Natale 2010

Eccoci alla festa più attesa dell’anno. Vi proponiamo una poesia scritta a tre mani, due articoli ed una vignetta. Buona lettura.

Gesù per me

Gesù è nato a Natale
il 25 Dicembre
per noi e per voi

Gesù è nato a Natale
il 25 Dicembre
poi è morto, è risorto,  salvandoci,
per voi e per noi.
E noi e voi
L’abbiamo amato insieme!

Un giorno dal cielo
una Luce
era Gesù che torna.
Abbracci, Baci, Amore .
Torna Gesù
per noi e per voi.

L. F., S. M., M. S. IIIB Oberdan

Ecco ora cosa ci scrive la IC della Franceschi.

Natale in prima C

Il Natale è una festa bellissima e noi piccoli alunni siamo impegnati come tutti nella preparazione di letterine (piccole, perché siamo ancora alle prime armi come scrittori in erba…), lavoretti (una ghirlanda di cartone dorato con nastri di raso rosso e decorata con stickers natalizi, un angioletto fatto con la maestra Cristina), ma anche canzoncine da far ascoltare ai nostri genitori. In più, abbiamo studiato una poesia di Rodari, che molti bambini prima di noi hanno imparato: speriamo che vi piaccia!

Se comandasse il pastore del presepe di cartone
sapete che legge farebbe
firmandola col lungo bastone?
“Voglio che oggi non pianga
nel mondo un solo bambino!
Che abbiano lo stesso sorriso
il bianco, il moro, il giallino”.
Sapete che cosa vi dico
io che non comando niente?
Tutte queste cose accadranno facilmente,
se ci diamo la mano
i miracoli si faranno
e il giorno di Natale
durerà tutto l’anno!

TANTI AUGURI A TUTTI I NOSTRI LETTORI DALLA  IC DELLA “FRANCESCHI”

Ecco invece cosa hanno fatto in una quinta della Franceschi:

Natale in IVA

IL NOSTRO LAVORO DI NATALE PER I GENITORI

Quest’anno in classe abbiamo preparato con le maestre Stella, Rita e Carla delle bellissime PALLE DI POLISTIROLO decorate a decoupage da offrire alle nostre famiglie per Natale.

Le maestre hanno comprato dei bellissimi tovaglioli con decorazioni natalizie: alberi, presepi, paesaggi montani innevati, stelle di Natale. A questi tovaglioli viene tolto lo strato più in alto che è velato e viene incollato sulla metà della palla di polistirolo e… si attende. Appena è tutto asciutto si fa la stessa cosa con l’altra metà della palla e… si attende. Dopo si passano vari strati di colla facendo molta attenzione a non strappare la velina e a non fare grinze!… e si attende!… Finalmente si può passare su tutta la palla la vernice trasparente lucida che la protegge e… si attende che il tutto si asciughi. Nell’unione delle due metà si passa poi con un pennello il colore dominante e prima che asciughi si “impana” questa striscia con brillantini colorati in oro o rosso o blu e si… attende che il tutto asciughi prima di essere confezionato nelle bustine di cellophan con dei bellissimi nastri del colore dominante la palla realizzata. La maestra Stella dice che questo è un lavoro che ci invita alla PAZIENZA, all’ATTESA! Occorre saper aspettare che una fase sia completamente asciutta per poter passare a un’altra fase! Ed è questa ATTESA che ci fa capire il significato del Natale! Coltiviamo la Pazienza nell’ATTESA di un Bimbo che viene a parlarci di PACE E DI AMORE! Grazie alle nostre bravissime maestre che ci fanno fare delle cose bellissime!

Pensate che le maestre delle altre classi vengono continuamente a chiedere cose che loro non hanno e a chiedere come si fanno le cose belle che noi facciamo! E loro danno tutto a tutti e sono sempre allegre e disponibili. BUON NATALE A TUTTI!

E. IVA SCUOLA FRANCESCHI

Infine una vignetta di un giovane artista di grande talento: R. P. (si, lo so che le iniziali dicono poco, ma le severe leggi del nostro blog ammettono solo le iniziali o un nickname, quindi accontentatevi) della VC della Oberdan (cliccate sull’immagine per ingrandirla):

Regali di Natale

E a tutti voi BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO!!!!!!!

Tags: , ,

Vai alla barra degli strumenti