anche creato bombe e cannoni rendendo difficile la pace internazionale.

L’Europa iniziò ad indebolirsi creando le armi che,

pur essendo utili hanno rovinato l’armonia tra popoli.

INVENZIONI RIVOLUZIONARIE

Ne corso della storia furono inventati oggetti molto più tecnologicirispetto ai precedenti. Ad esempio:la carrozza, è stata sostituita dall’automobile, che però inquina molto di più, causando un altro dei nostri pro e contro.

Il bastone di legno è stato sostituito dal fucile, che

causa però molti più morti. La lampada ad olio è stata

sostituita dall’illuminazione a neon, che consuma

molto di meno. E queste sono solo alcune delle

invenzioni più evolute,che ci hanno facilitato e

cambiato la vita, ma ci hanno creato anche tanti problemi.

 

Quali sono state le invenzioni europee

I primissimi europei erano cacciatori e cacciavano grazie a delle pietre, la prima fu la selce che veniva scheggiata e affilata affinché prendesse la forma appuntita di un arma da lancio.

Successivamente vennero scoperti due nuovi materiali:il bronzo e il ferro, il bronzo era una lega di rame e di stagno che si otteneva inoltre a basse temperature ed era abbastanza resistente per poter creare armi più efficienti rispetto a quelle create con la selce. Dal ferro invece si poteva ricavare l’acciaio, che era molto più resistente del bronzo ma anche altrettanto costoso.

Ecco un elenco delle cose greci ci hanno lasciato :templi eleganti ,statue in marmo superbe, i famosissimi giochi olimpici, teatri ben progettati, grandi maestri della logica matematici che hanno elaborato i modelli della geometria e dell’aritmetica e in fine scienziati che hanno studiato piante e animali.

Invece i romani ci hanno lasciato: strade agevoli e dritte ancora oggi percorribili, magnifiche abitazioni, il cemento e il calcestruzzo, archi a tutto sesto bellissimi, nuove armi ad esempio le enormi e pericolosissime catapulte.

I popoli del medioevo invece svilupparono armi, scudi, castelli, statue gotiche e dipinti ancora famosi per il loro splendore.

Successivamente per la mancanza di legna che era il principale combustibile di quel periodo, si scoprì che il carbone era un ottimo combustibile ed inoltre esso era presente in grandi quantità in Europa. Grazie ad esso fu inventato il primo alto forno che produceva grandi quantità di acciaio a basso costo. In questo modo si poterono costruire trans atlantici,automobili ecc…

Breve storia dell’edilizia in Europa

Sin dall’età della pietra l’uomo ha cercato posti in cui poter vivere. Inizialmente si stabilì in caverne di pietra già presenti in natura, esse però erano fredde e inospitali, quindi iniziò a costruire capanne in paglia, che “imprigionavano” meglio il calore.

In seguito si scoprì che se un particolare tipo di terra (argilla) e acqua si univano il risultato era una sostanza densa, la quale, una volta asciugava diventava resistente e con questa costruì le proprie abitazioni (capanne in fango).

Successivamente aggiunse alla pasta di fango la ghiaia e la paglia e vennero così realizzati i mattoni leggeri e resistenti: queste nuove costruzioni vennero chiamate “case”.

Alla fine del medioevo sulle case di mattoni si cominciò a mettere una sostanza chiamata “intonaco” che poteva essere prodotto in diversi colori, era decorativo e allo stesso tempo rendeva le abitazioni resistenti e impermeabili.

Oggi le case in intonaco sono ancora in uso, ma le imprese edilizie sono riuscite a raggiungere un importante traguardo, con palazzi che arrivano a più di cento piani, con materiali mai usati prima.

SIAMO UNITI DA PRIMA CHE LO SAPESSIMO

Cosa c’era prima dell’Unione europea?

 

Nel corso di migliaia di anni, l’Europa si è divisa, scoperta e unificata fino ad oggi. La storia è affascinante, ma anche lunga.

Noi ne riportiamo alcuni pezzi fondamentali.

 

  • PREISTORIA: non si conosceva neanche il “vicino di casa”:

Nel quinto secolo a.C. non si poteva nemmeno sapere quale tribù ci fosse a 2 Km dalla tua. I primi europei erano cacciatori e raccoglitori, non informatici, politici o taxisti. L’Europa non era un continente ma tanti pezzi di terreno che ospitavano popoli.

