Ritorna alla homepage

Categoria: Imparare a studiare

28.02.12

Permalink 20:46:21, Categorie: Compiti, Imparare a studiare  

La tombola dei verbi (modo indicativo)

Ecco una tombola dei verbi, una bella idea per far ripassare ai bambini le forme verbali, trasformandole in un gioco. In questa che vi proponiamo trovate solo le forme verbali di tutti i tempi dell’indicativo (presto ne pubblicheremo un’altra sugli altri modi). Provate a giocarci con i bambini: le coniugazioni diventano un gioco, e i bambini le imparano senza fatica e… senza annoiarsi!

Come si fa

La tombola che vi proponiamo è in formato PDF: potete scaricarla e stamparla cliccando sul link in fondo alla pagina, per essere subito pronti a giocare!
Per giocare, prima di tutto bisogna organizzarsi preparando il cartellone, le cartelle e le tessere da estrarre. Poi, bisogna procurarsi un po’ di fagioli o di pasta piccola, tipo tubetti, con cui segnare i numeri man mano che escono. E, infine, pensare ai premi!

Procedete così:
Scaricate e stampate il PDF che trovate il basso (basta cliccarci sopra per aprirlo).
Una volta stampato, prima di tutto preparate le tessere: quelle che vi proponiamo hanno da un lato la forma verbale (per esempio, “mangio”, “leggeva”, “avranno dormito”, eccetera) e dall’altro la relativa analisi grammaticale. Ritagliatele lungo le linee azzurre lasciando unite le due parti (forma verbale e relativa analisi grammaticale) e ripiegatele in 4 parti in modo che l’analisi grammaticale sia all’interno (quindi non immediatamente visibile: serve solo come verifica!). Quindi inseritele in un sacchetto.

Poi, procuratevi del cartoncino leggero per allestire le cartelle e il tabellone (che trovate sempre nel PDF). Ritagliate le parti e incollatele sul cartoncino, in modo che abbiano una certa consistenza.

Infine, procuratevi un pacchetto di fagioli o della pasta piccola come segnaposto e piccoli regalini (caramelle, oggettini o monetine) per i premi.

Come si gioca

E ora, si può cominciare! Uno dei bambini sarà il “croupier”: dovrà estrarre i foglietti dal sacchetto, uno per volta, e leggere ad alta voce la forma verbale indicata. Chi ha sulla sua cartella l’analisi grammaticale della forma verbale indicata (compreso il “croupier”) dovrà coprirla con un fagiolo (o un pezzetto di pasta).
Solo a questo punto, il “croupier” può aprire la tessera e leggere ad alta voce l’analisi grammaticale del verbo estratto, in modo da verificare che sia stata coperta la casella giusta.
Come in ogni tombola che si rispetti, si vince con l’ambo, il terno, la quaterna, la cinquina e la tombola.

DOWNLOAD- per scaricare e stampare la tombola, clicca qui La tombola dei verbi

dal sito www.noinonni.it

Permalink

15.02.12

Permalink 22:37:57, Categorie: Compiti, Novità, Imparare a studiare  

PROGRAMMA X COSTRUIRE MAPPE AL PC

Il software di cui vi ho accennato stamane che potete scaricare gratuitamente lo trovate tramite un altro mio blog. Cliccate QUI

 

 

Questo blog è in net parade quindi esprimete il vostro giudizio votandolo (in alto della pagina) 

 http://www.net-parade.it/cgi-bin/link.aspx?utente=achiaretta

Grazie :-)

 

Permalink

30.09.11

INIZIATIVA CANALESCUOLA

Oggi, Canalescuola, parte con una promozione sui libri sino a esaurimento scorte!!!

Per chi fosse interessato si rivolga a info@canalescuola.it

Opportunità  utile per tutti i docenti e gli alunni anche senza difficoltà specifica di apprendimento!

Permalink

17.04.11

Permalink 21:51:30, Categorie: Compiti, Imparare a studiare  

Pinocchio insegna...

