Concetta Silvestri "maestrairrequieta"

<  Novembre 2017  >
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      

Cerca

Categorie


Referer Recenti


Referer Maggiori

Linkblog

blog

  • Sono una maestra irrequieta , alla continua ricerca di nuove strategie educative per rendere più affascinante l'incontro con il sapere .  

     

    I bambini li adoro, mi piacciono le loro grida i loro sorrisi.

    Come sono teneri anche quando piangono , me li abbraccerei tutti!!!

    Lavoro in una scuola alla  periferia nord di Napoli dove alto è il tasso di criminalità e il rischio di devianza giovanile , lo so che molti si perderanno, ma bisogna fare il possibile perchè ciò non avvenga!

     

    Permalink
  • La storiella del chi e del che 

    Presenta i suoni chi e che insieme ai

    suoni  ca co cu, raccontando  la

    seguente  storiella ,per dare vivacità

    alla lezione e far sentire le letterine

    come qualcosa di animato.

    (Devi   stimolare  la loro fantasia

     e alimentare  il clima di gioco

    che è necessario  creare nella

    classe)

    Un giorno la letterina "c"

    incontrò nel

    bosco   la "a" si misero a braccetto

    e si chiamarono "ca" e nacquero

    le paroline "casa" "cane"...,

    così successe con la "o"  e  si

    chiamarono "co",nacquero 

     le  paroline "cono" -"coda"

     e con la "u" e si chiamarono

    "cu" e  nacquero le paroline 

    "cucina" "cuore".

    Ma quando si avvicinò la

    "e" la situazione

    precipitò ,perchè

    alla "c" era antipatica

    la "e",.... perchè????

     Perchè è troppo

    complicata nella forma, é

    vero bambini?

    Si sale...si gira si

    incrocia

    si scende...troppo

    difficile!!!!!

    Tanto che abbiamo dovuto

    disegnarla per terra e

    camminarci sopra per

    capire i movimenti...

    vi ricordate bambini?

    E così la "c" cominciò

    litigare , tanto che la

    sentì la "h" , la letterina

    fatina , che vuole sempre la

    pace,così si mise

    tra   loro due e la "c" si

    calmò perchè con la "h "

    in mezzo non vedeva più

    la "e",

    nacque il suono "che"

    di chele , di cherubino.

    Fai attenzione,  quando richiami il suono

    che  ,non dire "che si scrive con la "c"di cane

    ma  con la "che" di  chele, è molto importante che

    il bambino associ quel suono a quel disegno.

    (Continua la storiella  con la chi  indicando la

    "i" come quella vocale antipatica che con quel

    cappellino in testa si dà sempre tante

    arie......Ripeti tutto con la "g&quot;)         

    Permalink
  • In occasione delle festività natalizie siamo stati colpiti da un attacco di bontà e nell'euforia collettiva i miei alunni ed io abbiamo  composto la seguente storiella :

                   I veri amici

    C’era una volta POLDO,  un cane timido, fifone, pigro e svogliato,  che se ne stava tutto il giorno sdraiato sul divano di Bianca , la sua padroncina , a sonnecchiare, nulla lo poteva distrarre dal suo hobby preferito , che era il dolce far nulla, tranne il vedere in pericolo il suo amico GIGIO, un uccellino presuntuoso, arrogante, ficcanaso e sapientone, che difendeva più di se stesso. A volte si cacciava anche nei guai per poterlo tirare fuori da situazioni pericolose,  come quella volta in cui Gigio , in piena tempesta , era sceso dal nido , che aveva costruito sul ramo dell’albero di limoni  che si trovava in giardino ,  per seguire il volo di una fogliolina gialla che veniva spinta dal vento ora su ora giù,e senza accorgersene era andato a sbattere contro un ramo  e Poldo,  osservandolo dal suo cuscino , l’aveva visto appeso come un salame ed era corso sotto la pioggia a soccorrerlo bagnandosi tutto e l’aveva riportato in casa facendolo medicare dalla sua Bianca che lo guarì e lo lasciò  di nuovo libero di volare tra i rami del suo verde giardino.Ma un pomeriggio , quando tutto è calmo e tranquillo….. Poldo sonnecchia , Gigio, svolazza giulivo, ecco che arriva  PIERINO, un gatto attaccabrighe, facilmente irritabile, sempre nervoso e molto esuberante, che con il suo fare un po’ antipatico comincia a infastidire Gigio, rincorrendolo e cercando di impaurirlo . Allora Gigio fuori di sé , attraverso una finestra aperta si ficca  in casa  e va   alla  ricerca di Poldo,  , non trovandolo  si nasconde tra le pieghe della tenda del salotto .Pierino con passo felpato entra e scruta dappertutto finchè non lo scopre nascosto lassù…e allora la caccia ricomincia  ….studia il modo come fare per arrivare in alto ….Ma ecco arriva la soluzione …”Mi arrampicherò come il migliore gatto del mondo, userò le mie unghie magiche e mi porterò in cima”. Pierino comincia la sua scalata affonda le sue unghione nella bella tenda di merletto della mamma di Bianca e filo dopo filo si aprono dei buconi che sembrano delle belle “O” grandi come un “ula op “ . Gigio cinguetta angosciato, Pierino ringhia nervoso ma ecco che arriva Poldo che comincia ad abbaiare talmente tanto che tutta la famiglia si precipita sul luogo del misfatto…. Immaginate il dolore di Maria  , la mamma di Bianca , che vede distrutto il suo capolavoro, fatto con le sue mani dopo mesi di lavoro. “Fuori brutto micio maleducato, fuori!!!!”

    La mamma lo prende per il collo e lo chiude nella gabbia che sta nel giardino.Il massimo della punizione per Pierino abituato alla libertà , e così comincia a miagolare con tutta la tristezza che ha  dentro. Miagola  tutta la notte….Al mattino  ecco che Poldo e Gigio si guardano disperati…non si può sopportare un dolore simile …In fondo è il loro amico di giochi, sentono nostalgia delle sue corse, dei suoi scherzi e  anche dei suoi dispetti ….allora decidono di aiutarlo . Escono nel giardino e mentre Poldo cerca di aprire la porta della gabbia Gigio svolazza intorno per fargli compagnia… all’improvviso la gabbia si apre e tutti e tre si abbracciano con tanto affetto perché è nelle difficoltà che si scoprono  i veri  amici! 

     

    Permalink
  • Ecco l'arrivo dei Carabinieri

    il maresciallo Schioppa presenta  ai bambini un botto illegale

            Invita i bambini ad osservare il cane che ritroverà la polvere da sparo nascosta in un cassetto

    ;

     

    Permalink
  • Si Ricomincia!!!

    Il progetto "Gemellaggio elettronico", iniziato nell'anno scolastico 2008/2009 con la carissima Maria Lidia Locci, del II Circolo Didattico di Quartu S.Elena di Cagliari, conosciuta sulla piattaforma di "Forumlive",(un sito in cui  Docenti di ogni parte d'Italia  e di ogni ordine e grado di scuola si incontrano in modo virtuale per collaborare, condividere e comunicare),

    continua!!!!!!

     Lo scorso anno si è unita a noi la scuola primaria

    "R. Cattaneo" Collegno di  Torino,

    grazie alla collaborazione della collega Loredana Tomasi 

    Ma quest'anno c'è una

    new entry

    la classe Quinta A dell'I.C."Pertini" di Magliano Sabina -Rieti

    grazie alla collaborazione della collega Laura Scanu

    Che bello, il nostro viaggio interculturale corre lungo tutta l'Italia!!!!

    Permalink
  • posta per te!

    Cara Brunella,

     manchi a tutti noi, lo sappiamo che ti sei trasferita per motivi di lavoro del tuo papà, ma la TUA ASSENZA SI FA SENTIRE.

    Ecco qualche pensierinio delle tue compagne di classe

     

     

    Permalink
  • "Filastrocca della buona maestra" Tognolini

    Permalink
  • A Natale si puo'

    Ecco la poesia scritta con l'aiuto degli alunni della IV A

    A Natale si può

     

    A Natale puoi aiutare

    chi la festa non può fare

    chi non ha nulla da mangiare

    chi non ha nessuno da amare.

    Come sarebbe bello

    far sedere alla nostra tavola un poverello...

    abbracciare anche chi non è nostro fratello.

    Tutto questo si può fare

    se il Bambinello sappiamo ascoltare.

    A Betlemme è nato Gesù

    perchè chi è triste non soffra più

    A Natale si può cambiare

    se ognuno impara a donare

    Permalink
  • Abbiamo fatto il vino in classe

     

    Debora ha rappresentato il racconto della trasformazione dell'uva in vino ed ha copiato dalla lavagna , sempre seguendo i movimenti della mia mano,  con molto ordine , la frase che abbiamo deciso insieme di scrivere

    Permalink
  • Acqua :la parola magica

    Prendendo spunto da un testo trovato su una  vecchia guida didattica ho raccontato ai miei bimbi questa storiella per aiutarli a memorizzare la parola "acqua".

