Ritorna alla homepage

Archivi per: Marzo 2012

31.03.12

Permalink 21:37:07, Categorie: Passa Libri, Piccole recensioni crescono  

Buoni amici, da Mattia F.

 

TITOLO: Buoni amici

AUTORE: P. Francois

CASA EDITRICE: Il Capitello

COLLANA: Leprotto lettore

 

Breve sintesi

Un coniglio trovò due carote sotto la neve.

Una carota la mangiò e l'altra la portò al cavallo.

Il cavallo non aveva fame e allora portò la carota alla pecora.

La pecora aveva mangiato quindi portò la carota al capriolo, ma anche il capriolo aveva già mangiato e decise di dare la carota al coniglio.

 

Personaggi: Coniglio, cavallo, pecora, capriolo

Perchè hai scelto questo libro?

mi è piaciuto il disegno sulla copertina.

Lo consiglieresti agli altri? perchè?

No, il racconto non mi è piaciuto.

 

Mattia F. insieme a m.stra Tiziana,

quarta di Caniga

PROGETTO BIBLIOTECA

Permalink
Permalink 21:23:35, Categorie: Passa Libri, Piccole recensioni crescono  

Basil, l'investigatopo, da Roberta

 

TITOLO: Basil, l'investigatopo

CASA EDITRICE: Disney

GENERE: fantasia

 

Breve sintesi

I topi di Londra festeggiano il giubileo della loro dolce e saggia regina. Il malvagio ratto Rattigan vuole prendere il suo posto, allora rapisce la topolina Olivia.

Basil, un investigatore, cerca di liberarla ma viene catturato.

Vampirello, amico di Rattigan, rapisce la regina per darla in pasto al gatto, ma lei si scambia con il robot che loro avevano costruito.

Basil riesce a liberarsi e salva tutti.

 

Personaggi: Basil, Rattigan, la regina, Vampirello, Olivia.

Perchè hai scelto questo libro?

mi è piaciuta la copertina.

Lo consiglieresti agli altri? perchè?

sì, lo consiglierei agli altri compagni perchè racconta molte avventure.

 

Roberta, insieme a m.stra Tiziana,

quarta di Caniga

PROGETTO BIBLIOTECA

Permalink

25.03.12

Permalink 11:11:30, Categorie: Numeri  

Esperienze di matematica in classe prima

 

Maestra Concetta illustra questa esperienza e scrive:

La dott.ssa Liana Serafino è una psicopedagogista, specializzata nei disturbi dello sviluppo, che sta attuando nella classe 1^b del plesso di Caniga un progetto, chiamato " Matematicando".

 Utilizza il  metodo analogico del dott. Camillo Bortolato, basato sulla "lettura" intuitiva della quantità. I bambini lavorano con la linea del 20, uno strumento con 20 tasti suddivisi per colore: fucsia (1-10) e verde (11-20), che aiuta in modo immediato e simultaneo a contare con il "colpo d'occhio".

Si possono svolgere immediatamente addizioni e sottrazioni contando tasto per tasto e procedere, già dopo qualche istante, con il calcolo intuitivo.

 L'obiettivo è quello di velocizzare il calcolo mentale.

 

Iniziamo a documentare questa attività con una carineria:

A voi i vivaci gattini della prima

 

 cliccate sull'immagine per visionare il filmatino

I bambini e le bambine insieme a m.stra Concetta,

classe prima B di Caniga

 

Permalink
Permalink 09:22:10, Categorie: Numeri  

Matematicando: i numeri 'cugini', classe prima

 

E' il momento dei numeri cugini.

La dott.ssa Serafino e maestra Concetta presentano questa nuova attività

 

cliccate sull'immagine

I bambini e le bambine insieme a m.stra Concetta condivideranno presto altre esperienze

 

Permalink
Permalink 09:10:25, Categorie: Numeri  

Strumento per scomporre numeri

 

Questo semplice strumento può risultare utile ai bambini e alle bambine durante le attività di scomposizione dei numeri.