  • Cliccate sul link! 
  • Accendete le casse e fate ciò che vi dice, ma ascoltate bene!!!
  • Scoprirete nuove cose e nuove parole!

http://www.pinocchiofaladifferenza.it/animazioni/organico.html

Permalink

02.04.11

IL PARCO DELLA NOSTRA FANTASIA

FASI e SVILUPPO
Ho iniziato a dir loro che avrebbero inventato una storia partendo da uno sfondo già predisposto in bianco e nero.
Fondamentale è stato il momento di socializzazione e di discussione dell’apprendimento di contenuti, come capacità di cogliere l’argomento centrale, le informazioni essenziali, le intenzioni comunicative; l’apprendimento di scrivere un testo narrativo fantastico partendo, quindi, dalla lettura di un’immagine. Ho proposto le seguenti domande libere:
 Questa panchina potrebbe trovarsi a....
Ci potrebbe essere seduto/seduta
Chi è seduto o seduta è molto triste/felice..., perché
 
Mi sono soffermata e ho fatto domande/stimolo ai bambini:
 in quale stagione si svolge la storia?
 Quali colori saranno presenti?
 Chi saranno i personaggi?
 Quali le loro caratteristiche?
 Quali elementi è possibile aggiungere?
 Cosa succederà?
 Perché?
 Quali saranno le conseguenze?
 Come si concluderà la storia?
 
I bambini, divisi in piccoli gruppi da 5, è una classe di 24 alunni, sono stati stimolati ad inserire un primo titolo.
Per coinvolgere maggiormente la classe, ho chiamato alla LIM un alunno alla volta che doveva disegnare il suo personaggio o un oggetto o un particolare inserendolo nel contesto.
Inoltre, ogni bambino, con la funzione “Cattura da schermo”, ha ricopiato il proprio disegno scrivendo la sua descrizione su una nuova pagina bianca.
Successivamente i bambini che si offrivano hanno raccontato a voce la loro storia alla classe, rispettando l’ordine cronologico e logico
Dalle varie descrizioni, siamo giunti alla realizzazione di un’unica storia. Da ciò hanno percepito che “ l’unione fa la forza” ossia la storia grazie alla collaborazione e cooperazione di tutti diveniva più ricca.
In seguito, ho chiesto ai bambini di categorizzare le parole a livello grammaticale: aggettivi – nomi (genere, numero), verbi.
A questo punto ho consigliato loro di dividere la storia nelle 3 fasi (inizio - sviluppo - conclusione) e di produrre i relativi 3 disegni. Per rendere più giocosa l’attività, ho eliminato tutti i nomi lasciando un testo a buchi. Hanno percepito che senza questi non avrebbero potuto disegnare.
La storia realizzata è stata riscritta dai bambini al computer e alcuni in difficoltà d’apprendimento hanno utilizzato il programma compensativo Super Quaderno.
Grazie all’uso della LIM la storia è stata arricchita da suoni e rumori consoni alla descrizione della loro produzione, coinvolgendoli con maggiore emotività.
Ho dato alcune indicazioni per rendervi partecipi delle fatiche dei vostri bambini e poter condividere questa bella esperienza con altri docenti che lo desiderino.
Maestra Ale

E' stata per noi una nuova esperienza, abbiamo lavorato molto ma ci siamo anche divertiti tanto!!!
Aspettiamo i vostri commenti!

Clicca QUI

Gli alunni della classe seconda della Scuola Primaria Papa giovanni XXIII di Pietra Ligure.

Permalink

17.03.11

Permalink 21:42:24, Categorie: Imparare a studiare, recupero assenza, Dislessia  

Ancora ORTOGRAFIA

Un altro programmino e diventerete i miei campioni e campionesse :-)

Un abbraccio
maestra Ale

Permalink
Permalink 21:28:04, Categorie: Imparare a studiare, recupero assenza, Dislessia  

ORTOGRAFIA CON UN CLIC

Vi consiglio di allenarvi con questi programmini sulle vostre difficoltà ortografiche :-)

Buona vacanza :-)
maestra Ale

Permalink

29.01.11

Permalink 13:16:09, Categorie: I nostri lavori, Imparare a studiare  

I GIORNI DELLA MERLA: 29-30-31 Gennaio

 