                                              Acqua: la parola magica

    C'era una volta una principessa che fu rinchiusa  dalla matrigna  in castello   nel bosco. La regina cattiva era troppo invidiosa della sua bellezza. Per rendere inaccessibile l'ingresso questo era il segreto: il portone si sarebbe aperto  quando sull'albero più vicino sarebbe stata scritta una  parola magica, che subito dopo l'apertura sarebbe scomparsa.Tutti i giorni la matrigna si recava al castello per portare  il pranzo.Un giorno passò di lì un giovane principe che vide la principessa alla finestra e subito se ne innamorò promettendole di  liberarla. Si nascose dietro un cespuglio  e aspettò l'arrivo della matrigna  cercando  di scoprire  il segreto. La matrigna andò via e il giovane gridò alla principessa"Ho capito, ho capito qual è la parola magica, tra poco sarai fuori dalla tua prigione" Corse all'albero e scrisse"AQUA" ma il portone non si aprì. La fanciulla se ne rientrò delusa e il giovane si rattristò per la figuraccia. Il giorno seguente il principe osservò meglio la matrigna e credendo  questa volta di aver visto benissimo, gridò alla fanciulla "Ho capito, ho capito qual è la parola magica, tra poco sarai fuori dalla tua prigione" Corse all'albero e scrisse"ACUA"ma il portone non si aprì. La fanciulla se ne rientrò  ancora più delusa e il giovane si rattristò  ancora di più per la figuraccia. Giurò a se stesso che il giorno dopo avrebbe prestato massima attenzione per non sbagliare più. Quando la matrigna ritornò  il giovane attentissimo  ne osservò ogni movimento ." Ci sono, ci sono, ho capito tutto , questa volta è la volta giusta, tra poco sarai fuori ,mia amata" La fanciulla ormai non credeva più alle sue parole, se ne rientrò sbattendo la finestra. Ma il ragazzo ormai era sicuro di sè, corse all'albero e scrisse"ACQUA", il portone si aprì, il giovane salì dalla principessa che piangeva disperata e la portò nel suo castello: Si sposarono e vissero felici e contenti.

    Da allora la parola "Acqua" si scrive con la "C" e con la "QU"

    Luigi ha rappresentato così la storiella

    Ecco come la vede Cinzia

    Permalink
  • Al mio papà

    Al mio papà

     

    Papà, oggi è la tua festa

    e tutto il giorno con me resta.

    Tu sei il mio unico appiglio

    hai sempre per me un buon consiglio

    Sei tanto saggio

    e mi dai coraggio.

    Ogni tuo sorriso

    è come un paradiso.

    Papà, a volte, nei tuoi occhi

    vedo qualche preoccupazione

    e allora mi metto in azione:

    ti corro incontro e ti abbraccio

    così ogni brutto pensiero  scaccio.

    Oggi è un giorno di  allegria e felicità

    Per questo ti dico” ti voglio bene, papà”

        Gli alunni della quarta B

     

    Permalink
  • Artificieri a Scuola

    Anche quest'anno, come accade da 6 anni ormai nel mio Istituto,nell'ambito del progetto "Crescere nella cultura Legalità"  il 28 novembre hanno svolto una lezione speciale gli Artificieri dell'Arma dei Carabinieri

    Permalink
  • Auguri

     

     

     

     

     

     

    Ancora Auguri di un anno nuovo ricco di emozioni in cui possiate realizzare tutti i vostri sogni anche quelli chiusi nel cassetto e per i quali avete perso ogni speranza.... 

     

    Permalink
  • Auguri auguri auguri

    AUGURI!! AUGURI!! AUGURI!!

    Che il Natale possa essere per tutti noi , che lavoriamo a contatto con i Bambini, un momento di riflessione sulla responsabilità che abbiamo nel nostro lavoro.Amiamoli senza riserve, rispettiamo i loro ritmi, le loro emozioni, stimoliamo la loro autostima . Non voglio fare la maestrina, sono promesse che faccio spesso a me stessa

     

    Permalink
  • Barbi: la mia bambola preferita!

    Permalink
  • Buon annooooo!!!!!

    Si ricomincia! Buon annooooooo a tutti quei colleghi che ritornano a scuola con la voglia matta di riabbracciare i loro pargoletti

    by45.gif (10614 byte)

    Buon anno a tutti quei colleghi che devono riabbracciare i loro pargoletti!

    by48.gif (9142 byte)

    Permalink
  • Buon annooooo!!!!!

    Gif animate Capodanno

     

    Auguro a tutti un anno migliore di quello trascorso,

    le cose migliori sono quelle ancora da fare,

    gli anni più belli sono quelli ancora da vivere.

    Per me non si vive di ricordi ma di futuro.

    Se no la vita è solo una lagna,

    e una lunga malinconia

    Aho, io la penso così!!!!  

    Permalink
  • Buon Natale

    Buon Natale a tutti quelli che sono buoni sempre e non solo a Natale

    Buon Natale a tutti quelli che si ricordano che a Natale nasce  Gesù Bambino

    Buon Natale a tutti quelli che festeggiano il Natale non solo con una grande abbuffata

    Buon Natale  a tutti quelli che non sbuffano se devono ricevere i parenti

    Buon Natale a tutti quelli che non considerano indispensabile comprare i regali

    Buon Natale a tutti quelli che non riciclano i regali

    Buon Natale a tutti quelli che considerano un regalo

    anche un sorriso

    Gif Buon Natale

     

    Permalink
  • Buon Natale e Buon 2010

    AUGURI  AUGURI  AUGURI

     Sia questa  festa l'occasione per amarci un po' di più e non solo a Natale!

    Come ogni anno i miei alunni hanno imparato a memoria una poesia a tema natalizio quest'anno però è stata un po' speciale perchè non abbiamo perso tempo a cercare su internet quella più carina...quella più orecchiabile...quella non troppo corta e non troppo lunga...quella che avesse un significato nuovo e non fosse scontata...  

    ce la siamo composta da soli...!!!!

     Si cercava un'idea e quella che più piaceva si trasformava in rima...tutti si sono impegnati a trovare parole per far sì che fosse una composizione orecchiabile ma con un significato concreto e tutti...ma proprio tutti...il giorno dopo la sapevano già a memoria, anzi appena entrati in aula hanno fatto a gara per essere interrogati

    Permalink
  • Buone vacanze!!!

    Buone vacanze!

    Finalmente un po' di riposo, quest'anno è finita la scuola il 4 luglio....Il famoso P.O.N. ci ha tenuti incollati a scuola con un caldo infernale . Niente condizionatori....niente ventilatori....ventagli!!!!!

    VENTAGLIIIIIIIII  .Qualunque foglietto, giornalino, quaderno erano buoni per trovare sollievo!!!

    Ahhhh, mio caro.... amato..... P.O.N.

    Ma ora.....

    488x170

     

    250x207

    Permalink
  • Che bel cavallo!

     

    Ecco il cavallo che ha disegnato il piccolo Alfredo, un bambino ricco di fantasia e creatività

    Dal disegno si evidenzia un'ottima motricità fine

    Permalink
  • Che bella principessa


    Ecco il disegno di Sabrina, brava!

    Permalink
  • Ciao Eluana

    Ciao Eluana,

    hai raggiunto la tua pace, non sta a me giudicare il modo con  cui sei passata nel mondo della verità, so solo che comunque a modo suo tuo padre ha voluto fare un gesto d'amore, più o meno discutibile, ma non mi sento di entrare nel merito, quando c'è di mezzo il senso della vita e della morte ci vuole solo silenzio e meditazione

    Un bacio Eluana, ovunque tu sia.  

    Permalink
  • Come è bravo Luigi

    Luigi promette bene!!!! Ha una predilezione per  la rappresentazione grafica.Bravo!!!

    Permalink
  • Come vedono l'autunno i miei bambini

    Ecco l'autunno illustrato dai miei alunni

     

    Permalink
  • Comincia l'Avvento

    Permalink
  • Con le regole mi regolo

     

    Michela evidenzia un'ottima motricità fine , la cura dei particolari denota un valido spirito di osservazione e un buon grado di maturità. 

    Permalink
  • Consigli di una maestra irrequieta

      Consigli   

             di una maestra irrequieta      

                         

    1.Attacca alla parete

    tutto l’alfabetiere,compreso  

     i digrammi;

    2.     leggi con loro , ogni mattina ,

    tutte le letterine ,come un gioco

    salutiamo le nostre letterine

    che sono state sole tutta la notte!!!”         

                          

    3.     presenta,nella forma scritta, 

     prima,  le vocali,una al giorno,

    non soffermarti troppo su una

    lettera ,

    il bambino si scoccia ,vuole novità;

    4.           presenta, poi, una consonante

     al giorno e organizza il .........

                 "Gioco delle sillabe”

    1.distribuisci a cinque bambini

    un foglio con le cinque vocali,

    ognuno appoggerà   sul petto

    la letterina assegnata , per

    farla vedere ai compagni,

    2.distribuisci ad altri cinque 

      bambini cinque consonanti

                         "b “

    3.poni ogni bambino con una

    vocale , di fronte al bambino

    con la consonante e

    cantate la canzoncina

    (il motivo te lo inventi):

    Un giorno le vocali

    a- -e- -i- -o -u  

    andarono nel bosco e

    incontrarono la "b" ,

    si misero a braccetto

    (consonante e vocale

    si mettono sottobraccio)

    e cantavano così:

                  ba, be, bi, bo, bu.

    Chiama qualcuno ad indovinare

    qual è la coppia ba, be,

    e così  di seguito….

