Ritorna alla homepage

Archivi per: Febbraio 2007

28.02.07

Permalink 20:03:59, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

Gli acquisti e e le vendite: le scritture contabili

Modulo per la 3^D

Vi potete scaricare i due moduli fatti in classe:

Gli acquisti e il loro regolamento 260KB 

Le vendite e il loro regolamento 340KB

Buon studio dalla Albez Edutainment Production

Permalink

26.02.07

Permalink 15:58:08, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

Le cambiali

Modulo per la 2^C

Vi potete scaricare il modulo sulle cambiali 1,9MB

Buon studio dalla Albez Edutainment Production

Permalink

25.02.07

Permalink 21:10:33, Categorie: Teacher's Help  

TIC e scuola: seminario a Firenze

Seminario di studi su: TIC, processi cognitivi, key competencies

Svolgimento

Sede: plesso didattico di Via della Torretta, 16 ( sede della Facoltà di Psicologia, nei pressi della Stazione di Campo di Marte)
sabato 17 marzo a partire dalle ore 14,30

Organizzazione

Il seminario è promosso dal Laboratorio di Tecnologie dell'Educazione dell'Università di Firenze (Dipartimento di Scienze dell'Educazione, dei Processi Culturali e Formativi) in collaborazione con la rivista Je-LKS (Journal of e-Learning and Knowledge Society), organo scientifico della SIe-L (Società Italiana di e-Learning).

Modalità di partecipazione

La partecipazione al seminario di studi è aperta a tutti. Poiché l’iniziativa è promossa dall’Università, i docenti delle Scuole Statali possono usufruire del diritto all'esonero dal servizio (facendo domanda ai propri dirigenti e compatibilmente con l'organizzazione del servizio), ai sensi dell'art. 62 - fruizione del Diritto alla formazione - del Contratto Collettivo Nazionale del Comparto scuola 2002-05. Verrà rilasciato attestato di partecipazione.

Programma del convegno (formato PDF)

With a little help of your friend......

Comunque la pensiate sulle TIC e la loro influenza sull'apprendimento potete lasciare un messaggio.

In ogni caso un felice raglio dal prof;-)

Permalink

24.02.07

Permalink 13:32:41, Categorie: NoNews e dintorni  

Mala tempora perpetuant

"E' notizia di giovedì 22 febbraio che la Rai, dovendo fare il contratto a Pippo Baudo per l'imminente festival di Sanremo, è stata esonerata dal ministro Nicolais dal limite di 272.000 euro che la legge finanziaria 2007 aveva imposto ai compensi con denaro pubblico, così il contratto con Baudo (evidentemente superiore a quella cifra) si potrà finalmente sottoscrivere, ed il festival di Sanremo è salvo.

Se penso che la mia Scuola da 4 mesi non riesce a pagare i supplenti temporanei per assoluta mancanza di fondi ogni commento è superfluo.

Paolo Rotondo Preside di Ortona (Ch)".

(Fonte: "La Repubblica" del 24 febbraio 2007).

Hihaaaaahihaaaahihaaaaaa!!!!!!!

PS: ci vediamo a Barbiana?

Permalink

23.02.07

Permalink 21:44:16, Categorie: Teacher's Help  

Insegnare con le mappe concettuali

Non ve l'apettavate eh? Ma eccovi qui l'ottava puntata del corso "Insegnare con le mappe concettuali".

Beh, più che di una puntata vera e propria si tratta di una cosa più ridotta, una mezza puntata, una puntatina insomma.

E più che di ottava dovrei dire settima puntata e un quarto: ma che vi devo dire, è venuta così: tanto corta che sta in questa videata.

Inoltre tratta sempre il medesimo argomento delle settima puntata, cioè come costruire una mappa concettuale. Ma dal punto di vista di Novak.

Non me ne voglia chi soffre d'insonnia. Vorrà dire che per addormentarvi dovrete leggervela almeno due volte. Così è se vi piace.

Ma basta con le ciance e veniamo ai fatti.

Come costruire una mappa concettuale (da “L’apprendimento significativo” di J. Novak).

