Ritorna alla homepage

Archivi per: Marzo 2011

31.03.11

Permalink 17:27:17, Categorie: blog  

Gli amici della pioggia - racconto su Education 2.0

Gli amici della pioggia a cura di Eleonora Sorrentino, anni 8, studentessa della scuola in ospedale Niguarda di Milano [rif. insegnanti Eugenia Curti]

"Dalla scuola in ospedale del Niguarda di Milano il racconto di una studentessa, una storia sull’acqua che dà la vita, una testimonianza del lavoro e della creatività dei ragazzi che rimangono in contatto col mondo scolastico durante la loro degenza ospedaliera." 

Permalink
Permalink 12:07:38, Categorie: Rob&ide  

Lezioni di Astronomia [scuola primaria Latina]

  

I due strumenti presenti in foto sono i principali protagonisti delle lezioni della dott.ssa Alida Giona, perche’ simulano perfettamente i movimenti reali della terra nello spazio (più di quanto lo possano fare immagini). Uno di questo e’ stato battezzato ROTOGEO (quello con il mappamondo) e ci da’ un'idea della terra vista dallo spazio; l'altro e’ l'ELIOGIRO (visione del sole a partire dal nostro orizzonte). Quando, nella prossima lezione, si parlera’ della luna, gli strumenti saranno adattati per la spiegazione delle fasi e delle eclissi. Questi strumenti non si trovano sul mercato, ma vengono tutti ideati e costruiti da Andrea Miccoli, socio dell’associazione Astronomia Pontina. Il programma di astronomia svolto presso le classi terze, quarte e quinte della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo don Milani di Latina prevede 3 lezioni frontali in classe e 2 lezioni all'aperto. Nella prima lezione dott.ssa Alida Giona accenna brevemente alle origini dell'universo con il Big Bang, alla formazione delle stelle e delle galassie, alla struttura dell'Universo; poi parlo di costellazioni in generale, delle 13 costellazioni dello Zodiaco e soprattutto della stella polare. La seconda lezione e’ dedicata alla spiegazione delle stagioni non solo come le abbiamo in Italia, ma come e perche’ cambiano le stagioni alle varie latitudini, dall'equatore al polo nord. La luna e’ l'argomento che viene riservato per l'ultima lezione, molto apprezzato da tutti, dove si chiariscono concetti come le fasi e le eclissi, dove si parla di astronauti e viaggi spaziali. Ecco poi una lezione all'aperto non solo per parlare della nostra stella il sole, ma anche per dare agli alunni l'occasione di osservare le macchie solari con il telescopio che verra’ posto nel cortile della scuola. Seguira’ una serata finale con telescopi, per il riconoscimento e l'osservazione di alcune costellazioni, pianeti e luna. A questa serata potranno partecipare anche le famiglie. Comunque, per i ragazzi, quest' ultimo incontro e’ a tutti gli effetti una lezione dove dovranno imparare a trovare e riconoscere la stella polare. A conclusione del ciclo l'associazione rilascia un diplomino di partecipazione a tutti gli alunni.

 

Permalink
Permalink 11:25:03, Categorie: Rob&ide  

Da Parigi... a Genova... per Pinocchio 2.0

Loretta -del Gaslini di Genova- condivide con noi una foto che le e' giunta da Parigi, da un mercatino di antiquariato.

Grazie, Linda

Permalink

30.03.11

Permalink 19:33:26, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 7 wonders of my country

Condividiamo con voi la lettera e gli attestati
ricevuti dal collega Jozef Zvolenský della Slovacchia

 Liebe Linda, hier sind die Certificate. Bilder von andere Schulen schicke ich bald. Herzliche gruese. Jozef :-)

Coordinator
Mgr. Jozef Zvolenský

Cara Linda, ecco il certificato. Immagini delle altre scuole manderò al più presto. Cordialita' Jozef :-)

Coordinatore del progetto
Jozef Zvolenský

Ricordiamo che il riconoscimento viene dato alla nostra scuola, insieme ad altre italiane che fanno parte di Soave Kids e Pinocchio 2.0, a seguito della partecipazione al micro percorso:

Le sette meraviglie del mio Paese

unitamente a Malesia, Romania, Slovacchia, Turchia

https://picasaweb.google.com/haluzka

Permalink
Permalink 17:07:43, Categorie: blog  

I due salici - racconto su Education 2.0

I due salici a cura di Claudia Banfi, anni 17, studentessa della scuola in ospedale Niguarda di Milano [rif. insegnanti Eugenia Curti ed Evelina Zamboni]

"Dalla scuola in ospedale del Niguarda di Milano il racconto di una studentessa, una storia sulla ciclicità della vita attraverso la grande metafora della natura, una testimonianza del lavoro e della creatività dei ragazzi che rimangono in contatto col mondo scolastico durante la loro degenza ospedaliera."

 

Il disegno inserito è di Yolanda  Choto 10 anni proveniente dalla Namibia - Africa con l'assoc.Don Gnocchi. Le frasi scritte sul disegno sono state tradotte dall'inglese all'italiano.

 

Permalink

29.03.11

Permalink 21:13:49, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

Pianificazione, controllo, reporting....

Prigionieri di guerra - Silvestro Lega (Immagine tratta da http://www.flett.unict.it/)

Dalla ridente località di villeggiatura in cui mi trovo, vi mando un modulo su "Pianificazione, controllo, reporting" 1310KB

Da scaricare assolutamente!

Buon studio dalla Albez Edutainment Production e ...... W l'Unità d'Italia

Permalink
Permalink 19:29:39, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 e l'USR Lazio [scuola infanzia Latina]

Permalink
Permalink 17:18:51, Categorie: blog  

Short story per Education 2.0

Quando la magia accompagna la ragione è il racconto che Elena Priore, studentessa dell'istituto comprensivo don Milani di Latina, ha inviato per “La grande fabbrica delle short stories”, iniziativa di Education 2.0 per i ragazzi e le ragazze della secondaria di primo grado che si vogliono cimentare con la scrittura di storie brevi.

 

Grazie per la collaborazione, Linda
======================= 
Linda Giannini
redazione Education 2.0
=======================

Permalink

28.03.11

Permalink 23:33:51, Categorie: Dislessia, Referenti DSA provincia Savona  

Dislessico viene bocciato a scuola. Il Tar: sbagliato

Alto Adige del 28-03-2011

BOLZANO. «Quel ragazzino non andava bocciato». Questo è quanto hanno deciso i giudici del Tar di Bolzano, presieduti dal magistrato Margit Falk Ebner.
Il caso riguarda una scuola media bolzanina e un ragazzino che era stato bocciato. Alla decisione degli insegnanti i genitori del ragazzino si erano opposti certificando, grazie a una valutazioni sul figlio effettuata da parte di esperti prima della bocciatura. Per questo motivo il caso è finito davanti al Tar di Bolzano. E i giudici hanno dato ragione alla famiglia bolzanina, spiegando che al ragazzo erano stati trovati «problemi di disortografia e discalculia» e la psicologa raccomandava agli insegnanti «la semplificazione degli obiettivi in tutte le discipline e l’effettuazione di un patto con la famiglia e con il ragazzo per i compiti a casa, con esercizi mirati». Secondo la famiglia, ma anche secondo i giudici del Tar, questo non sarebbe avvenuto e quindi il ragazzino non avrebbe neanche dovuto essere bocciato. La decisione degli insegnanti è stata annullata.

Permalink
Permalink 19:21:00, Categorie: Rob&ide  

Il viaggio raccontato [scuola infanzia Latina]

Sofia racconta ai compagni di classe la sua visita a Genova, l’incontro con i robot di Via XX Settembre e quello con i delfini dell’acquario:

Permalink
Permalink 19:05:51, Categorie: Rob&ide  

Poster RomeCup 2011 in viaggio per Genova [scuola infanzia Latina]

Carissime/i, ecco il poster che era esposto a RomeCup 2011: ha con se’ l’elenco delle scuole che fanno parte della rete, con Scuola di Robotica. E ce lo presentano bambine/i della nostra classe oltre ad Annalisa, una delle due tirocinanti di Logopedia dell'Università Degli Studi Di Roma La Sapienza, sede di Ariccia. Questo poster ha raggiunto Genova ed e' stato consegnato sabato 26 marzo alla maestra Loretta da Sofia e sua mamma Paola e verra’ esposto in occasione di Raccontare i Robot 2011.

Buona visione, Linda 

Permalink
Permalink 09:05:00, Categorie: Sulla strada e nei giardini  

Ragnetto primaverile sulla borragine, di M. Pintus

 

La Primavera avanza.

Maestro Mario scrive:

<<Un ragnetto primaverile su borragine, mal mimetizzato peraltro.

    E' veramente un ragnetto minuscolo; confrontatelo con le spinette della borragine >>.

 

 
 
 

 

da m.stro Mario a tutti/e noi

Plesso Santa Maria

Permalink
Permalink 08:48:05, Categorie: Attività  

L'inquinamento visto dai bambini - Classe quarta A

 

 

I bambini e le bambine insieme a m.stra Silvana,

classe quarta A di Caniga

Permalink

27.03.11

Permalink 10:02:49, Categorie: Rob&ide  

SIAMO TUTTI ASIMOVIANI

Condivido con voi

SIAMO TUTTI ASIMOVIANI
Sito omaggio al genio di Isaac Asimov, il piu' grande scrittore di fantascienza di tutti i tempi. i suoi "Cicli" raccontano come l'automazione e la robotica cambieranno e hanno gia' cambiato il mondo.
URL: http://www.isaacasimov.it/

Buona giornata, Linda

Grazie Linda. Sono un appassionato di fantascienza e soprattutto di Asimov. Mi hai ricordato le letture giovanili di sf e aggiungerei "Il libro della Fisica" che ogni tanto rileggo con piacere.

Bruno, Genova

Permalink

26.03.11

Permalink 16:55:12, Categorie: Rob&ide  

Da Reggio Calabria per Pinocchio 2.0

Carissimi,

alcuni dei disegni che hanno fatto i miei alunni
per Pinocchio 2.0.

Besos, Clara
Scuola sec. primo grado Diego Vitrioli Reggio Calabria

 

Permalink
Permalink 16:45:49, Categorie: blog  

Da Reggio Calabria per Soave Kids [scuola sec. primo grado]

Carissimi,

alcuni dei disegni che hanno fatto i miei alunni
per i bambini del Niguarda di Milano e per tutto Soave Kids.

Besos, Clara
Scuola sec. primo grado Diego Vitrioli Reggio Calabria

Permalink
Permalink 12:12:29, Categorie: blog  

Primavera ... e non solo [Pediatria del San Carlo - Milano]

Ciao! I bambini hanno scritto poesie sulla splendida Primavera e su altro ancora!
Saluti Alessandra dalla Pediatria del San Carlo
 
PRIMAVERA
 
Ecco la primavera,
che arriva il 21 marzo,
siamo felici di giocare nei giardini.
Nel cielo volano le rondini
che ritornano dall’Africa,
nell’aria profumo di fiori,
nei prati ali di farfalle.
Una lucertola si scalda
al primo sole.
Che gioia!
E la vita ricomincia!
 
Pamela - 8 anni e Kristian - 9 anni
 
ELISA
 
L’ho aspettata tanto,
e finalmente è arrivata.
Quando è nata in braccio alla mamma,
mi sono sentito felice,
non sarei stato io il più piccolo.
Ha tanti capelli,
è un cespuglio nero,
occhi azzurri,
nasino a patata:
è una bambola di pezza,
che sorride già
al mio cuore.
Elisa è come un fiore,
sbocciato dal nulla.
 
Mattia T. - 12 anni
 
LA MIA SCUOLA
 
E’ importante andare a scuola,
imparare tante cose,
leggere e scrivere.
Gioco, parlo ascolto
con tutti gli amici.
Le maestre mi stanno vicino,
mi piace andare a scuola.
A volte penso ai bambini
che non hanno la scuola,
vorrei aiutarli
ad essere come me.
 
Samuele F. -  8 anni
 
AMICIZIA
 
Stare insieme agli amici,
uscire e divertesi,
è un sentimento che cambia con me.
E’ sentire qualcuno vicino,
è conoscere chi ti sta accanto.
E’ come un mare immenso in movimento,
che dopo una burrasca
ritorna ad essere calmo.
 
Ginevra S. - 13 anni
 
AMICIZIA
 
L’amicizia è bella,
è come avere una sorella,
è come un panino alla nutella!
E’ come una brioche alla marmellata,
che ti riempie la giornata.
E poi più non ce ne metto,
perché ho sonno e vado a letto!
 
Petro P. -  7 anni
 
ALI PER SOGNARE
 
Un soffio per sognare nell'azzurro del cielo.
Un soffio per attraversare le sabbie del deserto.
Un soffio per saltare nei prati della Svizzera.
Un soffio per girare intorno all'universo.
Un soffio per sguazzare nelle acque del Nilo.
Un paio d'ali per ottenere la felicità.
poesia di Marika Guerra di14 anni

Permalink
Permalink 11:45:37, Categorie: Genitori  

LAGO DI OSIGLIA

Che ne dite se festeggiassimo la primavera ;-) ???

http://www.lagodiosiglia.it/

Un abbraccio
maestra Ale

Permalink
Permalink 09:49:35, Categorie: Rob&ide  

Segnalazione di Paolo Manzelli

Permalink
Permalink 09:16:33, Categorie: blog  

Sognando il mare, di Mavi

 

 

Mavi G., insieme a m.stra Clara,

classe IV A di Caniga

Permalink
Permalink 08:53:55, Categorie: Compleanni  

Per Michela

 

 

Buon compleanno, Michela, dalla classe terza e dalle tue maestre

Permalink
Permalink 08:48:20, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 e TeachTODAY

Condividiamo con voi il premio ricevuto
come riconoscimento dello straordinario lavoro svolto
per il progetto Pinocchio 2.0

[ il certificato ]

 

Permalink

25.03.11

Permalink 08:15:42, Categorie: blog  

Rapina alla scuola di Caniga, di Elena M.

 

E' un vero giallo, il racconto proposto da Elena

 

Rapina alla scuola di Caniga

Alla scuola di Caniga, una mattina quando tutti gli alunni entrarono, videro che la scuola era stata derubata.

Il bidello chiamò la più brava ispettrice della città: l'ispettrice Scorcella, che risolveva tutti i casi proposti.

L'ispettrice iniziò a indagare e trovò una traccia: un ciuffo di capelli lunghi e marroni.

La Scorcella pensò subito che quei capelli fossero di una donna o di due, o forse di una prof, ma per essere certa chiese al poliziotto Ferrison che stava di guardia tutte le notti, se avesse visto qualcosa di strano.

Il poliziotto non aveva però visto niente per quello che si ricordava, e decise di aiutare l'ispettrice.

Questa fece vedere al poliziotto il ciuffo di capelli, che secondo le sue ipotesi erano di una donna, e forse anche prof!

Ferrison cercò di ricordare se quella notte fosse successo qualcosa di sospetto e gli venne in mente che, quando i bidelli erano andati via verso le 20.00, dalla scuola era uscita la prof Passamaglia carica di buste.

<< Io pensavo che fossero libri, allora mi sono tranquillizzato. Ma adesso penso che la sospetta sia la prof Passamaglia! >> disse l'uomo.

Dopo un po' arrivarono le cinque professoresse per iniziare la lezione e tra queste si trovava anche la sospettata; era un po' insicura; faceva l'innocente, ma l' ispettrice Scorcella e il poliziotto Ferrison la tenevano d'occhio.

I due investigatori decisero di mettere a confronto i capelli di ognuna; chiamarono tutte le prof., le misero in fila e guardarono i capelli:

la prof. Mirino, impossibile! capelli corti e neri;

la prof. Faro, impossibile; capelli lunghi e biondi;

la prof. Bastiana era senza capelli;

la prof. Carrina aveva i capelli corti e biondi;

la prof. Passamaglia, capelli lunghi e marroni...come il ciuffo di capelli trovati!!!

L'ispettrice si fermò e disse alla Passamaglia:

<< Lei è la colpevole! Le mie ipotesi erano giuste; la colpevole è la Passamaglia!! >>

Tutti erano rimasti a bocca aperta.

La prof. fu portata in carcere dove rimase per dieci mesi a riflettere sul crimine commesso.

L'ispettrice, dopo aver risolto il caso, tornò al suo studio e tutti gli alunni, i collaboratori scolastici e i docenti (tranne la Passamaglia) la ringraziarono e così, per il momento, niente più crimini (almeno speriamo) nella scuola di Caniga.

 

 

Elena M. insieme a m.stra Clara,

classe quinta A di Caniga

Permalink

24.03.11

Permalink 18:51:40, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

Direct costing, Full costing e metodo ABC.....

Partenza da Quarto - Gerolamo Induno  (Immagine tratta da www.flett.unict.it)

Vi potete scaricare il modulo su Direct Costing e Full Costing 1038KB

e il modulo su "Il metodo ABC" 648KB

Buon studio dalla Albez Edutainment Production e .... W l'Unità d'Italia!

Permalink

23.03.11

Permalink 20:28:25, Categorie: Formazione docenti, Eventi  

Piano Nazionale: Logos_ didattica della comunicazione didattica

Francesco Butturini, preside del Liceo Ginnasio statale Scipione Maffei di Verona, presenta il Piano nazionale per la comunicazione didattica rivolto a docenti e tirocinanti delle scuole di ogni ordine e grado. Un progetto che già oggi coinvolge più di mille scuole e che ha tra i suoi propositi di avvicinare gli insegnanti alle nuove generazioni di nativi digitali che si affacciano nella scuola italiana.

http://www.educationduepuntozero.it/Multimedia/2011/03/butturini_video.shtml

Permalink
Permalink 16:00:00, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 e la lettura

... e bambine/i della nostra classe amano i libri, le loro immagini colorate; spesso si uniscono in cerchio per condividere storie ...

