Ritorna alla homepage

Archivi per: Maggio 2012

31.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0: post da facebook

26.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Il compleanno di Pinocchio

Antonio Attini ci segnala:

Il 26 maggio a Collodi si festeggia il Compleanno del burattino più famoso al mondo: Pinocchio. L’ ultimo sabato di maggio, infatti, il Parco di Pinocchio a Collodi (PT) si vestirà a festa per accogliere migliaia di bambini da tutta Italia e festeggiare con loro la pubblicazione del libro di Carlo Lorenzini avvenuta nel 1881. Ricco l’ evento organizzato dalla Fondazione Nazionale Carlo Collodi HYPERLINK http://www.pinocchio.it/ che detiene i diritti sul marchio originale “Pinocchio di Carlo Collodi” e che tra spettacoli, animazione e banchetti vedrà quest’ anno un impegno molto importante, la premiazione per il concorso “Pinocchio, l’ Italia e il ciclismo”. Il burattino, infatti, è stato scelto quale mascotte ufficiale per i prossimi mondiali di ciclismo su strada che si terranno proprio in Toscana e che toccheranno le città di Firenze, Lucca, Montecatini Terme e Pistoia. Al via le attività alle 10:30 con la Polizia Locale di Milano che parlerà di educazione stradale con un “vigile grillo parlante”, sarà poi la volta della Federazione Italiana di Tiro con l’ Arco. Presenti tra gli altri, Elisabetta Scala del MOIGE, Luigi Filippo Bona della Fondazione Fossati � Museo WOW, Alberto Contri di Pubblicità Progresso che interverranno per portare il proprio apporto in una manifestazione già rinomata nel panorama nazionale. La giornata volgerà a conclusione con una lettura scenica di Pinocchio di Massimiliano Finazzer Flory, impegnato con una tournée in America dedicata proprio a Pinocchio.

Fondazione Nazionale Carlo Collodi
Via B. Pasquinelli, 6/8 - Collodi (PT)
Tel. 0572 429613

24.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0 + Eno Tree + eTwinning

Il portale di Mr. Brick Ops
http://www.brick-ops.eu/

Si tratta di un portale per l'educazione ambientale rivolto ai bambini dai 3 ai 10 anni che vede protagonista un simpatico personaggio animato: Mr. Brick Ops. Mr. Brick Ops coinvolge i bambini in una serie di attività didattiche e divertenti dopo aver intervistato un esperto, al fine di far comprendere l'importanza di un comportamento attivo per la salvaguardia dell'ambiente. Il progetto è realizzato grazie al contributo europeo: di DG Istruzione e cultura "programma gioventù in azione".

23.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0 e gli eBook di Luigi Calcerano e Giuseppe Fiori

========================================

2011 - Battere il ferro finche' e' caldo di Luigi Calcerano
http://www.descrittiva.it/calip/1011/BATTERE-il-METALLO.pdf
http://www.youblisher.com/p/219185-2011-Battere-il-ferro-finche-e-caldo/

2011 - Che fine ha fatto il principe azzurro? di Luigi Calcerano
http://www.descrittiva.it/calip/1112/Pinocchio2punto0giallo.pdf
http://www.youblisher.com/p/219186-2011-Che-fine-ha-fatto-il-principe-azzurro/

2011 - La spia di Tel Aviv di Luigi Calcerano
http://www.descrittiva.it/calip/1011/La-spia-di-Tel-Aviv.pdf
http://www.youblisher.com/p/219187-2011-La-spia-di-Tel-Aviv/

2011 - Un fantasma detective di Luigi Calcerano
http://www.descrittiva.it/calip/1112/Un-fantasma-detective.pdf
http://www.youblisher.com/p/219190-2011-Un-fantasma-detective/

2012 - Gratta e Fiuta di Filippo Calcerano e Luigi Calcerano
http://www.descrittiva.it/calip/1112/grattaefiuta.pdf
http://www.youblisher.com/p/264659-2012-Gratta-e-Fiuta/

2012 - Meminisse Iuvabit - Sarà bene ricordare di Luigi Calcerano
http://www.descrittiva.it/calip/1112/YELLOWlungo.pdf
http://www.youblisher.com/p/227914-Meminisse-Iuvabit-Sara-bene-ricordare/

2012 - Solo un'altra vita di Luigi Calcerano
http://www.descrittiva.it/calip/1112/Calcerano-solo-un-altra-vita.pdf
http://www.youblisher.com/p/307924-Solo-un-altra-vita/

