Ritorna alla homepage

Categoria: MAPPE ED ALTRI STRUMENTI

01.02.10

La divisione in colonna... favolosa

LA DIVISIONE IN COLONNA

Difficoltà con il procedimento della divisione?  

Provate con questa splendida storia: 

 "LA CITTA' DEL RE DEI NUMERI"!

in versione testo o video

pubblicata sul sito OSD Dislessia Genova e Tigullio e su Youtube

 

"La città del re dei numeri" è nata dalla penna creativa di una mamma, per spiegare  le divisioni in colonna in maniera alternativa al proprio bambino (terza "elementare" ).

 La storia fantastica è stata in seguito trasformata da mamma e figlio in un piccolo cartone animato, con disegni e narrazione audio, che mostra  il procedimento della divisione in colonna con e senza resto, concretamente ma con fantasia.

Trovo che sia un grande aiuto per memorizzare un algoritmo che spesso provoca disorientamento e fatica anche tra i bambini non dislessici!!  

GRAZIE  a Sabrina e al fantastico Andrea per l'utilissimo materiale, che verrà sicuramente usato dagli insegnanti e dalle famiglie di molti bambini.

P.S. Mamma Sabrina e il piccolo Andrea Fusi non sono nuovi a questo genere di cose... sono infatti gli stessi autori di "Buongiorno, sono la B", la prima fiaba-cartone animato con voce narrante per parlare ai bambini di dislessia, a casa e - soprattutto - a scuola, scaricabile gratuitamente QUI

Ci auguriamo ovviamente che la vena creativa continui... e aspettiamo altre storie! 

 


Permalink

08.01.10

Un Quadernino per lo Spagnolo facile

LO SPAGNOLO IN REGOLE
UN QUADERNINO PER IMPARARE FACILMENTE LO SPAGNOLO, ADATTO AGLI ALUNNI CON DSA, MA ANCHE A CHIUNQUE ALTRO...
http://www.spagnoloinregole.it/
Ringrazio Anna68 per la segnalazione. LO SPAGNOLO IN REGOLE è nato da un'idea di una mamma ed è stato pubblicato di recente da
Il MELOGRANO EDITORE
(la stessa casa editrice che divulga i Quadernini delle Regole di Italiano e di Matematica già citati più volte qui).
Anche SPAGNOLO IN REGOLE  ha la medesima impostazione: cartonato ad anelli per poter inserire o togliere le schede, con schematizzazioni e molti aiuti visivi, schede fotocopiabili per esercitazioni mirate, suddivisione logica con pagine di diverso colore a seconda dell'argomento (ORTOGRAFIA, GRAMMATICA, LESSICO, SCHEDE), e ultimo, ma non meno importante, costo contenuto.
 Ecco alcune immagini del libro-quaderno, tratte dal sito http://www.spagnoloinregole.it/ dove potrete vederne altre
 Ortografia
 GRAMMATICA
 LESSICO
 SCHEDE ESERCIZI
SPAGNOLO IN REGOLE può essere ordinato direttamente alla casa editrice
 doro@ilmelograno.net
... Hasta luego! 
 
Permalink

26.06.09

Quadernino delle regole di matematica di Milli


IL QUADERNINO
DELLE REGOLE DI MATEMATICA
A grande richiesta, finalmente sta per uscire, fresco di stampa, il "fratello" dell'ormai famoso "QUADERNINO DELLE REGOLE DI ITALIANO",
di cui ho parlato QUI  http://blog.edidablog.it/blogs//index.php?blog=535&title=il_quadernino_delle_regole_di_italiano&more=1&c=1&tb=1&pb=1 

e poi  QUI.

Chi lo conosce già, sa quanto è utile per gli alunni, con DSA e non!!!
Ora c'è anche il QUADERNINO DELLE REGOLE DI MATEMATICA, che ha la stessa impostazione:
Quadernino ad anelli, cartonato, suddiviso in aree di contenuto con colori diversi e linguette, per una più facile ricerca di quello che serve;
Font senza grazie, abbastanza grande, per ridurre al minimo le difficoltà di lettura;
esempi per ogni micro-argomento;
schede per l'esercitazione e la verifica, adatte agli alunni con DSA e, in generale, a tutti quelli con difficoltà.
   
Le sezioni del Quadernino sono 4:

  • aritmetica
  • geometria
  • problemi
  • schede allegate

In tutto, 160 pagine di grande utilità per gli alunni, gli insegnanti e le famiglie! 

IL QUADERNINO DELLE REGOLE DI MATEMATICA può essere ordinato direttamente scrivendo a Milli

Se volete saperne di più, potete scaricare l'indice degli argomenti cliccando QUI



GRAZIE MILLI!!! 
ANCHE QUESTO QUADERNINO SERVIVA PROPRIO!

E' uno strumento compensativo di facile uso e non discriminante, se si seguono i tuoi preziosi consigli.
E poi, cosa importantissima, aiuta l'AUTONOMIA degli alunni!!!

Permalink

27.02.09

Libri Parlanti ON LINE


LIBRI PARLANTI VA ON LINE

Con il nuovo software gratuito LIBRI PARLANTI, che ho  segnalato in questo articolo, ora è possibile anche pubblicare in rete le presentazioni multimediali.  

Ecco alcuni esempi di lezioni già realizzate e fruibili on line:

e sul sito dell'autore:

  • I poligoni
  • La macchia mediterranea
  • Il sale

I Libri pubblicati in rete possono essere letti, guardati ed ascoltati tramite il personaggio parlante Merlino (con Internet Explorer).

Per scaricare il programma, il link è sempre lo stesso:

LIBRI PARLANTI

Per scaricare la presentazione, con spunti didattici, fare clic QUI

Permalink

25.01.09

LIBRI PARLANTI

FINALMENTE PRESENTAZIONI PARLANTI
PER GLI ALUNNI CON DSA!
Vi segnalo con grande piacere questa nuovissima risorsa, frutto del genio creativo del prof. Giuseppe Bettati:
LIBRI PARLANTI, uno straordinario software composto da due elementi: LIBRI PARLANTI COSTRUTTORE E LIBRI PARLANTI PROIETTORE
Con LIBRI PARLANTI gli studenti con DSA potranno realizzare presentazioni multimediali di grande effetto e leggerle senza fatica, sia in modalità costruttore  sia in modalità presentazione, mediante la lettura di Mago Merlino o della voce di sistema.