 

1)       Identificare una domanda principale che metta a fuoco il problema, le questioni o l’ambito conoscitivo che si desiderano mappare. Guidati dalla domanda, identificare da 10 a 20 concetti che le sono pertinenti e disporli in una lista. Alcune persone trovano utile scrivere le etichette concettuali su bigliettini separati o su Post-it per poterli spostare liberamente. Se si lavora con un software per le mappe, la lista dei concetti può essere fatta sul proprio computer. Le etichette concettuali dovrebbero essere costituite da una sola parola, o al massimo da due o tre.

 

2)       Mettere in ordine i concetti, sistemando quello più chiaro e completo in cima alla mappa. A volte questo concetto generale può essere difficile da identificare. È utile riflettere sulla domanda focale per decidere la disposizione dei concetti. Talvolta questo procedimento può portare alla modificazione della domanda stessa o alla stesura di una nuova.

 

 

3)       Rivedere la lista e se necessario aggiungere altri concetti.

 

4)       Iniziare a costruire la mappa sistemando il/i concetto/i più completo/i e generale/i in alto. Di solito c’è un solo concetto generale, o al massimo due o tre, in cima alla mappa.

 

 

5)       In seguito, selezionare due, tre o quattro concetti subordinati da sistemare sotto ogni concetto generale. Evitare di sistemare più di tre o quattro concetti al di sotto di ogni altro concetto. Se ci sono sei o otto concetti che sono legati a un concetto sovraordinato, di solito è possibile individuare un ulteriore concetto che si ponga a livello intermedio,creando così sulla mappa un altro livello gerarchico.

 

6)       Collegare i concetti con delle linee. Contrassegnare le linee con una o alcune parole di collegamento. Le parole di collegamento dovrebbero definire la relazione tra i due concetti, cosicchè il tutto possa essere letto come un’affermazione o proposizione coerente. Il collegamento crea il significato. Concatenando gerarchicamente un gran numero di concetti correlati, è possibile osservare la struttura di significato di un certo argomento.

 

 

7)       Rielaborare la struttura della mappa, aggiungendo, sottraendo o cambiando i concetti. Questa operazione può essere eseguita diverse volte e, anzi, questo procedimento potrebbe continuare all’infinito, a mano a mano che si acquisiscono nuove conoscenze o nuove intuizioni. È per questo che i Post-it sono utili, e ancora di più lo è il software per creare le mappe.

 

8)       Cercare dei legami incrociati tra i concetti nelle diverse sezioni della mappa e tracciare delle linee di collegamento. I legami incrociati spesso possono aiutare a riconoscere relazioni nuove e creative all’interno dell’ambito conoscitivo.

 

 

9)       Applicare alle etichette concettuali esempi specifici di concetti (ad esempio, il labrador è un esempio specifico di una razza di cane).

 

10)    Le mappe concettuali possono essere realizzate in molti modi diversi per lo steso gruppo di concetti. Non esiste un unico modo per disegnare una mappa concettuale. Se cambia la comprensione delle relazioni tra i concetti, cambierà anche la mappa che ne risulta.

 With a little help of your friend.....

Comunque la pensiate su come costruire le mappe concettuali e  sui rimedi per vincere

l'insonnia, potete lasciare un commento.

In ogni caso un felice raglio dal prof;-)

 

Permalink

21.02.07

Permalink 22:37:10, Categorie: NoNews e dintorni  

"Lettera a una professoressa" 40 anni dopo

"Cara signora,

lei di me non ricorderà nemmeno il nome.

Ne ha bocciati tanti.

Io invece ho ripensato spesso a lei, ai suoi colleghi,

a quell'istituzione che chiamate scuola, ai ragazzi

che "respingete".

Ci respingete nei campi e nelle fabbriche e ci dimenticate".

(da "Lettera a una professoressa" della scuola di Barbiana).

Don Lorenzo Milani è stato il "maestro" della scuola di Barbiana.

Molte cose sono cambiate nella società e nella scuola da quando il libro fu pubblicato nel 1967.

Tornare a Barbiana? Interrogarsi sull'esperienza di Barbiana?

Perchè no? Forse riusciremo a farci le domande giuste e a trovare le risposte giuste per continuare questo nostro mestiere.

Ci vediamo domenica 20 maggio alla VI^ edizione della marcia di Barbiana.

