Giornata della gentilezza

Questo articolo ci proviene dalla IB della scuola Oberdan. Ce lo invia la maestra.

In occasione della giornata mondiale della gentilezza, ho deciso di affrontare con i miei alunni di prima il tema della gentilezza.

Come metodologia ho scelto il Circle Time, in quanto permette la comunicazione e la libera circolazione delle idee.

I bambini, disposti in cerchio, hanno preso la parola rispettando l’ordine prestabilito, esprimendo le loro idee sull’argomento prescelto.

Da mediatore ho chiesto ai bambini che cosa fosse per loro la gentilezza e quando nella vita di tutti i giorni possiamo essere gentili. Dalla discussione a cui hanno partecipato tutti i bambini, alcuni spontaneamente, alti su invito, è emerso che la gentilezza è uguale all’amicizia, all’educazione, significa volersi bene, aiutare chi è in difficoltà.

Insieme abbiamo definito le “parole della gentilezza” e abbiamo realizzato, dopo l’ascolto di una storiella, la margherita della gentilezza, sui cui petali i bambini hanno scritto tali paroline.

Un bambino, giustamente, mi ha detto di quanto sia importante essere gentili con i genitori e con gli amici, non solo in questa giornata, ma tutti i giorni.

Tags: ,

Vai alla barra degli strumenti