Infatti, le caselle di testo inserite in Libri Parlanti vengono automaticamente fornite della possibilità di lettura tramite sintesi vocale. In modalità costruzione è quindi possibile controllare quanto è stato scritto e correggerlo! 

Ma questo è solo uno dei tanti pregi del pacchetto software, che vi invito a provare, scaricandolo da questa pagina
DOWNLOAD LIBRI PARLANTI
Ecco altre splendide opportunità offerte dal programma:
- Le presentazioni costruite con Libri Parlanti possono essere importate come file introduttivi all’interno di verificheMachine, già segnalato su questo stesso blog e scaricabile dal sito dell’autore insieme a Libri Parlanti, in un unico pacchetto.
Le presentazioni create con Libri parlanti potranno perciò essere parte di una prova disciplinare somministrata con Verifiche, avvantaggiando così gli alunni con difficoltà di lettura- tramite il lettore vocale automatico– anche nella fase di studio o di ripasso.
-All’interno del Costruttore di Libri Parlanti vi sono molte risorse, appositamente predisposte:
una libreria di filmati flash
una libreria di forme particolari
un editor di poligoni molto versatile
un editor di frecce ed uno di connettori, utili per realizzare mappe
un sistema di maschere per usi decorativi
un angolo interattivo, modificabile e duplicabile a piacere
una calcolatrice
Inoltre, in Libri Parlanti è possibile...
Creare collegamenti ipertestuali tra le pagine e/o usufruire di una  navigazione lineare
Importare contenuti dal proprio hard disk: immagini (jpg, bmp, gif, png), file audio (mp3), video (avi, mpeg, wmv, flv), filmati flash (swf).
Posizionare, ruotare e ridimensionare a piacere tutti i contenuti inseriti.
Munire le caselle di testo di un bordo e di un colore di sfondo e, all’occorrenza, di una barra di scorrimento, utile per testi molto lunghi, che non troverebbero posto in un’unica diapositiva.
Formattare i testi (colore, dimensione, grassetto, corsivo, allineamento …  )
Personalizzare gli sfondi con immagini e sfumature di colore
........ ed altro ancora 
.... Si può anche usare LIBRI PARLANTI COSTRUTTORE Come "quaderno"!
Qui gli insegnanti possono trovare spunti operativi: Scarica la
.... Insomma... che aspettate a provarlo?   
  Sono graditi feedback! 
 
 
Permalink

07.01.09

Il sito di Milli e del suo Quadernino

IL QUADERNINO DI MILLI  
 HA UN SUO SITO
Segnalo questa novità con molto piacere 
Milli Catucci, carissima collega Referente per i DSA ed autrice del richiestissimo QUADERNINO DELLE REGOLE DI ITALIANO ha finalmente un sito di appoggio per questo utilissimo strumento!
Chi volesse visionare il Quadernino con i propri occhi e avere quindi informazioni dettagliate può cliccare sul link sottostante
Milli nel suo sito offre anche agli insegnanti alcune interessanti riflessioni di "vita vissuta", che ritengo possano dare spunti fondamentali per una didattica davvero inclusiva e a misura di bambino. Concordo perfettamente con le sue riflessioni, di cui mi permetto di riportare qualche breve stralcio, invitandovi a visitare il sito:
".... Quindi, le mie esperienze, le mie riflessioni mi hanno portato a capire che è importante utilizzare non solo il mio Quadernino, ma qualsiasi altro strumento specifico con tutti; si può sempre imparare a modificare, “modellare”, adeguare anche il proprio modo di far didattica, sforzandosi di non vedere più il dislessico come “uno” che non riesce, ma “uno” che stimola in continuazione a migliorare per primi noi stessi, il nostro modo di proporci, il nostro modo di fare scuola.
.... Chiediamo loro di sforzarsi per intuire da subito, dalle elementari, quale modo di lavorare potrebbe aiutarli ad apprendere meglio… A quel punto offriamo diverse possibilità… la scelta finale deve comunque essere la loro. Dobbiamo aiutarli a capire quale sentiero li mette più a proprio agio e fare in modo che via via questa consapevolezza- che non debbano essere per forza gli altri a decidere cosa è meglio per loro - li porti ad arrivare alle medie e a non vergognarsi di chiedere ai Professori di usare questo o quello strumento perché a loro serve per poter apprendere meglio e come tutti gli altri.

Semplicemente questo: pari opportunità. Ma nel rispetto delle diversità."....
Grande Milli!
 

Permalink

27.10.08

Permalink 00:37:25, Categorie: FORMAZIONE DOCENTI, MAPPE ED ALTRI STRUMENTI, COMMERCIALI, 971 parole   Italian (IT)

Corso al Centro BES di XXMiglia

"Esperienze didattiche con alunni dislessici"

Corso di Aggiornamento

Incontri del 24 e 25 ottobre, al Centro BES di XXMiglia, presso il Liceo Aprosio

Ho partecipato davvero con grande piacere, presso il CENTRO BES di Ventimiglia, alla prima tranche del corso di aggiornamento tenuto dalla Prof. Adriana Volpato, insegnante e formatrice AID. Questo corso, oltre agli innumerevoli input per il lavoro in classe con gli alunni dislessici, ha offerto a noi docenti un’occasione di confronto e di collaborazione attiva: vi sono state, infatti, sia fasi teoriche che fasi operative. La prof. Volpato ha chiarito alcuni dubbi sulla normativa, ha dato indicazioni sulla stesura di un PEP per gli alunni con DSA ed ha approfondito l’aspetto didattico che contempla l’uso delle mappe e della sintesi vocale.

I materiali del corso sono disponibili sia sul sito del Centro BES, sia su quello del CSA di Imperia. Questi due incontri fanno parte di un nutrito carnet di occasioni di aggiornamento, specifiche sui Bisogni Educativi Speciali, offerte alle scuole della nostra provincia dal CSA di Imperia, nell’ambito di un apposito progetto.
Ringrazio quindi il referente del progetto, il dott. Marco Braghero, che ha dimostrato il suo impegno a favore degli alunni con DSA anche partecipando attivamente alle due giornate, con interessanti contributi.
  

