Ritorna alla homepage

Archivi per: Ottobre 2009

31.10.09

Permalink 11:58:14, Categorie: Lezioni di Enigmistica  

Enigma di Halloween....

Immagine tratta da http://www.studentitorino.it/scuola/archives/163

Vista la positiva influenza esercitata dalla sciarada sull'umore del nipote, nonna Gigetta ha deciso di inviargliene un'altra via e-mail per la festa di Halloween.

Ecco cosa ha scovato quella furbona della nonna:

Perdè al giuoco il pievano e tra il secondo

non potè una bestemmia trattenere;

ridendo io dissi: Caro don Giocondo

questa razza di primo non ha inter!....

Chi vuole aiutare il nipote di nonna Gigetta, il ragioniere Rocco Mastrino, collezionista di lavori precari ed appassionato enigmista, a risolvere l'enigma di Halloween? 

Dovete sapere che

1) la nonna ha frequentato un corso avanzato di alfabetizzazione informatica per ultrasessantenni, organizzato dalla Regione, ed al termine del corso ha ricevuto in comodato gratuito un notebook con connessione internet, corredato da stampante e fotocamera digitale

2) lo stesso giorno in cui ha inviato il messaggio, la nonna è partita per un tour dei santuari ortodossi della Cappadocia di tre giorni con i compagni del corso di "Storia delle religioni" dell'UNITRE

Dolcetto o scherzetto?

Permalink

30.10.09

Permalink 17:52:16, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

Ecco come si doveva fare....

Febbraio 1956: la madre aiuta i figli nei compiti a casa (Archivio Fotografico Indire

.... l'esercizio 3.12

Vi potete scaricare lo svolgimento 310KB

E vi ricordo che per mercoledì c'è da fare l'esercizio 4.21 in preparazione alla verifica.

Buon studio dalla Albez Edutainment Production e....

...un felice raglio dal prof;-)

Permalink

28.10.09

Permalink 19:16:05, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

Ecco come si doveva fare....

Attinghausen, 27 giugno 1942: la foto mostra i gemelli Stadler impegnati a svolgere i compiti a casa. (Archivio Fotografico Indire)

.... l'esercizio 3.15.

Vi potete scaricare il testo 63KB

Ed anche la soluzione 121KB

Buon studio dalla Albez Edutainment Production

Permalink

23.10.09

Permalink 17:04:59, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

Ecco come si doveva fare....

Febbraio 1956: la madre aiuta i figli nei compiti a casa (Archivio Fotografico Indire

... l'esercizio 3.9. Se volete scaricarvelo fate clik su "compito a casa" 101KB

Vi ricordo che per mercoledì dovete fare l'esercizio 3.15

Buon studio dalla Albez Edutainment Production

Permalink

22.10.09

Permalink 20:25:28, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

Snc&sas: destinazione utile, copertura perdite, finanziamenti

Societa' orchestrale a plettro fiorentina "Carlo Munier" (Immagine tratta da  http://www.ottocentotoscano.com/ITA_ING_societa_orchestrale.htm)

Se volete potete scaricarvi il modulo su "Snc e sas: destinazione utile, copertura perdite, i finanziamenti"1,68MB

Buon studio dalla Albez Edutainment Production

Permalink

20.10.09

Permalink 20:22:47, Categorie: NoNews e dintorni  

Quo vadis, schola?

Dalla lettura delle proposte ministeriali per la scuola superiore, così tortuosamente reperite,  il criterio che guida la riorganizzazione degli indirizzi di studio parzialmente riaccorpati sembra essere più l’obiettivo di ridurre i costi tagliando le ore di insegnamento, come è avvenuto per la scuola elementare, che non una qualche chiara idea formativa.

Non è chiaro, ad esempio, quali siano le logiche formative che portano a ridurre le ore di insegnamento di materie come la matematica e la fisica al liceo scientifico, il diritto e l’economia negli istituti tecnici, inclusi quelli per ragionieri e geometri (mentre di fatto spariscono dai licei), e la lingua straniera, per lo più l’inglese, dappertutto.