 

 

 

Permalink

24.03.12

Permalink 18:40:28, Categorie: Attività  

Marzo, mese di..., dalla terza

 

 

 

I bambini e le bambine insieme a m.stra Tiziana,

classe terza di Caniga

 

Permalink
Permalink 14:59:56, Categorie: Numeri, Curiosita' matematiche (e non solo)  

Le divisioni con gli "Ossi" di Nepero

 

 

 

Buon ritorno al passato

 

Permalink

23.03.12

Permalink 17:42:37, Categorie: Attività  

E' Primavera, dalla terza

 

 

 

Un altro dipinto di Roberto Desole colora le fresche rime dei bambini e delle bambine

 

 

I bambini e le bambine insieme a m.stra Tiziana,

terza di Caniga

Permalink

20.03.12

Permalink 10:14:03, Categorie: Invito alla lettura  

Il giunco e l'olivo

 

 

Un giorno il giunco e l'olivo litigarono: chi di loro era il più forte?
L'olivo si burlava del giunco, che si curvava al soffio di tutti i venti.
Il giunco non rispondeva.
Sopravvenne una burrasca. Il giunco si piegava, si torceva, si abbassava fino a terra, ma uscì vittorioso dalla tormenta.
L'olivo si irrigidì con tutti i suoi rami per resistere al vento: fu spezzato.
 
Dopo aver ben letto la storia, rispondi alle domande nei commenti.

 
  1. Perchè l' olivo prendeva in giro il giunco?
  2. Perchè l' olivo si spezza e il giunco no?
  3. Cosa ci vuole insegnare questa storia?
  4. In quale ambiente potresti trovare un giunco?
  •  vicino ad un fiume
  •  nel deserto

    5.   Perchè il giunco non si spezza?

  • è una pianta giovane
  • i suoi rami sono flessibili

    6.  Quali tra questi alberi ha i rami come quelli del giunco?

  • la quercia
  • l' abete

    7.  Conosci dei modi di dire legati a questi alberi?

 

da m.stra Tiziana

Permalink

19.03.12

Permalink 19:48:22, Categorie: Curiosità scientifiche  

Tutto api, dalla classe seconda

 

E dopo la visita ad Apilandia, presentata nel post precedente, ecco un'altra bella attività di scienze sempre sulle api che viene condivisa.

 

 

 

Permalink
Permalink 15:14:13, Categorie: Curiosità scientifiche  

Visita ad Apilandia, classe seconda di Caniga

 

Ecco il testo narrativo che documenta questa allegra giornata

 

Visita ad Apilandia

L'otto marzo con maestra Concetta, maestra Rosalba e maestra Tiziana siamo andati a visitare Apilandia.

Apilandia è un' azienda didattica dove si allevano le api e fanno conoscere ai bambini la vita e il lavoro di questi insetti.

La mattina è arrivato lo scuolabus a scuola e siamo saliti tutti felici e contenti e molto curiosi.

Lo scuolabus ci ha portato sulla Buddi Buddi, in una campagna.

Ad aspettarci c'era professor Zara che è il proprietario di Apilandia.

La prima cosa che ci ha spiegato è che la casa delle api quando è vuota si chiama arnia , invece quando è piena si chiama alveare.

Un insieme di alveari formano un apiario.

Ci ha raccontato come si svolge la vita dentro l'alveare e come è fatto il corpo delle api.

Abbiamo visto l' ape regina: è più grande delle altre api, ed è dipinta di giallo per distinguerla dalle altre.

Abbiamo scoperto che un' ape quando punge lascia del veleno che ci fa venire prurito e dal pungiglione esce un profumo che attira le altre api.

Quindi se una persona non scappa tutte le altre api la pungono.

Professor Zara ci ha fatto vedere dei filmati e delle foto sulle api e poi ci ha mostrato un' arnia didattica dove abbiamo visto come lavorano le api dentro l' alveare.

Infine siamo andati a vedere una capanna fatta di erba, di rami e di pietre dove vivevano i pastori tanto tempo fa, quando portavano le greggi al pascolo.

Dentro questa capanna c'erano degli attrezzi del pastore.

La visita ad Apilandia è stata molto interessante e anche tanto piacevole perchè ci hanno offerto il miele con le fette biscottate e abbiamo potuto giocare nel parco giochi.

testo elaborato durante le ore di Italiano insieme a maestra Marina

 

 