Permalink

18.02.07

Permalink 20:59:42, Categorie: NoNews e dintorni  

Non è mai troppo tardi......

..... per ricordare Alberto Manzi.

Dal 28 febbraio al 2 marzo MINIMONDI dedica un ricordo alla figura e all’ eredità pedagogica del "maestro" Alberto Manzi (Roma, 1924 -Pitigliano, 1997): scrittore per ragazzi, grande educatore, indimenticato conduttore della trasmissione RAI "Non è mai troppo tardi" con la quale ha contribuito ad alfabetizzare gli italiani negli anni '60.

Nè ominicchio, nè quaquaraquà.

Un uomo.

Permalink

15.02.07

Permalink 20:18:13, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

Ecco come si doveva fare....

Ecco come si doveva fare la verifica della 3^D sulla costituzione di un'impresa individuale 140KB

Scaricate e meditate

Un felice raglio dal prof;-)

Permalink

12.02.07

Permalink 20:42:24, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

Esercizi sull'analisi per flussi

Qui di seguito vi potete scaricare:

a) il testo dell'esercizio sul calcolo dei flussi finanziari generato dalla gestione reddituale 46KB e la sua soluzione 18KB

b) il testo dell'esercizio sull'individuazione delle variazioni di patrimonio circolante netto 31KB e la sua soluzione 32KB

Buona meditazione e un felice raglio dal prof;-)

Permalink

10.02.07

Permalink 12:12:15, Categorie: Teacher's Help  

Insegnare con le mappe concettuali

E finalmente, puntuale come un Intercity di Trenitalia, è arrivata la settimata puntata del corso.

Esulta e gioisci popolo degli insonni, il sonnifero più potente esistente in rete è arrivato.

Basta scaricarsi e leggere "Creare una mappa concettuale e insegnare come creare una mappa concettuale agli studenti"342KB e cadrete in men che non si dica tra le braccia del signor Morfeo.

Perciò se qualche temerario vuole leggersi tutto il modulo, il consiglio è: caffè, caffè e poi ancora caffè

With a little help of your friend.....

Comunque la pensiate sul modulo VII e sulle mappe concettuali, potete lasciare un commento.

In ogni caso un felice raglio dal prof;-)

 

Permalink

07.02.07

Permalink 21:36:25, Categorie: NoNews e dintorni  

Ai confini dell'impero....

Qui da noi, ai confini dell'impero, è tempo di visite alle aziende.

E così stamattina, la quinta C, la prof Alberta ed io siamo andati al Centro di Formazione del gruppo Banca Carige, tradizionale appuntamento della stagione.

Ottima accoglienza, molta professionalità e una breve ma assai interessante lezione sulla comunicazione non verbale: chapeau alla Formazione di banca Carige.

Eccovi alcune immagini della mattinata:

Atmosfera mooolto rilassata alla reception.... a parte Lucia

Mai visti così interessati alle spiegazioni in classe......

Marco nel bel mezzo di una simulazione di comunicazione

non verbale...

Comunque la pensiate sulle visite aziendali e sulla comunicazione non verbale, potete lasciare un commento.

In ogni caso un felice raglio dal prof;-)

Permalink

06.02.07

Permalink 17:32:37, Categorie: Lezioni di Economia Aziendale  

Analisi per flussi: le variazioni di patrimonio circolante netto

Modulo per la 5^C

Potete scaricarvi il modulo dell'analisi per flussi sul rendiconto delle variazioni di patrimonio circolante netto 332KB

Buon studio dalla Albez Edutainment Production

Permalink

02.02.07

Permalink 22:04:31, Categorie: Teacher's Help  

Insegnare con le mappe concettuali

Finalmente una buona notizia per chi soffre d'insonnia: tra breve sarà pronta la settima puntata del corso "Insegnare con le mappe concettuali".