A parte il caso paradossale della riduzione della lingua straniera in un contesto sempre più internazionalizzato, si sarebbe potuto ragionevolmente pensare che, a fronte della universalmente lamentata scarsa conoscenza della matematica, che a sua volta determina una scarsa propensione a iscriversi alle facoltà scientifiche, l’insegnamento di questa materia venisse rafforzato, non indebolito.

Analogamente ci si sarebbe aspettati che, a fronte della crescente complessità della società in cui viviamo, della lamentata ignoranza dei più elementari fatti economici che non solo rende vulnerabili agli imbrogli, ma può anche suggerire strategie perdenti, fondate su valutazioni errate, e della altrettanto lamentata illegalità diffusa, l’insegnamento del diritto e dell’economia venisse, se non rafforzato ed esteso, almeno istituzionalmente radicato nei curricula di base. Diritto ed economia sono invece le materie che subiscono complessivamente il taglio più pesante.

In compenso, il ministero propone di introdurre un breve corso (tre settimane) di educazione finanziaria, non si sa bene tenuto da chi e soprattutto a che scopo: certo non per insegnare a capire la struttura della busta paga, a destreggiarsi tra le aliquote pensionistiche, a comprendere il nesso tra deficit pubblico, imposizione fiscale e le varie componenti della spesa pubblica, ad analizzare costi e benefici e così via. In altre parole, a capire un po’ meglio i meccanismi economici che sottostanno al nostro vivere associato e individuale.

Viene invece introdotta, dapprima in via sperimentale, una nuova materia – “cittadinanza e Costituzione” - a carico, non si capisce per quale ragione, del monte ore già ridotto degli insegnamenti di storia e geografia e dei rispettivi docenti.

È molto probabile che anche la nuova materia segua lo stesso destino, mentre continueremo a formare cittadini ignoranti dei meccanismi fondamentali che regolano la società in cui vivono, facili prede di furbi imbonitori di ogni genere. (Fonte: Chiara Saraceno "La scuola dopo l'ennesima doccia scozzese" su  www.lavoce.info) .

Su www.istruzione.it troverete la riforma dei licei e il riordino dell'istruzione tecnica e professionale.

Qui troverete lo Schema di regolamento recante norme concernenti il riordino degli istituti professionali ai sensi dell’articolo 64, comma 4, del decreto legge25 giugno 2008, n. 112, convertito dalla legge 6 agosto 2008, n. 133 ed anche

lo  Schema di regolamento recante “revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei Licei ai sensi dell’articolo 64, comma 4 del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito dalla legge 6 agosto 2008, n. 133.

Hihaaaaahihaaaaaaahihaaaaaa!!!!

Permalink

19.10.09

Permalink 12:50:49, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

Ecco come si doveva fare....

Febbraio 1956: la madre aiuta i figli nei compiti a casa (Archivio Fotografico Indire

..... l'esercizio 3.5.

Se volete scaricarvelo fate clik su "compito a casa"68KB

Buon studio dalla Albez Edutainment Production

Permalink

16.10.09

Permalink 20:24:27, Categorie: NoNews e dintorni  

Uomini, caporali o leader?

Immagine tratta da http://vistidalontano.blogosfere.it/2009/04/berlusconi-e-il-leader-mondiale-meno-popolare.html

MICHELLE OBAMA

In questo periodo dell’anno a casa Obama c’è parecchio da fare. Come tanti genitori in tutto il Paese guardo divisa tra orgoglio e ansia le mie bambine che preparano lo zainetto, mi salutano con un bacio e si avviano a un nuovo anno scolastico, per diventare le donne forti e sicure che sono certa saranno. Ma quando le vedo rincasare, tutte eccitate per qualcosa che hanno imparato o per un nuovo incontro, ecco, mi ritrovo a pensare che la maggior parte delle persone che più influenzeranno le loro vite non saranno i compagni di gioco o i personaggi di un libro ma chi si trovano davanti in classe ogni giorno.