    Ripeti il gioco con tutte

    le consonanti ogni giorno e….

    imparare a leggere sarà un divertimento.

                                

     

    Rendi affascinate l’apprendimento,  stupendo i bambini con le novità…

    Quando devi presentare

    la  per esempio,

    porta a scuola l’uva,

    nascondila e poi chiedi :

                       

    chi mi sa trovare una parola

    che comincia con

     la  ?

    Sicuramente   a qualcuno

    uscirà “Uva” e  a quel punto

     presenterai l’uva come qualcosa

    di magico che è comparsa

    all’improvviso.

    Dopo gliela farai assaggiare….

    Se poi ti vuoi sbizzarrire ,

    puoi anche   farla schiacciare e  

    metterla in una bottiglia ,così

    farai vivere loro   l’esperienza di

    aver fatto il vino e puoi far

    scrivere la frase 

             "con l'uva si fa il vino".

    Permalink
  • Costruiamo le mappe con MINDMAPS

    Sulla Piattaforma di Didaktika, grazie all'applicazione Mindmaps e al tutorial che la maestra Lidia Locci ha predisposto i nostri alunni di Torino e di Napoli hanno imparato a costruire mappe. E' stata costruita subito la mappa sull'amicizia dalla quale nascerà una storia a "quattro mani" appena pronta la pubblicheremo

    Permalink
  • Crescere nella cultura della legalità

    Il Progetto "Crescere nella cultura della legalità" è attivato nella mia scuola dall'anno scolastico 2003/04. Il principio ispiratore del nostro P.O.F. è il ripristino delle regole e il rapporto con le Istituzioni. Tutte le Forze dell'Ordine collaborano con noi Docenti e a scuola offrono incontri formativi agli alunni L'ospitalità viene ricambiata visitando le Caserme, la nave militare , l'aereoporto militare , il centro operativo del 113. E' davvero entusiamante vedere questi Agenti non sotto l'aspetto di guardie ma di amici che condividono con i bambini tanti momenti di serenità.

    Permalink
  • Cristoforo Colombo

    Permalink
  • di nuovo Buone vacanze

    Dopo la parentesi    arrabbiatura  rieccoci di nuovo in VACANZA

     

    304x194

    Permalink
  • Diario:I minatori in Cile

     

     

    Cinzia, la mia diligentissima alunna della Quinta B,  si è documentata in modo meticoloso sull'avventura dei minatori cileni  e ha prodotto questo diario: è da leggere.

    Simpaticissimo!!!

     

     

    Permalink
  • Discorso diretto

    Non è facile  per i bambini padroneggiare le difficoltà del discorso diretto ed indiretto, siamo in terza e quindi il problema me lo sono posto.

    Prima di sentirmi dire "Maestra non ho capito" mi sono premunita, sto presentando l'argomento un po' alla volta e in modo ludico, affinchè  gli alunni ne possano interiorizzare la dinamica senza troppa fatica.

    Sono partita dai fumetti: Che c'entrano i fumetti????

    C'entrano ....c'entrano, perchè solo con la nuvoletta, o balloon come dir si voglia, i bambini si rendono  conto della differenza tra il personaggio di una storia e i suoi discorsi.

    Dopo aver invitato i bambini a disegnare un fumetto, che hanno eseguito con piacere,  ho chiesto loro di trasformare in frase la rappresentazione grafica.

    E' stato molto più semplice far notare che la nuvoletta doveva essere sostituita da qualche segno  che evidenziasse il discorso. Ecco allora che i due punti e le virgolette, dopo un po' di discussione e di pareri vari,    sono state considerate una necessità.

     

    Ecco il lavoro di Brunella

     

     

    Ecco il lavoro di Adriana

     

     

    Ecco il lavoro di Giovanna

     

    Permalink
  • Domani in chat Napoli-Torino

    Il nostro gemellaggio elettronico continua e quest'anno ai bambini di Cagliari si sono aggiunti gli alunni della maestra Loredana Tomasi di Torino. Domani alle 9,00 saremo tutti davanti ai computer! Chissà cosa si diranno....sono proprio curiosa!

    Permalink
  • Domani visita alla Camera dei deputati
    Ecco le considerazioni di Rosanna
    Domani andiamo a Roma, ecco le mie emozioni....
    Non credo che stasera dormirò molto perchè: domani mi devo svegliare presto (5:15) e anche perchè sono molto emozionata, ho anche l'occasione giusta per esserlo, perchè domani andrò a Roma evviva, non vedo l'ora che sia domani, ci sono tante cose che vorrei fare: vedere il colosseo insieme ai miei amici, scattare qualche foto così potrò avere qualche ricordo per quando sarò triste e ricordare i momenti felici passati insieme ai miei compagni delle elementari.
    Non vedo l'ora di vedere anche boutique per bambini (se ci esistono), anche tante cose che ha scritto la maestra su facebook oppure quello che ci spiegato la maestra Lucia, o anche mangiare la frittata di maccheroni all'ora di pranzo e i biscotti alla colazione, io veramente ho un pò di vergogna a fare colazione avanti a tutti.
    Sono sicura che al ritorno dormirò, aiutoooooooooo mi vedranno dormire non è giusto, è un ingiustizia,uffiii.
    Di sicuro quando tornerò mamma mi accoglierà a braccia aperte e mi chiederà cosa ho fatto!!
    Permalink
  • E' arrivata la primavera

     

    Ecco il testo, elaborato dalla mia alunna Rosanna, sulla primavera:

    La primavera è arrivata, che bello ! Sento già il cinguettio degli uccelli che gioiscono per le calde e lunghe giornate, gli animali si risvegliano dal letargo e grazie a loro nell'aria c'è una nuova armonia e un profumo, i cespugli sono più verdi e gli alberi cambiano colore, sulle montagne si è sciolta la neve e ogni bambino può rotolarsi nell'erba e divertirsi insieme ad'altri bambini.
    Nel cielo ci sono poche  nuvole b
    ianche e un sole più splendente, sbocciano tanti fiori di tutti i tipi: tulipani, margherite, fresie, di tutti i colori.

    Inoltre tornano le rondini che erano nei paesi caldi

    C'è aria di amicizia, d'amore e d'affetto
    La Primavera è Fantastica!!!

    Permalink
  • E' inverno

    Ecco  l'inverno rappresentato dai miei bimbi

     

     

    Permalink
  • Ed ecco di nuovo la Guardia di Finanza

    Come ogni anno, ormai da cinque anni nella mia Scuola si ripetono gli incontri straordinari con le Forze dell'Ordine. Un Grazie grandissimo va a tutti i Funzionari che ogni anno non hanno mai  declinato il nostro invito . E' encomiabile il loro rapportarsi con i piccoli, anche se non fa parte della loro quotidiantà si presentano agli alunni con una semplicità e una chiarezza di linguaggio che attira l'attenzione di tutti. Non mancano mai le unità cinofile che fanno scatenare l'entusiamo. Grazie ancora!!!!

    Permalink
  • Ed ecco lo spettacolo

    Oggi i bambini si sono divertiti tanto,hanno cantato, hanno costruito le mascherine con cartoncino, pennarelle e forbici, poi una grande abbuffata con chiacchiere e sanguinaccio che le care mamme hanno preparato e infine tutti in palestra a giocare con i clawn.

     

    "

    Permalink
  • Essere e Avere con significato proprio

     

     

     

    Permalink
  • eventuali scuse

     Eventuali scuse                

                                                                                

     

     

     

    Se ritieni superfluo tutto ciò,

    cancellalo dalla tua mente….

    se ti è sembrato interessante,

    mi allieta il pensiero di averti

    dato un aiuto.

     

    Quando ho insegnato per la

    prima volta in prima,

    tanta era l’angoscia che

    provavo di fronte a quegli

    esserini così fragili che le  

    ho provate tutte , per rendere

    gioioso l’apprendimento e   

      questa   strategia che ti ho

    descritto mi è sembrata

    la più soddisfacente per

    gli alunni e per me .

    Permalink
  • Festa dei nonni

    Permalink
  • festa del papà

     

                                       Testo  descrittivo

    Per cercare di dare un'organizzazione al lavoro di scrittura, invito gli alunni a seguire uno schema che elaboriamo insieme, lo scriviamo alla lavagna sotto forma di questionario a cui i bambini risponderanno durante l'elaborazione del testo.

    Penso che in questo modo a nessun bambino mancherà materiale ed ognuno esporrà con ordine i punti da trattare

    Per eseguire il lavoro  Debora ha adottato  questo schema :

                                 Il  mio papà

    1)Come si chiama il tuo papà?

    2)Qual è il suo aspetto fisico?

    3)Qual è il suo carattere?

    4)Cosa gli piace fare?

    Permalink
  • FESTA DI HALLOWEEN

    La festa di Halloween, sebbene sia un'americanata, è comunque un'occasione per discutere  con i bambini delle loro tensioni e paure. Poichè ogni difficoltà , quando viene affrontata e soprattutto quando viene tirata fuori dai meandri dell'inconscio,  diventa più leggera, ne abbiamo parlato in modo ironico e  i miei alunni hanno  deciso di disegnare  così le loro  paure:

    Ciro ha paura della notte ,nonostante si sia rappresentato, con il fratello,  ...avvolto nella coperta del Napoli che è la sua squadra del cuore

     

    Debora

    Carlotta invece

    Adriana

    Permalink
  • finalmente si ricomincia!!!!