2012 - Come ti racconto il doping di Luigi Calcerano
http://www.descrittiva.it/calip/1112/Come-ti-racconto-il-doping.pdf
http://www.youblisher.com/p/342262-Come-ti-racconto-il-doping/

2012 - Il breve addio di Luigi Calcerano e Giuseppe Fiori
http://www.descrittiva.it/calip/1112/Il-breveAddio.pdf
http://www.youblisher.com/p/342267-Il-breve-addio/

2012 - Sherlock Holmes a Roma di Luigi Calcerano e Giuseppe Fiori
http://www.descrittiva.it/calip/1112/SherlockHolmes-aRoma.pdf

========================================

 

 

 

 

22.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0 ed il progetto Argillando [scuola infanzia Latina]

Ecco alcune foto ricordo del laboratorio Argillando curato dalle prof.sse Santucci e Picozza; bambine/i della scuola dell'infanzia hanno cosi' avuto occasione di mettere in campo le abilita' di manipolazione e di coordinamento fine dando spazio alla creativita'.

Un particolare ringraziamento alle colleghe che hanno reso possibile tutto cio'.

Linda

 
Pinocchio 2.0 - argillando

21.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0 ed il premio Gaber [scuola sec. primo grado Latina]

Nei giorni 17-18-19 maggio ragazze/i del laboratorio teatrale della scuola secondaria di primo grado delle classi prime e seconde del nostro istituto, selezionati dalla giuria per il premio Gaber e accompagnati dai docenti Accarino e Serangeli, hanno partecipato alla 3^ edizione dell’evento organizzato dal teatro stabile di Grosseto mettendo in atto le abilita’ acquisite sotto il coordinamento dell’esperto teatrale Tiziana Battisti. Hanno cosi’ messo in scena Pinocchio viene dal mare collegandosi col progetto di istituto Pinocchio 2.0.

Ecco alcune foto ricordo

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0 ed il premio Gaber [scuola sec. primo grado Latina]

Pinocchio viene dal mare

Alle ore 8.30 di oggi 18 maggio le classi prime e seconde medie dell'Istituto Comprensivo Don Milani di Latina hanno portato al Premio il loro lavoro intitolato Pinocchio viene dal mare. La costruzione del progetto ha coinvolto 14 ragazzi sotto la supervisione della professoressa Silvana Accarino coadiuvata dalla collaboratrice esterna Tiziana Battisti dell’Associazione Culturale Opera Prima di Latina. La proposta di quest’anno della scuola laziale – dopo la scorsa partecipazione al premio – è un unico atto della durata di 25 minuti durante il quale si raccontano le vicende di un gruppo di ragazzi (mezzi asini e mezzi umani) fuggiti dal collodiano Paese dei Balocchi che si ritrovano in mare su un zattera poi inghiottita da un pescecane. Qui incontrano Pinocchio, come loro condannato ad un aspetto indesiderato. L’avventura che insieme vivranno in mare li aiuterà a credere in qualcosa e quindi a “farsi di carne e di ossa”. I ragazzi si cimentano in scene corali anche molto coreografiche, su uno sfondo essenziale (la scenografia è praticamente inesistente e i costumi molto semplici) caratterizzato soprattutto dalle luci e dai teli. I dialoghi risultano molto simpatici e originali. Le scuole presenti in sala, e cioè Loano (SV) e San Cesario (BO), hanno molto apprezzato il divertente e originale progetto proposto dai ragazzi laziali.