Condivido qui- con chi avesse voglia di leggere oltre -qualche mio breve appunto.

L’utilizzo delle mappe mentali e concettuali nella didattica è un tipico esempio di buona prassi metodologica utilizzabile con tutta la classe; si rende però indispensabile per gli alunni dislessici, per alcuni motivi:
Gli alunni con DSA hanno bisogno di concetti-chiave da capire e collegare tra loro, sia in fase di studio che di esposizione:
- perché non sono in grado di leggere lunghi testi
- perché hanno difficoltà a mettere in ordine logico o cronologico le parti di un discorso
- perché hanno bisogno di avere punti di riferimento nell’esposizione, altrimenti “si perdono”
- perché hanno difficoltà a ricordare parole specifiche, a prescindere dalla loro frequenza d'uso.
 Quest'ultimo fenomeno si chiama disnomia ed è qualcosa che tutti proviamo ogni tanto: durante un discorso, c’è all’improvviso una parola che non riusciamo a riportare in memoria, ce l’abbiamo “sulla  punta della lingua” ma non riusciamo a dirla...   Un dislessico con questo fenomeno ci convive: gli succede anche 1000 volte al giorno... e, come possiamo ben immaginare, gli crea problemi insormontabili nel verbalizzare (e di conseguenza difficoltà comunicative ed una grande frustrazione).

È quindi necessario insegnare agli alunni con DSA a produrre mappe e ad usarle per lo studio; bisogna anche lasciare che le usino come riferimento visivo durante le interrogazioni orali: in questo modo potranno esporre gli argomenti senza perdere il filo del discorso.

Dato che la selezione dei concetti-chiave presuppone abilità di lettura che agli alunni con DSA sono negate, la costruzione di mappe in gruppi cooperativi in classe diventa la modalità di lavoro privilegiata.
Se l’alunno deve invece costruirsele da solo, è indispensabile che possa accedere al testo con due strumenti fondamentali:
1) Un testo digitalizzato -
libri scolastici in pdf ottenibili tramite la BiblioAID, alla quale possono essere richiesti, oppure attraverso scansioni "casalinghe" con OCR, che però sono molto dispendiose in termini di tempo e fatica.... e - cosa importante- non realizzabili dagli stessi alunni con DSA, perché il testo così ottenuto dve essere controllato durante la conversione (vedi articolo qui    )
2) Un programma di sintesi vocale per poterlo leggere (vedi articolo qui   )

In alternativa, dovrà essere aiutato da un buon lettore, che legga per lui il testo diverse volte, a blocchi, e che lo aiuti a trovare i concetti importanti (le parole-concetto da estrapolare).

Le mappe grafiche, con uso di immagini, "calzano a pennello" -ancora di più di quelle solo testuali -alle particolari caratteristiche degli alunni dislessici.  Un aiuto fondamentale è quindi dato dalle immagini, che possono sostituire od accompagnare le parole–concetto.
Durante il corso abbiamo sperimentato un software per costruire mappe, nato appositamente per gli alunni dislessici: SuperMappe di Anastasis

SuperMappe non è di certo l'unico programma per realizzare mappe, ma ha alcune caratteristiche specifiche che lo rendono molto interessante.

- è di facile utilizzo
- è predisposto per leggere in automatico i testi nella mappa, se sul PC in uso è presente una sintesi vocale ( N.B funziona perfettamente con le voci Loquendo; con altre voci non so se sia garantita la possibilità di configurazione ottimale di velocità, timbro ecc.)
- permette di inserire immagini nei nodi, sia scegliendole da una libreria già incorporata, sia importandole dalle proprie cartelle, sia cercandole in internet con due diversi livelli di ricerca (in percorsi sicuri predefiniti per i bambini, o in libera navigazione per i ragazzi più grandi).
- consente formattazioni dei testi, inserimento di simboli grafici e l’uso di
colori di sfondo per i nodi.
consente annotazioni ed approfondimenti che non sono visibili nella mappa, ma vengono letti dalla sintesi vocale cliccando su un apposito pulsantino
- permette l’esportazione della mappa sia in formato immagine (jpg), sia in formato testo (.rtf)

 Quest’ultimo formato di esportazione (.rtf) comprende una miniatura della mappa (ridimensionabile) e tutte le parole-concetto digitate nei nodi riportate sotto forma di scaletta, con la miniatura dell'immagine specifica scelta per quel nodo; gli approfondimenti vengono riportati sotto alle voci corrispondenti. L'esportazione della mappa in formato testo può quindi essere molto comoda per la rielaborazione di testi a partire da una mappa (temi, descrizioni, esposizioni di argomenti vari).

Permalink

28.08.08

regole per semplificare i testi per i dislessici

SEMPLIFICARE I TESTI:

ovvero come rendere più leggibile un testo cartaceo

Al di là del fatto che la lettura, per un dislessico, non sarà mai una cosa automatica come lo è per la maggior parte di noi, ci sono alcune regole che i docenti possono tenere presenti se vogliono aiutarli a leggere testi cartacei (e quindi senza sintesi vocale)...
Ecco perciò alcune linee-guida per fornire testi semplificati agli alunni con DSA, sia dal punto di vista grafico (in modo da favorire la percezione visiva) che da quello sintattico e lessicale (la "forma" linguistica del contenuto).
I consigli che trovate qui provengono da una mia rielaborazione dei materiali di studio offerti da PuntoEduDislessia, dal "Vademecum per la dislessia" e da altre letture.

Riguardo ad alcuni dei punti evidenziati di seguito, ho preparato due strumenti che potrebbero esservi comodi (clic sui link per scaricarli):

 Istruzioni per trasformare velocemente un testo da stampato minuscolo in stampato MAIUSCOLO (in Word e in Writer)

 Un Modello per Word già predisposto, (e le istruzioni per utilizzarlo) per scrivere su un file vuoto ed ottenere, automaticamente, lo stampato maiuscolo, un font senza grazie ed abbastanza grande, l'interlinea spaziosa ed i margini laterali più larghi.              