Ci ricordiamo tutti quale impressione profonda ci abbia lasciato un insegnante speciale, quello che non ci ha abbandonato alle nostre lacune, quello che ci ha incoraggiato e ha creduto in noi quando dubitavamo delle nostre capacità. Anche dopo decenni ricordiamo come ci faceva sentire e come ci ha cambiato la vita. È comprensibile quindi che gli studi dimostrino come il dato che influenza di più il rendimento degli studenti sia la capacità dei loro docenti.

E quando pensiamo a ciò che fa di un insegnante un ottimo insegnante - energia illimitata e altrettanto sconfinata pazienza, capacità di visione e capacità di lavorare per obiettivi, creatività per aiutarci a vedere il mondo in modo diverso e dedizione al compito di aiutarci a scoprire e sviluppare il nostro potenziale - bene, allora realizziamo che sono le qualità di un grande leader.

Oggi più che mai abbiamo bisogno proprio di questo tipo di leadership nelle nostre aule. Come ripete spesso il presidente, nell’economia globale del XXI secolo una buona educazione non è più soltanto una delle strade possibili: è l’unica strada possibile. E i buoni insegnanti non svolgono un ruolo chiave solo per il successo dei nostri ragazzi ma anche per il successo della nostra economia.

La realtà purtroppo è invece che anno dopo anno noi stiamo perdendo i nostri insegnanti di maggior esperienza. Più della metà dei nostri docenti è figlia del baby boom. Questo significa che nei prossimi quattro anni un terzo dei 3,2 milioni di docenti americani potrebbe andare in pensione. Nel 2014, fra cinque anni appena, il Dipartimento dell’educazione prevede che dovranno essere assunti un milione di nuovi docenti. E non si va incontro solo a una generica penuria di insegnanti, ma a una penuria là dove i buoni insegnanti sono più necessari: le scuole disagiate, povere di mezzi, dove le sfide sociali sono maggiori.

Ecco perché noi abbiamo bisogno di una nuova generazione di leader nelle nostre scuole. Abbiamo bisogno di uomini e donne appassionati e determinati che si dedichino alla missione di preparare i nostri studenti alle sfide del nuovo secolo. Abbiamo bisogno di università che raddoppino gli sforzi per formare gli insegnanti e trovino strade alternative per reclutarli. Dobbiamo incoraggiare i professionisti migliori a dedicare una parte delle loro carriere all’insegnamento. E trattare i docenti come i professionisti che sono, garantendo loro buoni stipendi e ottime opportunità di carriera.

E abbiamo anche bisogno di genitori che proseguano a casa l’operato dei professori e lo completino. Che sappiano porre limiti: all’occorrenza spegnere la tv e i videogiochi, vigilare sullo svolgimento dei compiti, rinforzando l’esempio e le lezioni della scuola. C’è tanto da fare e non sarà un compito facile. Ma sono fiduciosa: una nuova generazione di leader farà la differenza nelle vite degli studenti e nel futuro della nazione.
(Fonte http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/scuola/hrubrica.asp?ID_blog=60)

In America gli insegnanti possono diventare dei leader,  qui da noi, uomini o caporali.

Hihaaaaaahihaaaaaaahihaaaaaahihaaaaa!!!!

Permalink

15.10.09

Permalink 21:15:53, Categorie: Lezioni di Enigmistica  

And the winner is.....

...... Alessia!

Hippehippe Urràh e un bell'appaluso alla vincitrice che ha rapidamente trovato la soluzione della sciarada: clapclapclapclapclapclap!!!!

La soluzione era: bar/baro = barbaro

Vediamo i premi che si porta a casa Alessia.

1) La locandina del film "I sette samurai" (1954), un capolavoro del regista giapponese Akira Kurosawa

Immagine tratta da http://www.cinemadelsilenzio.it/index.php?mod=poster&id=5746

2) La prima visione (per Alessia) di un altro capolavoro della filmografia mondiale: "The birth of a nation" (1915) del regista David W. Griffith.