Finalmente potrete lasciarvi cadere tra le braccia di Morfeo [procuratevi un buon materasso, però]

Nel frattempo, per conciliarvi l'arrivo del dio,
vi suggerirei di dare un'occhiata alla seguente tabella:

Modelli COSTRUTTIVISTI per la formazione degli insegnanti in relazione ai cinque elementi*

Studente

Insegnante

Curricolo

Contesto

Valutazione

Lo studente deve creare nuovi significati basandosi sulle proprie conoscenze passate

Importanza di sapere ciò

che lo studente già conosce

Importanza di evidenziare i concetti

più importanti e le abilità

L’istituzione scolastica che enfatizza l’apprendimento meccanico induce lo studente alla routine

I progressi degli studenti vanno tenuti sotto controllo mediante portfolio che contengano un’ampia gamma di documentazione delle prestazioni

L’apprendimento significativo è la base fondamentale per lo sviluppo di una motivazione positiva e di un senso di empowerment

Le applicazioni pratiche si devono basare sui risultati delle ricerche e della teoria

Gli studenti sono diversi tra di loro e necessitano di una varietà di risorse di apprendimento

Un’istruzione scolastica che enfatizza l’apprendimento significativo e la creatività conferisce empowerment

È necessaria un’ampia gamma di misure di valutazione

L’insegnante deve possedere degli strumenti e delle abilità per la valutazione delle conoscenze precedenti dello studente (es.pre-test, mappe concettuali, colloqui informali)

Uso di mappe concettuali per favorire un’organizzazione significativa degli argomenti

Impegno nel coinvolgere lo studente nella programmazione e nell’esecuzione del programma di istruzione

Gran parte del curricolo scolastico è obsoleto, quindi sono necessari notevoli revisioni dei programmi

I test “oggettivi” misurano solo una piccola percentuale (circa il 10%) della capacità e dei risultati rilevanti per un’applicazione nella vita reale

Gli studenti hanno bisogno d’aiuto per imparare ad apprendere

Sono necessarie delle metodologie per aiutare gli studenti ad imparare ad apprendere

Importanza della natura evolutiva della conoscenza

La formazione dell’insegnante deve continuare per tutta la vita, con sforzi continui di valutazione e di aggiornamento

I metodi di valutazione devono aiutare gli studenti e gli insegnanti a individuare i problemi concettuali e a lavorare insieme per una loro risoluzione (ad esempio con le mappe concettuali)

Le potenzialità umane sono molte di più di quelle che  normalmente vengono manifestate

Visione ottimistica delle potenzialità umane

Ampia gamma di approcci all’apprendimento, con metodi di valutazione flessibili

Fornire degli incentivi per valorizzare gli insegnanti con maggior talento e metterli nella condizione di aiutare i loro colleghi

La valutazione dovrebbe spingere gli studenti ad assumersi la responsabilità per il proprio apprendimento ( es.consultare riviste, autovalutazione, mappe concettuali, ecc.)

I sentimenti sono importanti

La mancanza di motivazione è in larga misura conseguenza di una mancanza di significato/comprensione

Fiducia nell’apprendimento significativo come strumento per la preparazione agli esami standardizzati

La pratica dell’insegnamento deve basarsi su teoria e ricerche e deve essere valutata

Gli insegnanti devono condurre occasionali colloqui approfonditi con gli studenti

Lo studente è responsabile del proprio apprendimento

L’insegnante è responsabile della condivisione di significati con/tra gli studenti

Sostenere l’empowerment degli studenti,piuttosto che concentrarsi solo sul portare a termine lo studio di tutto il materiale

Le decisioni più importanti devono coinvolgere gli insegnanti, i genitori e l’amministrazione

 

 

L’acquisizione di abilità è un processo permanente, che dura tutta lavita

 

 

 

* Questi cinque elementi sono la rielaborazione di Novak dei “luoghi comuni” di Schwab (1973): 1. studente; 2. insegnante; 3. materia di studio; 4. contesto. Novak ha aggiunto come quinto elemento la valutazione, poiché gioca un ruolo fondamentale di controllo in ambito scolastico.

With a little help of your friend....

Comunque la pensiate sui modelli costruttivisti per la formazione degli insegnanti, sulle mappe concettuali e su Morfeo, potete lasciare un commento.

In ogni caso un felice raglio dal prof;-)

 

Permalink

Febbraio 2007
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
<<  <   >  >>
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28        

Il raglio del prof

Piccole storie da dentro e fuori la scuola, fattispecie di lezioni e poi ragli, sempre ragli, fortissimamente ragli!

Cerca

Altro

Syndicate questo blog

XML Che cos'è?

powered by
b2evolution