Permalink
Permalink 07:33:52, Categorie: rete-scuole  

Segnali di fumo n. 6

E' in rete Segnali di fumo n.6 per l'anno scolastico 2010/11 all'indirizzo
http://segnalidifumo.3circolosanremo.com/.

In questo numero:

Notizie e posta

Comenius meeting nelle nostre scuole: i rappresentanti dei partners Comenius visitano la nostra Direzione per il proseguimento del progetto europeo European green club dai bambini della classe quinta di San Lorenzo.

I segreti della cucina

I bambini della classe seconda della Primaria Montessori ci insegnano a preparare il frullato del buondì.

Arte e creatività

I bambini della classe terza della Primaria Montessori al Borea pr un laboratorio di pittura.

Ambiente e natura

I bambini della Scuola dell'Infanzia di Ceriana conoscono grandi alberi e piccoli arbusti.

Altre culture

Corso di italiano per stranieri a Ceriana raccontato dai bambini della Scuola Primaria.

Attualità

Progetto Solidarbus: un bus pieno di solidarietà. I bambini della classe terza della Primaria di Poggio incontrano i ragazzi della' associazione Music for Peace.

Europa

Progetto Comenius: confrontiamoci in Europa dai bambini della classe quinta di Bussana.

Scienze

Scoperte storico scientifiche: in Etiopia è stata scoperta la prova dei primi passi dell'uomo dai bambini della classe terza di San Lorenzo.

Storia e tradizioni

La congiura di Catilina raccontata dai bambini della classe quinta di San Lorenzo.

Libri

Leggendo leggendo...consigli dalla classe seconda della Primaria di Poggio.

Lettori in erba

Un inverno da leggere dai gruppi dei gufi e degli Scoiattoli della Casa dei Bambini Montessori.

Di tutto un po'

Tanti Auguri Italia dai bambini della classe prima della Primaria Montessori.

Si ringraziano tutti i plessi per il materiale fornito. La redazione è curata dall'insegnante Simonetta Adolfo sadolfo@aliceposta.it

Permalink

22.03.11

Permalink 19:41:02, Categorie: Gite scolastiche  

Visita guidata a Cassino

Venerdì 25 marzo 2011 gli studenti del Corso serale si recheranno in visita guidata a Cassino per visitare l'Abbazia di Montecassino e il Museo Historiale sui tragici eventi della II guerra mondiale. Appuntamento alla stazione FS di Anagni alle ore 8.

Permalink
Permalink 15:20:57, Categorie: ProblemiAMO  

Momenti del pensiero matematico

Gabriele Lucchini, che ringrazio, ci segnala che la Biblioteca Matematica dell'UNIMI ha messo in rete "Momenti del pensiero matematico", con presentazione ed errata-corrige.
http://www.sba.unimi.it/files/bmat/Momenti_del_Pensiero_Matematico_Rielaborato.pdf
http://www.sba.unimi.it/files/bmat/Momenti_del_pensiero_matematico_-_presentazione.htm
http://www.sba.unimi.it/files/bmat/Momenti_del_pensiero_matematico_-_errata_corrige.pdf
Davvero un ottimo esempio di condivisione...
Permalink
Permalink 15:16:52, Categorie: Numeri  

Momenti del pensiero matematico

 

Gabriele Lucchini, che ringrazio, ci segnala che la Biblioteca Matematica dell' UNIMI ha messo in rete

Momenti del pensiero matematico in " libri full text " con presentazione ed errata-corrige.

Momenti del pensiero matematico -rielaborato PDF 

Momenti del pensiero matematico - Presentazione 

Momenti del pensiero matematico - errata - corrige PDF

Davvero un bell'esempio di condivisione

 

Permalink

21.03.11

Permalink 20:53:50, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

Contabilità direzionale e break even analisys......

Ritratto di Garibaldi - Silvestro Lega (Immagine tratta da www.flett.unict.it)

Vi potete scaricare il modulo su "Contabilità direzionale, classificazione dei costi e break even analisys" 446KB

Buon studio dalla Albez Edutainment Production e ...... W l'Unità d'Italia

Permalink
Permalink 18:38:38, Categorie: Sulla strada e nei giardini  

Primavera d'intorno

 

 

Permalink
Permalink 18:08:42, Categorie: blog  

Primo giorno di Primavera [scuola infanzia Latina]

... nel pomeriggio Federica [che sta effettuando il tirocinio nella nostra classe insieme alla sua amica Annalisa] e' rimasta un po' in classe con noi ed ha letto un racconto di Primavera a bambine/i della nostra classe ....

Ecco ora un breve video tratto da YouTube
http://www.youtube.com/watch?v=x4BK_2VULCU&feature=related

Permalink
Permalink 18:02:12, Categorie: blog  

Primo giorno di Primavera [scuola infanzia Latina]

Carissime/i,
condividiamo con voi la filastrocca di Primavera di Gianni Rodari che abbiamo "accorciato" un po'

Filastrocca di primavera
più lungo è il giorno,
più dolce la sera.
Domani tra l'erbetta
spunterà qualche violetta:
il suo profumo ci dirà,
la primavera è giunta, è qua.

G.Rodari

ed anche alcune foto ricordo che colgono l'attimo della creazione da parte di bambine e bambini del loro fiore-dono 

Buona Primavera a tutte/i, Linda  

Documentazione nella pagina dello Spring projcet
http://www.descrittiva.it/calip/1011/spring2011.htm

 

Permalink
Permalink 08:52:08, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 e le feste: la Primavera dell'Europa [infanzia Latina]

Permalink
Permalink 08:02:45, Categorie: Sulla strada e nei giardini  

Bzzz...il risveglio, di M. Pintus

 

 

La Primavera sorride con questa bellissima foto del maestro M. Pintus.

" Bimbi, allegri: è Primavera!

Via correte lungo i prati

dietro i grilli e le farfalle!

già risplende in ogni valle

la letizia dei colori"

Villaroel

 

Buona Primavera  a tutti/e noi dal Plesso di Santa Maria

Permalink
Permalink 07:32:02, Categorie: blog  

Primo giorno di Primavera dal Niguarda -Milano

Segnalazione di Eugenia:

RISVEGLIO DI PRIMAVERA-Bach- Branderburg Concerto N°3 in G major

Permalink
Permalink 07:30:33, Categorie: blog  

Primo giorno di Primavera dal Niguarda -Milano

Sto supina sull' erba.
Il cinguettio dei passeri
interrompe
il silenzio incantato.
Un tepore mi avvolge è primavera.

Eugenia 

Permalink
Permalink 00:01:48, Categorie: Fantasticando....  

BENVENUTA PRIMAVERA

AUGURO A TUTTI  UNO STUPENDO LUNEDI' DI PRIMAVERA !

 

 

 

 

 

" PRIMAVERA " di  BOTTICELLI

Il titolo è stato attribuito in base ad una descrizione del Vasari. I personaggi della tavola sono stati identificati con certezza, anche se il significato dell'opera non è del tutto chiaro. A destra il vento Zefiro afferra Clori,  trasformandola in Flora, generatrice di fiori e Dea della Primavera. Gli alberi carichi di frutta si piegano all'arrivo del vento; i fiori che escono dalla bocca della ninfa Clori si mescolano a quelli che crescono nel prato, riprodotti con meticolose attenzioni. Al centro, davanti al cespuglio di Mirto, pianta a lei sacra, la solenne figura di Venere. Sopra di lei il figlio Cupido, bendato, sta per scoccare una delle sue fatali frecce. A sinistra si svolge un ritmo lento e melodioso, la danza delle Grazie, splendide creature coperte di veli trasparenti che simboleggiano l'amore che si dona, si riceve, si restituisce; a chiudere la composizione Mercurio che, con il caduceo, sfiora le nuvole: forse allude alla presenza divina oppure tiene il maltempo lontano dal giardino.

 

Permalink

20.03.11

Permalink 14:56:31, Categorie: blog  

FESTA DELL’UNITA’ D’ITALIA

Questo mese è stato speciale perchè abbiamo celebrato la Festa del 150°anno dell'Unità d'Italia. Per farlo il 16 marzo 2011 tutti gli alunni della scuola media sono andati alla sala Progresso dove si è svolta la seguente cerimonia:

-è stato cantato in modo coinvolgente ed emozionante l'inno nazionale sotto la sapiente guida del prof. Sevieri

-il Sindaco e l'assessore alla cultura hanno spiegato il significato attuale di quella ricorrenza

-gli alunni del CCR hanno presentato con delle diapositive le parole-chiave dell'inno di Mameli

-il prof.Giampieri ha illustrato la figura di L. Spinelli, giovane garibaldino di Larciano morto a 20 anni per la Patria

-il prof.Giannelli ha illustrato il medico larcianese P.Pucci con I suoi studi sulle nevrosi da guerra, morto ad Adua nel 1896

-l'arch.Neri ha presentato il plastico di Larciano castello realizzato con la Pro-Loco

L'Unità di Italia sarà per sempre nei nostri cuori e ci impegneremo a non dimenticarla mai!

Permalink
Permalink 14:51:19, Categorie: blog  

DONAZIONE SANGUE E AVIS

Quest’anno, nell’ambito  dell’ educazione alla salute, il progetto “donazione del sangue”, rivolto alle classi seconde della secondaria di primo grado, si è arricchito  degli incontri con i volontari  dell'AVIS - sezione comunale di Larciano.  Gli alunni hanno partecipato attivamente  ponendo molte domande e dimostrandosi molto interessati all’argomento. La sezione comunale dell'Avis larcianese, in collaborazione con la Coop del paese e i nostri alunni hanno così unito le  forze per sensibilizzare i cittadini alla donazione del sangue organizzando, nei locali della Coop, una manifestazione per far conoscere il percorso per divenire donatori di sangue.  Sono stati esposti nei locali del supermercato i lavori prodotti dalla creatività degli allievi, mentre i volontari dell'Avis hanno distribuito , a tutta la clientela, materiale informativo riguardante la donazione del sangue. Alla distribuzione del materiale hanno partecipato come “volontari”gli alunni: Aggiano, Arfaioli, Bianconi, Boschi, Castani, Diolaiuti, Febbraro, Iuliucci, Matera, Michelotti e Tesi. >

COME INIZIARE A DONARE: Inizia il tuo percorso da donatore>

Requisiti: età dai 18 ai 65 anni>

Peso minimo: kg 50>

Predisposizione ad aiutare gli altri e se stessi>

DONAZIONE DEL SANGUE: donare e donarsi salute>

Con mezz’ora del tuo tempo dai aiuto a chi ne ha bisogno>

Ti tieni sotto controllo medico e salvi una vita>

La donazione del sangue è volontaria e gratuita>

Per informazioni potete contattare la sede comunale di Larciano:>

  057383156                       larciano.comunale@avis.it>

3348259237>

Permalink
Permalink 14:44:20, Categorie: blog  

CANI ANTIDROGA DELLE UNITA’ CINOFILE

I cani antidroga dell’unità cinofila della Guardia di Finanza  tra i banchi della scuola di Larciano. Ad ospitarli sono stati gli alunni delle tre classi terze della secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo F.Ferrucci, i quali hanno avuto la possibilità di partecipare a questa interessante iniziativa didattica della durata di circa due ore,  in cui, dopo la proiezione del DVD “Educare alla legalità”, si è parlato di prevenzione, toccando i temi  delle diverse tipologie di  sostanze stupefacenti,  della loro diffusione, degli effetti  e  dei pericoli derivanti dalla loro assunzione.                         >

Un´ iniziativa molto apprezzata dagli alunni che, al termine degli interventi dei finanzieri, hanno posto tantissime domande, dimostrando attenzione ed interesse per queste  problematiche  e  anche per gli Ufficiali della Guardia di Finanza che le hanno esposte in modo davvero chiaro e accattivante.>

Ma sicuramente , il momento più atteso è stato quello in cui si sono visti all'opera,  in una simulazione d'intervento,  “Camilla” e “Pat”, i due bellissimi pastori  tedeschi, che hanno  attirato il massimo dell'attenzione dei ragazzi e degli insegnanti, i quali hanno potuto avvicinarli, accarezzarli, fotografarli e farsi raccontare dai loro istruttori i momenti più importanti dell'addestramento.    A differenza di quello che a prima vista si potrebbe pensare, alla base della preparazione  dei cani che svolgono servizio antidroga  c'è il  gioco . La vita da cane finanziere non è poi così dura come potrebbe sembrare :  scovare cocaina, eroina o hashish per loro è in fondo un  divertimento assai gratificante. >

 Fa piacere sapere che i narcotrafficanti  possono essere sconfitti dalla forza dell’amicizia tra un uomo e il suo cane   mentre  giocano!!!>

 

Permalink
Permalink 14:35:56, Categorie: blog  

GIORNO DELLA MEMORIA

Il 27 gennaio è stato il GIORNO DELLA MEMORIA,  della Shoah e i ragazzi delle classi seconde e terze hanno partecipato ad un incontro con il Sindaco di Larciano per ricordare quello che è successo agli ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale. E’ venuto a Larciano un signore della comunità ebraica di Firenze, l’ingegner Benedì, che ci ha raccontato la sua esperienza di perseguitato a causa delle leggi razziali contro gli ebrei.>

 Ci ha raccontato di quando andava al liceo e un giorno il preside della scuola lo ha cacciato perché era ebreo e non poteva avere alcun diritto di continuare a frequentare e poter studiare. Per sfuggire ai tedeschi si era rifugiato da alcuni amici che abitavano fuori Firenze e si doveva chiudere in case e non farsi vedere da nessuno. Ancora oggi mentre ne parla prova ancora quelle emozioni che aveva provato molto tempo fa perché: “Non si può dimenticare il passato”.>

 Oltre a questa testimonianza abbiamo assistito anche alla presentazione del nuovo  libro del professor Ialuna: “Un ombra dietro il cuore” che parla proprio di questi temi, di una famiglia ebrea di Montecatini che fu deportata in un campo di concentramento,  scritto sotto forma di un giallo per intrigare la storia.>

Mi ha colpito molto la testimonianza che ci ha raccontato il professore di un signore che si è messo a raccogliere gli occhiali in un campo di concentramento facendone una piccola montagna: la quantità di questi occhiali era impressionante!  Pensare che ciascuna montatura era indossata da una persona ebrea e che a quei tempi poche persone portavano gli occhiali mi ha lasciato senza parole!>

Mi sembra giusto ricordare ogni anno questi avvenimenti e ascoltare le testimonianze dirette di persone che a quei tempi hanno sofferto perché noi, ragazzi del 2011, non dobbiamo dimenticare quello che è stato.>

Permalink
Permalink 14:31:38, Categorie: blog  

INCONTRO CON LA POLIZIA POSTALE

Il 15 dicembre l’Ispettore Superiore Giuseppe Ferraro della Sezione della Polizia Postale di Pistoia ha incontrato gli alunni della secondaria di primo grado. Il tema è stato soprattutto quello delle insidie nascosta legate all’uso di Internet. Le domande dei ragazzi soprattutto hanno riguardato Facebook,  un social network molto usato, a livello mondiale, soprattutto dai ragazzi. Attraverso face book, infatti, si può chattare con qualsiasi persona iscritta; inoltre si possono controllare molte altre cose: situazione sentimentale, età, gusti personali, foto, video; insomma, possiamo sapere quasi tutto su una persona.  Gli alunni hanno chiarito che non si può:

- insultare, molestare o disturbare altri utenti;

- usare facebook per scopi illegali;

-fornire informazioni personali false: non registrarsi su facebook se non si ha più di 13 anni;

-creare un altro account se Facebook senza autorizzazione, se l’account precedente è stato eliminato per svariati motivi;

-non pubblicare contenuti: minatori, pornografici, con incitazioni all'odio, con immagini o grafica di nudo o con violenza gratuita

-creare più di un account.

Permalink
Permalink 14:27:25, Categorie: blog  

COLLETTA ALIMENTARE

La XIV edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, svoltasi sabato 27 Novembre in più di 8100 supermercati, è stato un successo che è andato al di là delle più rosee aspettative. Grazie all'aiuto di più di 110.000 volontari sono state raccolte 9.400 tonnellate di prodotti alimentari, il 9% in più rispetto all'edizione 2009. Il cibo raccolto verrà distribuito alle oltre 8.000 strutture caritative convenzionate con la Rete Banco Alimentare che assistono 1,5 milioni di persone ogni giorno. Questa iniziativa è stata per noi molto interessante in quanto siamo riusciti a raccogliere del cibo anche per i bambini più poveri e abbiamo conosciuto il valore della solidarietà, il valore di aiutare gli altri. Infatti basta veramente poco, sia in termini di tempo che di denaro, per rendere felici coloro che hanno bisogno. Sicuramente il prossimo anno dovremmo partecipare di nuovo

 I ragazzi della secondaria non potevano mancare a questa speciale occasione! E quindi la Teen Coop ha pensato di organizzare dei turni di presenza, a cadenza oraria, dalle 14.30 alle 17.30. 

Abbiamo aiutato i volontari, presenti all’ingresso della Coop, a distribuire i volantini ed i sacchetti gialli vuoti alle persone che entravano a fare la spesa e quindi a ritirare i sacchetti “pieni” nel momento in cui uscivano.