 

 Ecco le linee-guida:

La grafica e lo stile del documento:

1) Corredare il testo di immagini, schemi, tabelle, ma in modo chiaro e lineare, senza "affollare" le pagine.
2) Usare le intestazioni di paragrafo per i testi lunghi.
3) Usare se possibile lo STAMPATO MAIUSCOLO. E' più facilmente leggibile (perchè stanca meno la vista) per chiunque!
4) NON usare l'allineamento giustificato: lo spazio variabile tra le parole non aiuta i loro movimenti saccadici.
5) Andare spesso a capo, magari dopo ogni punto di sospensione (capoversi).
6) Non spezzare (sillabare) le parole per andare a capo.
7) Distanziare sufficientemente le righe (usare un'interlinea abbastanza spaziosa).
8) Usare fonts del tipo "sans sarif", cioè "senza grazie". Il Times New Roman, ad esempio, è quello che di default si utilizza in Word, ma non è indicato. Nel nostro PC ci sono già fonts sans sarif, basta scegliere un tipo di carattere che abbia segni "puliti", senza lineette aggiuntive, come ad es. il Comics, il Verdana, il Georgia, l'Arial.
Un elenco di fonts sans sarif lo potete vedere qui (tratto dal sito
http://www.graficainlinea.com)

Attenzione, però: in alcuni di questi fonts la "i" maiuscola) e la "elle" minuscola sono identiche! Succede as es. nell'Arial.  Altri fonts invece, come il Verdana, li mantengono distinti (come eccezione, la sola I maiuscola del Verdana ha le grazie)
9) Impostare il font in un formato (corpo) abbastanza grande: se un corpo di 12 punti potrebbe essere accettabile per il Verdana maiuscolo, per altri tipi di font più piccoli potrebbero servire almeno 14/16 punti.
10) Se possibile, usare il grassetto e/o colori diversi per evidenziare le parole chiave ed i concetti più importanti, o per raggruppare (nel caso dei colori) concetti e contenuti tra loro correlati. Come per il punto 1, però, attenzione a non esagerare: il testo deve essere chiaro, "pulito", senza inquinamento visivo.

L'organizzazione del testo e il lessico:

1) Usare frasi brevi, evitando le subordinate e preferendo piuttosto le coordinate.
2) Non usare doppie negazioni.
3) Fare attenzione alle frasi con troppi pronomi: costringono ad inferenze ed aumentano il carico cognitivo, a scapito della strumentalità di lettura.
4) Nei testi informativi/di studio raggruppare le informazioni per blocchi tematici.
5) Nei testi narrativi sostituire gli eventuali flash-back con un più semplice ordine cronologico.
6) Cercare di evitare testi troppo lunghi: max 250 parole per pagina.
7) Per quanto possibile, usare forme attive e al modo indicativo.
8) Usare un lessico semplice, in base all'età e alle difficoltà dell'alunno.

 

... Spero che queste informazioni vi siano utili per creare testi "ad hoc"       

Permalink

16.08.08

Un registro elettronico utile agli studenti

Un registro elettronico pensato per gli studenti

Ideato e realizzato da uno studente dislessico, REGISTRO ELETTRONICO è un utile strumento per tutti gli alunni ...

 

Registro elettronico è un software gratuito per tenere sotto controllo i propri voti: la versione attuale è adatta agli studenti delle superiori, ma Luca sta già pensando di farne anche una versione per la scuola di primo grado (elementari e medie). 

Il programma mostra i voti insufficenti e le medie; è possibile visualizzare i voti di un solo quadrimestre o di entrambi e il tipo di voti (scritto, orale, pratico, oppure tutti) con indicate le varie medie per ogni materia (media 1° quadrimestre, media scritto 1° quadrimestre ecc).
Registro Elettronico crea automaticamente le statistiche (la materia in cui si va meglio, quella in cui si va peggio..., le probabilità per ogni singola materia di prendere un voto sufficente, i voti totali sufficenti e insufficenti per materia e cose del genere). Inoltre crea grafici per dare una visione più chiara dell'andamento.

Esempio di grafico:

Il programma gira su Windows e necessita del  .NET Framework (scaricabile qui)

Tutti gli studenti interessati, dislessici o meno, possono scaricare il programma REGISTRO ELETTRONICO cliccando

 QUI

con il tasto destro del mouse e scegliendo "salva con nome".

Oltre all'inventiva e alla volontà tipiche dei dislessici  e alle competenze informatiche, Luca dimostra anche una grande generosità, perchè condivide con tutti questo prezioso ed originale strumento, offrendo anche agli altri l'opportunità di monitorare il proprio andamento scolastico...

 Grazie, Luca!!  

Permalink

07.07.08

FLASH CARDS E SCHEDE GRAFIA

SCHEDE E MATERIALI UTILI

PER DISLESSIA E DISGRAFIA

E' tempo di vacanze, ma ho pensato di segnalarvi lo stesso un po' di materiali utili. Sono schede da da scaricare e stampare, (quindi per lavorare con carta e ... voce) che ho raggruppato in due categorie:

 Immagini e FlashCards che possono essere usate per potenziare le abilità linguistiche dei bambini dislessici tramite la descrizione di immagini; possono aiutare la memoria lessicale attraverso l’associazione visiva (come si usa fare normalmente per le lingue straniere alla scuola primaria), oppure essere usate come spunto per far inventare e narrare brevi storielle, incollandole su un foglio o sul quaderno. Le immagini, ritagliate ed usate come carte, possono servire anche per gli esercizi-gioco di discriminazione visiva ("in quale di queste figure c'è..." come quelle che cercava tempo addietro una mamma che ha scritto qui nel blog...)
 Schede per la coordinazione oculo-manuale, con esercizi di grafismo e pregrafismo, da utilizzare con bambini disgrafici, parallelamente ad attività di manipolazione e di motricità (è comunque auspicabile una visita dall'optometrista: può aiutare molto, se è riconducibile ad un problema percettivo-visivo!)