L'INTERVISTA

Alle ore 17.15 di oggi, 18 maggio, la media Don Milani di Latina ha tenuto la tradizionale intervista, dopo aver presentato stamattina il loro spettacolo dal titolo Pinocchio viene dal mare. La professoressa Tiziana è venuta in tutte le classi a cercare ragazzi per fare il corso di teatro. Poi abbiamo fatto un po’ di giocoleria e poi abbiamo fatto un copione e abbiamo lavorato su quello”. “Siamo ragazzi di prima e seconda media. E' stato facile legare all’inizio ora [c'e' appena stato un litigio, NdR] un po' meno. Comunque il messaggio dello spettacolo era che se non ci si appassiona a nulla non si diventa nessuno. Se non si ha nessun ideale non si va avanti nella vita – si rimane ciuchi”. “La sceneggiatura è tutta della professoressa, però mentre facevamo le prove dicevamo qualcosa anche noi; anche sulle scene. Per i personaggi, ognuno diceva le proprie qualità e Tiziana ci plasmava i personaggi. I nostri personaggi li sentivamo davvero ‘nostri’: è stato un po’ difficile perché c’era molto da imparare, il testo, i passi etc.” “Le difficoltà che abbiamo trovato era nell’interpretazione, imparare a memoria, imparare il balletto, parlare lentamente (perché per la vergogna spesso si va veloci). La vergogna poi passa, bisogna abituarsi – dopo le prime battute. Appena è finita la prima scena, ci siamo scaricati dietro le quinte ‘e vai abbiamo iniziato!’”. “Ci siamo divertiti molto qui, ma c’erano moltissime cose da fare… dovevamo spostarci in continuazione. La cosa che non ci dimenticheremo mai è stato – oltre fare lo spettacolo – vedere le nostre stanze” “Abbiamo fatto il laboratorio con Diletta e ci siamo molto divertiti. Forse la serata di presentazione è stata un po’ difficile perché non si vedevano bene le parole… cambieremmo la serata di presentazione con una partita di pallone!” “Venire a questa esperienza è stato molto bello: è stato emozionante e soprattutto l’importante era partecipare. Ma anche per fare lo spettacolo e per saltare 2 giorni di scuola. Anche per farsi nuovi amici.” " Durante la preparazione dello spettacolo ci siamo divertiti molto – a parte quando Tiziana si arrabbiava e se ne andava. È stato bello venire qui perché conosciamo nuove persone ma anche nuovi posti – nessuno era stato in Toscana prima”

Un saluto “Ciao!”

Tratto da
http://www.premiogaber.it/forum/archive/index.php/thread-13.html

IL VIDEO DELLE PROVE
http://youtu.be/aiM10MuFjUc

19.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0: post da facebook di Savino Roggia

A Brindisi, alla mia terra... [inedito tratto da Pinocchio ritrovato...] di Savino Roggia

A Brindisi, alla mia terra... (Inedito tratto da Pinocchio ritrovato...) 

IL MOSTRO

Il teatro è affollato di tutti i burattini del mondo, pubblico incluso perché manovrato dalla paura! È tempo di chiamare in scena il quarto grande personaggio delle Avventure: Mangiafoco. È l’immagine umanizzata della paura su cui far convergere le attenzioni dell’uomo smarrito, per meglio rappresentare fatti e misfatti della pratica del terrore utilizzata dal re per mantenere o ripristinare l’ordine. È assimilabile all’aggregato umano su cui di volta in volta conviene traslare e dilatare il tarlo del pregiudizio e dell’incapacità di comprendere la complessità degli accadimenti, soprattutto se vissuti in modo avulso dal principio di causalità, secondo cui anche il batter d’ali di una farfalla produce conseguenze i cui effetti sono avvertiti dall’intero sistema cosmico. Si può ben sbirciare in esso il consorzio degli Ebrei, come quello dei Gesuiti oppure della Massoneria, alla quale Collodi apparteneva [PICO e CEGATR]. Quest’ultima è immaginata e trasmessa da secoli come una entità liquida, mangiatutto, ramificata e presente in ogni dove, dalla voce che incenerisce per via del fuoco della verità a cui ancora i suoi interessi. Quando invece spogliata dalle contumelie, essa emerge con ben altro profilo. La sua lunga barba esprime confidenza con la materia e con il lavoro: per il colore nero d’inchiostro vola alto e, per il fatto che se la pestava coi piedi, trasmette tolleranza verso le miserie umane e impegno per soccorrere e proteggere l’umanità assediata da vizi e vizietti tramite il suo ambasciatore Pinocchio. La sua larga bocca, dissonante dal bello canonico, non è la bruttezza, mamma della paura che imprigiona l’anima: è spazio e forno in cui i soggetti intellettualmente più dotati, come Pinocchio, s’incontrano e si trasformano in uomini finalizzati a portare luce al mondo spento dalla ingiustizia. I suoi occhi parevano due lanterne per la loro determinazione a porre sotto osservazione, senza distrazione, persecutore e perseguitato. Il vetro rosso richiama la sua missione a relazionarsi senza fumosi paraventi con la materia umana più predisposta a ricevere e dare calore e fuoco. Le sue mani sono di quelle che potrebbero davvero evocare paura, ma non per le dimensioni, bensì per la capacità intrinseca dell’uomo faber di discriminare e trasformare il pensiero in azione e per l’attitudine a maneggiare la frusta, la coercizione appesantita dall’astuzia della volpe e dal farmaco-veleno del serpente. La frusta, sia chiaro, non è solo flagellazione di un potere da caserma, è indirizzo educativo da cui la discussa sculacciata. Le regole applicate con serietà d’intenti mettono d’accordo gli opposti, come la giustizia suprema togliendo paglia al fuoco inutile incute silenzio, ascolto e rispetto.Tremare come foglie non deve essere frainteso col tremore assimilabile al panico. È l’emozione di trovarsi al cospetto del giusto e del saggio, come può essere la consapevolezza della propria finitezza in materia di trascendenza, verso cui nulla può la ragione. Pinocchio e compagni tremano, ma non sono annichiliti da Mangiafoco. Il suo apparire in scena non ferma la vita né declassa l’esistenza di alcuno da dono dell’Assoluto a strenna da contraccambiare. È il burattino che da vita al burattinaio quale frutto di una immaginazione mal nutrita!, di un regresso cognitivo che riporta le lancette al dio Sole intento a brigare con i suoi sacerdoti sul giorno e sulla notte contro un uomo prostrato a invocare calore e luce, per estorcergli incenso fino all’estremo sacrificio. Siamo insomma ai giochi delle parti. Il caos è nella commedia umana.