Turno

Nominativi

14,30-15,30

Ceccarini – Cardinale – Pisaneschi (IIIB)-

Rossi (IIA)

Girolami- Buttinelli- Monti (IIIA)

Massaro (IIIB)

15,30 – 16,30

Boschi – Febbraro – Baioli (IIA)

Ndoci- Pipeschi-Vannucchi (IIIA)

Aggiano-Karafili_ Mancia- Bronzetti (IIC)

Ancillotti (IIIB)

16,30 – 17,30

Bindi  - D’Isanto – Lanny – Fagni (IIIC)

Arfaioli-Buglione-Iuliucci-Conte (IIA)

 

17,30 – 18,30

Spizzichino-Dika-Matera-Dami (IIA)

Bianconi-Tesi-Castani-Sitzia (IIC)

18,30 – 19,30

Maccioni – Cojocarescu (IIB)

Moscato-Bianchini-Bertocci (IIA)

Barno-Garda-Madonia (IIIB)

Permalink
Permalink 13:48:55, Categorie: blog  

FESTA DELL’ALBERO

Sabato 20 novembre la Scuola  Secondaria di primo grado dell’istituto Comprensivo” F. Ferrucci” di Larciano ha partecipato alla campagna promossa da Legambiente, la “Festa dell’Albero”, giunta alla XVI edizione, che ha visto  unite la  scuola e l'amministrazioni pubblica nell'attuazione di questa importante iniziativa.>

 Quel giorno infatti gli alunni dell'istituto, così come  migliaia di altri ragazzi e volontari d'Italia,  hanno piantato giovani alberi che diventeranno il polmone verde del pianeta,  rendendo il nostro ambiente  più bello e vivibile. L'amministrazione comunale di Larciano ha regalato alla scuola ben 9 alberi da frutto scegliendo delle specie autoctone.>

Il programma della mattinata per gli alunni di Larciano è stato il seguente:>

Ore 9,45: cerimonia  alla presenza del Sindaco Pappalardo , dell’ Assessore all’Ambiente Magrini , dell’Assessore alla Pubblica Istruzione  Gabbanini, del Dirigente Scolastico Faini , del Referente Legambiente  Gozzi,    del Consiglio Comunale dei Ragazzi.  Alla cerimonia sono stati presenti gli alunni delle classi terze; successivamente  sono intervenuti quelli  delle seconde ed infine quelli delle classi prime.>

Gli alberi scelti , tenendo  presente che questo è l’Anno Internazionale della Biodiversità,   sono stati i seguenti:  Giuggiolo, Melograno, Corbezzolo, Nocciolo, Fico, Nespolo, Loto, Sorbo, Noce.>

 Lo spazio individuato è localizzato all’interno dell’area scolastica in modo che i ragazzi possano accudire le piante.>

Ad ogni albero è stato  apposto un cartello indicante le caratteristiche, la classe di riferimento  ed ogni alunno ha espresso un pensiero scritto con indicato “che cosa farà da oggi per l’ambiente”. >

Ogni albero piantato è patrimonio di tutti come umanità e dobbiamo assicurare a queste piante una diffusione e un habitat adeguato a livello di sviluppo sostenibile. Noi abitiamo in campagna , in un’ area fortunata da un punto di vista ambientale e  molti sanno cosa vuol dire lavorare a stretto contatto con la natura, quanto sia importante curare e mantenere un bosco  nel modo giusto. >

Un albero piantato a Larciano, anche se sembra non avere la stessa importanza di un albero piantato in una grande città dove di alberi ce ne sono pochi, in realtà apporterà il suo contributo al mondo  intero, anche alla grande città.
Questa iniziativa fatta dai ragazzi deve essere un esempio da seguire e contribuire a formare una coscienza ambientale tra la gente, anticipando l'anno Internazionale delle Foreste che sarà il 2011.>

Permalink
Permalink 13:43:16, Categorie: blog  

A Scuola di Cooperativa

Una Associazione Cooperativa Scolastica A.C.S. è un'associazione di alunni gestita in forma cooperativa da scolari guidati da insegnanti, in qualità di tutor, che hanno il ruolo di animatori, osservatori e consiglieri>

Lo scopo dell'educazione cooperativa nelle scuole è quello di preparare le nuove generazioni a vivere e lavorare insieme; questo strumento infatti sviluppa fra i giovani la solidarietà, educa alla partecipazione democratica e all'accettazione dei diversi, all'assunzione di responsabilità personali e collegiali, alla gestione e al controllo dei vari progetti.>

 La costituzione di associazioni cooperative di studenti può essere un valido strumento di interdisciplinarietà, un mezzo per valorizzare le diverse capacità degli alunni, un luogo di educazione alla condivisione, alla responsabilità e alla partecipazione. Costituendosi in cooperativa con una finalità chiara e definita in un progetto, gli alunni acquistano una mentalità imprenditoriale in cui però appare chiaro che la risorsa centrale è e resta l'uomo.>

Gli interventi educativi sono più vivaci, dinamici, ma soprattutto coinvolgenti; aiutano ad orientare le scelte future degli alunni>

Gradualmente si superano competitività, antagonismo, la logica stretta del profitto economico >

Ci si riconosce capaci di raggiungere obiettivi positivi, aumentando l’autostima; si impara a vivere la differenza e a controllare le relazioni con gli altri, lasciando spazio alle idee ed alle proposte di ognuno >

 E quindi, dopo i successi dello scorso anno scolastico, anche quest’anno si sono svolte le assemblee nelle classi seconde e terze medie per la costituzione dell’Associazione Cooperativa Scolastica (ACS) denominata Teen Coop. Dalle votazioni sono risultati eletti due rappresentati per classe che, in occasione del primo consiglio di amministrazione, hanno ricevuto i diversi incarichi.>

In particolare:presidente Davide Bindi,vice presidente Alessio Abruzzese, segretari Vanessa Bianconi  e Giulio Tesi, cassieri  Giulia Boschi e Cristian Massaro, public relation Giulia Masi e Cristian Maccioni.>

 Tutor: professoressa Serena Innocenti e professoressa Cinzia Mori.>

In quella sede è stato definito il business plan con iniziative che hanno avuto successo lo scorso anno scolastico e con l’introduzione di nuove. Abbiamo deciso di far partecipare tutti i membri della cooperativa alle varie iniziative e quindi i due membri del consiglio di amministrazione nelle loro classi hanno chiesto il coinvolgimento dei compagni .>

Permalink
Permalink 11:59:30, Categorie: blog  

CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

Le nuove elezioni dei membri del Consiglio Comunale dei Ragazzi si sono tenute il giorno 19 ottobre 2010 presso la scuola media. I candidati da votare erano 27 alunni di tutte le classi e ne sono passati in carica solo 16 più il Sindaco.>

La lista degli eletti in ordine di classe è la seguente:

Nome>

Classe>

Carica ricevuta per tre anni>

Cau Chiara>

1C>

SINDACO>

Baronti Lorenzo>

1A>

Consigliere comunale>

Volpi Edoardo>

1C>

Consigliere comunale>

Fagni Naomi>

1C>

Consigliere comunale>

Dika Bernard>

2A>

ASSESSORE ai servizi sociali, solidarietà e attività produttive>

Brittoli Lorenzo>

2B>

ASSESSORE all'ambiente>

Castani Giada>

2C>

ASSESSORE aalla cultura e tradizioni>

Sgambato Raul>

2C>

Consigliere comunale>

Cau Niccolò>

3A>

Consigliere comunale>

Girolami Federica>

3A>

Consigliere comunale>

 Monti Emilia>

3A>

Consigliere comunale>

Tanganelli Cristina>

3B>

Consigliere comunale>

Bianchini Filippo>

3B>

Consigliere comunale>

Stefanelli Erika>

3B>

Consigliere comunale>

Spena Lisa>

3C>

Consigliere comunale>

Benassai Gregorio>

3C>

VICESINDACO e ASSESSORE alla  pubblica istruzione, sport e tempo libero>

D'Isanto Emily>

3C>

Consigliere comunale>

Permalink
Permalink 11:29:34, Categorie: blog  

PULIAMO IL MONDO

Puliamo il Mondo è l'edizione italiana di Clean Up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. Dal 1993, Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia ed è presente su tutto il territorio nazionale grazie all'instancabile lavoro di oltre 1.500 gruppi di "volontari dell'ambiente", che organizzano l'iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, comitati e amministrazioni cittadine.

Una campagna di pulizia che comunica la necessità e la voglia di riapproporiarsi del proprio territorio prendendosene cura, che segna il bisogno della gente di mettersi in relazione per tutelare gli spazi pubblici, prendendo coscienza che, oltre a ripulire, si dovrebbe imparare a non sporcare.

Sabato 25 settembre 2010 i ragazzi delle scuole medie e elementari hanno partecipato a “Puliamo il mondo”.

Ciascuno di noi infatti può rendersi utile e può impegnarsi a rispettare alcune semplici regole per tutelare il nostro territorio.

Permalink
Permalink 08:57:02, Categorie: 150esimo Unità d'Italia  

150esimo. Classe terza

 

 
 

 

I bambini e le bambine insieme a m.stra Tiziana,

classe Terza di Caniga

Permalink

19.03.11

Permalink 22:26:51, Categorie: AUGURI  

Auguri papà

Mio padre non mi diceva come dovevo vivere:
viveva e lasciava che io lo guardassi vivere.

(F. Freeley)

Permalink
Permalink 21:51:19, Categorie: blog  

Tutti in libreria ci aspetta Costanza...cosa ci farà vedere questa volta?

Scuola dell'Infanzia Mazzini Bari sez. D

Dopo una bella passeggiatina eccoci arrivati,

questo è il pesciolino NEMO

Ma quanti tipi di libri esistono?

Costanza ha letto una storia....

proviamo a disegnare i personaggi della storia

Permalink
Permalink 18:34:30, Categorie: C'è posta per te...  

Tanti auguri al mio papà, dalla classe seconda

 

 

I bambini e le bambine insieme a m.stra Tiziana,

classe seconda di Caniga

Permalink
Permalink 17:18:44, Categorie: blog  

Auguri a tutti i papà del Mondo

La lettera di un uno studente della primaria del nostro istituto, Mattia Federici, e' stata pubblicata su Education 2.0; il bambino ha voluto esprimere un proprio messaggio -e le proprie speranze- a tutti i papa' della Terra, con un pensiero particolare al Giappone.

 

Permalink
Permalink 10:39:44, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 e la festa del papa'

Permalink

18.03.11

Permalink 19:52:46, Categorie: blog  

Non si è mai troppo piccoli per parlare di ecologia...

Scuola dell'Infanzia Mazzini BARI sez. D

Oggi andiamo all'ARPA

Bello questo ufficio è pieno di alberi !!!

e anche di animali

ascoltiamo una storia

questa storia invece l'abbiamo inventata noi bimbi....

ciao

Permalink
Permalink 19:49:35, Categorie: blog  

LE CLASSI PRIME ALLA SCOPERTA DELL' ITALIA

SCUOLA PRIMARIA SAN LAZZARO 

LE CLASSI PRIME ALLA SCOPERTA ...DELL' ITALIA



Permalink
Permalink 15:56:00, Categorie: 150esimo Unità d'Italia  

150esimo in piazza d' Italia

 

 

Qui l' INNO NAZIONALE DEL REGNO DI SARDEGNA 

 

Classi Quinta A e B del Plesso di Santa Maria

e

Classi Quarta A e B e Quinta A del Plesso di San Donato

Insegnanti: tanti e...sorridenti

Permalink

17.03.11

Permalink 23:40:36, Categorie: Riflessioni, I nostri lavori, Esperienze dirette  

IL PARCO DELLA NOSTRA FANTASIA

Carissimi bambini, trovo il tempo per pubblicare, come promesso, le vostre riflessioni riguardo l'attività che vi ha visto molto impegnati e motivati in questo periodo, così i vostri genitori potranno iniziare a condividere il vostro entusiasmo e la voglia di venire con gioia a scuola... non tutti penso abbiano compreso il grande e importante lavoro che c'è dietro ma che non si nota in un semplice quadernone (attività di riflessione, di costruzione linguistica ortografica-sintattica, di convivenza civile, di sviluppo e potenziamento dell'attenzione, della memoria...), avete scoperto anche le preposizioni articolate giocando alla lim ;-)  Abbiamo potuto anche ripassare gli articoli, il nome, l'aggettivo, il verbo, le preposizioni semplici e non è male essendo solo in classe seconda!).

A questa pubblicazione mancano le riflessioni di alcuni compagni  assenti... le inseriremo in seguito!

Sono molto molto soddisfatta di quanto avete saputo creare e donarmi!!!
Siete stati tutti molto bravi, ognuno di voi ha dato ai compagni... i miei campioni e campionesse
Ho dimenticato, però la storia a scuola per cui la pubblicheremo insieme....anche la maestra ogni tanto fa cilecca
Un abbraccio a tutti voi
maestra Ale

Questa storia è piaciuta molto a tutti.
Tutto è iniziato da un semplice sfondo che la maestra Ale ci ha presentato alla LIM.
Poi ognuno di noi ha aggiunto un elemento e ha inventato una frase.
In seguito ci siamo messi in 5 gruppi e abbiamo unito tutte le frasi per comporre l’inizio,lo sviluppo e la fine di una storia.
Infine abbiamo messo tutto insieme e abbiamo formato un’unica storia insieme alla maestra.
Questo lavoro è servito a conoscerci meglio, aiutarci a vicenda,lavorare in gruppo e sentire le opinioni degli altri.
La parte che mi è piaciuta di più è stata lo sviluppo. Arianna
 
QUESTA STORIA E’  MOLTO BELLA PERCHE’  ABBIAMO USATO LA NOSTRA FANTASIA. 
LEGGENDO LA  FRASE DI  GIACOMO MI SEMBRAVA PROPRIO DI VEDERE IL TEMPORALE. Andrea
 
L'attività della continuazione della storia fantastica mi è piaciuta tantissimo anzi di più questo lavoro è stato il lavoro più bello che ho mai fatto.
Anche se è stato lunghissimo quasi un mese.
La parte che mi è piaciuta maggiormente   è stata quando abbiamo unito tutti gli inizi,gli sviluppi e le conclusioni di ogni gruppo per fare un'unica storia della classe,il titolo che abbiamo scelto è:
IL PARCO DELLA NOSTRA FANTASIA!!! Angela
 
Abbiamo incominciato da un disegno dove ognuno di noi ha aggiunto un particolare. Adesso vi racconto la parte che più mi è piaciuta. Ci siamo divisi in cinque gruppi per inventare l’inizio, lo sviluppo e la fine per poi unire le varie storie in una sola di classe. Miki
 
Questa storia mi è piaciuta perché l’ abbiamo fatta noi. Daniele
 
QUESTA   STORIA  CHE   ABBIAMO   FATTO  NOI   E’  STATA  FANTASTICA  PERCHE’  ABBIAMO  LAVORATO  AL    COMPUTER   E  ALLA   LIM   E  A  ME  PIACE  TANTO. FRANCI
 
Siamo partiti da un’ immagine come sfondo. Abbiamo fatto dei piccoli disegni e scritto cosa rappresentavano. Poi abbiamo formato dei piccoli gruppi che hanno preso le frasi e hanno fatto una storia   e poi insieme alla maestra Ale li abbiamo uniti tutti per fare una storia sola. Questa attività mi è piaciuta molto, perchè la maestra era molto brava. Il titolo che abbiamo scelto è “ Il parco della fantasia”,  un titolo perfetto per una storia cosi bella come questa. Giulia
 
 Questa storia mi è piaciuta molto perché abbiamo usato anche la lim. Klevin
 
Questa attività è stata , come potrei definirla…entusiasmante , divertente e istruttiva.
Ma, soprattutto , mi è piaciuta perché era un lavoro di gruppo.
Ho ancora un po’ da raccontare quindi ascoltate .
Mi è piaciuto quando abbiamo disegnato sulla sfondo di partenza e abbiamo scritto le frasi inventate da noi, quando abbiamo fatto i nostri piccoli gruppi per fare i nostri INIZI e SVILUPPI e formare la grande STORIA del GRUPPO – CLASSE.
Ma tantissimissimissimo scriverla a computer è stata la parte che mi è piaciuta di più. [fin ad ora ;-]  Martina
 
QUESTA STORIA MI E’ PIACIUTA MOLTO. NEL PICCOLO GRUPPO, LA MIA COMPAGNA ARIANNA E’ STATA BRAVA E POI CARINA PERCHÈ CI HA AIUTATO AD ARRICCHIRLA.
FRANCESCO
 
Questa storia mi è piaciuta moltissimo perchè l'abbiamo inventata noi alla lim. Samuel
 
Questa attività di italiano mi è piaciuta molto. Anche a voi ? Per me è stata fantastica! La frase più bella per me è “l’arcobaleno si    riflette nello stagno” scritta da Martina. Elena S.
 