    Che bello, è stato riaperto il blog, grazie!!!

    Permalink
  • FOR Permalink
  • Gara di verbi

    Stiamo alle prese con la noiosa memorizzazione delle coniugazioni: verbo essere, verbo avere , amare I Coniugazione....che barba!!!!No, dai un tocco di energia a questa monotonia: assegna la memorizzazione e rendi stimolante questa impresa promettendo una gara il giorno dopo. . I bambini arriveranno a scuola sicuramente carichi di entusiamo: Maestra quando cominciamo la gara?

    Dividi la scolaresca in due squadre , cerca di veicolare la divisione in modo da formare due gruppi, più o meno omogenei.

    Il gioco ha inizio

     pronuncia lentamente una forma verbale, la squadra che indovinerà per prima avrà un punto. Ti garantisco che la classe si trasformerà in uno stadio, il tifo arriva alle stelle e i collaboratori scolastici si affacciano per sapere cosa si festeggia!!!!      scuola (5)

    scuola

    E non avrai bisogno di ricorrere ai vecchi  metodi!!!!

    Troppo faticosi!

    Permalink
  • Gemellaggio elettronico con l'Italia

     


    Si tratta di un’iniziativa nata attraverso il sito http://www.lascuolachefunziona.it/ dove collaboro con colleghe e colleghi di varie scuole italiane. Insieme abbiamo elaborato il Progetto “Ambienti@moci“ che si snoda sulla piattaforma collaborativa http://lafabbricadellascuola.ning.com e vede coinvolte scuole di vario ordine e grado. Esso riguarda tematiche ambientali contenenti le seguenti discipline: lingua italiana, storia, geografia, scienze, cittadinanza e Costituzione, arte e immagine e musica. Il nostro gruppo “Giù le mani dalla Terra” è composto da classi prime e quarte della scuola primaria.
    In questi giorni è in fase di pubblicazione un calendario interregionale avente quale tema: “Insieme per salvare l’ambiente” al quale abbiamo contribuito con vari disegni e slogan relativi alla Mobilità sostenibile e alla Casa ecologica.

    ass="content-cap-bottom cap-bottom">





    Permalink
  • Gemellaggio elettronico: Cagliari-Napoli

    Quartu Sant'Elena(Ca)-Napoli

    on line

    Un'esperienza frizzante vi proponiamo, quest'anno!

    Immagine realizzata da Maria Lidia

    sardegnacampania

    Cari bambini di Quartu Sant'Elena e cari bambini di Napoli con il computer le distanze non esistono più.
    Tra la Sardegna e la Campania c'è il mare?...
    Con Moddle si è prosciugato tutto ed eccoci qua vicini vicini!!!!


    Le vostre maestre : Tina e Lidia

    Permalink
  • Giochiamo con le letterine

     

    Elvira ha giocato con le letterine e ha formato la parola "istrice" osservata sull'alfabetiere murale

    Permalink
  • Giornata della Legalita'

    "IATEVENNE"

                                                (andatevene)

     

    Martedì per le strade di Secondigliano, un quartiere ad alto rischio di criminalità, è stata organizzata  dalla VII Municipalità, una manifestazione  dal titolo alquanto singolare ed emblematico "IATEVENNE"

    (andatevene)

    Con i  miei alunni è nata per l'occasione questa poesia

     

    E' bello il nostro quartiere

    e senza delinquenti

    lo vorremmo vedere.

    Strade pulite, aiuole fiorite

    queste sono le cose da noi preferite.

    Non possiamo più sopportare

    che ovunque andiamo

    ci possono derubare.

    Tutti insieme nuje alluccammo(noi gridiamo)

                       Iatevenne

     nun turnate perchè mettimmo e' transenne

     

    Permalink
  • Gli artificieri a scuola

    Oggi, 23 novembre 2007 è stato un giorno speciale  per gli alunni delle classi quinte della mia scuola! Hanno partecipato ad una lezione davvero preziosa :il maresciallo Schioppa  dell'Arma dei Carabinieri di Napoli, appartenente al reparto "Artificieri " , ha catturato l'attenzione di tutti , non solo per  il suo linguaggio accessibile ma anche per il modo ironico con cui è riuscito ad affrontare un problema tanto angoscioso come la pericolosità dei fuochi d'artificio.Grazie Maresciallo!!! Grazie per il calore umano che ha saputo trasmettere agli alunni e per la sentita preoccupazione per la sorte di tanti ragazzi che in questo Capodanno andranno incontro a sicure menomazioni. Grazie per il lavoro che compie l'Arma  a favore delle scuole sottraendo tempo agli impegni già tanto gravosi in una città come Napoli! Hanno partecipato all'incontro anche addetti dell'Unità cinofili" regalando  ai bambini la dimostrazione del ritrovamento di esplosivo da parte del bellissimo cane che tra qualche giorno pubblicherò.

    Permalink
  • Governo nella citta' di Sparta

    Comandavano l'esercito

     

     Gli Spartiati

    Eleggevano 5 persone con compiti amministrativi

     

    Gli anziani erano presi in seria considerazione per la saggezza maturata con l'esperienza

    Disegni di Rosa Musella

    Permalink
  • Governo nella città di Atene

    Democrazia

    Permalink
  • I bambini e internet

    IL Progetto  è nato sulla piattaforma di “Forumlive”

                                                logoforumlive                

    un sito in cui  docenti di ogni parte d’Italia  e di ogni ordine di scuola si incontrano  per collaborare, condividere, comunicare. E’ una comunità virtuale  nata sulla piattaforma dell’ Indire (Piano Nazionale di formazione sulle nuove tecnologie) con i corsi ForTic.  Nel ”Forum”   è  maturata  l’idea del gemellaggio con  la collega Maria Lidia Locci tra la classe terza della  scuola elementare “2° Circolo Didattico di Quartu Sant’Elena” (Ca)  e le classi  terza A/B di scuola primaria dell’I.C.”82° D’Acquisto”(Na) per condividere scambi di esperienze,  di socializzazione e di attività.  Si prevede l’assegnazione di compiti preventivamente organizzati dalla docente su citata e dalla sottoscritta con l’utilizzo della piattaforma di “Moodle2”, risorsa gratuita offerta dagli amministratori di “Forumlive”,

    Sarà organizzata anche un’ora per la chat in modo da rendere diretto ed immediato l’interscambio sociale e culturale.

                                                 

                                                                                   

        

    Evviva l'intercultura!!!!!                 

    Con internet anche questo è possibile!!!                     

     

                                             

     

     

                                             

    Permalink
  • I bambini già scrivono

     

    Lo stampato l'ho usato solo per qualche giorno, quando mi sono resa conto che quasi tutti erano in grado di gestirlo bene,  ho fatto il grande passo.....sono passata al corsivo.

    Come? Semplice : prima abbiamo mimato con le braccia il gesto che si doveva fare con la mano per scrivere le letterine , con movimenti giganteschi, in modo che li interiorizzassero  poi siamo passati alla scrittura. Per la E che risulta molto difficile con tutte quelle curve ho fatto così: ho disegnato a terra una grossa "E" con il nastro adesivo e a turno ho invitato i bambini a passeggiarci  sopra  come se fosse un gioco, ovviamente per farli sorridere ci sono passata prima io.

    Per la scrittura :prima ho segnato sul quaderno di ognuno il rigo piccolo dove cominciare a scrivere poi alla lavagna ho disegnato il mio rigo piccolo e ho cominciato a scrivere commentando i miei movimenti ,  molto lentamente:giriamo.... giriamo...saliamo...saliamo...scendiamo...scendiamo...e così via

    E' una bella faticaccia ma ne vale la pena

    Un relatore,  ad un corso di aggionamento,   disse che i bambini non sono degli editori e a loro lo stampato serve per leggerlo non per scriverlo.....Ovviamente tutto questo è attuabile con bambini normodotati

    Ecco come scrive Gianfranco dopo una settimana di scuola

    Ecco come scrive il piccolo Carmine il 21 settembre dopo una settimana di scuola

     

     

    Permalink
  • i lavori dei miei bimbi

     Napoli,18 settembre 2006

     

    Teresa ha disegnato se stessa mentre veniva a scuola , è già in grado di copiare dalla lavagna lo stampato ed è abbastanza precisa nella rappresentazione  grafica dei particolari

     

    Permalink
  • il bullo non è bello!

    In questi ultimi giorni di Carnevale gli scherzi intelligenti per bambini deficienti aumentano,  e così lanci di farina, di uova , spruzzi di bombolette molestano chiunque.Abbiamo parlato a lungo in classe e molti hanno ingenuamente confessato di aver spesso giocato in questo modo, Vincenzo con gli occhi lucidi ha ammesso di aver imbrattato i muri della sua strada con le bombolette .