Per vederlo fai clik su "prima visione"

Buona visione e un felice raglio dal prof;-)

Permalink

12.10.09

Permalink 21:23:01, Categorie: Lezioni di Enigmistica  

Enigma d'autunno....

Immagine tratta da www.mymovies.it/.../2006/03/151/locandina.jpg

E con l'autunno ritornano nonna Gigetta, il nipote Rocco Mastrino e l'enigmistica.

Stavolta il nostro enigmista per passione, il ragioniere Rocco Mastrino ha il morale sotto le scarpe. E' saltato in cavalleria, in conseguenza della crisi economica, anche l'ultimo lavoro co.co.pro. che aveva trovato presso un'azienda di marketing territoriale. In pratica distribuiva volantini pubblicitari nei caseggiati del suo paese e dei paesi vicini (sic).

Grazie ai buoni uffici di nonna  Gigetta, riesce a tirare su qualche decina di euro a settimana, andando a portare la spesa a domicilio alle amiche della nonna.

Per cercare di distrarlo un po', l'arzilla nonnetta gli ha mandato via mail questa antica sciarada. Eccovela:

Col mio primiero bevi,

Col mio secondo giochi.

L'intero di palazzi ne lasciò in piedi pochi.

Riuscirà il nostro ragionier Mastrino, depresso più che mai, a risolvere l'enigma inviatogli da nonna Gigetta?

Cercate anche voi di dargli una mano. Farete una buona azione.

Dovete sapere che

1) la nonna ha frequentato un corso avanzato di alfabetizzazione informatica per ultrasessantenni, organizzato dalla Regione, ed al termine del corso ha ricevuto in comodato gratuito un notebook con connessione internet, corredato da stampante e fotocamera digitale

2) lo stesso giorno in cui ha inviato il messaggio, la nonna è partita per una crociera del Mediterraneo di tre giorni con i compagni di corso dell'UNITRE

A voi la soluzione

Permalink

09.10.09

Permalink 20:10:43, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

Le società di persone

Sala di pratica commerciale. Regia Scuola di Avviamento professionale G.Gimma (Bari) (Archivio Fotografico Indire)

Se volete vi potete scaricare il primo modulo sulle società di persone 931KB

E vi ricordo che l'articolo sullo scudo fiscale si trova su www.lavoce.info

Buon studio dalla Albez Edutainment Production

Permalink

08.10.09

Permalink 14:36:54, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

La forma giuridica delle imprese

"Quaderno del risparmio" (Archivio Fotografico Indire)

Inizia il programma di quarta.

Vi potete scaricare il modulo su "La forma giuridica delle imprese" 191KB

Buon studio dalla Albez Edutainment Production

Permalink

07.10.09

Permalink 18:28:22, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

La contabilità generale...

Allievi durante una esercitazione di ragioneria e tecnica commerciale. Regio Istituto Tecnico Commerciale P. F. Calvi (Archivio Fotografico Indire)

Vi potete scaricare il modulo sulla contabilità generale 282KB

Buon studio dalla Albez edutainment Production

Permalink

05.10.09

Permalink 19:09:16, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

Ecco come si doveva fare.....

1930/1940 Una classe durante la lezione di ragioneria.Regio Istituto Tecnico Commerciale Paolo Sarpi  (Archivio Fotografico Indire)

..... la verifica di stamane.

Qui vi potete scaricare il testo 34KB

E qui c'è la soluzione 751KB

Buona meditazione dalla Albez Edutainment Production

Permalink

Ottobre 2009
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
<<  <   >  >>
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  

Il raglio del prof

Piccole storie da dentro e fuori la scuola, fattispecie di lezioni e poi ragli, sempre ragli, fortissimamente ragli!

Cerca

Altro

Syndicate questo blog

XML Che cos'è?

powered by
b2evolution