Abbiamo iniziato con un’ immagine come sfondo, ognuno di noi doveva aggiungere un personaggio o un oggetto. Dopo ognuno di noi doveva scrivere una frase. Mi è piaciuta maggiormente la frase di Martina “ l’arcobaleno si riflette nello stagno” perché l’ ho proprio immaginato. Questa attività mi è piaciuta tantissimo :-) perché il lavoro l’ abbiamo fatto usando molto la lavagna  interattiva multimediale ( lim) .Valentina
 
Abbiamo scritto molti titoli che ci venivano in mente, poi abbiamo votato con alzata di mano e abbiamo scelto “ Il parco della nostra fantasia”. Luca
 
L’attività è stata molto allegra perché abbiamo viaggiato molto con la fantasia, arricchendo sempre di più le nostre frasi. E’ stato il lavoro più bello che ho fatto sino ad ora. Giacomo
 
Mi è piaciuta tanto questa attività perché abbiamo lavorato in gruppo, abbiamo usato molto la LIM e la nostra fantasia. A volte, qualche compagno faceva ridere tutti con le sue idee. Alessandra
 
Siamo partiti da una immagine e la maestra Ale ci ha detto:” Osservate bene bene, poi chiudete gli occhi e iniziate a viaggiare con la vostra fantasia”. In seguito siamo andati uno alla volta a disegnare alla lim, abbiamo scritto le frasi e dopo a gruppi abbiamo inventato degli inizi ( usando le frasi) e inventato quindi le storie. Infine abbiamo unito le varie storie (inizi-sviluppi-fine) per fare un’unica storia del gruppo-classe. A noi questa attività è piaciuta molto, è stata davvero fantastica. Elena R.
 
L’attività della costruzione della storia è iniziata da un disegno alla lim che la maestra Ale ha proposto. Adesso scrivo il pezzo che mi è piaciuto di più di tutto il lavoro. Ci siamo divisi in cinque piccoli gruppi e insieme abbiamo scritto la nostra piccola storia. Poi con la maestra abbiamo riunito le nostre piccole storie e abbiamo fatto una bella storia del gruppo-classe. Abbiamo poi scelto il titolo da un elenco che avevamo pensato. Ha avuto più voti il titolo di Valentina e il mio (dei due pensati ne avevamo fatto uno solo!). Emma
 
 

Permalink
Permalink 21:42:24, Categorie: Imparare a studiare, recupero assenza, Dislessia  

Ancora ORTOGRAFIA

Un altro programmino e diventerete i miei campioni e campionesse :-)

Un abbraccio
maestra Ale

Permalink
Permalink 21:28:04, Categorie: Imparare a studiare, recupero assenza, Dislessia  

ORTOGRAFIA CON UN CLIC

Vi consiglio di allenarvi con questi programmini sulle vostre difficoltà ortografiche :-)

Buona vacanza :-)
maestra Ale

Permalink
Permalink 20:40:22, Categorie: blog  

UN MONDO SEGRETO

BUON COMPLEANNO

ITALIA

GRANDE FESTA NELLA NOSTRA SCUOLA

 

I PREPARATIVI

 

 

 

 

INIZIANO I GIOCHI

 

 

UNIFICHIAMO LA NOSTRA BELLA  ITALIA

 

FORZA PESCIOLINO L'ULTIMO PEZZO TOCCA A TE!

ANCORA TANTI GIOCHI

 

MA ...  NON POTEVA MANCARE UNA COLAZIONE ALL'ITALIANA

BUONISSIMA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 

AUGURI ITALIA! 

Permalink
Permalink 20:35:27, Categorie: Formazione docenti, Dislessia, Eventi  

Nuovo Progetto " IMPARIAMO AL FUTURO"

Qui troverete l'articolo in oggetto.
Grazie, per essere sempre così presenti in questo mio blog.

Potrete, inoltre, trovarmi in
alessandrachiaretta in canalescuola

Buona navigazione e ogni tanto lasciate traccia del vostro passaggio tramite Commenti :-)

Permalink
Permalink 20:33:47, Categorie: blog  

BUON COMPLEANNO

ITALIA

GRANDE FESTA NELLA NOSTRA SCUOLA

I PREPARATIVI

INIZIANO I GIOCHI


UNIFICHIAMO LA NOSTRA BELLA  ITALIA

FORZA PESCIOLINO L'ULTIMO PEZZO TOCCA A TE!

ANCORA TANTI GIOCHI

MA ...  NON POTEVA MANCARE UNA COLAZIONE ALL'ITALIANA

BUONISSIMA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

AUGURI ITALIA!

Permalink
Permalink 18:54:13, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 ed i 150 anni dell'unità d'Italia

Da una segnalazione di Betty Liotti

Permalink
Permalink 18:47:18, Categorie: blog  

Ma che bello il CARNEVALE...
Scuola dell'infanzia Mazzini Bari sez. D

e.. per carnavale...
una tavola imbandita di ... tante cose buone!
GNAM...

EVVIVA, CORIANDOLI E MUSICA...

Permalink
Permalink 18:37:25, Categorie: blog  

Italia Unita [riflessioni dal web]

Piero Faraone di Milano condivide con noi un suo scritto

[ clicca qui per leggere il contributo ]

[ L'Italia al tempo di Augusto ]

Permalink
Permalink 12:07:14, Categorie: blog  

Auguri Italia [infanzia Latina]

Carissime/i,

ecco altri giochi per la festa dell'Italia:
http://www.italia150.rai.it/giochi.aspx#l
Un abbraccio e buonissima giornata, Linda

Permalink
Permalink 11:32:11, Categorie: blog  

COMPLEANNO

Buon Compleanno Italia!

Permalink
Permalink 09:26:38, Categorie: blog  

150 ANNI DELL'UNITA' D'ITALIA [Niguarda - Milano]

Una poesia che ricorda l'Italia e all'Italia i sacrifici della conquista per l' Unità. Il poeta è un soldato che ha contribuito con il proprio sacrificio alla riunificazione della nostra Patria. La poesia si riferisce alla prima guerra mondiale, ed inoltre vorrei modestamente condividere con voi del materiale fotografico che fa parte del patrimonio storico della mia famiglia.
 
Questo evento mi sento particolarmente coinvolta perché la mia famiglia ha contribuito con sacrificio alla realizzazione di questo ideale e mi fa male constatare che purtroppo qualcuno pensi alla divisione e/o al frazionamento del territorio italiano.
 
GIUGNO 1918
 
Italia, le tue vene si riaprono.
Più feroce divampa la guerra.
Ma tu sorgi, tu stai,mirabile di forza e di dolore,
si bella quale non ti vidi mai.
 
Invitta è quella volontà che serra
le tue labbra sull' empito del cuore.
Il crescente pallore
è sul tuo viso
come una luce che si fa più santa.
 
Ed il tuo sguardo è fiso,
oltre il cielo tumulto, oltre le bieche
apparenze del male,
anche di là dalla vittoria, a Roma,
e, nel suo nome, ad un'idea immortale.
 

Permalink
Permalink 08:54:27, Categorie: blog  

Viva l'Italia

Auguri all' Italia, a tutti gli italiani che hanno contribuito a renderla grande e a tutti quelli che si impegneranno a conservarla grande ora e nel futuro!!!

Prof.ssa Alfonsina Anagni

Permalink

150esimo. L'inno nazionale

 

clicca sull'immagine

Samuele della classe quinta

maestra Silvana

Plesso di Caniga

Permalink

150esimo. La nostra Costituzione. Classi quinte

 

 

clicca sull'immagine

 

 

Classi Quinta A - Quinta B

maestra Clara e maestra Marina

il file mp3 è stato realizzato da maestro Nicola

Plesso di Caniga

Permalink

150 anni dell'Unità d'Italia. Classe seconda

 

 

Classe seconda

maestra Gavina

Plesso Caniga

Permalink

150esimo. Garibaldi . Classe seconda

 

Ascoltate la filastrocca

 

 

Classe seconda

maestra Tiziana

il file mp3 è stato realizzato da maestro Nicola

Plesso Caniga

Permalink

150esimo. Siete tutti fratelli, di Giuseppe Mazzini

 

<< In qualunque terra voi siate, dovunque un uomo combatte pel diritto, pel giusto, pel vero, ivi è un vostro fratello: dovunque un uomo soffre, tormentato dall'errore, dall'ingiustizia, dalla tirannide, ivi è un vostro fratello.

Siete tutti fratelli.

Una è la vostra origine, una la legge, uno il fine per tutti noi.

Una sia la credenza, una l'azione, una la bandiera [...].

Non dite:

il linguaggio che noi parliamo è diverso:

le lacrime, l'azione, [...] formano linguaggio comune per gli uomini quanti sono, e che voi tutti intendete.

Non dite:

l'umanità è troppo vasta, o noi troppo deboli.

Dio non misura le forze, ma le intenzioni.

Amate l' Umanità.

A ogni opera vostra nel cerchio della Patria o della famiglia, chiedete a voi stessi:

se questo ch'io fo' fosse fatto da tutti e per tutti, gioverebbe o nuocerebbe all' Umanità?

e se la coscienza vi risponde:

nuocerebbe, desistete.

 

Giuseppe Mazzini

Permalink
Permalink 06:00:00, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 e le feste: l'Unità d'Italia [infanzia Latina]

Permalink
Permalink 05:00:00, Categorie: Rob&ide  

Carlo Lorenzini in battaglia

tratto dal blog http://estemporaneamontopoli.blogspot.com/

In Lombardia, al comando di Giuseppe Montanelli, erano rimasti a combattere gli studenti pisani che si batterono eroicamente contro gli austriaci nelle battaglie di Curtatone e Montanara. A quei valorosi protagonisti era andato ad aggiungersi anche Carlo Lorenzini, che si era arruolato assieme al fratello Paolo nel battaglione dei volontari toscani. I fratelli Lorenzini erano partiti il 1° aprile per il Veneto, assegnati alla colonna mobile che dopo qualche giorno di marcia aveva raggiunto i campi di battaglia. Ma che cosa significava per i giovani che nel 1848 avevano vent’anni, Carlo non ne aveva ancora compiuti ventidue, suo fratello Paolo ne aveva diciannove, partire come volontari per combattere contro l’Austria? Come si formava la loro fede patriottica? Come era venuta maturando l’idea di nazione in quei giovani che avevano fatto esperienza solo della divisione dell’Italia in diversi Stati per di più separati da un’economia differente, dalla mancanza di vie di comunicazione e da1l'uso di dialetti così lontani tra loro da suonare íncomprensibili a tutti gli altri italiani? Grazie ancora a un testimone autorevole come Giuseppe Montanelli possiamo cogliere il clima in cui aveva preso forma, da parte di moltissimi giovani, la decisione di partire come volontari per la guerra. Nelle Memorie, scritte a distanza di pochi anni da quegli avvenimenti in cui egli stesso era rimasto ferito ed era stato fatto prigioniero Montanelli ricorda l’entusiasmo con cui non solo i giovani, ma anche le loro famiglie rispondevano alla richiesta di mandare i propri figli in guerra.... Finalmente, dopo un’attesa di dieci giorni che gli pare insopportabile, dall’accampamento militare Carlo può informare l’Aiazzi (collega della libreria Piatti) sull’andamento delle operazioni di guerra e scherzare sulla paura che il suo battaglione, la “briganta nera” come la chiamavano i tedeschi, incute al nemico; al contrario dell’esercito regolare, i volontari indossavano una giubba nera, questo spiega perché venissero chiamati così dai tedeschi. Con un tocco d’umorismo che affida pur nello spazio di pochie righe al discorso diretto Carlo riesce a riprodurre la parlata e il forte accento dei tedeschi: «Vogliono saper da tutti i contadini: Quanta star briganta nera nel paese? E soggiungono: afer molta paura de briganta nera e niente paura de briganta bianka». Parlando del coraggio dei volontari rispetto alla “briganta bianka", verso cui i tedeschi non provavano altrettanta paura, pur senza esserne del tutto consapevole, egli rivela anche un altro aspetto: i giovani volontari erano animati da un'irruenza e da uno spirito battagliero che non contraddistinguevano invece l'esercito regolare. E se furono l’entusiasmo giovanile e lo spirito d’avventura a spingere i volontari a partecipare alla guerra, non si può tuttavia negare che si trattava anche di una scelta politica in senso patriottico e democratico; anzi, proprio l’impronta patriottica e democratica che dimostravano, aveva convinto î governi a lasciarli partire. … Accanto all'esaltazione patriottica, l'esperienza diretta della guerra fa nascere nel giovane Lorenzini un nuovo sentimento: una forte avversione nei confronti degli alti ranghi militari e degli stessi ufficiali. Come scrive all’Aiazzi, essi mostravano grande inefficienza e incapacità di organizzazione: a tale sentimento si aggiungono parecchi dubbi e addirittura la sensazione di essere stato “baloccato”. Con questo stato d’animo Lorenzini prese parte alla sfortunata battaglia di Montanara, dove il battaglione dei toscani fu sopraffatto e decimato dagli austriaci. Nonostante la sconfitta, l’eroica resistenza dei giovani volontari avrebbe potuto rivelarsi di grande utilità da un punto di vista di militare; essa infatti, insieme all’efficace contrattacco piemontese a Goito, aveva fatto fallire l’ambizioso piano del generale Radetzky

Tratto da: PINOCCHIO E COLLODI
Rossana Dedola Bruno Mondadori Milano
Le lettere di Collodi sono conservate alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

Permalink
Permalink 01:33:47, Categorie: Ci presentiamo...,  

BUON ONOMASTICO

BUON ONOMASTICO PATRICK

 

 

 

 

 

 

 

Auguroni al gran simpaticone......

La  maestra Piera e tutti i tuoi....compagnoni !

Permalink
Permalink 00:55:14, Categorie: EVENTI STORICI  

I 150 ANNI DELL'UNITA' D'ITALIA

                 

                                                                     BUON  COMPLEANNO ITALIA !

" TUTTI  UNITI "

Si mettono in cerchio,si stringon le mani,>

è il girotondo dei bimbi italiani.>

Da nord a sud,fanno un giretto >

lassù,dalle Alpi fin giù nello Stretto.>

Saltano e danzano, allegri in coro>

per la penisola che è tutta loro.>

Con un grande abbraccio noi festeggiam, >

siam tutti italiani e non lo scordiam!>

 

 

SIAMO  ORGOGLIOSI  di  ESSERE  ITALIANI !

 

     " LA BANDIERA  DEI TRE COLORI "

 
E la bandiera dei tre colori
sempre è stata la più bella,
noi vogliamo sempre quella,
noi vogliam la libertà,
noi vogliamo sempre quella,
noi vogliam la libertà,
la libertà, la libertà!

Tutti uniti in un sol fato
stretti intorno alla bandiera
griderem mattina e sera
viva viva il tricolor,
griderem mattina e sera
viva viva il tricolor,
il tricolor, il tricolor!

E la bandiera dei tre colori
sempre è stata la più bella,
noi vogliamo sempre quella,
noi vogliam la libertà,
noi vogliamo sempre quella,
noi vogliam la libertà,
la libertà, la libertà!

Tutti uniti in un sol fato
stretti intorno alla bandiera
griderem mattina e sera
viva viva il tricolor,
griderem mattina e sera
viva viva il tricolor,
il tricolor, il tricolor!

Permalink

16.03.11

Permalink 19:29:56, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 dal Niguarda di Milano

Come andò che maestro Ciliegia, falegname, trovò un pezzo di legno che piangeva e rideva come un bambino.
 
"Non era un legno di lusso, ma un semplice pezzo da catasta, di quelli che d'inverno si mettono nelle stufe e nei caminetti per accendere il fuoco e per riscaldare le stanze"
 
Noi abbiamo provato ad immaginare l'origine di questo pezzo di legno. Da dove veniva? E perché era così speciale? La fantasia e il tratto grafico di Francesca ha dato questa versione
 
La magia di Pinocchio
 
Una leggenda greca racconta di una ninfa che colpita dalla freccia della ribellione del Dio Amore, cercò di scappare dalle "avance" del Dio Apollo.
Non potendo più sopportare la prepotenza amorosa di Apollo la ninfa si trasformò in un albero. Dopo secoli di attesa, lo spirito della ninfa, ancora ribelle a causa della freccia di Amore, venne liberata da un vecchio falegname che rese quel quel pezzo di ulivo, un burattino.
Questa è l'origine della magia di Pinocchio. 

Eugenia

Permalink
Permalink 18:38:25, Categorie: NoNews e dintorni  

17 marzo 2011

Immagine tratta da www.bolognasolidale.it

Buon compleanno Italia!

F.to

Un affezionato fratello

Permalink

15.03.11

Permalink 19:56:40, Categorie: Rob&ide  

"Robottino meccanizzato" (funzionante) di Mohand, dal D.H: di Ped IV del "Gaslini" di Genova.

Permalink
Permalink 19:37:51, Categorie: Rob&ide  

"Robottina Toilette" Di Alexandra, dal D.H. di Ped.IV del "Gaslini" di Genova.

Permalink
Permalink 19:13:15, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 Interactive

GP Conti segnala Pinocchio Interactive

Permalink
Permalink 19:01:20, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 Scuola dell'Infanzia Accadia Foggia

La Fatina aiuta Pinocchio ad amare la scuola.

Maria Vassalli Scuola dell'Infanzia Accadia Foggia

Permalink
Permalink 19:00:00, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 e la fatina [scuola infanzia Accadia Foggia]

Pinocchio aveva bisogno di avere vicino una persona che si prendesse cura di lui. Abbiamo realizzato, per lui, una bellissima “Fatina”.

A presto, maestra Maria

Permalink
Permalink 09:31:53, Categorie: blog  

           Anche quest'anno le scuole del nostro Istituto Comprensivo aderiscono alla V edizione del Donacibo.

           I nostri ragazzi sono invitati a portare nelle rispettive   scuole prodotti alimentari  non  deperibili  (legumi, pelati,  tonno, pasta, riso, ecc) che i volontari del Banco  di Solidarietà Enzo Piccinini raccoglieranno  e consegneranno alla famiglie bisognose della nostra zona con le quali sono in costante  rapporto.