 IMMAGINI E FLASH CARDS
 Azioni, parti del corpo, aggettivi e confronti tra opposti, routine quotidiane, luoghi, sport, oggetti scolastici, mestieri, emozioni, cibi…. ed altro ancora.  Una miniera!
Le FlashCards di questo sito sono disponibili in tre diversi formati ttp://www.eslflashcards.com/index.php
 
  Aggettivi opposti (con scritte in italiano, stampato minuscolo):
 Immagini relative a frasi tipiche delle attività scolastiche Attività scolastiche

  Dal sito di Lannaronca, alcune immagini che rappresentano brevissime storie, da riordinare in sequenza e narrare

 Immagini di azioni quotidiane sul bellissimo – e famoso- sito Midisegni di Sebastiano  Azioni quotidiane

 

 Altre flash cards gratuite cliccando direttamente qui:  Flash cards

  SCHEDE DI GRAFISMO E PREGRAFISMO

è possibile scaricare il manuale gratuito “GIOCANDO S’IMPARA”, che contiene moltissime schede per il grafismo e l’apprendimento della scrittura. Pensato per i bambini ipovedenti, può essere utile anche con i bambini dislessici/disgrafici.

La batteria di schede è impostata come percorso sequenziale e strutturato, che inizia con prove di percezione, visione ed organizzazione percettiva, prosegue con il tracciamento di linee (tavole percettivo/motorie), poi con attività di pregrafismo,  in seguitocon l’apprendimento dello stampato maiuscolo ed infine con il corsivo.
Il manuale con tutte le schede è scaricabile da qui  MANUALE 
 Schede per il pregrafismo e la scrittura di lettere e numeri, preparate da un'insegnante. Vai alle schede
Il sito contiene molte altre belle attivitàe spunti concreti per la didattica ludica nella scuola dell’infanzia e primaria!
 Altre schede propedeutiche alla scrittura cliccando qui
 Labirinti per giocare e potenziare il controllo oculo-manuale  LABIRINTI 

Permalink

07.06.08

SCHEDE ed altri materiali operativi

Altri materiali operativi per la didattica
sotto forma di gioco, quindi utili anche in vacanza! 
Continua l’inserimento di file didattici da scaricare per cercare di aiutare i nostri alunni con DSA.
La maggior parte dei materiali inseriti oggi serve per il rinforzo delle abilità fonologiche e metafonologiche: si tratta di pratiche schede da stampare che propongono attività ludiche; le schede sono già state utilizzate, con buoni risultati, durante laboratori di recupero appositamente predisposti per i bambini con DSA di scuola primaria. Le schede sono state realizzate da Maria Carmela Scaricaciottoli e da Ivana Tacchella, referenti per i DSA dei loro Istituti scolastici e impegnate -senza tregua- in un percorso di autoformazione professionale e di ricerca-azione.
 
 Grazie quindi, a nome di tutti, per la condivisione!
 

Tra i materiali in download c’è anche un kit di carte per le abilità matematiche relative alla denominazione e all’ordinamento dei simboli del sistema numerico posizionale e del sistema metrico decimale. Le carte, ideate e realizzate da me, sono utilizzabili dai bambini in difficoltà sia singolarmente che in gruppo, per giochi di riordinamento, scomposizioni e composizioni e per le equivalenze e servono a rafforzare l’immagine mentale della sequenza delle varie marche e ad acquisire, tramite la manipolazione concreta, la strumentalità di base necessaria. Le carte vanno stampate e se possibile incollate su cartoncini (gli scarti di tipografia vanno benissimo!) in modo da renderle più resistenti. Anche questo kit è già stato sperimentato con successo, sia con bambini dislessici, sia con difficoltà di diverso genere, non riconducibili ad un DSA. Nel pacchetto in download è inserito anche un brevissimo filmato dimostrativo per le equivalenze.
 
Ecco i materiali:

 

Giochi sulla lettera iniziale (M.C. Scaricaciottoli)

Giochi sui suoni simili (M.C. Scaricaciottoli)

Giochi di parole (M.C. Scaricaciottoli)

Giochi di scambio lettera (M.C. Scaricaciottoli)

Giochi di collegamento: parola-immagine (I.Tacchella)

Giochi di discriminazione: grafemi uguali (I.Tacchella)

Giochi di scrittura: parole da immagini  (I.Tacchella)

Kit di carte per giocare con la matematica (A.Pulvirenti)

Permalink

02.05.08

Il QUADERNINO delle REGOLE di ITALIANO

 

Il QUADERNINO delle REGOLE di ITALIANO
Segnalo con grande piacere una significativa risorsa per gli alunni dislessici… ma non solo per loro: “il QUADERNINO delle REGOLE di ITALIANO”, ideato da Milena Catucci (Milli per alunni e colleghi), insegnante referente per i DSA con una grande passione per il suo lavoro e per le sfide umane e professionali che i bambini in difficoltà pongono ogni giorno.
Spiega Milli: la mia PIÙ GRANDE esigenza era trovare il modo migliore per metterli in condizioni di apprendere, studiare strategie per renderli anche via via più autonomi dall’adulto e migliorare, di conseguenza, la loro autostima, molto fragile.”
“Il QUADERNINO delle REGOLE di ITALIANO” è nato proprio da una ricerca in tal senso. Si tratta di un agile volumetto, strutturato come una rubrica cartonata ad anelli, di semplice ed immediata consultazione: uno strumento compensativo ottimale per gli alunni dislessici, ma utilizzabile quotidianamente anche con tutta la classe!

Milli ha fatto davvero un gran bel lavoro!
Lascio descrivere direttamente a lei il contenuto e le funzioni di questo praticissimo e duttile strumento che ho tra le mani e che consiglio vivamente:
CONTENUTO del QUADERNINO
Il Quadernino contiene le principali regole della lingua italiana divise in quattro sezioni, ognuna con sfondo di colore diverso per distinguerle e disposte a rubrica per accedervi facilmente:
1-    l’ortografia
2-   la morfologia (le nove categorie grammaticali, o parti del discorso)
3-   la sintassi della frase semplice (avvio all’analisi logica)
4-   schede allegate, da poter liberamente ingrandire e fotocopiare; valide per tutti, indispensabili per il bambino dislessico – o con difficoltà di apprendimento - che così verrebbe dispensato dalla scrittura di tutta l’analisi e invitato, invece, solo a barrare la casella richiesta.
Sono state inserite, inoltre, utilissime schede per l’arricchimento lessicale (dati sensoriali). 
Destinatari del volume

Alunni dislessici o con difficoltà di apprendimento, per i quali è uno strumento compensativo INDISPENSABILE. 