Secondo la leggenda, il 29 gennaio rappresenta il mese di dicembre (che infatti  e’ stato nevoso) , il 30 gennaio e’ come sara’ febbraio e il 31 invece e’ come sara’ marzo. Se i Giorni della Merla sono freddi la primavera sarà bella, se sono caldi la Primavera arrivera’ tardi.
I tre giorni della merla sono considerati, da noi, i giorni più freddi dell’ anno. 
Le leggende intorno a questa tradizione sono molte.
Ve ne racconto una e chi la leggerà la racconterà a sua volta ai compagni. D’accordo?
Per ripararsi dal gran freddo, una merla e i suoi piccini, in origine bianchi, si rifugiarono dentro un comignolo, dal quale emersero il 1º febbraio, tutti neri a causa della fuliggine.
Da quel giorno tutti i merli furono neri.
Permalink

19.01.11

Permalink 13:41:56, Categorie: I nostri lavori, Imparare a studiare  

Attività alla LIM

Questa mattina con il supporto delle maestre Mariella e Luciana, abbiamo costruito insieme la mappa alla LIM e riportandola, più completa, sui quaderni. Le informazioni sono state suggerite dalla maestra Mariella perchè descrivevamo il suo bel cagnolino, recuperando la foto dal suo spazio in Facebook ;-) 
Chi non possiede animali, potrà descrivere quello di un familiare, di un amico, di un vicino...
Il testo lo dovrete svolgere per lunedì!
Chi desiderasse salvare e stampare questa mappa: tasto destro del mouse sopra l'immagine
Un bacione,
maestra Ale

Permalink

27.12.10

Permalink 13:04:33, Categorie: Compiti, Novità, Imparare a studiare  

NUOVO BLOG

Digitate " alessandra chiaretta in canalescuola " l'indirizzo esatto è http://alessandrachiaretta.wordpress.com/ e vi troverete nel mio nuovo blog dedicato esclusivamente a software e link utili per un apprendimento dinamico e coinvolgente.
Maestra Ale

Permalink

20.08.10

Permalink 21:18:01, Categorie: Compiti, Imparare a studiare  

ALLENIAMOCI...

Dal sito di una mia carissima collega vi linko dove allenarvi ;-)

http://www.maestrantonella.it/DSA/materiali_download/spoonerismo%201.2/spoonerismo1.2.html

 

Permalink

08.03.10

Workshop dislessia

primo Workshop: dal 31 marzo al 2 aprile 2010
secondo Workshop: dal 21 al 23 maggio 2010

Castelbasso, Bresimo (TN) - Val di Non - Trentino

Canalescuola organizza un incontro di 3 giorni nella magnifica cornice dei boschi della Val di Non nel centro di Castelbasso per confrontarsi, condividere e risolvere dubbi, difficoltà, strategie, problemi tecnici e idee nell’ambito dello studio a casa e a scuola.
Un’occasione per condividere le esperienze di genitori, bambini e ragazzi.
Un’occasione per aggiornarsi e scambiarsi nuove produzioni didattiche, materiali e strategie.
Un’occasione per continuare a crescere imparando.
Il Workshop promuove attività laboratoriali finalizzate al sostegno e alla valorizzazione delle abilità dei ragazzi con DSA.


Chi può partecipare al Workshop?

Il workshop è aperto a tutti i ragazzi e le ragazze con Disturbi Specifici dell’Apprendimento che hanno frequentato un Campus “ Digital Summer Adventure ” o un laboratorio “ Aiutami a fare da solo ” con Canalescuola. Possono partecipare al Workshop anche coloro che hanno frequentato un Campus o un corso sull’uso degli strumenti compensativi presso altre agenzie formative. Non ci sono limiti o vincoli di età: tutti hanno qualcosa da insegnare o imparare!

Perché partecipare al Workshop?
Il workshop è una situazione molto pratica e operativa, daremo molto spazio al fare. Negli incontri organizzati cercheremo di risolvere problemi tecnici legati all’uso degli strumenti compensativi e ne approfondiremo l’uso. Cercheremo di risolvere dubbi e difficoltà legati al metodo di studio. Daremo supporto in vista agli esami di fine anno scolastico. Ragazzi e genitori si potranno rincontrare per tenere saldi i legami instaurati nei Campus o nei laboratori oppure faranno amicizia con altri ragazzi e genitori.

Quando:
Gli incontri previsti sono 2: il primo incontro è dal 31 marzo al 2 aprile il secondo incontro è dal 21 maggio al 23 maggio. I due Workshop saranno attivati solo al raggiungimento di minimo 20 iscritti (genitori e ragazzi).