       Nuovo deposito del Banco di Solidarietà: via Martiri della Liberazione, 10 Pozzuolo Martesana

 www.bancopiccinini.it

Permalink

14.03.11

Permalink 22:59:40, Categorie: Riflessioni - Discussioni  

La scuola pubblica

Condivido con tutti voi questo articolo. Riflettiamo!
Alessandra Chiaretta

 

Come L'acqua
 
di Lorenzo Cherubini - in arte Jovanotti

Quando nostra figlia è arrivata all’età della scuola io e mia moglie ne abbiamo parlato e abbiamo deciso: scuola pubblica. Potevamo permetterci di scegliere e abbiamo scelto. Abbiamo pensato che fosse giusto così, per lei. E’ nostra figlia ed è la persona a cui teniamo di più al mondo ma è anche una bimba italiana e l’Italia ha una Scuola Pubblica. Sapevamo di inserirla in una realtà problematica ma era proprio quello il motivo della scelta.

 

Un luogo pubblico, che fosse di sua proprietà in quanto giovane cittadina, che non fosse gestito come un’azienda e che non basasse i suoi principi su una dottrina religiosa per quanto ogni religione venisse accolta. Un luogo pubblico, di tutti e per tutti, scenario di conquiste e di errori, di piccole miserie e di grandi orizzonti, teatro di diversi saperi e di diverse ignoranze. C’è da imparare anche dalle ignoranze, non solo dai saperi selezionati. La scuola è per tutti, deve essere per tutti, è bello che sia così, è una grande conquista avere una scuola pubblica, specialmente quella dell’obbligo.

Io li ho visti i paesi dove la scuola pubblica è solo una parola, si sta peggio anche se una minoranza esigua sta col sedere al calduccio e impara tre lingue. A che serve sapere tre lingue se non sai come parlare con uno diverso da te ? Il nostro presidente del consiglio dicendo quello che ha detto offende milioni di famiglie e migliaia di persone che all’insegnamento dedicano il loro tempo migliore, con cura, con affetto vero per quei ragazzi.

Tra le persone che conosco e tra i miei parenti ci sono stati e ci sono professori di scuola, maestre, ho una cugina che è insegnante di sostegno in una scuola di provincia. Li sento parlare e non sono dei cinici, fanno il loro lavoro con passione civile tra mille difficoltà e per la maggior parte degli insegnanti della scuola pubblica è così. Perchè offenderli? Perchè demotivarli?  Perché usare un termine come “inculcare”? E’ una parola brutta che parla di un mondo che non deve esistere più.

La scuola pubblica non è in competizione con le scuole private, non è la lotta tra Rai e Mediaset o tra due supermercati per conquistarsi uno spettatore o un cliente in più, non mettiamola su questo piano...

La scuola di Stato è quella che si finanzia con le tasse dei cittadini, anche di quelli che non hanno figli e anche di quelli che mandano i figli alla scuola privata, è questo il punto. E’ una conquista, è come l’acqua che ti arriva al rubinetto: poi ognuno può comprarsi l’acqua minerale che preferisce ma guai a chi avvelena l’acqua del rubinetto per vendere più acque minerali.

E’ una conquista della civiltà che diventa un diritto nel momento in cui viene sancito. Ma era un diritto di tutti i bambini già prima, solo che andava conquistato, andava affermato. La scuola pubblica va difesa, curata, migliorata.

In quanto idea, e poi proprio in quanto scuola: coi banchi, gli insegnanti, i ragazzi, le lavagne.
Bisogna amarla, ed esserne fieri.


L'Unità - 1 marzo 2011 - pag. 2 - L'editoriale

Permalink
Permalink 22:57:06, Categorie: Riflessioni, Genitori  

La scuola pubblica

Condivido con tutti voi questo articolo. Riflettiamo!
Maestra Ale

Come L'acqua
 
di Lorenzo Cherubini - in arte Jovanotti

Quando nostra figlia è arrivata all’età della scuola io e mia moglie ne abbiamo parlato e abbiamo deciso: scuola pubblica. Potevamo permetterci di scegliere e abbiamo scelto. Abbiamo pensato che fosse giusto così, per lei. E’ nostra figlia ed è la persona a cui teniamo di più al mondo ma è anche una bimba italiana e l’Italia ha una Scuola Pubblica. Sapevamo di inserirla in una realtà problematica ma era proprio quello il motivo della scelta.

Un luogo pubblico, che fosse di sua proprietà in quanto giovane cittadina, che non fosse gestito come un’azienda e che non basasse i suoi principi su una dottrina religiosa per quanto ogni religione venisse accolta. Un luogo pubblico, di tutti e per tutti, scenario di conquiste e di errori, di piccole miserie e di grandi orizzonti, teatro di diversi saperi e di diverse ignoranze. C’è da imparare anche dalle ignoranze, non solo dai saperi selezionati. La scuola è per tutti, deve essere per tutti, è bello che sia così, è una grande conquista avere una scuola pubblica, specialmente quella dell’obbligo.

Io li ho visti i paesi dove la scuola pubblica è solo una parola, si sta peggio anche se una minoranza esigua sta col sedere al calduccio e impara tre lingue. A che serve sapere tre lingue se non sai come parlare con uno diverso da te ? Il nostro presidente del consiglio dicendo quello che ha detto offende milioni di famiglie e migliaia di persone che all’insegnamento dedicano il loro tempo migliore, con cura, con affetto vero per quei ragazzi.

Tra le persone che conosco e tra i miei parenti ci sono stati e ci sono professori di scuola, maestre, ho una cugina che è insegnante di sostegno in una scuola di provincia. Li sento parlare e non sono dei cinici, fanno il loro lavoro con passione civile tra mille difficoltà e per la maggior parte degli insegnanti della scuola pubblica è così. Perchè offenderli? Perchè demotivarli?  Perché usare un termine come “inculcare”? E’ una parola brutta che parla di un mondo che non deve esistere più.

La scuola pubblica non è in competizione con le scuole private, non è la lotta tra Rai e Mediaset o tra due supermercati per conquistarsi uno spettatore o un cliente in più, non mettiamola su questo piano...

La scuola di Stato è quella che si finanzia con le tasse dei cittadini, anche di quelli che non hanno figli e anche di quelli che mandano i figli alla scuola privata, è questo il punto. E’ una conquista, è come l’acqua che ti arriva al rubinetto: poi ognuno può comprarsi l’acqua minerale che preferisce ma guai a chi avvelena l’acqua del rubinetto per vendere più acque minerali.

E’ una conquista della civiltà che diventa un diritto nel momento in cui viene sancito. Ma era un diritto di tutti i bambini già prima, solo che andava conquistato, andava affermato. La scuola pubblica va difesa, curata, migliorata.

In quanto idea, e poi proprio in quanto scuola: coi banchi, gli insegnanti, i ragazzi, le lavagne.
Bisogna amarla, ed esserne fieri.

L'Unità - 1 marzo 2011 - pag. 2 - L'editoriale

Permalink
Permalink 21:35:19, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 a RomeCup 2011

Gentilissimi,
in allegato la lettera da parte di Mirta Michilli, direttore generale della Fondazione Mondo Digitale, relativa alla vostra partecipazione alla RomeCup 2011 - V Trofeo Internazionale Città di Roma di Robotica. Sul sito della Fondazione
www.mondodigtale.org potete trovare un primo resoconto (che si va sempre più arricchendo) della manifestazione.

[ ringraziamenti ] - [ comunicati stampa ] - [ i numeri ]

Buona giornata e a prestissimo. Elisa Amorelli
--
Ufficio stampa e comunicazione
Fondazione Mondo Digitale
www.mondodigitale.org

Permalink
Permalink 20:54:53, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 a RomeCup 2011: foto ricordo del 15-03-2011

Linda Giannini ed Enzo Marvaso

Permalink
Permalink 20:26:11, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 a RomeCup 2011: foto ricordo del 15-03-2011

Permalink
Permalink 19:41:46, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 a RomeCup 2011: foto ricordo del 14-03-2011

Permalink
Permalink 19:20:05, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 a RomeCup 2011: foto ricordo del 14-03-2011

Le foto ricordo di Paola Serangeli, Sofia e Riccardo

Permalink
Permalink 18:43:53, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 a RomeCup 2011: foto ricordo del 14-03-2011

Sono venuti a RomeCup
  • Carlotta, Camilla Ciccone ed i loro genitori
  • Matteo e Vanessa Damiani
  • Mattia, Samuel Federici ed i loro genitori
  • Sofia Mazza, Riccardo Pastore, Paola Serangeli
  • Emiliano Mele ed i suoi genitori
  • Angelica, Francesco Perucino ed i loro genitori
  • Gaia Reali e sua mamma Sabrina
  • Antony Schievano e sua madre
  • Sara Ursini ed i suoi genitori

Linda Giannini - Momoka Jinglin [Linda] - Sam e la mamma

Permalink
Permalink 18:31:37, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0: da La Repubblica RomeCup 2011

Il mondo dei robot sbarca nella Capitale
Quinta edizione dell'evento dedicato alle "macchine intelligenti"

Tre giorni di laboratori didattici, workshop, prototipi e il Trofeo Internazionale Città di Roma di Robotica di FRANCESCA TARISSI ROMA - Robot ai nastri di partenza. Inizia oggi la 5ª edizione della RomeCup 2011 - Trofeo Internazionale Città di Roma di Robotica, l’evento dedicato alle macchine intelligenti che, fino a mercoledì, trasformerà la Capitale nel regno di automi, androidi e robot pet. Il tema di quest’anno è "La robotica per l’innovazione sociale". IL VIDEO DELL'EDIZIONE 2010 1 Organizzato dalla Fondazione Mondo Digitale, presieduta dal professore emerito dell’Università La Sapienza Tullio de Mauro, la tre giorni della robotica è un evento ricco di appuntamenti aperto a tutti, un punto d’incontro tra appassionati di robotica, scuola, ricerca e impresa, che si snoda tra laboratori didattici, workshop, presentazione di prototipi, un convegno e alcune importanti gare. A farla da padrone, infatti, non sono solo le macchine ma anche gli oltre duemila studenti, dalla scuola primaria fino all’università, che presenteranno i loro manufatti e si sfideranno a colpi di robot nell’agone tecnologico. Il lato più competitivo della manifestazione vedrà infatti gli automi guidati dagli studenti darsi battaglia nelle categorie soccer, dance e rescue. In palio il Trofeo Internazionale Città di Roma di Robotica, la Robocup Mediterranean Open, la competizione internazionale tra università dei Paesi del mediterraneo, e le ambite selezioni nazionali ‘Robocup Junior’ che spalancheranno ai vincitori le porte della RoboCup 2011 2, i mondiali di robotica, che si svolgeranno a Istanbul il prossimo luglio. L’area dimostrativa propone un percorso articolato tra robotica educativa e di servizio, con le esperienze pilota dell’Enea e di 11 scuole (da Fossano, in provincia di Cuneo, a Eboli, in provincia di Salerno), 4 università (Campus Biomedico di Roma, Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa e le Università degli Studi di Padova e Genova), 6 aziende (Intel, Comau, Clax Italia, IT+Robotics, Roboteck, Festo Italia), l’Istituto europeo di design, il Museo Civico di Rovereto, l’Ufficio scolastico regionale per il Piemonte, la Scuola di Robotica e la Rete Robotica a scuola. Per i più piccoli, poi, sono stati organizzati 14 percorsi didattici ad hoc. Oltre ad ammirare i pesci-robot dell’acquario allestito sulla scalinata del Palazzo dei Conservatori in Campidoglio, gli appassionati e i semplici curiosi potranno fare la conoscenza di robot evoluti come Andreide, in grado di rilevare la presenza di gas nell’aria, o dal carattere naïf come il robot-fatina, realizzato dagli alunni di 10 anni della 1A dell’Istituto Comprensivo don Milani di Latina, che si illumina e si muove avanti e indietro. Per partecipare gli appuntamenti sono: il 14 dalle 10:00 alle 17:00, presso ITIS “Galileo Galilei” (via Conte Verde, 51); il 15 dalle 10.00 alle 13.00 presso ITIS “Galileo Galilei e IC Daniele Manin (via Nino Bixio 83). Mercoledì 16, invece, dalle 10:00 alle 13:00 teatro della giornata conclusiva dell’evento sarà la Sala della Protomoteca in Campidoglio, dove avrà luogo la tavola rotonda “La robotica tra presente e futuro: visione e roadmap di lungo respiro per l’Italia” e sarà siglato un protocollo d’intesa tra 30 organizzazioni per rilanciare ricerca e cultura tecnologica a partire dalla robotica educativa e di servizio. A seguire le finali delle gare e la cerimonia di premiazione.

[ articolo su La Repubblica ] [ video edizione 2010 ]

Per info: RomeCup - Mondodigitale

Permalink
Permalink 17:53:35, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0: il compleanno a RomeCup 2011

Per il compleanno? La RomeCup!
info tratta da
mondodigitale Mar, 15/03/2011

È l'insolito regalo chiesto da Riccardo, alunno della Don Milani di Latina. Con pazienza smonta e rimonta un pezzo della balena di Pinocchio che non vuole funzionare. Riccardo, 13 anni compiuti oggi, è così, non demorde. E con la stessa determinazione per il suo compleanno ha chiesto come regalo un'intera giornata da trascorrere allo Rome Cup 2011, allo stand della sua scuola, l'Istituto Don Milani di Latina.

[ il video ]

Permalink
Permalink 17:33:31, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0: La fata del garage a RomeCup 2011

Alla RomeCup la robotica raccontata dai più giovani.
L’esperienza di Pinocchio 2.0 a Latina.
info tratta da mondodigitale

Gaia (10 anni) e Antony (11 anni) non hanno problemi a spiegare i segreti della progettazione. Nel loro stand si può trovare un utile foglio di istruzioni che spiega come eseguire passo passo la costruzione di un robot fata. Una sorta di progettazione “a codice aperto”. È sembra davvero frutto di magia la loro capacità di trasformare oggetti in disuso in pezzi funzionali e animati. Chi padroneggia con disinvoltura bacchetta e formule è la maestra Linda Giannini, che sembra credere alla robotica educativa da sempre. Una passione che ha saputo contagiare anche ai genitori, mamme e papà, e insieme hanno dato vita ad una progettazione “formato famiglia”. Le mamme di Gaia e Antony raccontano con orgoglio la storia della fata costruita nel garage di famiglia e la perfetta sintonia di lavoro che si è stabilita tra i due giovanissimi amici. Insieme hanno già scoperto i vantaggi del lavoro cooperativo.

Dal "manuale di robotica" di Antony: materiale di costruzione per il robot azzurrina

Faretti a led, lampadine, cicalino, fili elettrici, pulsanteria, centraline, scatole da imballaggio, u­na base di alluminio, delle ruote, un adattatore elettrico, cartoncino, tempera , velcro, uniposca, colla a caldo, utensileria per la cotruzione. Questo materiale è tutto riciclato. Possiamo dire che si può inventare qualsiasi cosa usando la fantasia. Per fare questo robot ci siamo ispirati alla fatina di Pinocchio e abbiamo deciso di tra­sformarla in qualcosa di meccanico. Così ci sia­mo messi al lavoro io e la mia amica Gaia ci sia­mo organizzati. Il sabato ci ritrovavamo nel mio garage dove avevo tutto l'occorrente. Io ho cu­rato la parte elettronica come installare le centraline, piombare i fili, collegare le spinette sulla morsettiera... Gaia si occupava della parte core­ografica come: dipingere, incollare, decorare, pro­vare le musiche per il robot.

[ il video ]

Nell'area dimostrativa della RomeCup 2011:

Il social network dei robot Pinocchio 2.0 è un progetto trasversale e “relazionale” che coinvolge e raccoglie materiale informativo, immagini, disegni, free software, robotica, mondi virtuali, foto, “storie divergenti”, suggerimenti, canzoni, filmati, ricordi, curiosità, giochi ecc. grazie ai molti ponti che collegano studenti dalla scuola dell’Infanzia all’università, italiani e non. Con fantasia e creatività.

A cura di Scuola di Robotica, Istituto Comprensivo Don Milani di Latina, Liceo Artistico Statale di Latina. Pinocchio 2.0 su Facebook

Permalink

13.03.11

Permalink 17:27:31, Categorie: blog  

Una fantastica visita all'A.R.P.A. [Sez F]

Siamo andati a visitare l'Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione dell'Ambiente, dove vengono affrontate le problematiche attuali quali l'inquinamento e la salvaguardia dell'ambiente.







Siamo entrati in un posto fantastico, sembrava di essere in un bosco.


Abbiamo ascoltato la storia della "Figlia dell'albero" a sfondo ecologico.


E' stata una visita veramente istruttiva e interessante.


iv>
Permalink
Permalink 17:25:17, Categorie: blog  

150° ANNIVERSARIO UNITA' D' ITALIA

SCUOLA PRIMARIA SAN LAZZARO

150° ANNIVERSARIO DELL' UNITA' D' ITALIA

Permalink
Permalink 17:01:24, Categorie: blog  

Carnevale: tutti insieme allegramente [Sez F]

Tutti insieme ai compagni delle altre Sezioni abbiamo festeggiato allegramente la fine del Carnevale.


Ci siamo davvero divertiti, anche perchè abbiamo potuto passare tutti insieme i bambini della Scuola una piacevole ed euforica mattinata.