Alunni stranieri.  

È comunque un ottimo strumento di lavoro anche per tutti gli alunni dalla II- III elementare fino alla I media (lo hanno sperimentato i miei ex alunni – qualcuno ancora adesso lo consulta in III media!)

Insegnanti di scuola primaria, come guida completa di facile uso e di pronto impiego

Punti di forza:

  È gradevole da vedere e semplice da sfogliare, grazie anche al fatto che non è un libro, ma sono schede inserite in un quadernino ad anelli; ciò permette anche alle insegnanti di inserire ulteriori fogli o eventuali annotazioni, in piena libertà ed autonomia;

 Il formato è a “rubrica” per accedere immediatamente alla parte che interessa;

 Le dimensioni sono quelle di un quadernino: poco ingombrante, leggero, si può tenere sempre in cartella a portata di mano, a casa, in vacanza…

 Le pagine sono leggermente cartonate, per evitare l’usura e la rottura – è uno strumento di lavoro da consultare molto spesso!

 Non contiene solo schemi sintetici, ma anche semplici e brevi spiegazioni e schede per l’analisi grammaticale e logica facilitata, utilissime soprattutto per i dislessici, che verrebbero così dispensati dalla lunga scrittura prevista dall’analisi di routine.

 Le tabelle lessicali con i dati sensoriali forniscono molti spunti per arricchire la produzione testuale.

E’ semplice, pulito, chiaro da un punto di vista “visivo”, senza troppi colori, contrasti o immagini confusionarie: dà immediata risposta a ciò che si cerca. (L’ho “sperimentato” per tre anni con i miei ex alunni, loro mi hanno “suggerito” cosa cambiare, aggiungere, migliorare… per renderlo più pratico e funzionale… io osservavo e riadattavo).”

Utilità/ricadute operative
 
 Per gli alunni dislessici costituisce un semplice, chiaro, completo ed efficace strumento compensativo.
 Per tutti gli altri alunni (compresi gli alunni con difficoltà di apprendimento e/o stranieri) è uno strumento che permette loro di:
- apprendere le regole fondamentali della grammatica (ortografia, morfologia, sintassi);
- arricchire il lessico;
- essere facilitati nello studio, nell’esecuzione dei compiti e nella memorizzazione delle stesse regole;
- imparare a cercare le regole della grammatica in modo autonomo.
 Per gli insegnanti è un semplice, completo ed efficace aiuto per:
- offrire uno strumento compensativo adeguato agli alunni dislessici, nel rispetto delle Circolari del già MIUR;
- insegnare facilmente la grammatica (ortografia, morfologia, sintassi) anche ad alunni in difficoltà o stranieri;
- avere più tempo per l’esercitazione scritta od orale, non essendoci più bisogno di riscrivere, anno dopo anno, le regole sui quaderni;
- favorire e facilitare lo studio e la memorizzazione delle regole della grammatica;
- abituare i bambini alla ricerca autonoma della regola per l’autocorrezione;
- offrire strategie alternative alle difficoltà di memorizzazione per eseguire i compiti richiesti;
- offrire alle famiglie uno strumento semplice ma completo per aiutare i propri figli nel lavoro a casa.
 


 
"Il Quadernino" è fresco di stampa: è appena stato pubblicato da “Il Melograno Editore”.
Il costo è di 10 € + spese di spedizione.  
Per informazioni o acquisti si può contattare direttamente l’autricedamilli@alice.it

Permalink

25.04.08

Nuovo download per il CD NT e DSA

Il CD “Nuove Tecnologie e DSA” è ora

scaricabile come unico file

AVVISO:
In questo articolo del DIS-BLOG comunicavo di aver messo a disposizione di tutti gli interessati il CD “Nuove Tecnologie e DSA”, la raccolta di programmi gratuiti utili per la didattica con bambini dislessici delle scuole primarie e dell’infanzia, che ho recentemente curato per il mio Circolo Didattico (3° Circolo Sanremo – IM).
 
Vi comunico che il CD è ora disponibile anche come unico download, senza dover ri-assemblare le varie parti.     
È quindi adatto anche per chi possiede Windows Vista   (mi era stato segnalato che la procedura per assemblare le parti non era compatibile con questa versione di Windows) e a chi ha difficoltà con la procedura.
Il CD intero può essere scaricato a questa pagina
  http://www.maestrantonella.it/DSA/CD.html
Il Cd è in formato autoestraente: con due clic se ne estrae il contenuto con molta facilità.
In ogni caso potete seguire questo semplice tutorial:

istruzioni
... se volete salvare queste istruzioni cliccateci con il tasto destro e dal menu a tendina scegliete "salva immagine con nome"


Permalink

11.01.08

materiali didattici in download

MATERIALI DIDATTICI DA SCARICARE

La breve vacanza natalizia è terminata e siamo di nuovo tutti in classe… Alle prese con le gioie e i dolori della scuola.
Di sicuro per i bambini dislessici ci sono spesso dolore, fatica, lavoro supplementare…    ...e noi insegnanti dobbiamo fare del nostro meglio per capire quali sono i loro punti di forza e di debolezza per aiutarli nel loro difficile cammino.
Ecco alcuni materiali per sostenerli nelle attività disciplinari,  ma non sono destinati solo a loro!
Occorre una didattica flessibile e attenta: attività il più possibile piacevoli, motivanti- come sempre dovrebbe essere- ma soprattutto multi-canale e poi mappe concettuali o mentali per riassumere i concetti e gli argomenti, schemi di sintesi…
Tutte queste cose vanno bene per la classe intera e non creano sicuramente emarginazione! È da ricordare, però, che i bambini dislessici dovranno poter accedere agli strumenti di sintesi, quali essi siano, per tutto il tempo che sarà loro necessario... Non mettiamo fretta al loro apprendimento!

I materiali seguenti sono stati gentilmente messi a disposizione da Maria Carmela Scaricaciottoli e Ivana Tacchella, due colleghe di scuola primaria e referenti per i DSA, che partecipano (molto attivamente!) alla formazione ministeriale sulla piattaforma ANSAS (EX INDIRE) PuntoEduDislessia.