LA PAURA

Il burattinaio è impegnato a non disperdere l’attenzione dell’uditorio. Non vuole voci dissonanti e distraenti. Lo scenario deve rimanere rissoso e perdente, aggiungendovi, semmai, quanto basta di ulteriori angosce per esaltare al meglio mostri, orchi malvagi e forze oscure. Il teatro del disordine gli appartiene, è funzionale alla sua missione di mettere a nudo la pochezza e la malvagità del seminare terrore. Non ammette incursioni, siano pure quelle del bene e dell’amore fraterno dei burattini. Potrebbero pregiudicare la sua posizione. Pinocchio è censurato per scompiglio, e con prontezza d’animo non reagisce, resiste con la virtù delle virtù, con l’umiltà di chi vede, sente e ragiona sul gioco dell’avversario per affrontarlo e vincerlo. Si rannicchia in quel guscio e si mette in attesa che la strada risulti sgombera da ostacoli e prende a rispondere con umor, figlio salvifico e primogenito dell’umile, deciso però a non perdonare, canzonando il burattinaio con arguta e pensosa intelligenza quanto profonda e disincantata simpatia. Gli umiliati da sempre producono la satira più feroce della ferocia dei loro persecutori.”

tratto da Savino Roggia Pinocchio ritrovato, la forza di riconoscersi burattino Tecniche Nuove editore, Milano 2012 pag. 69, cap.10.

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Bomba esplode davanti a una scuola, morta una ragazza, sette feriti

18.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Education 2.0: La scuola di Pinocchio? Un’ officina di libertà

La scuola di Pinocchio? Un’ officina di libertà

L’intervista di Linda Giannini a Savino Roggia, scrittore e farmacista, autore di “Pinocchio ritrovato, la forza di riconoscersi burattino” (Tecniche Nuove Ed., Milano 2012), offre lo spaccato di una scuola fine ‘800 bigotta e poco accessibile e propone quella ambita da Collodi attraverso il suo combattente Pinocchio. Da illuminato la vorrebbe misurata a risvegliare l’intelletto dei giovani, a farli ragionare su come e quanto tra bisogni, passioni e pregiudizi siano burattini in mano ai burattinai dell’esistenza. La cura unica a tanta decadenza resta l’apprendimento attraverso strumenti, insegnanti e spazi liberi dall’influenza del “re”.

[ clicca qui per leggere l'intervista ]


16.05.12

15.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0 ... ed il ricicolo della carta di giornale [scuola primaria Latina]

Ecco come un foglio di giornale puo' essere trasformato in Pinocchio; ce lo spiegano praticamente bambine/i della classe seconda di scuola primaria regalandoci un modello di carta. 