Permalink

18.03.12

Permalink 15:21:51, Categorie: 150esimo Unità d'Italia  

" Ma lo Stato sono anch'io? ", classi quinte

 
I bambini delle classi 5a A e   5a B del plesso di S. Maria sono coinvolti in un progetto sulla costituzione che ha lo scopo di avvicinare i bambini alla conoscenza e al rispetto delle regole condivise .
 L'iniziativa è stata organizzata e promossa dall'associazione Grecam, (Gruppo di ricerca su espressione e creatività attraverso il movimento), una associazione culturale di specialisti che promuove e organizza percorsi formativi e laboratori didattici incentrati sui temi di carattere sociale e sulla creatività e la necessità di recuperare il movimento come rimedio per uscire dall'isolamento.
 Nell’ambito del progetto i bambini, sotto la guida degli insegnanti, hanno allestito dei laboratori incentrati sulla possibilità (e la necessità )  di vivere secondo il rispetto e la condivisione delle regole e si sono preparati, attraverso la conoscenza dei temi trattati nel libro << Sei Stato tu? >>, scritto dall’ex magistrato di punta del pool di Mani Pulite della Procura di Milano, Gherardo Colombo, che ha risposto alle domande più ricorrenti rivolte dai bambini sui temi della giustizia e della legalità.

 
 
«Ma lo Stato sono anch'io?» è il titolo dell’incontro che si è tenuto giovedì 15 dicembre 2012 nella scuola elementare di via De Carolis con Gherardo Colombo che ha  trascorso alcune ore con gli alunni di alcune scuole elementari di Sassari, per raccontare loro il suo ultimo libro.

     
 
     
 All’incontro hanno partecipato i bambini delle classi 5A e 5 B del plesso di S. Maria, con cartelloni a tema e con numerose domande poste al magistrato sui diritti e doveri del cittadino.
 
 
I bambini e le bambine insieme alle insegnanti,
classi quinte A e B di Santa Maria e di San Donato

Permalink

17.03.12

Permalink 15:01:29, Categorie: Numeri, Curiosita' matematiche (e non solo)  

Antichi schemi di moltiplicazione: "a reticolo"

 

 

 

Questo schema è più noto, ma è sempre utile per la sua semplicità.

 

Permalink
Permalink 14:26:11, Categorie: Numeri, Curiosita' matematiche (e non solo)  

Antichi schemi di moltiplicazione: i 'bastoncini' di Nepero

 

Sono tante le antiche tecniche utilizzate per risolvere delle moltiplicazioni.

In questo post si parla di Giovanni Nepero  e dei suoi "ossi".

Penso davvero che suggerire ai piccoli una pluralità di approcci abbia una forte valenza formativa e arricchisca il pensiero stimolandolo alla ricerca e all'approfondimento

 

 

A breve altre 'antichità'

Permalink

16.03.12

Permalink 17:54:00, Categorie: Attività  

Catene di parole primaverili:))

 

 

 

Le bambine e i bambini insieme a M.stra Tiziana,

quarta di Caniga

Permalink
Permalink 17:49:15, Categorie: Attività  

Acrostici di primavera

 

Un dipinto del nostro generoso Roberto Desole accompagna questa attività di lingua

 

 

I bambini e le bambine insieme a m.stra Tiziana,

quarta di Caniga

Permalink

15.03.12

Permalink 15:22:58, Categorie: Numeri  

Regolo a numeri decimali

 

Questo semplice regolo può ritornare utile quando si vogliono convertire unità di misura

 

 

 

 

Permalink

13.03.12

Permalink 15:30:36, Categorie: Animals friends  

Come disegnare animali o persone, di Andrea e Alessandro

 

Ecco un altro modo di disegnare un animale

 

 

da Alessandroe Andrea,

quarta di Caniga

Permalink
Permalink 15:20:38, Categorie: Animals friends  

Come disegnare un animale, di Enrico

 

Enrico suggerisce uno schemino per disegnare un animale.

 

 

da Enrico,

Terza di Caniga

Permalink

12.03.12

Permalink 14:55:13, Categorie: Sulla strada e nei giardini  

Profumo di primavera:)), di Roberto Desole

 

 

 

da Roberto Desole a tutti/e noi

 

Permalink

10.03.12

Permalink 16:26:13, Categorie: di posti e di vacanze  

Basilica San Pietro

 

Maestro Mario suggerisce la visione di quest'altro gioiello della nostra bella Italia.

 

Basilica di San Pietro

 

seguite la mappa, accendete le casse e ....

Buone meraviglie

 

Permalink
Permalink 16:16:29, Categorie: di posti e di vacanze  

Cappella Sistina

 

Seguite questo collegamento e le vostre emozioni si muoveranno

 

Cappella Sistina

ah! accendete le casse

da maestro Mario a tutti/e noi

 

Permalink

09.03.12

Permalink 16:12:34, Categorie: Invito alla lettura  

La leggenda della primula

 

 

 

In un anno assai remoto Fata Primavera scese nel bosco e lanciò il suo appello; ma, cosa strana, nessuno rispose. Tutte le piante avevano ancora sonno quell'anno e fecero finta di non udire il richiamo, come certi bambini che non vogliono aprire gli occhi la mattina, quando la mamma dice loro di alzarsi presto per andare a scuola.