    Ecco alcune riflessioni

     

    Permalink
  • Il cane carabiniere

    La dimostrazione dell'unità cinofila ha entusiasmato i bambini che dopo hanno accarezzato quel carabiniere un po' speciale

       

    Permalink
  • Il cane cerca il suo giocattolo

    Il cane trova la polvere da sparo perchè cerca il suo giocattolo, un batuffolo impregnato con quell'odore particolare, con cui gioca  da piccolo, questo è il segreto del suo addestramento . Lo stesso sistema è adottato per la ricerca degli stupefacenti.Il Cane , assolutamente,  non viene drogato, hanno precisato i Carabinieri

    Permalink
  • Il nostro primo incontro

    Ciao siamo 2 alunne della maestra Tina, Clelia e Rosanna, vi vogliamo dire come è stato il nostro primo incontro con i bambini di Torino, ora vi raccontiamo. La mattina eravamo molto in ansia perchè già sapevamo che dovevamo chattare con loro ,poi finalmente siamo andati in sala informatica per conoscerli. Però dobbiamo ammettere che facevano tante domande e non riuscivano a rispondere a tutte Alla fine la maestra ha fatto sentire la nostra voce ai bambini di Torino che ci hanno telefonato e siamo stati tutti molto contenti.

    Permalink
  • Il suono duro della C

    Gli alunni personificano i suoni e tutto diventa un gioco

    Permalink
  • Il suono GLI

    Permalink
  • Il suono GN e le sue eccezioni

    Permalink
  • INCONTRO CON UN TESTIMONE DELLA SHOAH

    Oggi nella parrocchia in prossimità della scuola abbiamo incontrato Mariano Paolozzi , ex Preside di anni 86 , superstite dei campi di concentramento di Dachau. Hanno partecipato all'iniziativa gli alunni delle classi terze, quarte e quinte della scuola primaria e molte  classi della scuola secondaria di I grado dell' Istituto. Hanno accettato il nostro invito anche scuole superiori del distretto e alcune studentesse dell'Istituto per il turismo si sono prestate per il servizio d'ordine . Ha accolto l'invito anche il Presidente della VII Municipalità Vincenzo Esposito e il Consigliere , referente sulla legalità,  Mancini. no presenti più di trecento  persone,  l'attenzione era al massimo, la commozione non è mancata!!!! L'incontro si è aperto con una presentazione in Power Point

    I bambini hanno rivolto molte domande e sono emersi  ricordi  davvero strazianti.

    E' giusto RICORDARE PER NON DIMENTICARE

     

    Permalink
  • L'Alluvione a Genova

    Un po' di attualità.
    Ho invitato i bambini a seguire il telegiornale, abbiamo commentato in classe la notizia che più li ha colpiti e insieme abbiamo verbalizzato

    Permalink
  • L'ora di chat

    Il momento più coinvolgente del Progetto è stata l'ora di chat che abbiamo organizzato con i nostri alunni. Si sono dati appuntamento alle 15,30 nei rispettivi laboratori di informatica e "Via" è partita la conversazione. Tutti gli alunni erano molto emozionati, era stata tanta l'attesa che le parole mancavano e poi come tutti i bambini hanno sciolto la loro spontaneità e ....sono partiti i complimenti,   gli scambi di esperienze e di saluti.

    Che magia il computer!!!!

    In un attimo tutte le distanze si sono annullate.

    Permalink
  • L'ora legale

    Il  progetto " Crescere nella cultura della legalità" realizzato da 5 anni  nel mio Istituto è piaciuto agli autori del programma di Rai educational "Fuoriclasse" che  hanno invitato per la puntata "L'ora legale" (trasmessa il 23 maggio su Rai3 alle ore 13,10) la collega Merolla , referente alla legalità presso la scuola secondaria di I grado,  e la sottoscritta come referente alla legalità presso la scuola primaria ed elaboratrice  del progetto . Un'esperienza unica ed emozionante, ma bella ! Un ambiente completamente estraneo ma gli autori hanno saputo creare un 'atmosfera rassicurante.Grazie a tutta la Redazione che ha offerto al mio Istituto la possibilità di raccontarsi 

    L'ora legale

    Edizione 2008

     

     

     

    Permalink
  • la festa della donna

    Questo giorno è un momento di riflessione sulla condizione della donna più che un giorno di festa,   ne abbiamo parlato in classe e la situazione non è affatto tranquilla, alcuni bambini hanno ammesso che spesso c'è qualche atteggiamento troppo "correttivo"del padre sullla madre, che qualche volta sfocia nella violenza non solo verbale, purtroppo! Noi donne dobbiamo lavorare ancora parecchio per raggiungere la vera parità che non deve durare un giorno solo!!!!! Abbiamo elaborato insieme questa poesia che hanno imparato volentieri perchè si sono sentiti un po' poeti

    CinziaTresy

    Debora

    Permalink
  • La festa della mamma

    Per la Festa della mamma ecco la letterina di Sergio che nella sua spontaneità ha raccontato la storia del regalo preparato per la sua mamma

     Cara mamma,

    oggi è la tua festa, ti ho regalato un pigiama con i miei risparmi  e babbuccio mi deve ancora dare altri soldi.

    Te l'ha comprato zia Maria.

    E' quel pigiama che tu hai visto al mercatino del Don Guanella

    Ti voglio tantissimo bene

    Sergio

    Permalink
  • La Guardia di Finanza con gli alunni

    Il  Maresciallo Ricevuto del I gruppo Napoli Nord della Guardia di Finanza ha incontrato, il giorno 4 aprile,  gli alunni delle classi quinte della scuola primaria del mio Istituto, nell'ambito del Progetto legalità "Alla scoperta delle regole".

    E' stato affrontato il dramma del traffico  e dell'uso di stupefacenti .

    Il Maresciallo ha esposto il lavoro della Guardia di Finanza nel combattere gli spacciatori

    Si è  discusso con i bambini di contraffazione di denaro e di merce

    E' stata effettuata  una dimostrazione con l'unità cinofila 

    E' seguito un interessante dibattito con gli alunni. Gli Agenti hanno risposto con tanta simpatia ad ogni interrogativo

    Permalink
  • La letterina di Natale

    In occasione del Santo Natale,  i miei alunni di seconda classe  sono stati invitati a scrivere un pensiero spontaneo ai genitori. Ho chiesto loro di buttare giù la prima cosa che veniva in mente senza pensare troppo agli errori , che sarebbero andati via con il mio aiuto. Eccol'espressione della loro ingenuità:

                   

     

                                     

                 

     Ecco la letterina della piccola  Fabiana,  tutto pepe

     

    Ed ora Debora

     

    Permalink
  • La letterina di natale

    Ecco gli auguri di Natale dei miei bimbi

     

     

     

    Permalink
  • La mia classe

    Permalink
  • La mia cameretta

    Permalink
  • La mia leggenda

    In classe abbiamo provato a giocare con le leggende, dopo averne letta una dal libro di testo ho invitato i  bambini a provarci da soli ad inventarne una e sono nate delle storie proprio carine.

    Ecco la leggenda inventata da Debora

    Vincenzo Pangia l'ha illustrata così: 

    Vincenzo Esposito invece così

     

    Certamente il terremmoto in Abruzzo ha suscitato forti emozioni negli alunni che nella loro semplicità hanno trovato nella fantasia un ingenuo  rimedio alla catastrofe

    Permalink
  • La Pasqua

    Anche per la ricorrenza della Pasqua i bambini hanno preferito la poesia in rima "fai da te"

    La Pasqua

     

    In questo giorno di primavera,

    Gesù che era morto

    ritorna com’era:

    un giovane saggio

    che a tutti dava coraggio.

    Di domenica è tornato alla vita

    e tutta la tristezza è sparita.

    Gesù sempre ha perdonato

    anche il traditore ha amato.

    Il suo esempio portiamo nel cuore

    per poter vivere senza rancore.

    L’uovo di cioccolata

    che oggi regaliamo

    è simbolo della pace

    Che con Gesù abbiamo.

              Gli alunni della quarta A e B  

               108x91           UOVA DI PASQUA108x91

     

    300x150

    Permalink
  • La rana e il bue

    Permalink
  • la scuola cambia, cambiamo la scuola

    Insegnare  italiano con la tastiera del computer è un'esperienza entusiamante che stimola i bambini a scrivere in modo rilassante. Sulla piattaforma di Didaktika offerta gratuitamente dal sito "Forumlive" abbiamo avuto  l'opportunità di aprire un laboratorio di scrittura creativa:gli alunni si cimentano con la composizione inseriscono immagini e in contemporanea dal mio computer ho l'opportunità di correggere eventuali errori grammaticali
    Un grazie grande cosìva a Maria Lidia Locci che  dedica tutto il suo tempo ad organizzarci il lavoro
    Un abbraccio Lidia
    Grazie ancora a Loredana Tomasi, la maestra di Torino,   che ha creduto nella magia del gemellaggio

    Permalink
  • le foto degli artificieri

    Finalmente un po' di relax per inserire le foto.

    Prima delle feste é dura: lavoretto...letterine...auguri...Bellissimo tutto, per carità ma il tempo...il tempo  è tiranno!

    Ecco i nostri cari artificieri

    Permalink
  • le nostre paure

    La paura va esorcizzata parlandone. Lo spunto mi è stato offerto da una mamma che ha chiesto qualche consiglio riguardo la paura di un alunno di dormire da solo. Abbiamo giocato a tirar fuori tutte le nostre paure. Eccone alcune: 

     

     

     

     

     

    Ecco La paura di Adriana

     

     

     

    Permalink
  • Lettera del preside Mariano Paolozzi

    Il preside Matriano Paolozzi che ci ha onorati con la sua presenza il giorno 6 marzo scorso ha inviato ai ragazzi la seguente  lettera di ringraziamento

    Prof. dott. Mariano Paolozzi

    Cavaliere al Merito della Repubblica

     

     

                                                                          Giugliano, 19.3.2009

     

      

             Cari ragazzi e ragazze,

    ho letto tutti i vostri bigliettini nei quali mi avete espresso tanta gioia per il mio ritorno a casa e tanta pena per le sofferenze patite nei campi di concentramento.