Ecco l’elenco dei materiali scaricabili, suddivisi per materia:

ITALIANO

Gioco: Memory del fonema iniziale

Giocarime

Filastrocchiamo

Il Cuoco Clodoveo: testi regolativi, con incursioni matematiche

Lo scontrino: comprensione di un testo pragmatico

Mappa testo descrittivo

Mappa testo informativo

Mappa testo narrativo

Mappa “i miei amici”: traccia per la stesura di un testo


Mappa dei nomi

Mappa degli aggettivi

Mappa dei complementi

Mappa dei verbi

Tabella aggettivi

Tabella nomi

Tabella articoli

Tabella pronomi

Tabella preposizioni

Uso dell’H

GEOGRAFIA

Mappa per ampliare il lessico: il mare


Mappa per ampliare il lessico: la montagna

STORIA

Mappe: gli Achei, gli Egizi, i Greci

MATEMATICA

Elementi di un poligono

... Buon lavoro!

 


 

 

Permalink

10.07.07

METODO ANALOGICO PER LA DISCALCULIA

 

COSA FARE CON I BAMBINI DISCALCULICI?

UNA POSSIBILE SOLUZIONE:

IL METODO ANALOGICO

La DISCALCULIA è, a tutt'oggi, poco conosciuta. Le indicazioni offerte agli insegnanti sono scarse e perciò diventa molto difficile far acquisire le abilità di base in ambito matematico ai bambini discalculici.
Camillo Bortolato è un pioniere, ormai conosciutissimo, di una didattica della matematica "diversa", che sembra risolvere i problemi dei bambini discalculici, ma che si applica molto bene a tutti gli altri, specialmente nella prima classe della scuola primaria, quando l'incontro con i numeri scritti e il calcolo orale è determinante per i futuri apprendimenti.

 Il metodo analogico di Camillo Bortolato è stato da lui ampiamente sperimentato; i suoi libri e DVD sono editi dalla Erickson.

Sul suo sito
http://www.camillobortolato.it/index.htm

potete trovare spiegazioni sia in formato testuale, sia in powerpoint e in brevi videoclip; ci sono esempi, strumenti e materiali strutturati da acquistare per la classe o per specifici bambini. Ma quello che va modificato è il proprio concetto di didattica della matematica: le procedure e gli esercizi comunemente utilizzati sembra che suscitino nei bambini una grande confusione, che non avrebbero se si impostasse diversamente la prassi didattica.   


 

  

Permalink

03.06.07

MAPPE DI SCIENZE

 


 

MAPPE DI SCIENZE: IL CORPO UMANO

Mappe concettuali, immagini, schemi compilati e da compilare riguardanti il corpo umano. Potete trovarli sul sito di Lannaronca, bravissima collega delle elementari.


 http://www.lannaronca.it/scienze%20classe%20quinta.htm 


Il sito, tra l’altro, è zeppo di schede pronte e materiali vari per insegnanti di scuola elementare. Fateci un giro: c’è di tutto e di più!

 




Agli insegnanti di scienze interessati all’uso delle mappe concettuali nella didattica, (sono davvero utilissimi strumenti  per facilitare gli alunni con difficoltà di apprendimento - specifiche o meno!) consiglio inoltre la lettura di questo documento, che contiene esempi ed interessanti spunti operativi:

 

http://www.darioianes.it/slide/diff5.pdf

Riporto dal sommario: “Le mappe concettuali forniscono uno strumento didattico molto versatile ed efficace per migliorare la comprensione e la memorizzazione dei contenuti. Poiché non richiedono una modificazione sostanziale del metodo di insegnamento, anche nelle discipline tradizionalmente basate sullo studio del libro di testo possono essere utilizzate agevolmente dall’insegnante curricolare nella didattica per tutta la classe, rispondendo nel contempo ai bisogni educativi particolari degli studenti con difficoltà di apprendimento, soprattutto per il recupero dei possibili deficit nelle conoscenze pregresse e delle difficoltà nell’elaborazione e memorizzazione delle informazioni."

 


 

Permalink

26.05.07

Mappe concettuali interattive on line

MAPPE CONCETTUALI

Sul sito Sapere.it, a questa pagina

 http://www.sapere.it/tca/minisite/scuola/mappe/mappe_hp.htm

ci sono mappe concettuali adatte ad alunni delle scuole secondarie.
Le mappe sono interattive, si può navigare da un nodo all'altro per approfondire gli argomenti, accedere a schede descrittive, ingrandire e ridurre la visualizzazione, risalire ai nodi superiori...
La cosa interessante per gli alunni con DSA è che si possono anche salvare in formato PDF  

Gli argomenti generali al momento sono questi:
  
 Gli Anfibi   
 L'antropologia   
 La biologia marina   
 L'azione del contare   
 I computer indossabili   
 L'Encefalopatia Bovina Spongiforme   
 Il dissesto idrogeologico   
 La geobotanica   
 La paleontologia   
 Le materie plastiche   
 Le spugne   
 Lo tsunami 

Per ognuno di questi argomenti generali sono disponibili diverse mappe specifiche, ad esempio per l'argomento Anfibi si hanno:

 Le caratteristiche degli Anfibi
 Le caratteristiche degli Anuri
 Le caratteristiche degli Apodi
 Le caratteristiche degli Urodeli
 Urodeli: apparato circolatorio e respiratorio
 Anuri: apparato urogenitale
 La metamorfosi
 La pelle degli Anuri
 Lo scheletro degli Anuri

Buon studio!

 

 

 


Permalink

12.05.07

IPERTESTI DI SCIENZE E STORIA

 

STUDIARE AL PC CON GLI IPERTESTI

Gli ipertesti sono molto utili agli alunni dislessici: si possono leggere utilizzando uno screen reader e poi si può "saltare" facilmente da una parola chiave all'altra.

La fatica della lettura viene alleggerita, quindi i concetti e le nozioni "passano" più facilmente.

Moltissime scuole mettono in rete ipertesti. Spesso sono prodotti direttamente dagli alunni, con grandi vantaggi soprattutto per loro; infatti, realizzare un ipertesto mette in moto tutta una serie di competenze, oltre naturalmente alle conoscenze che si sono acquisite in precedenza.