Fata Primavera s' impazientì e battè un po' stizzosamente il piedino nudo in terra. Allora sentì attraverso le foglie secche che coprivano il suolo qualcosa di fresco: si chinò a guardare, e vide un fiorellino di un giallo pallido come la peluria di un pulcino, che spuntava da terra e cercava di accarezzarle il piede.

- Chi sei tu? - domandò ella un po' accigliata.

- Non so, non ho nome - rispose tremante il fiorellino. - Dormivo profondamente nel mio letto di muschio, quando ho sentito che chiamavi, ed ho cacciato il sonno e sono saltato su.

- Bravo! - sussurrò Fata Primavera chinandosi ad accarezzare i morbidi petali. - In premio della tua obbedienza porterai il mio nome e sarai tu incaricato di svegliare tutto il bosco - .

Come per incanto la terra intorno si coprì allora di fiorellini gialli che gridavano forte: << Primavera! Primavera" >> . E si insinuarono fra le siepi, e si chinarono a sussurrare il loro richiamo fra le annose radici dei vecchi alberi. Il bosco fu ben presto in tumulto.

Gemme verdi e gommose sorsero dai rami, innumerevoli foglioline tonde ed aguzze spuntarono fra il muschio; i fiorellini gialli non lasciavano tregua a nessuna pianta; alle più pigre seguitavano a gridar forte negli orecchi: << Primavera! Primavera! >>.

Ed uno stormo di rondini, che passava in quel momento sopra al bosco, sostò un poco, e poi riprese rapido il volo ripetendo alto nel cielo il grido <<Primavera! Primavera! >>.

Bianca Maria

da m.stra Tiziana

       
     
       

 

Permalink

08.03.12

Permalink 10:50:45, Categorie: blog  

Festa della donna 2012, di Grazia Raffa

 

La poetessa Grazia Raffa festeggia con i suoi sinceri e teneri versi la Giornata Internazionale della Donna 2012

 

Festa della donna

Già da tempo - senza sfarzo -

si festeggia l' otto marzo.

Quel bel sole di mimosa,

il domani tinge in rosa.

E' la donna più apprezzata,

certamente, in questa data.

Valutata nei suoi pregi,

lei non vanta privilegi,

ma evidente appare a tutti,

che la donna dona frutti

d'ogni specie spirituale

ed è Mamma eccezionale.

Viva sempre questa festa,

che nel cuore a tutti resta!

 

da Grazia a tutti/e noi

Permalink
Permalink 08:44:51, Categorie: 150esimo Unità d'Italia  

Via della Donna 2012.

 

E' ricca la toponomastica nel comune di Sassari.

Le vie cittadine sono intitolate a generali, politici, re, intellettuali.

Ci sono città italiane ed europee; alcune vie sono intitolate a qualche sub-regione Sarda e altre a piante, sole e lune.

Le vie intitolate alle Donne invece sono davvero poche.

Come mai?

Voglio ricordare qualche nome:

Rina Monti, la prima donna ad ottenere la cattedra universitaria di zoologia a Sassari;

Adelaide Cocco, prima donna medico a Sassari.

Aggiorno per inserire il contributo di maestra Tiziana:

Maria Lai, scrittrice,

Bianca Pitzorno, scrittrice

E tante, tante altre.

Chi vuole può contribuire e arricchire con notizie e informazioni questo percorso di genere femminile.

Buona Giornata Internazionale della Donna 2012 

 

 

 

Permalink

01.03.12

Permalink 07:53:28, Categorie: blog  

Marzo 2012

 

 

 poesia di Angiolo Silvio Novaro

 

Permalink
Permalink 07:50:03, Categorie: Sulla strada e nei giardini  

Arcobaleno, da Fabrizio e mammina Alessandra

 

Immagini di un colorato arcobaleno nel cielo di Caniga

 

 

Si dice che quando nell'arcobaleno predomina il verde è segno che la pioggia continuerà e che aumenterà il vento.

Classe terza di Caniga

 

Permalink

Marzo 2012
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
<<  <   >  >>
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  

Cerca

Altro

Syndicate questo blog

XML Che cos'?

powered by
b2evolution