             Mi avete definito “dolce”, “buono”, “coraggioso”, “eroe”, ma io non so cosa abbia fatto per meritare tutto questo.

             Però posso dirvi che tutti questi vostri complimenti mi hanno fatto bene al cuore e mi hanno allungato la vita.

             Grazie! Anch’io vi voglio bene e non vi dimenticherò mai.

             Un abbraccio grande grande e forte forte da

     

                               

                                         

                                                                      Mariano

     

    Permalink
  • Lezione di grammatica:plurale di CIA E GIA

    Le parole che terminano in cia e gia hanno in plurale personalizzato ecco la regola:

    vocale chiama vocale-consonante rifiuta vocale


    Permalink
  • Linguaggi settoriali

    Permalink
  • Mai più!

    Ho  affrontato in classe una  difficile e imbarazzante discussione sulla Shoah, cercando di non spaventare i bambini ma ,nello stesso tempo, ho sentito la necessità di dover  dare  l'idea dell'assurdità e della crudeltà  di quanto accaduto. I bambini hanno rappresentato così le loro riflessioni:

     

     

     

     

     

    Permalink
  • NAPOLI, CHE DISASTRO!

    In classe abbiamo parlato a lungo della nostra piaga, e i bambini, acuti osservatori e sempre animati da una forte sensibilità, vivono il problema con un'ansia forse maggiore di noi adulti.  Veramente sta diventando molto difficile vivere questa situazione che ormai è  insostenibile. La nostra meravigliosa Città è in ginocchio! Al mondo siamo presentati come una pattumiera , ma paghiamo colpe che non sono nostre!!!! 

    Ecco alcune riflessioni dei miei alunni, che sono spaventati da tale emergenza!

     

                             

    Non sono i bambini che si devono vergognare!  

     

    Amministrare una Città in questo modo dovrebbe suscitare un "mea culpa" in chi ha delle responsabilità!

    Quasi tutti i  Napoletani , come in tutte le città Italiane  del Nord o del Sud ,    pagano  onestamente le tasse , che sono gravose , sia al Nord che al Sud , ed è veramente indegno vedere questo degrado a parità di trattenute sullo stipendio!

    Permalink
  • Natale per noi

    Ecco la poesia composta con l'aiuto degli alunni della IV B

    Natale per noi

    Per noi Natale è amore e lo aspettiamo con stupore

    In ogni casa c'è tanta gioia

     e non c'è più spazio per la noia

    per le strade c'è molta  luce

    che ad amar tutti ci conduce 

    Ogni persona vorremmo abbracciare

    perchè è una festa singolare

    In una grotta il Bambinello è nato

    è tanta gioia ci ha portato.

    Se ogni cuore capisse Gesù

    le guerre, l'odio e le ingiustizie

    non ci sarebbero più

    che ad amar tutti ci conduce

    Permalink
  • Non si deve dimenticare!!!

    Il giorno della memoria non passa mai inosservato nelle mie classi. Sento doveroso informare i miei alunni su ciò che è stato, su come la cattiveria umana possa superare ogni limite di atrocità. Il libro" Se questo è un uomo" di Primo Levi mi ha fatto rivivere quella sconvolgente quotidianità, e non si deve e non si può dimenticare o far finta che tutto ciò non sia mai accaduto!

     

    Permalink
  • non so scrivere !!!Non so leggere!!!

    Sommario

                              Non so scrivere              

                                   Consigli                     

                            Gioco delle sillabe   

                           Via le paginette   !!!   

                   La storiella del "chi "e del "che"     

                            Eventuali scuse   

                                    

     

     

                 Non so scrivere!!!!

                Non so leggere!!!

                                                    

    Pasquale,un mio nuovo alunno,

    il primo giorno di scuola  ,

                        

    mi dice: Maestra è inutile che mi

    dici di prendere il quaderno…

    tanto non so fare niente!!!!  

                          

     Bene,-gli  rispondo -meno   male ,

      altrimenti cosa avrei fatto io a scuola?

    Permalink
  • nuova chat

    Appuntamento venerdì alle ore 9,00 in sala informatica per una nuova chat Napoli -Cagliari- Torino
    Vi aspettiamo

    Permalink
  • P.O.N.

    Per la prima volta nel mio Istituto nell’anno scolastico 2007/08 sono stati  realizzati progetti finanziati dai fondi strutturali afferenti ai Programmi Operativi  Nazionali 2007-2013  LA SCUOLA PER LO SVILUPPO .

    Si è messa in moto una macchina infernale.            

                    

     

    E’ vero che Dio disse “Tu uomo lavorerai con gran sudore”…. ma chi ha organizzato i Pon ha preso troppo alla lettera quest’aforisma….Detto tra noi …. Dio si riferiva all’uomo e nella scuola ci lavorarano pure le donne…che fanno “cornuto e mazziato”…perché partoriscono  pure con gran dolore…ma questa è un’altra storia!

    Il lavoraccio è immane e come maestra irrequieta sento il dovere di dare una mano a tanti colleghi che si trovano a nuotare in un mare di carte…computer, stampante, piattaforma….. e chi più ne ha più ne metta! Chi vuole può consultare il mio sito   http://www.beepworld.it/members101/tinasilv/ponveloce.htm                     

    "Cari funzionari dell’Ufficio V vi siete impegnati tanto per sfiancarci ...ma non ci siete riusciti…anzi.... grazie per aver aguzzato il nostro ingegno!!       

                                   

    Permalink
  • P.O.N.: poniamo dei limiti!

                     Pon: Poniamo dei limiti!

    L'ambiente di lavoro , si sa, presenta i suoi lati oscuri, tra i colleghi ovviamente(ibambini sono sempre puri).C'è chi è leader, chi è gregario, chi è ignavo, chi fa da intermediario e chi sa solo soffiare sulla fiamma!

    Ma quando poi c'è di mezzo un terzo incomodo,l'incentivo  allora il gioco si fa duro.Emerge la legge della giungla"Mors tua vita mea".Che delusione!!!! Quanti soprusi, quante sopraffazioni si fanno in nome di pochi spiccioli e di una larvata forma di potere!!!!!

    Permalink
  • Pasqua

                                                                Biglietto di auguri

     

     

    Permalink
  • Per te papa'

    Per te Papà 

    Tu per me sei il migliore, 

    vorrei stare con te a tutte le ore.

    Anche se a volte

    non giochi con me

    io capisco il perché.

    Il lavoro, lo so, è faticoso,

    per questo di te

    sono  sempre orgoglioso.

    Tra le tue braccia

     voglio restare perchè tanta gioia

    tu mi sai dare.

                   Gli  alunni della quarta A

     

     

     

     

     

     

    Permalink
  • Poesie fai da te

    Poesie fai da te

     

    Ormai i miei alunni sono diventati dei poeti in erba e ci trovano gusto a cercare le rime .

    Li lascio lavorare in gruppo per mettere a fuoco le idee che poi lavoriamo insieme per ottenere il prodotto finale

    Ecco quello che hanno prodotto per le due ultime  ricorrenze

    Permalink
  • posta ordinaria e posta elettronica

    Grazie al gemellaggio elettronico ho avuto l'opportunità di spiegare ai miei alunni la differenza tra posta ordinaria e posta elettronica. Nel laboratorio di informatica hanno cominciato ad inviare i primi messaggi ai compagni di Cagliari e hanno notato la velocità dell'invio . Da qui è nata l'idea di confrontare le modalità di ricezione della posta ordinaria. In classe tutti hanno composto una lettera,

    qualcuno l'ha scritta alla mamma,  alla sorella o  al papà,  qualcuno ha indirizzato la letterina alla letterina stessa. Hanno portato busta, foglio e francobollo e via,....l'esperienza è stata fatta . Scrivi....piega ....chiudi la busta...metti il mittente ....il destinatario....incolla il francobollo....poi tutto era finalmente  pronto per il lungo viaggio. Tutte le lettere sono arrivate...,con grande sorpresa, a casa dei bambini ,

     che le hanno riportate a scuola entusiasti di aver trovato nella cassetta postale qualcosa prodotto da loro.

     

    ECCO QUALCHE ESEMPIO

     

     

     

    Carmela l'ha intestata alla letterina stessa

     

    Permalink
  • presentazione delle consonanti

    Michela già nei primi giorni di scuola è in grado di scrivere in corsivo, copiando dalla lavagna,  trattino dopo trattino, i movimenti della mia mano e le  mie indicazioni verbali:saliamo...saliamo...scendiamo...scendiamo...giriamo a destra...un tondino a sinistra...e così via. Tutti i miei alunni hanno imparato a scrivere così , senza ricorrere a quelle noiose paginette.Non insistere con lo stampato a cosa serve , mica devono pubblicare  un libro!!!! Va bene per i primi giorni ...ma poi...vai avanti....

    Permalink
  • Presentazione delle consonanti

    Che bel cavallo ha disegnato Alfredo!

     

    Renata ha eseguito un lavoro con molto  ordine e impegno

    Le consonanti sono presentate nei 4 caratteri.

