classe quinta

You are currently browsing articles tagged classe quinta.

I nostri alunni sono anche bravissimi attori. Ecco la cronaca dello spettacolo messo in scena dalla VA della Franceschi.

Che Odissea

Finalmente è arrivato il 6 maggio: da quanto tempo aspettavo questo momento!

Mia mamma Federica è un insegnante di teatro, e pensate un po’ è venuta a fare teatro in classe nostra! E con lei c’era anche Marco che è un suo collega molto simpatico che fa l’attore. Già in quarta avevamo fatto ” Non abbiamo bisogno di maghi ” che era uno spettacolo itinerante in diversi spazi della scuola, ispirato a “Il mago di Oz”. Quest’anno invece abbiamo messo in scena “L’Odissea” e io interpretavo Atena, la dea della sapienza.

Abbiamo iniziato il laboratorio teatrale a novembre, in cui mamma, cioè la maestra, ci ha fatto fare dei giochi legati alla storia che poi si sono trasformarti nelle scene dello spettacolo. Poi è arrivato il momento di scegliere la parte: io volevo fare solo Atena! Mi piace perché aiuta Ulisse ed è l’ unico personaggio femminile che non si innamora di lui! Per fortuna ho avuto proprio quel personaggio. Subito dopo abbiamo iniziato le prove: che fatica! Appena sbagliavamo una virgola…mamma ci faceva riprovare tutta la scena da capo.

Finalmente è arrivato il giorno dello spettacolo, eravamo tutti eccitatissimi! Il liceo Morgagni ci ha prestato il suo teatro, che è gigante, tale e quale a un teatro vero! Già dalla mattina eravamo lì. Avevo le farfalle nella pancia: non capita tutti i giorni di fare una recita in un teatro così grande! Abbiamo cominciato subito a fare la prova generale ed è lì che mi sono accorta di avere la prima e l’ultima battuta del copione! Poi abbiamo mangiato il pranzo al sacco preparato dalla mensa (che non era molto buono) e ci siamo andati a cambiare. Ed ecco che sono arrivati i genitori! Sono salita sul palco e ho iniziato a recitare. Parola dopo parola mi sentivo sempre più sciolta, come un nodo che piano piano si slega, e mi sono sentita la persona più felice della terra. Dopo lo spettacolo tutti ci hanno fatto i complimenti: a mamma, alle maestre ma soprattutto a noi bambini. Per me lo spettacolo è stato il più bello di sempre e mi sono divertita tantissimo.

Quando se ne sono andati tutti, mentre aiutavo a mettere a posto i costumi, ho pensato che dopo aver fatto questo, posso fare qualunque cosa!

V. I.

Tags: ,

Da diversi anni il progetto di continuità tra scuola dell’infanzia e scuola primaria nelle nostre scuole, dapprima come Circolo Didattico e ora come Istituto Comprensivo, prevede degli incontri tra le classi quinte e gli alunni della scuola dell’Infanzia che a settembre andranno in prima. L’articolo che segue mostra il lavoro che sta facendo la VB Oberdan con gli bambini più piccoli.

Fase uno. Agli alunni viene raccontata una storia adatta alla comprensione dei più piccoli e sulla quale viene impostato un cartellone.

Read the rest of this entry »

Tags: ,

Vai alla barra degli strumenti