Costo e Iscrizione:
Per tutte le attività, il vitto e l’alloggio è previsto un contributo a persona a notte di 50€ iva inclusa.
Per l'iscrizione al "Remind your Campus?" di Castelbasso clicca qui per scaricare la domanda d'iscrizione e mandala per e-mail a: info@canalescuola.it o per FAX 0471979580.
Attenzione: i posti disponibili sono solo 35-40 quindi affrettatevi! Eventuali selezioni saranno fatte solo sulla base della rapidità dell’invio della domanda di partecipazione.

Possono partecipare anche i genitori?
Sì. Sarà organizzato un laboratorio anche per i genitori. Se le iscrizioni saranno molte si potrà pernottare in un albergo della zona.
Vi comunicheremo eventuali costi aggiuntivi.

Cosa portare con sé:
Portate le vostre idee, le vostre problematiche. I vostri computer con gli strumenti compensativi. Una chiavetta USB Un paio di cuffie I materiali che avete sviluppato con il computer. In particolare le vostre mappe, i software o i link Internet che avete “scoperto” o che usate per fare meno fatica. Abbigliamento da montagna e qualche indumento pesante perché in montagna fa sempre un po' fresco!!

Il programma:
Primo giorno:
-arrivo entro l’ora di cena (ore 19.00)
-cena assieme
-incontro di gruppo prima di andare a riposare
Secondo giorno:
-laboratorio per tutto il mattino
-pranzo
-gita o escursione in montagna
-per chi ha voglia ancora un po’ di laboratorio
-incontro di gruppo prima di andare a riposare
Terzo giorno:
-laboratorio per tutto il mattino
-pranzo
-gita o escursione in montagna
-partenze

Come arrivare a Castelbasso?
Visita il sito di Castelbasso al link: http://www.castelbasso.com
Queste le indicazioni:
-uscita dell’autostrada Brennero/Modena casello di Mezzocorona
-prendere indicazioni per Val di Non direzione Cles
-a Cles seguire per Livo
-a Livo seguire per Bresimo
-a Bresimo arrivare fino alla frazione Fontana Nuova (centro principale di Bresimo) e fermarsi nella piazza del Comune dietro alla chiesa, troverete personale che vi accompagnerà a Castelbasso.
Non essendo possibile portare la macchina fino al centro di Castelbasso, l’incontro è nella piazza principale di Bresimo (dietro la chiesa, davanti al Comune). Da lì si salirà con i mezzi messi a disposizione da Canalescuola.  

Lo staff:
Coordinamento: dott. Emil Girardi
Docenti:
Davide La Rocca
Alessandra Chiaretta
Cristina Fusto
Maurizio Girardi
Luca Passarella

Segreteria organizzativa:
Emil Girardi cell. 3287248537
Canalescuola Soc. Coop.
Via Wolkenstein 6
39100 Bolzano
Tel. 0471979580
Fax 0471979580
E-mail: info@canalescuola.it

Permalink

25.09.09

Permalink 14:46:21, Categorie: Novità, AVVISI, Imparare a studiare  

Laboratorio x DSA

 
Da sabato 29 agosto 2009 si conferma la riapertura per il secondo anno del laboratorio finalese dopo il grande risultato ottenuto nello scorso anno scolastico con oltre 30 corsi attivati. Gli iscritti hanno potuto constatare che il nome dato al laboratorio “ Aiutami a fare da solo” è confacente alle aspettative: bambini e ragazzi acquisiscono metodologie e usano gli strumenti tecnologici per aggiarare le loro difficoltà con una considerevole trasposizione sulla loro autostima e sul "piacere di studiare". Il personale operatore del centro, con professionalità e simpatia, è a disposizione per qualsiasi chiarimento e per appuntamenti informativi.
Permalink

07.01.09

Permalink 21:24:27, Categorie: Novità, Imparare a studiare  

CLICCO E MI DIVERTO... PER GIOCARE INSIEME!