Permalink
Permalink 16:41:05, Categorie: blog  

RELIGIONE

SCUOLA PRIMARIA SAN LAZZARO
CLASSE IV

VIAGGIO A GERUSALEMME AL TEMPO DI GESU'

Permalink
Permalink 12:53:51, Categorie: C'è posta per te...  

Canzoni di un altro tempo

 

Una cantante italiana - Nilla Pizzi - ci ha lasciato e voglio ricordarla con due canzoni; la prima conosciuta non da voi piccoli, ma forse, dai vostri genitori.

Erano altri tempi,  altre melodie e altri suoni

Ascoltate il file mp3 che ha preparato m.stro Nicola e dite cosa ne pensate

Vola colomba

 

Quest' altra canzone è sicuramente più conosciuta;

clicca sull'immagine per ascoltarla

 

 

Su un campo di grano che dirvi non so,
un dì Paperina col babbo passò
e vide degli alti papaveri al sole brillar...
e lì s'incanto'.
La papera al papero chiese
"Papà, pappare i papaveri, come si fa?"
"Non puoi tu pappare i papaveri" disse Papà.
E aggiunse poi, beccando l'insalata:
"Che cosa ci vuoi far, così e' la vita..."

"Lo sai che i papaveri son alti, alti, alti,
e tu sei piccolina, e tu sei piccolina,
lo sai che i papaveri son alti, alti, alti,
sei nata paperina, che cosa ci vuoi far..."

Vicino a un ruscello che dirvi non so,
un giorno un papavero in acqua guardò,
e vide una piccola papera bionda giocar...
e lì s'incantò.


Papavero disse alla mamma:
"Mamma', pigliare una papera, come si fa?"
"Non puoi tu pigliare una papera", disse Mamma'.
"Se tu da lei ti lasci impaperare,
il mondo intero non potrà più dire..."

E un giorno di maggio che dirvi non so,
avvenne poi quello che ognuno pensò
Papavero attese la Papera al chiaro lunar...
e poi la sposò.

Ma questo romanzo ben poco durò:
poi venne la falce che il grano tagliò,
e un colpo di vento i papaveri in alto portò.
Così Papaverino se n'e' andato,
lasciando Paperina impaperata...

 

 

Buoni voli e mille papaveri rossi

Permalink
Permalink 11:52:51, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 a RomeCup 2011: allestimento

... queste le foto ricordo della famiglia Mele ...

Permalink
Permalink 11:46:29, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 a RomeCup 2011: allestimento

Ecco le foto ricordo che ha condiviso con noi la famiglia Perucino:

documentano la creazione dello spazio espositivo

dedicato al nostro progetto Pinocchio 2.0

Permalink
Permalink 11:31:01, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 a RomeCup 2011

 

Oggetto:
RomeCup 2011: 5° trofeo internazionale di Robotica

Comunichiamo che il 14 - 15 marzo 2011 il nostro istituto e' stato invitato a presentare il progetto di robotica educativa Pinocchio 2.0 insieme alle scuole che fanno parte della rete di Scuola di Robotica. Il tutto si svolgerà all’interno dell’area espositiva dell’Itis “Galileo Galilei” di Roma, via Conte Verde 51 e nella palestra verranno mostrati i materiali realizzati dagli alunni della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

Il 12 marzo 2011 alcuni genitori della scuola dell'infanzie a primaria del nostro istituto, con grande disponibilità e spirito di collaborazione, hanno allestito gli spazi destinati al nostro progetto. Inviamo, quindi, un sentito ringraziamento alle famiglie Ciccone, Mele e Perucino.

Foto ricordo allestimento spazio espositivo

Ricordiamo inoltre che nei giorni 14 e 15 marzo 2011 alunne/i della scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado, accompagnati dai genitori e coordinati dall'insegnante Giannini, saranno disponibili a presentare il progetto Pinocchio 2.0, il Paese dei Robot-Balocchi ed i robot Pinocchio – la fatina e la balena realizzati con il kit lego mindstorm.

Veniteci a trovare… vi aspettiamo!!!.

[ il programma ] - [ alcune realizzazioni artistiche ]


Pinocchio 2.0 su Facebook

 

 

Permalink

12.03.11

Permalink 20:26:29, Categorie: blog  

VIAGGIO D'ISTRUZIONE

SCUOLA PRIMARIA SAN LAZZARO

VISITA A PALAZZO MADAMA



Permalink
Permalink 18:42:29, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0... prima di Rome Cup 2011 [scuola infanzia e primaria Latina]

SMS da parte dei genitori che hanno allestito lo spazio espositivo insieme:

Volevamo informati che abbiamo appena finito di sistemare tutti i robot. A differenza dello scorso anno ci hanno fatto sistemare in palestra. Appena ci vedremo a scuola ti daremo foto e dvd.

Ciao Assunta, Massimo, Camilla, Carlotta, Aliochia, Francesco, Angelica e Dario.

PS
Hanno partecipato all'allestimento anche Emiliano, mamma Gioconda e papa' Marco

Permalink
Permalink 18:34:23, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0... prima di Rome Cup 2011 [scuola primaria Latina]

Ciao maestra Linda ci vediamo lunedi' mattina a Roma . Noi prendiamo il treno alle ore 7:30 il tempo di arrivare e siamo pronti ......spero che sia divertente come l’anno scorso, con interviste, spiegazioni ecc. Lo sai maestra, mi piace moltissimo darmi da fare. So che per te e' un lavoro oltre che un divertimento, quindi ti auguro una buona organizzazione e ..... a lunedi', la famiglia Federici viene al completo.

Un saluto anche da mamma e papa' ciao !!!!!!!!!!

Permalink
Permalink 17:12:15, Categorie: Rob&ide  

AudioPinocchio :) Primo capitolo [scuola primaria Sassari]

Che meraviglia, la condivisione

Ho trovato nel Progetto Gutemberg Le avventure di Pinocchio da ascoltare in formato mp3.

Inserirò a poco a poco i diversi capitoli del libro tanto amato dai piccoli/e di tutto il mondo

Ecco il Primo capitolo:

 

 

Buon ascolto a voi,

Pintadera - Primo Circolo di Sassari

Permalink

AudioPinocchio:) primo capitolo

Che meraviglia, la condivisione

Ho trovato nel Progetto Gutemberg Le avventure di Pinocchio da ascoltare in formato mp3.

Inserirò a poco a poco i diversi capitoli del libro tanto amato dai piccoli/e di tutto il mondo

Per ascoltare il Primo capitolo clicca sull'immagine:

 

 

Buon ascolto a voi

Permalink
Permalink 12:25:50, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 pro Rome Cup 2011 [scuola sec. primo grado Latina]

 

Nell’ambito del progetto di robotica “Pinocchio 2.0” alcuni alunni della classe 1^ A secondaria hanno accettato la sfida e ideato un robot – fatina che proprio oggi hanno presentato ai compagni, destando meraviglia e grande ammirazione.
Il robot, infatti, è stato totalmente ideato e realizzato dai ragazzi che hanno coniugato felicemente fantasia, creatività e competenza per realizzare un modello capace di illuminarsi e muoversi in avanti e indietro a suon di musica… Niente di speciale? Bè, non proprio se si pensa che a realizzarlo sono stati dei ragazzi di 10 - 11 anni…
Il modello, insieme a tante altre realizzazioni, rappresenterà la nostra scuola a Roma in un importante evento denominato ”Rome cup” che si svolgerà, appunto,  nei prossimi giorni.
Ecco i nomi dei nostri  “scienziati in erba”:
ANTONY SCHIEVANO, GAIA REALI, GAMBACORTA SERENA,
CARIO ILARIA, LEMMA BEATRICE, GIORGIA BAROLLO.
Che dire? COMPLIMENTI ai nostri piccoli - grandi inventori presenti e ..futuri!!!

… un momento della presentazione in classe ...

Il robot in funzione… davvero simpatico!!!

ed ecco i nostri inventori…
da destra:
Antony, Gaia, Ilaria, Serena, Giorgia, Beatrice. 

COMPLIMENTI!!!! Luisa

Permalink

11.03.11

Permalink 20:38:44, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

Esercitazione sul reddito fiscale...

Esercitazioni di pratica commerciale (Archivio Fotografico Indire)

Vi potete scaricare l'esercitazione sul reddito fiscale 340KB

Ed anche un esercizio per ripassare sulla finanza d'impresa 25,5KB

Buon studio dalla Albez Edutainment Production

Permalink
Permalink 17:00:59, Categorie: Fantasticando....  

NEL MONDO DELLE FIABE

 

"Un Paese Incantato"  Festival Internazionale della fiaba

 

 

 

UN PAESE INCANTATO

Progetto internazionale
eventi, seminari, mostre, spettacoli e incontri per una città “fantastica”
Un Paese Incantato è il Festival dei bambini e delle bambine, delle fiabe e dei racconti popolari - C’era un tempo….a Campodimele

 Il concorso intende valorizzare quelle esperienze esistenti nella scuola e stimolare ulteriormente operatori, maestre, insegnanti e bambini a cimentarsi nella creazione di nuove fiabe.La fiaba, insieme al mito, è infatti la prima forma narrativa dell’umanità e la sua importanza è riconosciuta da studi filosofici, storici, semiologici, antropologici, letterari e costituisce un importante fattore di formazione.

La città delle Fiabe, promosso dall’Assessorato alla cultura del Comune di Campodimele (Provincia di Latina) e dall’Associazione Agenzia Arcipelago Onlus (Napoli), l’Istituto di Psicologia e Ricerche socio sanitarie (Formia), l’Istituto delle Guarattelle (Napoli) e la Cooperativa sociale Natur (Gaeta). Questo appuntamento culturale e sociale, ideato da alcuni studiosi, psicologi e artisti, dedicato ai bambini e ragazzi da 0 a 14 anni, viaggia attraverso le piazze della città di Campodimele, il borgo medioevale e il Parco Naturale degli Aurunci, trasformando uno scenario naturale e paesaggistico in un paese magico, incantato e presenta una ricca programmazione artistica fatta di eventi, animazioni, racconti, laboratori artistici, libri, incontri con gli autori, installazioni, teatro e spettacoli.

La Dott.^ MARIA ROSARIA MACERA, Dirigente Scolastico dell' ISTITUTO A.ASPRI e della Scuola Primaria di Campodimele, collabora alla realizzazione del progetto, in intesa con il Comune organizzatore. Le classi seconde e terze dell'Aspri hanno aderito all'iniziativa, partecipando al concorso con illustrazioni grafiche ed elaborazione di testi. Un gran numero di alunni animerà la manifestazione che si terrà nei giorni 25 - 26 e 27 maggio 2011. 

Permalink
Permalink 12:58:13, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0: galleria fotografica in breve

Permalink
Permalink 09:30:15, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0: Certificato dall'Ungheria per European drawing competition [Latina]

From: Eszter Márkus
To: Linda Giannini e Concetta Bisogno
Date: Thu, 10 Mar 2011 14:41:43 +0100
Subject: "European drawing competition to reward students' creativity about the future technologies" during the Hungarian EU-Presidency

On Behalf of Virág Vántora:

Dear Madame Linda Giannini e Concetta Bisogno and Children,
It is our pleasure that you attend the European drawing competition to reward students’ creativity about the future technologies. Thank you for your participation.

Please find below the result of the competition:
http://asszisztencia.hu/ntit/index.php?menu=8

In the name of the organisers we wish you all the best for the future.

Best regards, Eszter Márkus

Tisztelt Címzett!
Ezúton tájékoztatjuk, hogy a 303/2010. (XII. 23.) rendelet alapján a Nemzeti Kutatási és Technológiai Hivatal 2011. január 1-jétol Nemzeti Innovációs Hivatal (NIH) néven megváltozott feladatkörrel folytatja munkáját. A névváltozásnak megfeleloen a Hivatal honlapjának címe http://www.nih.gov.hu -ra változik, míg a Hivatal munkatársainak e-mail címe a @nih.gov.hu végzodést kapja. A korábbi e-mail címekre küldött üzeneteket a rendszer automatikusan továbbítja a címzettek részére.

Dear Madame,
We wish to inform you that pursuant to Government Regulation 303/2010. (XII. 23.), the name of the National Office for Research and Technology has changed to National Innovation Office with effect from 1 January 2011. The Office will continue its operation with changed responsibilities. The homepage of the Office is accessible at http://www.nih.gov.hu. The new ending of the email addresses of the Office's employees is @nih.gov.hu. Messages sent to the former email addresses are automatically forwarded.

[ il certificato ]

Permalink

10.03.11

Permalink 19:06:17, Categorie: blog  

La Primavera, di Lisa

Lisa e la magia della Primavera

 

 

Lisa C. insieme a m.stra Clara,

classe quarta A di Caniga

Permalink
Permalink 16:38:27, Categorie: avvisi e comunicazioni  

QUEST'ANNO IN CLASSE CI SIAMO DIVERTITI MOLTO PER CARNEVALE...
ABBIAMO REALIZZATO DECORAZIONI PER L'AULA E SPLENDIDE MASCHERE PER NOI !!!!

Permalink

09.03.11

Permalink 18:46:03, Categorie: Rob&ide  

Progetti futuri [Pinerolo -To-]

Prepariamo qualcosa con la picoboard per aprile? Mandatemi delle idee e io cerchero' di realizzarle; ho a disposizione un sensore ottico, uno di suono, un pulsante, uno slider per far variare dei numeri e 4 sensori che definirei di resistenza elettrica, ma non so se è proprio giusto. Mandatemi un progetto di macchina utile o inutile (vedo che adesso van per la maggiore quelle inutili...) e io ci lavoro sopra… può essere fatta con qualsiasi materiale

Donatella  

Permalink
Permalink 15:56:58, Categorie: Le nostre attività progettuali  

PROGETTO AMBIENTE

 

Operazione Scuole Pulite

 

 Nontiscordardimé è diventato un appuntamento importante, ogni anno dal 1999, in primavera si organizza  una giornata di volontariato nelle scuole ,promossa da Legambiente per rendere più vivibili, accoglienti e sicuri gli edifici scolastici. Un'occasione educativa che vede impegnati  studenti, insegnanti e genitori per ripulire le scuole, raccogliere rifiuti, ridipingere le pareti, sistemare o costruire aiuole e giardini, nonché realizzare piccoli interventi di manutenzione. La campagna è patrocinata dal Ministero della Pubblica Istruzione, con il contributo dell'Unione delle Province d'Italia e dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani. Anche noi della CLASSE 3^ SEZIONE B ,abbiamo dato la nostra adesione a questa iniziativa ,così lunedì 14 Marzo 2011, saremo impegnati a rendere più accogliente il giardino del nostro Istituto con aiuole ricche di piante e fiori variopinti. 

 

A causa delle avverse condizioni atmosferiche,l'appuntamento è stato rinviato a martedì 29 Marzo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 

 

 

 

 

LE NOSTRE RIFLESSIONI SULL'ESPERIENZA FATTA......

 

IL PROGETTO LEGA AMBIENTE E' STATO BELLISSIMO ANCHE SE CI SIAMO STATI POCO TEMPO GIU' A PIANTARE LE PIANTE, PERCHE'

 ERAVAMO IN TANTI. CHIARA RICCARDI

 

IL PROGETTO ERA UNA FAVOLA !L E PIANTINE ERANO BELLISSIME! NE ABBIAMO PIANTATE DUE PER CLASSE.  

Permalink
Permalink 08:00:54, Categorie: Religione: i miti  

Il Mercoledi' delle Ceneri: "Memento homo.."

 
Maestro Antonello ci illustra il significato religioso profondo del primo giorno della Quaresima:
il Mercoledì delle Ceneri  

 
Memento homo, quia pulvis es et in pulverem reverteris è una nota locuzione latina, che tradotta letteralmente significa: "Ricordati uomo, che sei polvere e polvere ritornerai".
Le parole quia pulvis es et in pulverem reverteris compaiono nella versione latina della Bibbia (Genesi 3,19) allorché Dio, dopo il peccato originale, scaccia Adamo dal giardino dell'Eden condannandolo alla fatica del lavoro e alla morte: "Con il sudore della fronte mangerai il pane finché non tornerai alla terra, perché da essa sei stato tratto: polvere sei e polvere ritornerai!"

La Chiesa pronunciava questa frase nella liturgia del Mercoledì delle Ceneri, mentre sul capo dei fedeli veniva sparso un pizzico di cenere. Con l'abbandono del latino in seguito alla riforma liturgica voluta dal Concilio Vaticano II, attualmente per il rito dell'imposizione delle ceneri si possono usare due formule diverse: "Convertitevi e credete al Vangelo" o la più tradizionale "Ricordati che sei polvere e in polvere ritornerai".

La fortuna e il persistere di questa espressione, come delle consimili Memento mori  ["ricordati che devi morire"] e Memento novissimorum ("Ricordati dei novissimi", cioè delle ultime cose, compresa appunto la morte), non risalgono solo al rituale e al formulario religioso ma anche a due tipici aspetti della società medievale, il penitenzialismo e l'ossessione, se non addirittura il compiacimento, della morte. Se ne hanno efficaci rappresentazioni, talora cupe ma anche ironiche, nei temi iconografici della danza macabra, dell'Incontro dei tre morti e dei tre vivi e del Trionfo della morte, poi ripresi e diffusi anche dal Cinquecento barocco della Controriforma fino alla metà del Settecento.
Sintetizzata nella forma memento homo, la massima ecclesiastica viene impiegata anche in contesti non propriamente religiosi con il valore generico di ammonimento o, nello specifico, di invito a riflettere sulla brevità della vita o sulla vanità delle ambizioni umane; più raramente ne vengono accentuati gli aspetti di minaccia alludendo a un'evidente disparità di forze o a una futura e inevitabile resa dei conti. Relativamente a questi precisi ambiti di significato le può essere assimilato il vocabolo memento, che ha tuttavia una gamma di utilizzi ben più ampia.

