Ritorna alla homepage

Categoria: Scienze

12.11.08

Permalink 15:35:53, Categorie: Scienze  

Lezione di scienze..... radiazioni e raggi

Le radiazioni emesse dagli isotopi possono essere di tre tipi:
-    Raggi (alfa) sono costituiti da due protoni e due neutroni cioè un nucleo di elio. Questo tipo di radiazioni sono molto pesanti e vanno poco lontano.
-    Radiazioni (beta) sono elettroni
-    Raggi (gamma) sono radiazioni prive di massa molto penetranti (onde elettromagnetiche)

La scoperta della radioattività naturale fù fatta da Becquerel e dai coniugi “Curie” in trono al 1896, all’era si scoprirono che i Sali di uranio erano in grado di impressionare, al buio, le lastre fotografiche.

La radioattività è quel processo per cui nuclei di elementi come il radio o l’uranio si trasformano in altri elementi più stabili con l’emissione di radiazioni
Alcuni tipi di radiazioni sono usati in medicina nella cura dei tumori, perché le cellule cancerose sono più stabili alle radiazioni che non le cellule normali, e quindi, possono essere distrutte.

Quando un nucleo emette una particella alfa il numero atomico diminuisce di due per la perdita di due protoni, mentre il peso atomico diminuisce di 4 per la perdita di due protoni e di due neutroni.

Quando un’elemento perde una particella beta, questa particella viene emessa da un neutrone che si trasforma in un protone, quindi il numero atomico aumenta di 1, in seguito all’emissione di radiazioni un’elemento “decade” e a poco a poco si trasforma in un’atomo stabile.

I raggi X furono scoperti all’inizio del 1900.
Essi sono radiazioni di tipo ondulatorio come le radiazioni luminose, infatti si propagano anche nel vuoto e in linea retta con la velocità della luce. I raggi X vengono usati in medicina per indagare sulla struttura del corpo umano (radiologia) e per la cura di alcuni tumori.

Permalink

Agosto 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
<<  <   >  >>
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

Cerca

Altro

Syndicate questo blog

XML Che cos'?

powered by
b2evolution