Permalink

25.11.08

Permalink 21:59:28, Categorie: AVVISI, Imparare a studiare  

ROMA ANTICA IN 3D

Cari frequentatori di questo blog, su www.tecnologieducative.it nella home page è stato segnalato che Google mette a disposizione, in Google Earth, una deliziosa ricostruzione in 3D di Roma antica. Potrete volare, esplorare, visitare e scoprire la città di Roma come appariva nel 320 d.C.
Cosa aspettate a cliccare su questo link http://earth.google.com/rome/ ?
A scuola, i miei alunni   hanno iniziato  ad esplorarla...
Buon volo a tutti!
Maestra Alessandra

 

Permalink

02.01.08

Permalink 21:47:28, Categorie: I nostri lavori, Imparare a studiare  

MAPPA TESTO DESCRITTIVO

In classe abbiamo elaborato manualmente la mappa sul testo descrittivo; a casa, usando il software SUPERMAPPEcome referente e formatrice di Canalescuola, ho potuto giocare e manipolarla con il pc.
Appena rientreremo dalle vacanze natalizie, ve lo farò provare... è davvero fantastico e divertente... Ha tantissime funzioni tra le quali ascoltare ciò che costruiamo grazie alla sintesi vocale (è la tecnica per la riproduzione artificiale della voce umana!). Allora, vi aspetto per divertirci insieme...
Mi mancate tanto, un abbraccio !
Maestra Alessandra

 

                                                                                            

Permalink

21.10.07

Permalink 00:19:23, Categorie: Genitori, Imparare a studiare  

X RICERCHE SCOLASTICHE

http://www.ricerchemaestre.it/index.htm  è un motore di ricerca per bambini, genitori e maestri che seleziona siti scelti da esperti insegnanti della  Scuola Primaria.  Si possono trovare risorse scolastiche per la scuola elementare e navigare all'interno di siti adatti a bambini dai 3 ai 12 anni, cercando contenuti educativi e di svago.

Il Web per la Scuola Primaria

La ricerca  è immediata ed efficace. Il motore di Google Co-Op va dritto al bersaglio!!!

Per  studenti di età maggiore, invece, è

Educity il motore di ricerca per la scuola

cerca  solo  siti approvati da un team di professori delle  scuole italiane.

Ritengo siano due strumenti di lavoro ideali per studenti e insegnanti. Gli studenti hanno finalmente un vasto portafoglio di siti sicuri da sfruttare per le loro ricerche, mentre gli insegnanti possono indirizzarli con facilità all'interno di questo universo ed hanno finalmente la possibilità di consigliare, senza sorprese, un sito di ricerche in Internet per i compiti a casa. Tutto il resto rimane fuori...
Sicurezza e dispendio di energie sono prioritari ai nostri studenti!!! 
Cosa ne pensate?
Maestra Alessandra

Permalink

01.05.07

Ed.alla sessualità: metariflessione

Abbiamo concluso l'attività con una metariflessione del percorso effettuato.
Avete costruito insieme due
significative mappe scaturite da un'attenta autoanalisi e autoriflessione.
Avete dimostrato di aver compreso e "fatte vostre" le conoscenze acquisite e pertanto di essere stati capaci di seguire con interesse e partecipazione un'attività non facile.
Sono proprio soddisfatta di tutti voi  , piccoli CAMPIONI   e CAMPIONESSE !
 
Maestra Alessandra

Permalink

25.02.07

Permalink 00:17:18, Categorie: I nostri lavori, Imparare a studiare  

Riflettiamo sulla lingua

Ho presentato ai miei alunni la  mappa delle parti del discorso in quanto man mano che se ne presenta l'occasione la analizziamo.
Spero possa essere utile da tenere sott'occhio
Maestra Alessandra
 

Permalink

08.01.07

Permalink 21:28:01, Categorie: Imparare a studiare, Dislessia  

LE IMMAGINI AIUTANO A RICORDARE!!!

Oggi, rientro dalle vacanze natalizie, vi ho proposto questa scheda come semplice verifica in quanto ritengo che le immagini aiutino  a ricordare, siano di stimolo ad affrontare altri contenuti e perchè so che vi piace molto colorare .

Spero  , quindi, che possa essere utile ad altri bambini  che come voi si divertono a verificare ciò che sanno.
A domani, ciao
maestra Alessandra

Permalink

29.09.06

Permalink 22:56:06, Categorie: I nostri lavori, Imparare a studiare  

La nostra prima mappa

Ecco le mappe mentali che abbiamo scelto di Storia inerente le FONTI : i nostri compagni Camilla e Luca sono stati BRAVISSIMI!
La prossima volta, toccherà a un altro di noi.