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0 e le robot-balene artistiche [scuola primaria e dell'infanzia]

Bambine/i della classe seconda di scuola primaria, con mamma Doriana Sorgi e la maestra Rossana Creo hanno realizzato le robot-balene artistiche di Pinocchio 2.0 e sono venuti a presentarceli in classe. Ecco che condividiamo con voi alcune foto ricordo

Buona visione, Linda

 

14.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Robottino meccanizzato "refrigerante" (ventilatore-spruzzatore) di Mohand, dal D.H. di ped.IV del "Gaslini" di Genova.

   

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Robottini meccanizzati di Mattia, dal D.H di Ped. IV del "Gaslini" di Genova.

13.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Segnalazione di Bruno Vello, Genova

Arriva HyQ, il robot a quattro zampe

Sarà presentato negli Stati Uniti il robot “Hydraulic Quadruped” realizzato dall’Istituto italiano di tecnologia di Genova Leggi l'articolo completo: Il SecoloXIX | Magazine

[ leggi l'articolo qui ]

 

12.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0: post da facebook

11.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Education 2.0: Il libro si affaccia sulla Rete

Carlo Nati e Linda Giannini intervistano Fabrizio Emer, autore de “Il docente multimediale”.

[ clicca qui per leggere l'intervista ]

 Com’era la terra quando non c’era l’uomo? Dal Niguarda

10.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0 - eTwinning - ENO Tree day [Ist. comp. Latina]

Carissime/i, dato che abbiamo aderito al Progetto di educazione ambientale per la scuola dell'infanzia R come Ricerco Rifletto Riduco Riciclo e... guarda come mi diverto!  per collegarlo all'Eno Tree Day... ecco che l’altro giorno abbiamo ricevuto una bella sorpresa:  il kit didattico della FAI

Il Fondo Ambiente Italiano, grazie alla collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ci ha offerto gratuitamente uno speciale kit didattico, comprendente una favola-gioco e schede di laboratorio, per sensibilizzare i più piccoli al rispetto dell’ambiente.

Questo il racconto:

C’era una volta un mondo felice che oggi è triste… I fiumi, i ruscelli, il mare sono pieni di bottiglie di plastica. Molte strade della città sono invase dai rifiuti… Non si può proprio continuare così! Rifletto-libretto, che è sempre pieno di idee decide allora di chiamare i suoi fidati amici Ricerco-lente, Bruco-riduco, Cucchi-riciclo per capire insieme il da farsi.

Una favola-gioco ideata per introdurre i più piccoli ai temi dell’ambiente, del paesaggio e dei rifiuti, con tanti personaggi spiritosi realizzati con materiali di riciclo. A corollario della favola i piccoli lettori possono scoprire una serie di schede-attività e mini laboratori per esprimere sensazioni e emozioni, e riflettere in modo divertente, a scuola e a casa, sul riuso e il riciclo dei rifiuti. Tra gli obiettivi cui mira il progetto vi è quello di stimolare i più piccoli astili di vita sostenibili sviluppando un atteggiamento di “cura” nei confronti delle cose e dei luoghi. Le molte attività proposte nel kit didattico possono costituire un valido aiuto agli insegnanti per coinvolgere la comunità – in particolar modo la sfera famigliare – in un progetto di educazione ambientale mirato ad una piena assunzione di responsabilità.

progetto con il con il contributo del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
http://www.fondoambiente.it/faiscuola/progetto-ambientale-r-come-scuola-infanzia.asp

09.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0: post da facebook

08.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0 ed il concorso Pinocchio l'Italia e il Ciclismo

Concorso Nazionale Pinocchio l'Italia e il Ciclismo
riservato alle scuole italiane primarie
e secondarie di primo grado
in abbinamento con il 25° Compleanno di Pinocchio

Crea con Pinocchio la Mascotte
dei Campionati Mondiali di Ciclismo "Toscana 2013"

 

[ il bando ]

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0 ed il concorso Pinocchio l'Italia e il Ciclismo [scuola primaria Latina]

Ecco i disegni realizzati
da bambine/i delle classi 5C e 5D
di scuola primaria
Istituto Comprensivo don Milani di Latina
ins. Tina Bisogno e Linda Giannini

 

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0 ed il concorso Pinocchio l'Italia e il Ciclismo [Gaslini di Genova]


Date: Wed, 11 Apr 2012 16:14:05 +0200
To: Fondazione Nazionale Carlo Collodi
Subject: Concorso Nazionale Pinocchio