 

  • ANTICA GRECIA: una delle prime popolazioni allargate.

 

Gli antichi greci comparvero 4000 anni fa; erano già più evoluti, mentalmente e civilmente. Infatti le olimpiadi, che vengono svolte ancora oggi, per quanto hanno potuto, unificarono l’Europa e se non proprio tutta, almeno gli stati confinanti, creando un’idea di unione.

 

  • IMPERO ROMANO: prima forma di unificazione europea.

 

I romani che inizialmente nacquero da una popolazione nomade italiana, divennero “il continente”. Il loro impero si estendeva dall’Inghilterra settentrionale, al deserto del Sahara e dall’Atlantico, fino alle porte dell’Asia.

 

MEDIOEVO E RINASCIMENTO: i popoli si dividono ancora.

Già quando l’impero romano crollò, esso si frantumò in tanti piccoli popoli autonomi. Per non dire di Bretagna, Cornovaglia, Galizia, Irlanda, Scozia e Galles che discendono dai Celti; i popoli germanici si divisero in Angli, Sassoni, Franchi, Goti e Vichinghi che furono naviganti talmente abili da raggiungere l’America, senza dirlo a nessuno! I Normanni, ovvero, “uomini del nord” erano gli Slavi e i Magiari.

Nel corso del medioevo, l’Europa fu divisa, è vero, ma con il cristianesimo avevano almeno la stessa religione in comune.

 

Nel Rinascimento, potremmo dire, vi erano veri e propri stati, ma non un continente con un’Unione certificata in carta da bollo.

Il Rinascimento ha dato al mondo grandi pittori come Brunelleschi, lo straordinario inventore e artista Leonardo da Vinci, scienziati come Copernico e Galileo che scoprirono la terra e gli altri pianeti si muovono intorno al sole, magnifici edifici, come castelli nella valle della Loira.

 

OGGI: l’Unione Europea

Prima dell’Unione Europea, in Europa, ci furono altre istituzioni:

  • La CECA (comunità europea del carbone e dell’acciaio), fondata da Belgio, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Francia e Repubblica Federale Tedesca, nel 1951
  • La CEE (comunità economica europea), in cui non c’erano più solo sei stati; prese avvio nel 1957.
  • Nel 1992 venne fondata l’UE (unione europea) che c’è ancora oggi ed è in continuo sviluppo e allargamento.

I paesi dell’UE adesso sono 28; Islanda, Macedonia, Monte Negro, Serbia e Turchia sono paesi candidati; mentre Albania, Bosnia Erzegovina e Kosovo sono potenziali candidati. Volete saperne di più?

http://europa.eu/index_it.htm

 

 

 

 

 

IMPARARE DALLA GEOSTORIA

Purtroppo la storia dell’Europa non è fatta solo di grandi conquiste di cui possiamo essere fieri. Ci sono anche molte cose di cui vergognarsi. Nel corso dei secoli le nazioni europee si sono fronteggiate in terribili guerre; riguardavano il potere e la proprietà oppure la religione.

TEMPO DI GUERRA…

Purtroppo ci sono stati molti contrasti nell’ambito della famiglia europea. Per centinaia di anni, ci sono stati terribili guerre ma nel XX secolo due grandi guerre sono scoppiate su questo continente espandendosi poi in tutti i paesi del mondo, le cosiddette guerre mondiali.

Queste guerre hanno ucciso milioni di persone rendendo l’Europa povera e distrutta.

Gli europei sarebbero mai stati in grado di imparare ad accomodarsi ad un tavolo anzi che combattere ??

Sì.

Questa è la storia dell’Unione europea.

TEMPO DI PACE…

Noi europei, formiamo insieme, per una serie di ragioni, una grande famiglia.

Ecco un esempio:

Quasi tutti in Europa credono in ideali come la lealtà, la cortesia, la libertà di esprimere le proprie opinioni, il rispetto per gli altri e l’assistenza alle persone bisognose; le culture sono molto diverse tra gli Stati ma è proprio per questo motivo che rende l’Europa così bella!