    Abbiniamo la consonante alla vocale e cantiamo la canzoncina seguente:

    "Un giorno le vocali A E I O U

    andarono nel bosco e incontrarono la ... "M"  nella lezione di oggi

    si misero a braccetto e cantavano così

    MA ME MI MO MU

    I bambini cercano nomi  con ma- me-mi- mo -mu che verranno disegnati e scritti prima in stampato e poi in corsivo

    Permalink
  • Presentazione in Power Point

     

     Durante la mostra natalizia abbiamo trasmesso una presentazione del nostro progetto "Gemellaggio elettronico" in Power Point per far conoscere ai genitori tutto il lavoro svolto.

    Ecco la presentazione in Power Point

    Permalink
  • Primo giorno di scuola

    E' andata!!!!

    Il primo giorno di scuola è sempre un po' speciale, bisogna riprendere un dialogo interrotto ma quando si ricomincia pare di non esserci mai lasciati!

                                   

    Permalink
  • Qualche problemino

    Stamattina abbiamo dovuto affrontare il primo argomento delicato di questo nuovo anno. E' morto da pochi giorni il nonno di un' alunna e il dolore è ancora troppo coinvolgente per passare sotto silenzio.Ne abbiamo parlato in classe,  sono emerse tante emozioni ognuno ha raccontato la sua, e di dolori ....i bambini ne hanno tanti.....c'è chi ha sofferto per la morte dello zio, per l'incidente del papà, ma anche chi ha ancora vivo il ricordo del suo gatto che non c'è più.Tutti hanno verbalizzato i loro sentimenti, le loro sensazioni per cercare di alleggerirne il peso

    Permalink
  • Quando arriva il camion?

    Stamattina un gruppo di mamme ha bloccato la strada davanti alla scuola per costringere chi di dovere a ripulire almeno l'ingresso dell'edificio scolastico...Dopo alcune ore è finalmente arrivato il camion che ha portato via il tutto, solo  in questa strada. Siamo nell'emergenza delle emergenze!

    I bambini vivono con molta ansia questo sfacelo

    Permalink
  • Ricettario sardo- campano

    Nell'ambito del gemellaggio elettronico con Maria Lidia Locci sulla piattaforma di Moddle2 di Forumlive abbiamo realizzato per Natale un ricettario sardo campano. E' stata un'esperienza entusiasmante per i bambini e per noi. Ci siamo scambiati on line conoscenze sulle tradizioni sarde , campane ed anche rumene,  perchè in classe della maestra Lidia c'è  Stefan, un bambino rumeno. Abbiamo concentrato la nostra attenzione sulle ricette , visto la prossimità delle grandi abbuffate natalizie. E' nato un ricettario originale e simpatico che i bambini i hanno colorato e poi hanno comprato,  nella mostra di beneficenza, allestita nel nostro Istituto,  devolvendo l'incasso all'Unicef

    Vi Invito a leggerlo e provate alche a preparare qualche ricetta :è tutto molto gustoso!!!

     Ricettario sardo-rumeno-campano 

    Noi maestre abbiamo realizzato i doci sardi seguendo le istruzioni delle ricette inviateci.

    Ecco i risultati: sono gustosissimi!!!!

    Permalink
  • San Francesco

    Permalink
  • Scambio dei contatti MSN

    Questa mattina puntuali tutti i bambini erano in sala informatica ansiosi di  comunicare le loro emozioni. D'accordo con la collega Loredana Tomasi, ascoltando i pareri dei bambini, abbiamo scelto come tema della chat "L'amicizia". Le frasi ricche di sentimento sono arrivate subito e come finale non poteva non esserci l'esigenza di scambiarsi i contatti su Messenger perchè la voglia di conoscersi è tanta.
     Andare in sala informatica è diventata una festa... addirittura gli alunni di una sezione controllano se per caso  l'altra classe va a loro insaputa

    Permalink
  • Siamo in prima

    Eccoci di nuovo in prima!

    20 bimbetti vivaci desiderosi di imparare ...chiacchierare...giocare....comunicare

    Il primo giorno la domanda era ricorrente"Maestra...ma quando scriviamo!

    Permalink
  • Sorrento Forumlive

    Sorrento: cosa c'è di più melodioso di questa parola...luogo incantato , di inverosimile  bellezza!!!!

    Tutto è perfetto...il panorama...le strade... i negozi, perfino gli autobus sembrano più belli!!!!

     

    E poi ho potuto incontare le mie colleghe  di   Forumlive che finora erano solo virtuali invece....

     SONO VERE!!!!!!

    Ecco il programma

    FORUMLIVE 2008

    PROGRAMMA

     

    Martedì 22 luglio, in laboratorio h. 9.30-13.00

    9.30-10.00 Saluto ai Congressisti e apertura dei lavori (a cura dell'Amministrazione e della Redazione di Forumlive)

    10.00-13.00 Attività di laboratorio audio con Audacity : assemblaggio di fiabe e copioni già predisposti, con effetti sonori relativi (tutor: Lucia Bartoli, Teresa Ducci, Ada Giammarinaro, Paola Lerza, Marialuisa Di Paola)

     

    pomeriggio  escursione alla Grotta dello Smeraldo; Amalfi e/o Positano; in serata rientro a Sorrento possibilmente in aliscafo e cena ufficiale

    Mercoledì 23 luglio, in aula video h. 9.30-13.00

    9.30-10.00 Dove corre la scuola delle TIC? (Sebastiana Schillaci, IPSIA E. Fermi, Catania)

    10.00-10.30 Le TIC nelle scuole “di frontiera” (Concetta Silvestri, I.C. 82° D’Acquisto, Napoli)

    10.30-11.00 Oltre la pagina: lettura multimediale di una poesia (Paola Lerza, LSS L. da Vinci, Genova; Marisa Galiani, IC Fumone, Alatri - FR)

    11.00-11.20 coffee break

    11.20-11.50 Bloggando bloggando: la valenza didattica di un blog (Concetta Memoli, Sc. Primaria e dell’Infanzia E. De Amicis, Bari e/o Teresa Ducci, Sc. Primaria D’Antona Biagi, Roma)

    11.50-12.20 Quale formazione per i Docenti? (Claudio Rosanova, LSS E. Medi, Barcellona P.G.- ME)

    12.20-13.00 Chiusura del convegno e comunicazioni finali con tavola rotonda moderata da Amministrazione e Redazione

     

    pomeriggio tempo libero a Sorrento; cena presto con speedy pizza; in serata partenza per Pompei by night

    Giovedì 24 luglio, intera giornata

    Escursione a Capri in aliscafo; nel tardo pomeriggio rientro a Sorrento e chiusura con pizza ufficiale (tariffa orientativa biglietto A/R 25,00 )

      Il 23 luglio c'ero anch'io!!!!

     

     

    Permalink
  • Sparta: la citta' delle donne

    Sparta privilegiava le donne perchè considerava il parto

    "un atto eroico"

    La donna trascorreva la sua giornata tra sport, canto e studio della musica.

    Ecco come Rosa, alunna della Quinta  D  ha illustrato l'organizzazione sociale della città di Sparta.

    Sparta vista da Anna della Quinta D 

    Permalink
  • Suono gi e ge

    Il suono dolce della "G" è presentato in una sola lezione con l'abbinamento di tutte le cinque vocali , ovviamente  per un prima conoscenza globale

    Permalink
  • trasloco

    ORA MI TROVI QUI

    Permalink
  • Tutoraggio

    Lunedì 16 marzo nella mia classe si è realizzata un'attività di tutoraggio!!!! Gli alunni di scuola secondaria di I grado dell'Istituto, accompagnati dalla prof. Menna, una docente  di alta cultura e di una creatività singolare, sono diventati tutors dei miei alunni. La classe è stata divisa in vari gruppi affidati agli ospiti che hanno subito socializzato con i piccoli.  La Professoressa, con naturale disinvoltura, ha presentato la lezione,  un argomento apparentemente ostico per bambini  di terza della scuola primaria, ma poichè come diceva don Milani " si può insegnare tutto a tutti"

    con un linguaggio adeguato si è comincito a parlare di

     Energia   NUCLEARE

    Prof. Menna:

    referrelative="t" o:spt="75" coordsize="21600,21600">

    Hai  mai  visto  quest'  oggetto?  Sicuramente  si.

    E'  un  comune  bigliardo,  il  cui  gioco  consiste  nel  colpire  con  una  pallina  un  gruppo  di  altre  palline  che  a  loro  volta  schizzano  via,   scontrandosi   poi  tra  di  loro  e  con  le  pareti  interne  del  bigliardo,  a  causa  dell'  energia  acquisita  a  partire  dal  primo  colpo. Man  mano  gli  urti  aumentano.

    E' nata una bella discussione: gli alunni tutors hanno spiegato ai piccoli le loro conoscenze sulle ultime notizie di stampa relative agli  accordi tra Berlusconi e Sarcosi, e la lezione è diventata animata, interessante CURIOSA, una curiosità che ha destato l'attenzione di tutti sia dei grandi che dei piccoli.

    E' seguita poi una breve esercitazione di geometria, mediante schede cha la Prof. ha somministato ai miei alunni che con l'aiuto dei loro tutors hanno colorato. Si doveva  seguire  una legenda e individuare tutte tutte le figure geometriche,  distinguendo, con i colori,  quelle regolari da quelle irregolari

    Grazie ragazzi!!!!

