I 900 capretti

Ecco a voi una storia dalla IVB della Franceschi. Siamo sempre in clima natalizio, ma è una buona storia e finché abbiamo qualcuno a cui raccontarla…

I 900 capretti a Betlemme

Dedico questa storia alla mia cara maestra Francesca

Tanti anni fa in un paese incantato viveva un pastore con una capra e un caprone. Purtroppo la capra e il caprone non avevano mai avuto figli. Ma un giorno la capra si senti male e il pastore si preoccupò talmente tanto da portarla da un dottore (cosa che non faceva mai). Arrivati lì il dottore gli disse che la capra stava per compiere un fatto sconvolgente: Avrebbe partorito 900 capretti! A queste parole il pastore, impallidito tornò a casa. Quella sera avrebbe deciso cosa fare. Ormai era passato un mese dall’accaduto e il contadino aveva già i suoi piani. Quella notte mentre il contadino dormiva si sentì uno scoppiettare dalla casina dove dormiva la capra. Il pastore andò subito a vedere cosa stesse succedendo e vide la capra vicino ai 900 capretti.

Allora mise in atto il suo piano. Prese un cesto enorme, ci mise dentro i capretti e s’incamminò verso il bosco. Arrivati nel folto del bosco il pastore lasciò la cesta vicino a un viale che portava a Betlemme e se la svignò. Al mattino, quando i capretti si svegliarono, presero la prima strada che gli si poneva davanti cioè quella che portava a Betlemme. E infatti dopo otto ore di cammino i poveri capretti distrutti arrivarono nel luogo precisato, cioè Betlemme. Ecco erano a Betlemme e tutte le strade erano affollate ma quando quella bolgia di capre si avvicinava alla gente subito tutti si scansavano per due motivi. Uno era quello che i capretti puzzavano (non sapevano cos’era la pulizia) e l’altro motivo era che non si riusciva a camminare quindi bisognava allargarsi. Uno dei capretti restò molto colpito da una donna molto bella probabilmente incinta, che stanca stava su un asino. Le si avvicinò lentamente la donna provò ad accarezzarlo ma non ci riuscì perché la pancia le pesava. Infatti il caprettino, per paura che lei cadesse, si era nascosto dietro un uomo che stava vicino a lei. Gli altri gli si avvicinarono in gran fretta per fargli vedere cosa c’era in cielo. Alzarono la testa e… un angelo di tutte le sfumature ad alta voce gridò: “L’istante che il tempo attendeva sta arrivando, l’inizio di un suono di tromba annuncia. Subito io angelo con gran giudizio al lieto evento do inizio. Come è bella la stella cometa, deve portare i tre magi alla meta, la sua lunga coda lisciava con cura per rendere la strada tranquilla e sicura. Anche le stelle son tutte in fermento devono risplendere nel firmamento,per rendere la notte chiara e fatata, si coprono tutte di polvere dorata.” Ecco quello che videro i capretti, e poi abbassando le teste sentirono nominare due nomi: Maria e Giuseppe. Avevano probabilmente capito che quei nomi appartenevano alla coppia. Così i capretti capirono che c’era sotto qualcosa e iniziarono a seguire i due giovani. Cammina, cammina si stava facendo buio e i due giovani non trovavano un posto dove accamparsi così i capretti decisero di aiutarli. 400 capretti restarono con Maria e Giuseppe e gli altri andarono in un campo dove c’erano 12 pastorelli che ora dormivano pacificamente insieme alle loro capre. Intanto dall’altra parte del bosco i 400 capretti stavano portando Maria e Giuseppe, grazie all’asino (con cui potevano parlare) in una capanna lontana nel bosco. Ma ecco di nuovo l’angelo e adesso indovinate a chi annuncia la buona notizia? Ma certo ai pastori, che iniziano subito a seguire la stella cometa. Ecco son tutti alla capanna e 123… Evviva! È nato il nostro Salvatore! Poi però ci fu un attimo di silenzio e un bambino chiese: <come si chiama?> e la Madonna senza esitazione rispose: <Gesù!> e tutti, compresi i capretti, si misero a cantare lodi di gioia.

Fine!

Dedico questa storia a tutti i miei parenti e alle mie care maestre

(Grazie a mio nonno che era così eccitato di vedere come finiva la mia storia e mi ha sostenuto tutto il tempo)

B.M.

La nostra autrice è anche pittrice!

Tags: , ,

8 comments

  1. CECILIAI’s avatar

    Bianca è bellissimo il tuo testo!

  2. diana’s avatar

    Bianca il testo è stupendo da grande diventerai una scrittrice come BIANCA PITZORNO

  3. INDY’s avatar

    CARA BIANCA MI CHIEDO COME FAI AD AVERE TUTTA QUESTA FANTASIA CONTINUA COSì E RIUSCIRAI A SCRIVERE UN ROMANZO

  4. giulia’s avatar

    bianca ma come fai a farli senza problemi sei una scrittrice

  5. sara D.’s avatar

    Sono molto contenta per te Bianca e spero pure io che diventi una scrittrice.

  6. diana’s avatar

    brava Bianca il tuo testo e fantastico fantastico

  7. gabriele’s avatar

    Bianca è proprio una bella storia quella che hai scritto.

  8. maestra Francesca’s avatar

    Carissima Bianca, continua così e diventerai …… una scrittrice.
    Fai vedere il blog a tuo nonno. Sarà felice!

Comments are now closed.

Vai alla barra degli strumenti