Gli alunni di terza A

Permalink

27.09.06

Permalink 15:41:50, Categorie: Genitori, Imparare a studiare  

Studiare con le mappe


Il “saper studiare” presuppone la padronanza di diverse abilità: leggere, comprendere, individuare le informazioni principali e quelle “di contorno”, sintetizzarle, prendere appunti e ricostruire mentalmente  quanto studiato in sequenza, o comunque seguendo un filo logico.

Un efficace strumento, che ho potuto sperimentare di persona nel corso degli anni e far sperimentare ai miei alunni , è la MAPPA MENTALE che, come tutte le tabelle, i grafici, i diagrammi… ha la prerogativa di sintetizzare tutto ciò che occorre in una sola pagina e permette l’individuazione delle informazioni a colpo d’occhio, con l’ulteriore vantaggio di “disegnare” sulla carta il corso del pensiero, così come si forma nella nostra mente e con la possibilità di approfondire e sviluppare in ogni momento l’argomento, aggiungendo nuovi “rami”.
Se questo strumento si rivela assai utile per ogni alunno ed applicabile ad ogni contesto, risulta particolarmente efficace per i bambini in difficoltà (dislessici, ...) per i quali  sarà l’insegnante o il genitore ad intervenire attivamente nella costruzione della mappa.

In questo periodo, essendo in classe terza-scuola primaria e avvicinandoci al mondo-reale , affrontiamo la costruzione della mappa mentale come primo approccio al metodo di studio.
Questi i passaggi: 
 mettiamo al centro l’argomento in un ovale;
aggiungiamo i rami principali “a raggiera” attorno all’ovale che terminino in  rettangoli contenenti le idee principali;
ogni rettangolo può essere sviluppato aggiungendo rami secondari (che possono proseguire    all’infinito a seconda di quanto sappiamo o abbiamo appreso);
possiamo aggiungere alla nostra mappa dei colori per diversificare le informazioni principali e quelle secondarie correlate, disegni, simboli ...;
possiamo utilizzare anche il pc con il programma MIND MANAGER o semplicemente usando Paint, Word,...
possiamo utilizzare la mappa mentale in ogni contesto: matematica, italiano, storia, scienze, geografia...

Appena avremo terminato la costruzione della nostra prima mappa sceglieremo,  insieme, la più precisa e completa per inserirla nel blog, a disposizione di altri bambini.

Permalink

21.09.06

Permalink 22:55:12, Categorie: Genitori, Imparare a studiare  

... un percorso che parte da lontano
(dalla scuola dell’infanzia alla scuola secondaria... e oltre!)
tratto da Tix Trivella

Studiare è:

  1. CONOSCERE E COMPRENDERE: osservare, manipolare, scoprire, provare, sperimentare, capire, riflettere, approfondire, leggere, imparare dagli altri

  2. MEMORIZZARE: ricordare, ripetere, riprovare, rifare, rileggere, esercitare, esercitarsi (perché dimenticare è come "non sapere")
  1. COLLEGARE LE CONOSCENZE: approfondire i concetti, scoprire i legami e i collegamenti fra le conoscenze, crearne di nuovi, costruire mappe di concetti
  2. SAPER SPIEGARE: ripetere, raccontare, relazionare, parlare, scrivere, comunicare, riferire, discutere e analizzare con gli altri
  3. SAPER FARE: mettere in pratica, provare, riprovare, eseguire, esercitarsi, costruire, usare, osare, imparare la tecnica, operare, realizzare

Per poter attuare questi 5 importantissimi punti, noi-scuola e voi-famiglia viaggeremo, come sempre , sullo stesso vagone O.k.?  Nei prossimi post, vi spiegheremo in che cosa e come interverremo al fine di rendere significativo e piacevole anche questo terzo anno INSIEME!

Permalink

Aprile 2014
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
<<  <   >  >>
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        

Diario di bordo della classe e ... non solo!

Questo blog... per informare, educare, diffondere cultura e comunicare. "L'apprendimento e' un processo che dipende dal contesto, dalle interazioni sociali e dalla collaborazione". Maestra Chiaretta

Cerca

Altro

Syndicate questo blog

XML Che cos'?

powered by
b2evolution