    Grazie prof. Carmen Menna!!!! 

    Permalink
  • Un po' di matematica

     

     

     

     

     

     

    Permalink
  • Un po' di scienze

    I bambini hanno portato a scuola un po' di castagne perchè c'è un albero nelle vicinanze , Marika è andata in montagna e ha portato qualche riccio e allora la lezione è nata spontaneamente 

    Permalink
  • Una giornata di pioggia

    I bambini hanno collaborato alla formazione dei pensieri che hanno copiato dalla lavagna

    Antonio è stato bravo, anche il disegno è niente male

    Permalink
  • Una pagina del mio diario

    Meno male che ci verrai a trovare ,cara Adriana,"quando avrai tempo"!

    Permalink
  • Unicef

    Che bella iniziativa le mamme dei nostri alunni hanno raccolto una somma di denaro per devolverla all'Unicef e comprare latte in polvere per i bambini bisognosi

    Questo sì che è Natale!!!!

    Permalink
  • Vena poetica

     

    A munnezzaanimato, virtuale, cesto, spazzatura, immondizia, monnezza, sporco, sporcare, robaccia, vecchia, bitume

    Napoli Napoli, mucchi di spazzatura                 

     mostri che fanno paura

    Molti son neri, neri, neri

    e ci son quelli di ieri

    Ci sono i grandi e ci sono i piccoli

     Tutti noi diciamo" Eccoli"

     Che puzza in questa via

    e anche sotto casa mia

    Ma quando andranno lontano ci chiederemo

     " Senza mucchi che faremo?"

             Gli alunni della classe II B con la collaborazione della maestra Carla Corbi

    Troppa Munnezza gif anim

    Vire Napule e po muore

    siente a puzza e spazzatura

    c' agitazione miez e bidune

    se verene tanti culure

     russo comme a pummarola

    giallo comme o sole

    celeste comme o cielo

     verde comme a natura

    ma solo nu culore  ce pare all'uocchie (occhi)

    e chisto (questo)è o nire nire(nero) comme a notte

    ca chiù scure nun po' venì ( più scuro non può venire)

    e quando vene o iuorno(giorno)

    o core nun'è felice e verè tanti culure.

    Gli alunni della II A con la collaborazione della maestra Carla Corbi

    Che munnezza!

    Napule è na bella città

    e a munnezza ca' nun c'addà stà(non ci deve stare)

    pecchè nun a putimme(possiamo) suppurtà

    Nuie a tenimme fino n'ganno(la teniamo fino alla gola)

    e nun putimme respirà

    nun se po' chiù cammenà(camminare)

    e mango se po' pazzià.(nemmeno si può giocare)  

    Ce putimme sule appiccicà (possiamo solo litigare)

    pecchè accussì

    nun se po' campà.(non si può vivere)

    Sperammo ca' qualcosa se po' fa

    e ca' a gente po turnà a sunnà!(a sognare)

       Gli alunni della V A con la collaborazione della maestra Carla corbi

    Napoli mia!           

    A vedè chesta munnezza

    na raggia (rabbia)t'accarezza 

    e te mette nu rancore,

    ca a luasse(toglieresti) sta schifezza!

    Napoli mia, nel  sole e nel  mare è  la tua  bellezza

      mo' si  sol nu mare e munnezza!

    E sacchette song assai

    Pare ca nun se levarranno mai

    Ma la colpa di chi è?

    Di chi scarica su di noi

     La vergogna dei malaffari suoi.        

     I cumuli si sono alzati

     e un cartello ci ha impressionati

                 Sans MS" size="3">Solo l’ironia dei napoletani dà la speranza nel domani  

                                                                     Concetta Silvestri

     

    Permalink
  • Vendemmia in classe

    10° giorno di scuola:

    Per la presentazione della U ho invitato i bambini a portare un grappolo d'uva, l' abbiamo  osservata assaggiata, e poi a turno l'hanno schiacciata e posta a fermentare in un recipiente.

    Alla fine dell'attività hanno scritto la frase

    Permalink
  • Via le paginette

        Via le paginette!!!!

                                                                                                

     

    Non annoiarli in classe con la

    scrittura di una paginetta che

    li  demotiva e li fa annoiare ,fai così:

                          

    1.                   Alla lavagna disegna il rigo

     piccolo del quaderno e scrivi

    lentamente ….descrivi i

    movimenti che fai con la mano:       

    ”scriviamo la A….

    saliamo    saliamo...

    scendiamo scendiamo…

    mettiamo il trattino

    (per la “a “stampato)

    oppure

     facciamo un tondino….

    aggiungiamo la manina

    ( per la “a”   in corsivo)…    

    2.                   comincia con lo stampato

     per poi passare al corsivo

    sempre con lo stesso sistema.

     

    3.                   Scrivi su dei cartoncini

    il nome e cognome del bambino,

    da un lato in stampato e

    dall’altro in corsivo e faglielo

    copiare ogni giorno ,a fine

    lavoro , cioè   dopo la copiatura

    dalla lavagna.

    4.Per la lettura globale prova

     a vedere chi riconosce il

    suo cartellino.

    Se non lo ricordano

    non mortificarli,

    l’insuccesso li demotiva non li stimola.

                                   

    Permalink
  • Visita alla caserma "Caretto"

    Il 10 dicembre 2007,   gli alunni delle classi quinte e della scuola secondaria di I grado del mio Istituto, nell'ambito del Progetto legalità "Viaggio alla scoperta delle regole", sono stati ospitati per un giorno dai Carabinieri della  caserma "Caretto" di Napoli .

    La banda dei Carabinieri suona, per noi,  l'Inno di Mameli per la cerimonia dell'"alza bandiera"

     

         

      Tutti i bambini hanno cantato l'Inno con il Comandante Ferruccio.

      I Carabinieri vanno via suonando

     Nella sala conferenze è  proiettato un filmato sulla storia dell'Arma e  un  documentario sui 19  Carabinieri morti nell'attentato del 12 novembre 2003 a  Nassirja.

    Un Maresciallo commuove gli alunni con il suo ricordo personale di alcuni amici, coinvolti nella terribile vicenda e ospitati proprio in questa Caserma.

     

                 

    Tutti i bambini sono invitati a salire sui mezzi  dell'Arma......

    ........ che, ......

    ....per gioco...... con le sirene spiegate,  partono per percorrere  tutti i lunghi viali della Struttura.

     Visitiamo la stalla dei cavalli.....

     ..che si lasciano ,docilmente ,accarezzare

            

                                    Visitiamo l'alloggio dei cani.

          Ecco la squadra "antiguerriglia"

           Poveri ragazzi !!!  

    Sono loro che ci difendono  in situazioni di caos urbano!

     La Banda musicale ......

    si esibisce per  noi  eseguendo canti natalizi e napoletani classici

            

                             E poi.....delizie per tutti!!!

           Immagine lettera GImmagine lettera RImmagine lettera AImmagine lettera ZImmagine lettera IImmagine lettera E

    Permalink
  • visita alla cioccolateria

    Il 28 novembre abbiamo visitato una cioccolateria napoletana, i bambini  sono  stati inebriati da quel profumo che regnava nell'ambiente e persino Simona, la nostra alunna diversamente abile, sorrideva contenta , mai vista così serena! 

     Ecco  dei dolcissimi  Babbo Natale in costruzione

     

      E' pronto per farsi regalare a tutti i bimbi!

    E poi, cioccolata per tutti!!!

              

     

    Permalink
  • Visita alla nave della finanza

    Collaborazione con la Guardia di Finanza

    Il Luogotenente Giuseppe Fornari , della Guardia di Finanza di Napoli, ha collaborato con il nostro Istituto per la realizzazione del Progetto “Crescere nella cultura della Legalità” ancora una volta  ha offerto la possibilità ai nostri alunni di visitare le navi guardiacoste ormeggiate nella stazione di Mergellina. I ragazzi sono stati accolti come ospiti di onore e hanno potutto visionare tutti gli strumenti che a bordo permettono di organizzare il lavoro di controllo del nostro Mare. Grazie di cuore al luogotenente Fornari e a tutti i suoi collaboratori per averci dedicato il loro tempo!!!!  

    Fotomontaggio elaborato dalla Guardia di Finanza e donoto a noi dal luogotenete Fornari

    I bambinbi salgono a bordo della guardacoste della Finanza

    Gli alunni sono stati ospitati nella cabina di comando

    Foto ricordo sul molo

    Permalink
  • Viva viva il Carnevale!

    Arriva un momento di allegria, i bambini sono euforici perchè domani a scuola ci sarà uno spettacolo realizzato da due clawn : ci saranno scherzi e giochi per tutti . Confesso che l'idea piace anche a me, forse perciò l'ho proposta.

    Carlotta così immagina i suoi clawn

    E questi sono i clawn di Cinzia

    Ed ecco il lavoro di Alessia

     

    Brave, vero?

     

    Permalink

blog didattico

  • Il suono dolce della C

    Le foto sono state pubblicate su autorizzazione dei genitori, qualora ci fosse qualche  difficoltà si provvederà a rimuoverle

    Permalink

Altro

Syndicate questo blog XML

RSS: Che cos'?

powered by
b2evolution