Gentile Fondazione,
in riferimento al Concorso Nazionale Pinocchio l'Italia e il Ciclismo Crea con Pinocchio la Mascotte dei Campionati Mondiali di Ciclismo "Toscana 2013" poniamo in allegato il disegno di Pinocchio di Melania Milia, anni 11 Palmadula (SS)
Scuola dell'Infanzia "G. Gaslini" Genova - docente referente maestra Paola Calero della Scuola dell'Infanzia "G. Gaslini" Genova - Reparto Neurochirurgia

Restando a disposizione per qualsiasi integrazione auguriamo una buona giornata, Paola Calero e Linda Giannini

 

07.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie

Nell’ambito del progetto Pinocchio 2.0 è stato chiesto a mamme, papà, sorelle, fratelli, zie, zii, nonne e nonni, amici di inventare brevi storie e poesie che poi vengono lette in classe dalle maestre ed  illustrate da bambine e bambini della scuola dell’infanzia di Latina e da quelli che fanno parte della rete di progetto.

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: Trilly, Tippi e Pinocchio

01 La storia inventata da Veronica Sarappa, la mamma di Simone Fasolilli:
[
Trilly, Tippi e Pinocchio ]

02 La storia inventata da Caterina Poporogu, sorella di Jacopo:
[
Il pulcino PU-PU ]

03 La storia inventata da Tiziana Costa, madre di Emily Montagner:
[
La principessa delle fate ]

04 La storia inventata da Oumezzine Mnafek, madre di Noureddine Abichou:
[
Pinocchio nello spazio ]

05 La storia inventata da Tiziana Costa, madre di Emily Montagner:
[
L'incontentabile nanetta ]

06 La poesia inventata da Bruno Vello, docente di scuola secondaria di secondo grado dell’IPSIA “Gaslini-Meucci” di Genova:
[
Il robottino canterino ]

07 La storia inventata da Andrea Lepori, padre di Ilaria e Valentina:
[
Dal latte ai colori ]

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: Un sogno a colori

08 La storia inventata da Gioconda Bartolotta e Marco Mele, genitori di Emiliano:
[ Un sogno a colori ]

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: Viaggio dei nonni su Marte!

09 La storia inventata da Alessia Fanelli, zia di Mattia Fabrizio Rosso:
[ Viaggio dei nonni su Marte! ]

10 La storia inventata da Tiziana Costa, mamma di madre di Emily Montagner:
[ Billy, il pesciolino curiosone ]

11 La storia inventata da Luigi Dell'Aversana, classe 4B IC di Latina:
La casa volante ]

12 La storia inventata da Mimmo Martinucci, scrittore:
Sciscì e Sciosciò ]

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: La scopa della befana

13 La storia inventata da Mimmo Martinucci, scrittore:
La scopa della befana ]

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: Il vestito incantato

14 La storia inventata da Denise Citro, mamma di Luca e di Marco Missio:
Il vestito incantato ]

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: Un furbacchione di ometto

15 La storia inventata da Lorenzo Solito e Arianna Torresin, genitori di Lorenzo:
Un furbacchione di ometto ]

16 La storia inventata da Giuseppe Fiori, narratore e saggista:
L'ombra di Grimm ]

17 La storia inventata da Gabriele Fasollini, e disegnata dal fratello Simone:
Scuitty il topo magico ]

 

18 La storia inventata da Stefano Spagnoli, classe IV B primaria:
La principessa Lady ]

19 La storia inventata da Tiziana Colella, mamma di Giulia Pasual:
Ricciolina ed il manto dell'amore ]

20 La storia inventata da Ilenia Cipolla, studentessa scuola secondaria di primo grado, classe II E:
La rana sorda ]

21 La storia inventata da Mattia Federici e Samuel Federici, studenti di scuola secondaria di primo grado classe I B e di scuola primaria, classe II A:
Sogno la vita come vorrei che fosse ]

22 La storia inventata da Fabrizio Zuffranieri, papà di Alessandro:
La piccola Favola della Piccola Stella ]

23 La poesia inventata da Mimmo Martinucci, scrittore:
I sogni dei bambini ]

24 La poesia inventata da Mimmo Martinucci, scrittore:
Nonni ]

25 La poesia inventata da scritta da Sofia della scuola in ospedale San Carlo di Milano:
La primavera ]

26 La poesia e i pensieri scritti dai ragazzi della scuola in ospedale San Carlo di Milano:
Il mio mondo, il pattinaggio e lo sport ]