In ogni caso, che siano stati fatti dagli studenti o dai loro insegnanti, tutti gli ipertesti pubblicati nel web sono una miniera che si può sfruttare!

Ecco due indirizzi utili per studiare

Molti ipertesti scaricabili, tra cui storia romana e greca

 http://www.scuolainsiemeweb.it/educational01.htm

 

Qui invece tantissimi ipertesti per la scuola secondaria: la maggior parte sono di scienze e tecnica. Sono davvero molto ben fatti, tanto che hanno vinto un concorso nazionale.

 http://www.ips.it/scuola/concorso/concors1.html

... Presto inserirò altri link  ad ipertesti utili. Buon studio!

 



Permalink

DIVINA COMMEDIA E SCREEN READER

 

 

LA DIVINA COMMEDIA ACCESSIBILE

PER GLI ALUNNI CON DSA

Cliccando sul link in fondo alla pagina si scarica gratuitamente la Divina Commedia in versione elettronica, che è possibile leggere con uno screen reader.

Oltre alla normale navigazione è prevista una funzione per la ricerca di parole, brani o frasi su tutta l'opera.

Contiene una sezione dedicata alla vita e alle opere di Dante e una schematizzazione delle strutture di Inferno, Purgatorio e Paradiso.

Consentita anche la stampa.

http://www.maurorossi.net/programmi/Commedia.exe

 


 

 

Permalink

15.04.07

SCHEMI PER ITALIANO

SCHEMI UTILI PER LO STUDIO DELL'ITALIANO

Nuovamente un grandissimo GRAZIE  ad Angela Bedini, che questa volta mette a disposizione dei ragazzi dislessici degli ottimi schemi concettuali di italiano!
Potete scaricare i seguenti file di word:

- LA FRASE E LA FRASE MINIMA

- IL PREDICATO VERBALE

- IL PREDICATO NOMINALE

- IL VERBO

- USARE I TEMPI DELL'INDICATIVO

 - USARE I TEMPI DEL CONGIUNTIVO

 


  quality="1">

Permalink

06.04.07

SITI CON MAPPE DA SCARICARE

 


 

MAPPE MENTALI E CONCETTUALI PER STUDIARE
 
Sul sito ALPHACENTAURI
 
Storia
http://www.alphacentauri.it/testi/materiali_did/mat_storia.htm
 
Italiano
http://www.alphacentauri.it/testi/materiali_did/mat_italiano.htm
 
Sullo stesso sito si possono scaricare anche SCHEMI E SINTESI:
 
Geografia (schemi)
http://www.alphacentauri.it/testi/materiali_did/mat_geogr.htm
 
Inglese
http://www.alphacentauri.it/testi/materiali_did/mat_inglese.htm
 
Musica
http://www.alphacentauri.it/testi/materiali_did/ed_musicale.htm
 
 
MAPPE Varie (Piante, animali, pittura rinascimentale, Fenici, Neolitico…  )
Scaricabili dal sito MONDOSILMA
http://www.mondosilma.com/didattica/primaria/proposte_varie.html
 
Mappe Varie, preparate da insegnanti esperti con le loro classi, con il programma CMapTools (gratuito) sul CONCEPT MAP SERVER, nato appositamente per raccogliere le mappe create con questo programma
http://map.dschola.it:8001/servlet/SBReadResourceServlet?fid=1083485540281_1976876414_3955 
 
 
A PAGAMENTO:
Sul sito di KNOWLEDGE MANAGER, software per la creazione di mappe concettuali, è possibile acquistare mappe pronte con immagini, sia per le singole materie, sia come unico pacchetto. Offerte per gli insegnanti e le istituzioni scolastiche.
http://www.logicalmedia.it/LM-BCCpresentation-it.htm

 


 

Permalink

BREVE SINTESI STORICA DAL 1400 Al 2000

 

  



UNA TABELLA DI SINTESI

DEI PRINCIPALI AVVENIMENTI STORICI

DAL 1400 AL 2000

Metto a disposizione dei ragazzi dislessici (o di chi ne abbia bisogno) questo riassunto in word. Credo che possa essere utile.

I margini del documento sono impostati a 0,6 per ragioni di spazio.

SECOLO/ PERIODO
AVVENIMENTO
CAUSE
PROTAGONISTI
STATI INTERESSATI
CONSEGUENZE

 Clic qui sotto per scaricarla

  tabella sintetica


   

Permalink

12.02.07

Permalink 23:58:51, Categorie: MAPPE ED ALTRI STRUMENTI, 57 parole   Italian (IT)

MAPPE

 

MAPPE PER SCIENZE E GEOMETRIA

Da Napoli sono arrivate alcune mappe, preparate da Angela Bedini, bravissima maestra di scuola primaria e carissima amica  

Grazie a nome di tutti!

Potete scaricarle cliccando sui titoli:

 

 FIGURE GEOMETRICHE

  CLASSIFICAZIONE ANIMALI

 GLI ANFIBI

 GLI UCCELLI

 I RETTILI

 I PESCI

 


 

Permalink

24.01.07

Permalink 00:38:58, Categorie: MAPPE ED ALTRI STRUMENTI, 107 parole   Italian (IT)

LE MAPPE

Le mappe, sia mentali che concettuali, sono uno strumento ottimo per studiare e rielaborare gli argomenti, non solo per i dislessici.La cosa migliore è certamente farle da soli, ma possono essere utili anche quelle elaborate da altri.

Qui di seguito ci sono 11 mappe concettuali sulle piante, realizzate a colori e arricchite da immagini, per fissare maggiormente l'attenzione e renderle più "appetibili". 

Sono state realizzate dai miei ex alunni di una classe IV.

Potete scaricarle cliccando sull'immagine qui sotto.

Se poi voleste inserirne anche voi sarebbe una bella cosa, potrebbero essere utili a molti....

 

 

 


Permalink

DIS - BLOG : un blog per la dislessia

Aprile 2014
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
<<  <   >  >>
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        

Cerca

Altro

Syndicate questo blog XML

RSS: Che cos'è?

powered by
b2evolution