classi quarte

You are currently browsing articles tagged classi quarte.

Si può avere nostalgia di un posto mai visto? Ebbene sì

Questo riportato di seguito è un testo scritto da una bambina di origine siriana della classe IV b “Giorgio Franceschi”, che con delicatezza di immagini e sentimenti, attraverso il racconto della mamma, descrive una casa siriana che le piacerebbe tanto vedere non appena sarà possibile.

Le case di Damasco
Spesso la mamma mi racconta della vita in Siria e delle belle del vicinato. Lei si ricorda delle grandi case con dei cortili bellissimi, tutti pavimentati con piastrelle di ceramica colorate e di mosaici. All’interno dei cortile molto spesso ci sono i pozzi dove gli abitanti del condominio ancora possono attingere l’acqua. La casa che mia madre ricorda bene ha un grande portone di legno intarsiato perché forse non sapete che gli artigiani siriani sono molto bravi. All’interno ci sono molti tappeti, grandi e colorati, tessuti a mano o al telaio, moderni e antichi che abbelliscono tutta la casa. A me piacerebbe tanto un giorno poter andare in Siria, vedere con i miei occhi queste belle case, ma purtroppo ora non posso perché c’è la guerra.

Hajar”

Tags: ,

La classe IVC della scuola Oberdan sta lavorando intensamente al programma di Storia. Ecco come stanno lavorando.

Noi della classe IVC ci siamo divisi in gruppi da 4 in cui c’è un capogruppo a rotazione. Per ogni argomento di storia abbiamo fatto delle ricerche a casa e dei lavori a scuola. Ecco i risultati:

Tags: ,

Ecco il testo di G.A. della IV A della Franceschi, dopo la visione del film “Stelle sulla Terra”.

L’AMICIZIA

Quando penso alla parola “AMICIZIA”, mi viene in mente M. che è il mio amico per la pelle. Essere amici per me vuol dire avere tante cose in comune come il carattere, il modo di pensare e di fare.

Un amico è la persona con cui ti vuoi confidare perchè senti che ti capirà e non alzerà la voce con te. Io voglio confidare a M. che sono dislessico.

Tags: ,

I bambini della IV A della Oberdan hanno realizzato queste fantastiche maschere per Carnevale. Quanto sono stati bravi ed originali!!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags: ,

Lavoro realizzato dalla IV A della Oberdan. I bambini si sono divertiti a creare con foglie delle farfalle abbellite con porporina di vari colori. 

Tags: ,

Buon Natale 2013

Incisioni su fogli di rame, lavoro particolare e di precisione realizzato dalla IV C della Oberdan.

Tags: ,

Il pupazzo di neve

Il lavoro che vi presentiamo è stato ideato e realizzato dalla IV A della Oberdan. Il bigliettino natalizio è stato decorato con tempere, pennarelli e ovatta ed ogni bambino ha creato una stampa della propria mano: al suo interno i pensierini per la propria famiglia. Il pupazzo di neve è stato costruito con palle di polistirolo e spiedini x mantenerle ferme, e poi ciascun bambino lo ha personalizzato secondo i propri gusti.

 

Tags: ,

“I bambini della IV B hanno deciso con le loro maestre di realizzare un lavoretto davvero speciale: UN CALENDARIO! Ogni bambino ha personalizzato il proprio con disegni originali e coloratissimi. Una selezione dei loro migliori disegni è stata poi raccolta in un “Calendario 2014” di classe che, riprodotto in varie copie, è stato poi venduto ai negozianti di via di Donna Olimpia. Una spedizione di bambini determinatissimi (accompagnati dalle maestre) si è riversata nella strada principale del quartiere e ha chiesto ai negozianti se erano interessati a fare un’offerta per il loro calendario. Ovviamente non sono mancate le persone generose che hanno così consentito di raccogliere una somma non elevatissima, ma di certo sufficiente per provvedere ad alcune necessità della classe.

Un Calendario e un piccolo fondo di solidarietà…questo il Natale degli alunni e delle maestre della IV B Franceschi.”

Tags: ,

La 4 C della Franceschi si è ispirata al famoso quadro di Arcimboldo. In questo dipinto l’Autunno è rappresentato da un bizzarro volto maschile i cui tratti vengono resi tramite l’utilizzo di elementi vegetali propri di questa stagione. La faccia è formata da pere e mele, il mento è una melagrana, mentre l’orecchio, un fungo, regge un orecchino a forma di fico. Le labbra e la bocca sono formate dal riccio della castagna, mentre la capigliatura è composta da grappoli d’uva dai riflessi ambrati, alla cui sommità si trova una zucca che viene ironicamente interpretata come cappello. Ogni alunno ha quindi creato con molta fantasia il ritratto dell’Autunno con la tecnica del collage utilizzando, con ottimi risultati, immagini ritraenti ortaggi, e frutta autunnali.

 

 

 

 

 

Tags: ,

Gli alunni della IV A della Oberdan raccontano l’autunno attraverso le loro sensazioni e i loro ricordi; come descrivere con poche parole le proprie emozioni stimolate da una stagione caratterizzata dalle tante sfumature di colore. Di seguito la raccolta delle frasi più significative.

 

 

 

 

Tags: ,

« Older entries § Newer entries »

Vai alla barra degli strumenti