Ulteriormente abbreviato in mementòmo, il termine ha perso l'originaria funzione di aforisma per assumere l'aspetto e le caratteristiche di un normale sostantivo, mantenendo tuttavia lo stesso significato di avvertimento talora anche minaccioso o comunque di monito severo. In rari casi lo si applica anche alla persona che emette abitualmente tali ammonimenti; più spesso, soprattutto a livello popolare, viene interpretato come un sinonimo di necrologio, orazione funebre pomposa, epitaffio o iscrizione. In Sardegna, invece, la stessa parola serve a indicare i mesti rintocchi delle campane a morto, mentre il linguista sardo Massimo Pittau segnala l'accezione di "individuo emaciato".

 
In Sardegna vi sono diverse tradizioni legate al Mercoledì delle Ceneri.
Fra le più caratteristiche quelle di Ovodda con
 “I riti del Carnevale del "Mehuris de Lessia" La processione di Don Conte.
E' il giorno del Mehuris de Lessia a Ovodda , le strade si riempiono degli schiamazzi festosi e un po' folli del corteo di persone col viso dipinto di nero (anche gli spettatori vengono colorati con la fuliggine ottenuta da un pezzo di sughero bruciato), los intintos, che accompagnano freneticamente il fantoccio Don Conte Forru, figura metà prete metà feudatario, potere religioso e potere politico.
Don Conte Forru ne deve aver combinate per finire così miseramente: processato, ucciso, bruciato e ancora in fiamme gettato da un dirupo

 
 
Il Carnevale di Ovodda, paese situato a poca distanza dal massiccio del Gennargentu, si svolge il Mercoledì delle Ceneri, con elementi caratteristici che lo differenziano dagli altri carnevali barbaricini.
Il carnevale a Ovodda si festeggia il Mercoledì delle Ceneri, "Mehuris de Lessia", e costituisce un momento di forte identificazione della comunità con le proprie tradizioni secolari.
Personaggio principale è Don Conte, fantoccio maschile; indossa una larga tunica colorata da cui traspare una grossa pancia fatta di stracci che copre l’anima in ferro che lo sorregge.
Sono diversi gli elementi che differenziano questo evento dagli altri carnevali barbaricini: non solo il fatto che si svolge il Mercoledì delle Ceneri, Mehuris de Lessìa, ma anche la totale assenza degli enti istituzionali nell'organizzazione dell'evento e la mancanza di qualsiasi tipo di propaganda.

 
Maestro Antonello Mura
plesso di Caniga

Permalink

08.03.11

Permalink 21:24:10, Categorie: Rob&ide  

Non solo Pinocchio... [scuola primaria di Pinerolo -To-]

Sul wiki del primo circolo di Pinerolo c'è una prima documentazione del lavoro svolto nella scuola dell'infanzia di San PIetro Val Lemina con il kit WeDo. Le maestre Cristina e Maria Teresa sono state bravissime!!! Vorremmo saperne molto di più di queslo bellissimo lavoro di progettazione e creazione di robot inventati dai bambini...

Intanto guardate anche qui:
http://81.118.12.33/egw/wiki/index.php?page=RobotInfanziaSanPietro

Permalink
Permalink 17:08:15, Categorie: Le Nostre Creazioni  

8 MARZO 2011 " FESTA DELLA DONNA "

                                                  

 " La Donna "


Chi l'ha criata è stato nu grand'ommo
nun ' o vvoglio sapé, chi è stato è stato;
è stato 'o Patetemo? E quanno, e comme?
Ch'avite ditto? 'O fatto d' 'a custata?
Ma ' a femmena è ' na cosa troppo bella,
nun 'a puteva fà cu' 'a custatella!
Per carità, non dite fesserie!
Mò v' 'o ddich'io comm' è stata criata:
è stato nu lavoro' e fantasia,
è stata 'na magnifica trovata,
e su questo non faccio discussione;
chi l'ha criata è gghiuto 'int' 'o pallone!

( ANTONIO DE CURTIS  -  Toto')

                      

Permalink
Permalink 11:30:00, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 e le feste: l'8 marzo [infanzia Latina]

Auguri per l'8 Marzo

Carissime/i,
condividiamo con voi la nostra poesia per l'8 marzo

L'albero ha cambiato colore,
si e' tinto di giallo,
oh che stupore!
Lo guardo con amore
e dono un rametto
a tutte le donne
che ho nel cuore.

[ V. su Soave Kids ]

Permalink
Permalink 11:15:18, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0: la Robot Fatina in occasione del Carnevale [scuola in ospedale Genova]

... realizzazione, a casa, a cura di Raluca ...

Permalink
Permalink 11:14:57, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 ed il Carnevale [scuola dell'infanzia Accadia Foggia]

E' carnevale - A scuola si festeggia.  Abbiamo deciso di festeggiare il carnevale, con Pinocchio, indossando dei costumi realizzati da noi.

                        PREPARAZIONE

                             FESTA

                   Maria Vassalli Scuola dell'Infanzia Accadia Foggia       

Permalink
Permalink 11:13:53, Categorie: Rob&ide  

Teatro a Caniga. Pinocchio. Giovedì grasso 2011

 

 

cliccando sul disegno di Enrico c'è una sorpresina 

le foto sono state scattate da m.stra Clara e il filmato è stato realizzato da m.stro Nicola.

Buon Carnevale da Pintadera - Primo Circolo di Sassari

 

Permalink

8 Marzo 2011-150esimo dell'Unità d'Italia

 

 

Le immagini del filmato sono state scaricate dalla rete

Permalink
Permalink 07:00:00, Categorie: blog  

L'Inno d'Italia [scuola infanzia Latina]

Carissime/i,

questa, secondo me, e' la piu bella versione del nostro inno...

buona visione... Gioconda, mamma di Emiliano

Permalink
Permalink 06:30:00, Categorie: blog  

17 marzo 2011: 150 anni dell'Italia [infanzia Latina]

LUIGI MERCANTINI

(Ripatransone, Ascoli Piceno 1821 - Palermo 1872)
scarica mp3                                                       
 
 

 

LA SPIGOLATRICE DI SAPRI
 
Eran trecento: eran giovani e forti:
          E sono morti!
 
     Me ne andavo al mattino a spigolare
Quando ho visto una barca in mezzo al mare:
Era una barca che andava a vapore,
E issava una bandiera tricolore.
All’isola di Ponza si è fermata,
È stata un poco, e poi s’è ritornata;
S’è ritornata, e qui è venuta a terra;
Sceser con l’armi, a noi non fecer guerra.
 
     Eran trecento: eran giovani e forti:
          E sono morti!
 
     Sceser con l’armi, e a noi non fecer guerra,
Ma s’inchinaron per baciar la terra:
Ad uno ad uno li guardai nel viso;
Tutti aveano una lagrima e un sorriso:
Li disser ladri usciti dalle tane,
Ma non portaron via nemmeno un pane;
E li sentii mandare un solo grido:
— Siam venuti a morir pel nostro lido!—
 
     Eran trecento: eran giovani e forti:
          E sono morti!
 
     Con gli occhi azzurri e coi capelli d’oro
Un giovin camminava innanzi a loro;
Mi feci ardita, e presolo per la mano,
Gli chiesi:  — Dove vai, bel capitano?
Guardommi, e mi rispose: —O mia sorella,
Vado a morir per la mia Patria bella! —
Io mi sentii tremare tutto il core,
Né potei dirgli: — V’aiuti il Signore! —
 
     Eran trecento: eran giovani e forti:
          E sono morti!
 
     Quel giorno mi scordai di spigolare,
E dietro a loro mi misi ad andare:
Due volte si scontrar con li gendarmi,
E l’una e l’altra li spogliar dell’armi:
Ma quando fûr della Certosa ai muri,
S’udirono a suonar trombe e tamburi;
E tra il fumo e gli spari e le scintille
Piombaron loro addosso più di mille.
 
     Eran trecento: eran giovani e forti:
          E sono morti!
 
     Eran trecento, e non voller fuggire;
Parean tremila e vollero morire:
Ma vollero morir col ferro in mano,
E innanzi ad essi correa sangue il piano.
Finchè pugnar vid’io, per lor pregai;
Ma a un tratto venni men, né più guardai...
Io non vedeva più fra mezzo a loro
Quegli occhi azzurri e quei capelli d’oro!...
 
     Eran trecento: eran giovani e forti:
          E sono morti!

 

 
Voce Nazzareno Luigi Todarello

Permalink
Permalink 06:00:00, Categorie: blog  

17 marzo 2011: 150 anni dell'Italia [infanzia Latina]

Per la festa dell'Italia stiamo ascoltando a scuola -mediante youtube- TRICARICO e CORO SI LA SOL - TRE COLORI - SANREMO 2011.

e giochiamo con il puzzle dell'Italia

Inoltre un’amica, Alessandra Benati, ci ha segnalato:

ieri l'hanno fatto gli altri, l'oggi è così come abbiamo permesso, domani è una speranza ... http://auguri.tecnova.it

Permalink
Permalink 05:20:22, Categorie: blog  

Gioco dell'Oca del Parlamento [scuola infanzia Latina]

Per Emiliano, per tutto Soave Kids..
Per il compleanno dell'Italia
il  
Gioco dell'Oca del Parlamento

Buon divertimento, Linda

Permalink

07.03.11

Permalink 19:21:25, Categorie: Rob&ide  

Robottino "genoano" con display per vedere le partite, di Carlo, dal Day Hospital di Ped.IV del "Gaslini" di Genova.

ed ecco ora altre RobotCreazioniArtistiche

  • Ventilatore A.di Andrea
  • Ventilatore B.di Andrea
  • Scorpioboa1 di Giuseppe
  • Scorpioboa2 di Giuseppe

Permalink
Permalink 14:27:10, Categorie: Riflessioni, Genitori  

17 MARZO 2011: celebrazione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia

FESTA   NAZIONALE

Per il compleanno dell'Italia il  Gioco dell'Oca del Parlamento

Divertitevi con i Vs. genitori o nonni con la nostra bella Italia ;-)

Un abbraccio,
maestra Ale

Permalink
Permalink 14:13:58, Categorie: Dislessia  

Dislessia: svelato il segreto

Permalink
Permalink 13:33:21, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 nella scuola dell'Infanzia Accadia Foggia

Il nostro murales "Pinocchio" si è arricchito sempre di più.... Un giorno faceva tanto freddo:  nevicava, soffiava un forte vento e Pinocchio era triste perchè non  riusciva ad andare a scuola, noi che siamo i suoi grandi amici  lo abbiamo aiutato. Prima di tutto abbiamo messo sul suo viso un bel sorriso facendolo divertire con noi realizzado un bel pupazzo di neve poi abbiamo costruito un bel camino con un fuoco scoppiettante in modo da farlo riscaldare e poter andare a scuola felice e sereno.

Maria Vassalli  - Scuola dell'Infanzia Accadia Foggia

 

 

Permalink
Permalink 08:00:00, Categorie: blog  

Rospero per Soave Kids [Firenze]

Ciao! Invio il clip di una canzone su un animale inventato a scuola tanti anni fa chiamato "Rospero" (animale meta' rospo e meta' diospero). Il video e' stato fatto ora la registrazione musicale invece viene da una vecchia audiocassetta (il laboratorio llinguistico musicale in azione, siamo nel 1991) Buona giornata e grazie per l'attenzione amici.

Massimo Presciutti

Permalink
Permalink 07:35:00, Categorie: blog  

Rospero per Soave Kids [Firenze]

Rospero
Da Massimo Presciutti, “Il tempo dei Chitarravalli”, Tipografia Vueffe, Firenze 1989
Laboratorio Linguistico Musicale
Firenze 1991
Lifelong Learning Programme 2011
Massimo Presciutti
Rospero
(Animale inventato metà rospo metà diospero)
Happening Scuola Elementare Andrea Del Sarto 23 Maggio 1991
Alessandro alle percussioni

made in florence 2011 january 7th
(c) massimo presciutti
all rights reserved
siae roma / arsny new york
http://www.massimopresciutti.com/presciutti4.php
http://www.facebook.com/massimo.presciutti#!/group.php?gid=152746659481      

 
 
Essere rosperi costa fatica
come spalmarsi una foglia d’ortica
come dipingere una soffitta
come una moto senza marmitta
 
Zuc Zuc Zuc Gra Gra (tre volte)
 
Quest’animale è un vegetale
e come rospo non è poi male
come diospero è un dolce frutto
la somma dà rospero in tutto
 
Zuc Zuc Zuc Gra Gra (tre volte)
 
Se un rospo lo bacia una principessa
diventa un principe quella mica è fessa
se bacia un rospero in qualunque momento
quello resta un rospero moltiplicato per cento
 
Zuc Zuc Zuc Gra Gra (tre volte)
 
Nasce da un albero e quando cade
se ne va arzillo per le sue strade
ma a volte cade da troppo in alto
frittata diventa e non fa neanche un salto
 
Zuc Zuc Zuc Gra Gra (tre volte)
Permalink
Permalink 07:34:14, Categorie: blog  

Per i ragazzi/e della Scuola Sec. primo grado "Vitriolo" di Reggio Calabria e l'insegnante Clara dal "Gaslini" Genova.

GRAZIE

PER LA VOSTRA AMICIZIA!!!

DA TUTTI NOI.

  

    

 

  DOROTEA

Permalink
Permalink 05:00:00, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 nella scuola dell'Infanzia Accadia Foggia

Ciao sono l'insegnante Maria ed insegno nella Scuola dell'Infanzia di Accadia (Foggia); come sanno i colleghi della rete, la favola di Pinocchio da anni fa da sfondo integratore alle nostre unita’ di apprendimento. Ho utilizzato la favola di Pinocchio per invitare i miei alunni ad amare la scuola, ambiente sereno e ricco di stimoli.

Maria Vassalli
Scuola dell'Infanzia Accadia FG

Permalink

06.03.11

Permalink 20:21:32, Categorie: blog  

Teatro a Caniga. Pinocchio. Giovedì grasso 2011

 

 

Le foto sono state scattate da maestrina Clara.

 

E, sorpresa, un piccolo filmato creato da maestro Nicola; cliccate sopra il disegno di Enrico e buona visione.

 

 

Buon Carnevale dalla Scuola di Caniga

 

Permalink
Permalink 20:00:47, Categorie: blog  

Giovedì grasso 2011

 

 

Sì, ci siamo proprio divertiti/e

Permalink
Permalink 15:17:36, Categorie: blog  

Maschere. Carnevale 2011. Classi prima e quinta

 

 

I bambini e le bambine insieme a m.stra Anna Maria,

classi prima e quinta di Caniga

Permalink
Permalink 10:45:03, Categorie: blog  

Buona festa ogni giorno [Scuola sec. primo grado Vitrioli Reggio Calabria]

Tutti i giorni è Natale, se lo desideriamo!!!

Buon 8 marzo anche a voi care. Besos Clara

Permalink
Permalink 09:59:18, Categorie: blog  

Una cartolina dall' I.P.S.I.A. Gaslini di Genova Bolzaneto

ed i miei ringraziamenti a Bruno Vello ed a tutte/i del percorso Soave Kids - Rob&Ide e Pinocchio 2.0

 

Permalink
Permalink 09:55:17, Categorie: blog  

Buona Festa della Donna dal Niguarda di Milano

C'era una donna allora ad Alessandria, il cui nome era Ipazia. Era figlia di Teone, filosofo della scuola di Alessandria, ed era arrivata a un tale vertice di sapienza da superare di gran lunga tutti i filosofi della sua cerchia. (Socrate Scolastico) Ipazia divenne molto migliore del maestro, particolarmente nell'astronomia, e finì per essere lei stessa maestra di molti nelle scienze matematiche. (Filostorgio) Aveva ricevuto in eredità l'insegnamento della scuola platonica derivante da Plotino ed esponeva ad un libero uditorio tutte le discipline filosofiche. Da ogni parte accorrevano a sentirla quelli che volevano darsi alla filosofia. Aveva raggiunto un livello eccelso nella prassi dell'insegnamento, nel parlare era fluente e dialettica. (Suida) Faceva le sue pubbliche apparizioni nel centro della città per spiegare a chiunque volesse ascoltarla Platone, Aristotele o qualcun altro dei filosofi. Tutte le conoscenze accessibili allo spirito umano, riunite in questa donna dall'eloquenza incantatrice, ne fecero un fenomeno sorprendente, e non dico tanto per il popolo, che si meravigliava di tutto, quanto per i filosofi stessi, che è difficile stupire. (Denis Diderot)

Quando ti vedo mi inchino a te
e al tuo sapere
e guerdo la Casa astrale della Vergine;
perchè i tuoi atti si segnano in cielo
Ipazia venerata, perfezione di ogni discorso,
stella purissima della filosofia.
(Antologia Palatina)

Buona Festa della Donna dal Niguarda di Milano Eugenia

Permalink
Permalink 09:53:54, Categorie: blog  

L'AMICIZIA


IL BIG BANG

CARTELLONI REALIZZATI DALLA III B (2010-2011)
 LE MASCHERE ITALIANE II C (2010-2011)
Io sono speciale perchè...
CARTELLONE REALIZZATO DALLA III A (2010-2011)
LE NOSTRE VACANZE II A (2010-2011)

 

Permalink
Permalink 09:00:00, Categorie: blog  

Buon 8 marzo [scuola primaria Latina]

Auguri a tutte le donne che collaborano con te maestra Linda

Un abbraccio forte da Mattia e Samuel

Permalink

05.03.11

Permalink 19:56:53, Categorie: blog  

CARNEVALE

Permalink
Permalink 11:24:38, Categorie: 150esimo Unità d'Italia  

Il gioco del Quirinale

 

Volete visitare stanze e corridoi e giardini del Quirinale?