27 Racconto scritto da Rebecca Perfetti, Giovanna Damiano, Francesco Schievano, Stefano Spagnoli della IV B della scuola primaria nell’istituto comprensivo don Milani di Latina:
Il mostro dell’oceano ]

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie [scuola infanzia Latina]

I cartelloni con le storie dei grandi ed i disegni di bambine/i

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie [scuola infanzia Latina]

Alcune illustrazioni a cura di bambine/i di 3-4-5 anni

Buona visione, Linda


Slideshow: Pinocchio 2.0 - Storie Illustrate

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0: post da facebook

06.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Io Amo Pinocchio e... Pinocchio 2.0

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0 ed i disegni di Carmine [scuola infanzia Latina]

Pinocchio in bicicletta

Pinocchio e la balena

Autore: Carmine Maiolo, anni 5

05.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0 aderisce alla giornata nazionale contro la pedofilia

04.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0: post da facebook

Su Pinocchio 2.0 di' e' giunta la segnalazione dei Pinocchio Ritrovato [di Savino Roggia]

La forza di riconoscersi burattino "La cifra di scrittura è originale e ispirata, soprattutto nell’uso non banale dei termini e nei rimandi... " - Giuseppe Gabutti

http://www.pinocchioritrovato.it/ 
http://www.pinocchioritrovato.it/chapters/subpage1/

03.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0: post da facebook

Paolo Beneventi 5 maggio 12.30.16 segnala su Pinocchio 2.0:

Bambini Niños Children: Nel libro di fiabe coreane, la tigre travestita da nonna!

Bellissimo!

http://bambinioggi-paolo.blogspot.it/2012/05/nel-libro-di-fiabe-coreane-la-tigre.html

02.05.12

Permalink Categorie: Rob&ide   Italian (IT)

Pinocchio 2.0 con SnackTools

Rob&ide - Coppelia - Tucano - Pinocchio 2.0

In questo blog sono documentate alcune interazioni che hanno consentito la nascita di Rob&Ide, Ignoto Transformer, Operazione Androide, Narnia, Coppelia, Roberta, Pinocchio 2.0, Tucano, "Raccontare i Robot", insomma di tutti quegli oggetti/soggetti inanimati che hanno preso e prendono vita -o piu' vite- grazie alla collaborazione e cooperazione di genitori, studenti e docenti dalla scuola dell'infanzia all'universita', italiani e non. I percorsi, avviati in diverse forme ormai da molti anni, sono di volta in volta aggiornati ed arricchiti dalle news del 2.0. Le ipotesi presto diventano realta' all'interno di spazi condivisi, mondi virtuali e vari ambienti di apprendimento; incontri in presenza, e-mail, chat, forum Robot@Scuola, mailing-list ed altre vie di comunicazione sincrona/asincrona costruiscono ponti, reti. Social network, wiki, blog, podcast, video di youtube costituiscono alcuni dei molti luoghi del progetto dove trovano spazio fantasia, creativita' connesse a scienze, ICT, robotica e vengono accolti suggerimenti, canzoni, filmati, ricordi, curiosita', giochi, link a materiale informativo, immagini virtuali statiche, dinamiche, foto, disegni, free software, "storie divergenti", e tanto altro ancora. Chiunque puo' partecipare unendosi, in facebook, a Pinocchio 2.0, o al blog Rob&Ide.

Pinocchio 2.0 segnala il concorso che e' stato indetto in occasione dei 130 anni dalla nascita di Pinocchio: per saperne di più basta clicca qui

- Raccolta post Marzo-Agosto 2006
- Raccolta post anno scolastico 2006/07
- Raccolta post anno scolastico 2007/08
- Raccolta post anno scolastico 2008/09
- Raccolta post anno scolastico 2009/10
- Raccolta post anno scolastico 2010/11
- Raccolta post anno scolastico 2011/12

Per maggiori informazione potete scrivere a:

Linda Giannini, Ambasciatrice eTwinning per il Lazio calip@mbox.panservice.it
Scuola di Robotica, Emanuele Micheli micheli@scuoladirobotica.it

Pinocchio 2.0 segnala il concorso che e' stato indetto nel 2011 in occasione dei 130 anni dalla nascita di Pinocchio: per saperne di più basta clicca qui


Get a Voki now!

free hit counter
hit counter


<  Maggio 2012  >
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      

Cerca

Categorie


Altro

Syndicate questo blog XML

RSS: Che cos'?

powered by
b2evolution