E' un viaggio possibile dopo che la Presidenza della Repubblica ha messo online, al sito ufficiale, Quirinale 

un gioco dell'oca che permette di passeggiare virtualmente per il Colle.

E' un'iniziativa rivolta a tutti, piccoli e adulti, che sono curiosi di conoscere i segreti del Palazzo e le prerogative del Capo dello Stato.

Ecco il gioco: cliccate sull'immagine

 

 

Buona visita e buona educazione civica

Permalink
Permalink 09:00:00, Categorie: blog  

Auguri per l'8 Marzo [scuola infanzia Latina]

Carissime/i,
condividiamo con voi la nostra poesia per l'8 marzo

L'albero ha cambiato colore,
si e' tinto di giallo,
oh che stupore!
Lo guardo con amore
e dono un rametto
a tutte le donne
che ho nel cuore.

ed anche la mimosa che Christian ha portato in dono a Roberta ed a me, bellissime!!!

Grazie, Linda

Permalink
Permalink 08:45:07, Categorie: blog  

Auguri per l'8 Marzo [scuola infanzia Latina]

... ecco la rappresentazione "dono" della poesia ...

Permalink
Permalink 08:44:00, Categorie: blog  

Poesia dono [scuola infanzia Latina]

... ecco il risultato finale ...

Permalink
Permalink 08:30:00, Categorie: blog  

Auguri per l'8 Marzo [scuola infanzia Latina]

Permalink
Permalink 08:29:00, Categorie: blog  

Auguri per l'8 Marzo [scuola infanzia Latina]

Permalink
Permalink 08:00:00, Categorie: blog  

Auguri per l'8 Marzo [scuola infanzia Latina]

... anche Campanellino partecipa agli auguri pettendosi in posa per piu' di una foto per tutto Soave Kids ....

Permalink
Permalink 04:12:44, Categorie: blog  

E' nato! [scuola infanzia Latina]

Carissime/i,

condividiamo con voi una lieta notizia: alle 8.22 e' nato Daniel Cristian, il fratellino di Giada e Michael!

Tanti tantissimi auguri a loro ed a Mamma Eleonora!!! Linda e Roberta

Permalink

04.03.11

Permalink 20:48:33, Categorie: blog  

Un mondo segreto

oggi grande festa di

CARNEVALE

Sorrisi e tanto divertimento

Permalink
Permalink 20:45:29, Categorie: blog  

un mondo segreto

Condividiamo esperienze

Permalink
Permalink 20:09:12, Categorie: blog  

Un mondo segreto

LABORATORIO DI FONOLOGIA

Scoperta all'interno di un mondo segreto di Rime, suoni e tanto altro ......

ciao, alla prossima esperienza

Permalink
Permalink 19:49:23, Categorie: blog  

un mondo segreto

  "MADRE TERRA" 

"EMOZIONI IN MUSICA"

Musica, emozioni e colori:

attraverso il corpo prima e la rappresentazione artistica dopo

rappresentiamo le nostre emozioni determinate dall''ascolto di brani musicali

usando "i colori che caratterizzano madre terra"

Permalink
Permalink 19:27:01, Categorie: blog  

UN MONDO SEGRETO

USCITA BAMBINI DI 5 ANNI

FANTABOSCO

MERAVIGLIA E STUPORE

NELL'ASCOLTARE SUONI E GUARDARSI ATTORNO

ASCOLTARE UNA BELLA STORIA

ED INVENTARNE UNA TUTTI INSIEME.

CIAO, ALLA PROSSIMA ESPERIENZA

Permalink
Permalink 17:40:29, Categorie: blog  

Filastrocche di Carnevale 2011. Classe quarta

 

 

I bambini e le bambine insieme a m.stra Clara

Classe quarta di Caniga

Permalink
Permalink 17:39:39, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 e progressi scientifici [infanzia Latina]

Carissime/i, condivido con voi questa notizia: La pelle dei robot sarà sensibile e fotovoltaica

Funziona come una cella solare, è capace di percepire un moscerino ed è estremamente sensibile. Si tratta di un polimero sviluppato a punto alla Stanford University. E i robot non saranno più gli stessi. Così sensibile da avvertire un moscerino, e in grado di sentire la presenza nell'aria di sostanze chimiche, o di riconoscere, al tatto, le molecole biologiche. Alla Stanford University, i robot non li immaginano di metallo, ma rivestiti di una sottilissima pellicola organica, in grado di percepire praticamente qualsiasi cosa dell'ambiente in cui si trovano. Non per niente, l'ideatrice di questa pellicola polimerica, l'ingegnere chimico Zhenan Bao, la chiama Super-Skin. La nostra pelle, infatti, non è che il punto di partenza. Bao crede non solo di poterne ricreare le funzioni, ma di riuscire a potenziarle così che i robot del futuro possano usare i loro corpi come centraline di sensori. In effetti, una pelle artificiale può incorporare, in teoria, qualsiasi funzione riproducibile con un chip. Bao era già riuscita a rendere flessibili e sensibili alle più piccole pressioni i primi prototipi; ora la pellicola è anche deformabile (fino al 30%) lungo due direzioni e, soprattutto, si autoalimenta, cosa che la rende ancora più interessante. Quest'ultima caratteristica si deve alla creazione di celle solari polimeriche stretchabili. Bao le ha descritte in uno studio in pubblicazione su Advanced Materials: le celle hanno una microstrutturaondulata che ricorda una fisarmonica, e gli elettrodi sono di metallo liquido. Funzionano sia quando sono a riposo sia se vengono allungate, senza alcuna perdita di potenza, permettendo la trasmissione dei dati raccolti dai sensori. Alla base della Super-skin ci sono i transistor organici flessibili - costruiti con polimeri e posti su un materiale costituito da carbonio - che Cao e colleghi hanno recentemente reso anche biodegradabili. La funzione tatto si deve a un sottilissimo strato di gomma estremamente elastica, modellato seconda la forma di piccole piramidi capovolte; quando queste vengono schiacciate, si modifica il flusso di corrente elettrica attraverso il transistor; un centimetro quadrato contiene da centinaia di migliaia fino a 25 milioni di piramidi, numero da cui dipende la maggiore o minore sensibilità alla pressione. Un altro strato di 1-2 nanometri abilita invece la funzione olfatto; sfruttando la naturale propensione di alcune molecole a riconoscersi e legarsi tra loro, è possibile creare sensori per diverse sostanze. Per ora, i ricercatori hanno dimostrato il funzionamento del prototipo per una molecola di dna, e stanno cercando di creare sensori per diverse proteine, alcune delle quali sono indicatori di particolari malattie. Secondo gli ingegneri, in base allo stesso principio, la Super-skin potrebbe rivelare sostanze chimiche anche nei vapori e nei liquidi. La pelle artificiale non servirebbe solo a rivestire i robot. Bao la immagina ricoprire strumenti medici diagnostici, o di controllo, per esempio per stabilire se una persona al volante abbia bevuto, semplicemente sfiorandola, ma anche elementi architettonici e veicoli.

Buona giornata e buon futuro, Linda

Permalink
Permalink 17:00:00, Categorie: blog  

La Simmetria, news dal sito Baby Flash

Ecco alcuni giochi on line a cura di Betty Liotti, pubblicati sul meraviglioso sito e li dedico a tutti i bambini e le bambine di Soave Kids

Simmetria1
http://www.baby-flash.com/simmetria/simmetria1/simmetria1.swf

Simmetria2
http://www.baby-flash.com/simmetria/simmetria2/simmetria1.swf

Simmetria schema libero
http://www.baby-flash.com/simmetria/simmetriaSchemaLibero.swf

Individuare asse simmetrico
http://www.baby-flash.com/simmetria/simmetria4/trascinaVOO1.swf

Simmetria lettere
http://www.baby-flash.com/simmetria/simmetria_lettere/simmetria_lettere1.swf

Asse simmetrico verticale interno alla figura
http://www.baby-flash.com/simmetria/simmetria3/ASVI1.swf

Asse simmetrico verticale esterno alla figura
http://www.baby-flash.com/simmetria/simmetria3/ASVE1.swf

Asse simmetrico orizzontale interno alla figura
http://www.baby-flash.com/simmetria/simmetria3/ASOI1.swf

Asse simmetrico orizzontale esterno alla figura
http://www.baby-flash.com/simmetria/simmetria3/ASOE1.swf

Asse simmetrico obliquo interno alla figura
http://www.baby-flash.com/simmetria/simmetria3/ASObI1.swf

Asse simmetrico obliquo esterno alla figura
http://www.baby-flash.com/simmetria/simmetria3/ASObE1.swf

Betty Liotti
Permalink
Permalink 16:51:22, Categorie: blog  

Varicella [scuola infanzia Latina]

Carissime/i, Emiliano [anni 4] da oggi ha la varicella, ma sono certa che -insieme alla sua mamma, Gioconda- passera’ spesso a trovarci sul Soave Kids ed anche su Rob&Ide. Se mi manderete o pubblicherete direttamente voi disegni sui blog -per lui e per tutti i suoi compagni solleticati dalle bollicine rosse-  son certa che li farete felici

Grazie, Linda

img tratta dal sito informasalus

Permalink
Permalink 16:36:37, Categorie: blog  

Maschere. Carnevale 2011. Classe quarta

 

 

I bambini e le bambine insieme a maestro Nicola & maestra Paola,

classe quarta di Caniga

Permalink
Permalink 16:02:23, Categorie: blog  

Maschere italiane. Carnevale 2011

 

 

I bambini e le bambine insieme a m.stra Gavina,

classe seconda di Caniga

Permalink
Permalink 10:28:52, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

Le imposte dirette e il reddito d'impresa .....

Esercitazioni di pratica contabile (Archivio Fotografico Indire)

Vi potete scarcare il Modulo su "Le imposte dirette e il reddito d'impresa" 405KB

E per chi non c'era si può scaricare il compito da consegnare martedì 43KB

Buon studio dalla Albez Edutainment Production

Permalink
Permalink 09:49:54, Categorie: Rob&ide  

Pinocchio 2.0 ....

... e le segnalazioni dell'amica Betty Liotti, autrice di http://www.baby-flash.com/:

oltre ad alcune immagini che ha raccolto per noi dal grande giardino che e' la rete ....

Permalink

03.03.11

Permalink 18:25:38, Categorie: Compleanni  

Per Mattia D.R.

 

 

Buon compleanno, Mattia, dalla classe terza e dalle tue maestre,

Caniga

Permalink
Permalink 18:07:52, Categorie: Rob&ide  

Studentesse del nostro istituto pubblicano su Education 2.0

Notte d’orrore nella scuola è il racconto che Sara Consalvo ed Elena Priore, studentesse del nostro istituto, hanno inviato per “La grande fabbrica delle short stories”, iniziativa di Education 2.0 per i ragazzi e le ragazze della secondaria di primo grado che si vogliono cimentare con la scrittura di storie brevi. Oggi e’ stata pubblicata. Congratulazioni ad entrambe

 

Permalink
Permalink 10:21:20, Categorie: blog  

Giovedi' grasso [scuola infanzia Latina]

In occasione della festa di Carnevale in classe, bambine/i si sono trasformati in tanti principi e principesse; hanno abbellito le proprie coroncine, hanno ballato e giocato. Ecco alcune foto ricordo del nostro giovedi’ grasso cosi’ da portarvi un po’ con noi.

Buona visione, Linda

Permalink
Permalink 10:10:57, Categorie: Compleanni  

Per Silvia

 

 

Tanti auguri, Silvia, dalla classe terza e dalle tue maestre

Caniga

Permalink
Permalink 05:00:00, Categorie: blog  

Carnevale 2011 [scuola infanzia Latina]

Bambine/i di 3 - 4 e 5 anni abbelliscono la classe realizzando maschere, quadretti e festoni utilizzando:

  • carta dei quotidiani;
  • carta;
  • colla;
  • forbicine

Ecco alcune foto ricordo. Linda

Permalink

01.03.11

Permalink 21:00:21, Categorie: NoNews e dintorni  

Una domanda al ministro Gelmini ......

Il ministro Gelmini, nel difendere le parole di contrapposizione della scuola privata e scuola pubblica pronunciate dal Presidente del Consiglio al congresso dei Cristiano riformisti, ha sostenuto:
“Noi vogliamo un sistema educativo che abbandoni vecchi slogan e punti sul merito, sull'efficienza e sulla valutazione per valorizzare ancora di più il ruolo dei docenti e dare agli studenti una formazione di qualità."

Affermazione più che condivisibile. Vediamo allora di applicare i parametri suggeriti dal Ministro Gelmini alla scuola pubblica e privata.
Il grafico qui sotto mostra i punteggi di scuole pubbliche e private nei test Pisa condotti nel 2006 in Italia. Pisa (acronimo di Programme for international student assessment) è una indagine internazionale promossa dall'Ocse nata con lo scopo di valutare con periodicità triennale il livello di competenze dei quindicenni dei principali paesi industrializzati Come si vede chiaramente, gli studenti delle scuole private hanno un livello di competenze acquisite nettamente inferiore a quello degli studenti delle scuole pubbliche sia nelle conoscenze matematiche, sia nella comprensione del testo, sia nelle competenze scientifiche. Si noti che queste statistiche non tengono conto del livello di istruzione e di reddito dei genitori (più alto nella scuola privata) che mediamente porta a risultati migliori dei figli. Qualora si controllasse per questi fattori il divario sarebbe ancora più accentuato.

Spesso in Italia la scuola privata ospita figli di famiglie ricche che cercano di recuperare anni persi nell'istruzione pubblica. In altre parole la scuola privata serve come canale per evitare la selezione della scuola pubblica e contribuisce ad abbassare il livello qualitativo medio del sistema educativo.

A questo punto la domanda sorge spontanea (Lubrano docebat):

"Ministro Gelmini, alla luce dei test Pisa non crede che, almeno sin quando i rendimenti della scuola privata non miglioreranno, andrebbe riconsiderata la sua scelta di tagliare i fondi alla scuola pubblica e di aumentare i trasferimenti alla scuola privata?" (Fonte: www.lavoce.info)

Hihaaaaaaahihaaaaahihaaaaaaaa!!!!

Permalink
Permalink 20:45:14, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

Preparazione alla verifica....

Esami di maturità negli annni sessanta (Archivio Fotografico Indire)

In vista della verifica vi potete scaricare questi due moduli:

bilancio di IV

bilancio di V

Buon studio dalla Albez Edutainment Production

Permalink
Permalink 19:56:03, Categorie: Novità, AVVISI  

CARNEVALE IN PIAZZA A PIETRA LIGURE

Quest’anno le postazioni dei tavoli saranno 2 grandi, una in piazza S.Nicolò da dove partirà il trenino e una in piazza Castellino dove verrà collocato il gonfiabile; i giochi si articoleranno nei carruggi.
 
Il Carnevale avrà inizio alle ore 14.00

Le maestre vi attendono... chissà se le riconoscerete???????

Permalink
Permalink 16:04:33, Categorie: Rob&ide  

La fatina raffreddata, di Elda

 

 

Animazione creata da Elda Broccardonel 2007

Buona salute a voi,

MariaGiovanna da Pintadera

Permalink
Permalink 10:01:35, Categorie: blog  

Maschere Sarde. Carnevale 2011

Ai bambini e alle bambine di Soave dai bambini e dalle bambine di Caniga

 

 

 

Aggiorno il post per inserire un filmato di un bambino - Stefano- che balla come i Mamuthones.

Cliccate su questo collegamento   Il Mamuthone più bello     e provate questo antico ballo

Buoni divertimenti da Pintadera 

Permalink
Permalink 10:00:00, Categorie: blog  

Immagini dal prescuola [Milano Rinnovata]

Cara Linda e carissimi tutti, ecco alcune foto dei lavoretti che le insegnanti del prescuola fanno realizzare ai bambini di seconda classe, dalle 7.30 del mattino alle 8.30. Il materiale: scatole di cartone che i bimbi dipingono e che riempiono con tante figure che disegnano e ritagliano creando cosi' un ambiente che immaginano.....

... ecco l'ultima scatola ...

Carini vero? Ci tengo a dirti/vi che una delle due insegnanti ha un laboratorio di teatro e cosi' potrebbe avere delle idee riguardo a tutti i progetti.

Baci, Manu.

Permalink

Marzo 2011
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
<<  <   >  >>
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      

e-didablog

Progetto edidablog L'aggiornamento dei blogs da parte degli utenti avviene senza alcuna periodicita' ; il servizio non puo' quindi, ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001, rappresentare una testata giornalistica e non puo' altresi' considerarsi un prodotto editoriale.
Ai sensi del D.Lvo n. 70/2003 art. 16 il progetto edidablog si configura come una "prestazione di un servizio della societa' dell'informazione, consistente nella memorizzazione di informazioni fornite da un destinatario del servizio, il prestatore non e' responsabile delle informazioni memorizzate a richiesta di un destinatario del servizio"...

Cerca

Altro

Syndicate questo blog

XML Che cos'?


powered by
b2evolution